Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 3,99
include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Profondo Sud: Storie dal profondo Sud americano per capire la lotta dei neri per la conquista dei diritti civili - Teatro documentario (Fuoridallequinte) di [Mereu, Francesca]
Annuncio applicazione Kindle

Profondo Sud: Storie dal profondo Sud americano per capire la lotta dei neri per la conquista dei diritti civili - Teatro documentario (Fuoridallequinte) Formato Kindle

5.0 su 5 stelle 6 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 3,99
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 8,00

Lunghezza: 64 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Due opere teatrali ambientate nel profondo Sud americano che raccontano, attraverso testimonianze di personaggi veri, la schiavitù, la segregazione, e la dura lotta dei neri per la conquista dei diritti civili.
La Musica del Diavolo lo fa attraverso la storia del blues, la musica testimone di proteste e violenze razziali. Un ritmo nato nei campi di cotone che ha rivoluzionato il panorama musicale americano e non solo.
The Magic City è invece la storia di Birmingham, la città dell’Alabama che Martin Luther King ha chiamato «la più segregata d’America». Qui negli anni Sessanta sono iniziate le manifestazioni pacifiche dei neri che hanno costretto l’America ad approvare leggi che bandiscono ogni tipo di discriminazione.
Nelle sue opere, ispirate al teatro documentario, Francesca Mereu porta il lettore e lo spettatore a scoprire, attraverso le emozioni dei protagonisti, la bellezza e le infinite contraddizioni di questa parte d’America.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 802 KB
  • Lunghezza stampa: 64
  • Editore: Edizioni Esordienti E-book (24 aprile 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01EQPBUTO
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 5.0 su 5 stelle 6 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #109.932 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?
    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

5.0 su 5 stelle
5 stelle
6
4 stelle
0
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 6 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Francesca Mereu ha iniziato la carriera di giornalista nella Russia dei primi anni Novanta. È stata corrispondente da Mosca e dalle Nazioni Unite per la radio americana Radio Free Europe/Radio Liberty, e ha trascorso sei anni al “The Moscow Times”, per il quale si è occupata di giornalismo investigativo coprendo la politica interna e i servizi di sicurezza russi. I suoi reportage da Mosca sono stati pubblicati dall’ “International Herald Tribune”, dal “The New York Times” e da numerosi giornali italiani. È autrice del libro “L’Amico Putin. L’invenzione della dittatura democratica” (Aliberti Editore, 2011) e di diverse opere teatrali. Nel 2011 si è trasferita nel profondo Sud americano e ha iniziato a scrivere di musica e di diritti civili. Da questa esperienza sono nate le opere teatrali pubblicate dalla EEE.

********

Difficile recensire un testo teatrale; lo è, soprattutto, quando non hai assistito allo spettacolo. È difficile recensire un testo come: “Profondo Sud - Storie dal profondo Sud americano per capire la lotta dei neri per la conquista dei diritti civili”. Difficile sì, ma molto stimolante. In primis per me. Mi piace scoprire gli argomenti che ancora non conosco. Mi piace scoprirlo, soprattutto, attraverso le parole di chi, al contrario di me, li conosce molto bene e, altrettanto bene, li sa raccontare, anche perché li ha vissuti, ci è “stato dentro”, li ha “respirati”.
Francesca Mereu lo ha fatto egregiamente. Ci ha raccontato, attraverso testimonianze di personaggi veri, la schiavitù, la segregazione e la dura lotta dei neri per la conquista dei diritti civili.
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Questo testo di Teatro documentario (come indica l’autrice) ha come tema il SUD degli USA; è ricco di moltissime suggestioni e ha più registri. E’ godibile per moltissimi aspetti. Lontano dai testi teatrali “sovra recitati” e dagli allestimenti che trovo un po’ barocchi. E’ portatore di una idea di teatro nuovo, fresco, ricco di contaminazioni riuscendo felicemente a mescolare musica, letteratura, bio e informazione
Niente di quello che vi è scritto è superfluo e si sente benissimo che l’autrice ama il tema. Infatti trovo abbia fatto un lavoro di ricerca e di informazione speciale e prezioso. Il sud degli USA, la sua musica -così profondamente intrisa della cultura “nera” rivive storicamente e teatralmente così come viene denunciato che i musicisti di colore hanno dato un contributo alla musica moderna popolare senza mai averne il giusto merito anche economicamente parlando.
Il testo è altresì netto e asciutto nella narrazione di una integrazione razziale e di una parità -che noi europei abbiamo dato per decenni come scontata- che all’epoca non ha messo radici profonde o addirittura non c’è mai stata.
Questa verità è evidente anche oggi dopo i devastanti episodi di violenza della polizia -a stragrande maggioranza bianca- nei confronti della gente di colore.
Formalmente impeccabile, veritiero e con una calma nel racconto spiazzante.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Due opere teatrali coinvolgenti e appassionate raccontano la lotta dei neri per la conquista dei diritti civili attraverso la storia del blues e dei luoghi che ne hanno tradotto in parole e musica il sudore, il sangue e la rabbia. La "musica del diavolo" diventa strumento di resistenza e di emancipazione per gli africani che a partire dal XVI secolo vengono deportati in massa per lavorare come schiavi nelle piantagioni e nei cantieri del Sud americano. Unico mezzo per affermare la propria identità e per rivendicare quella dignità di esseri umani negata dai bianchi. Nel libro, questo genere musicale diventa rivoluzione non violenta che rinnova profondamente il panorama musicale mondiale e sostiene le proteste dei neri contro le discriminazioni nella magica e contradditoria Birmingham, la "città più segregata d'America", come in tutto il Sud. Quanto è profondo il Sud? La risposta è nei volti scavati dei protagonisti, nelle loro voci, nelle chitarre dei grandi bluesman divenute memoria e grido di libertà che non può assopirsi. Due storie da leggere e da immaginare per emozionarsi e per riflettere. Una piacevole mescolanza di parole e vita, di poesia e verità.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover