Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 2,99
include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Profumo d'Ottobre. Un autunno di ricordi di [Caravante, Annalisa]
Annuncio applicazione Kindle

Profumo d'Ottobre. Un autunno di ricordi Formato Kindle

4.8 su 5 stelle 6 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 2,99

Lunghezza: 432 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

È l'alba della seconda guerra mondiale, l'adolescente Claudia resta orfana e unica ereditiera del patrimonio di famiglia. L'arrivista e spietato zio Alberto la rinchiude in un istituto scolastico che agli occhi della giovane appare come una prigione, dove bisogna rispettare regole e orari. Tutto è triste, buio e troppo silenzioso intorno a lei, come la sua vita, quando incontra Vanni, prestante scugnizzo napoletano, solare, bello ma... Per Claudia è subito amore, passionale e travolgente, ostacolato da alterne vicende e dall'amica/rivale Benedetta. Sarà la guerra a spezzare le catene, a mostrare la labilità della vita, a rendere necessaria la ricerca di un senso a tutto, tra la morte, gli addii, i ritorni e le speranze. Sangue e polvere su una terra, Napoli, che, solare e irrequieta, crollerà insieme ai suoi palazzi, insieme ai suoi figli: vittime, eroi, carnefici... in quegli anni cupi per tutto il mondo: "...anni in cui io e i miei amici eravamo giovani e lo avevamo dimenticato.".

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1822 KB
  • Lunghezza stampa: 379
  • Editore: Youcanprint (25 luglio 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01J4TA2TG
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.8 su 5 stelle 6 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #33.520 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.8 su 5 stelle
5 stelle
5
4 stelle
1
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 6 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Di Angel il 14 giugno 2017
Formato: Formato Kindle
Storie d’amore di altri tempi. Così l’autrice Annalisa Caravante, dipinge i legami tra i personaggi del romanzo dal titolo Profumo d’Ottobre, che ha per sfondo, lo spietato scenario della guerra. Il secondo conflitto mondiale è iniziato e non risparmia la nostra bella penisola. A farne le spese, saranno anche i protagonisti della nostra storia, che dovranno rinunciare alle loro vite agiate per assecondare i bisogni di amore libero e incondizionato.
L’evoluzione di un amore che sembra destinato a non aver fine, rappresenta solo la punta di un iceberg che sovrasta i duri e lunghi tentativi di repressione a una sottomissione non voluta, in una guerra che ha raso al suolo il bel paese. La scrittrice, racconta le vicende e gli amori passionali dei protagonisti, senza però trascurare i dettagli delle barbarie che la tragica situazione mostra. La guerra lascia sempre un vuoto dentro, e Claudia, Vanni e tutti i loro amici, abbandoneranno per sempre le loro frivole esistenze, per confrontarsi con una realtà che vedrà crescere in loro la consapevolezza di un punto di non ritorno, in ciascuna delle loro vite.
Ambientato in una Napoli devastata dal conflitto mondiale, il romanzo ci mostra in maniera fortemente ostentata, quella capacità dei popoli italici, di sorridere anche dinanzi alla più cupa delle piaghe. Il modo in cui, tutti i personaggi della storia, riescono a esorcizzare la paura della morte, è un chiaro segnale di quanto fosse combattiva e inarrendevole la gente di allora che pur camminando a piedi scalzi sulle macerie, cercava sempre un motivo per danzare.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Inizierò questa recensione citando un verso di una canzone di Pino Daniele:
“Napule è mille culure, Napule è mille paure
Napule è a voce de’ creature che saglie chianu chianu
E tu sai ca nun si sule”
Non sono napoletana, ma ciò che ho trovato in questo romanzo mi ha fatto rivivere le sensazioni di un luogo che ho spesso frequentato e visitato, e mi ha riportato ai sapori, ai profumi, ai colori e alle emozioni di una città che soffre ,che vive, che ama e anche nella sofferenza e nel dolore sa essere felice e fiera di se stessa.
Il romanzo mi ha coinvolta subito, con la giovanissima e ribelle Claudia: una ragazzina che troppo giovane ha perso i suoi genitori e che viene rinchiusa da uno zio arrivista in un istituto fino al raggiungimento della maggiore età. Claudia aveva un padre che l’aveva allevata libera, e ritrovarsi rinchiusa in quell’istituto una volta divenuta un’orfana ereditiera è davvero una prigionia. Ha un bel caratterino Claudia, con quell’adolescenziale ribellione, con quel dolore che ha vivo dentro ma che non le toglie mai l’ultima parola, una ragazzina come tante che si ritrova ad affrontare una vita destinata a poche. Sa che dovrà aspettare, che ci vorrà tempo, ma che appena avrà raggiunto l’età giusta potrà riprendersi tutto cio che le spetta.
Gli eventi già difficili che travolgono questa ragazza si svolgono durante un periodo molto difficile per il paese: la seconda guerra mondiale. L’aurtrice, in maniera molto accurata, ci propone le nozioni storiche necessarie per comprendere le dinamiche e gli espedienti di un periodo cosi difficile.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Appena terminato di leggere, avidamente, come oramai d'abitudine, Profumo d'Ottobre di Annalisa Caravante. All'alba della seconda guerra mondiale, la giovane Claudia si appresta a vivere gli anni più dolorosi e intensi della sua giovane vita. Le sue vicende si intrecciano con quelle di altri affascinanti protagonisti: l'amica/rivale Benedetta, il donnaiolo Vanni, il buon e saggio Carmine, il cugino Marcello e l'apparentemente innocuo Maurizio. Ognuno di loro subirà l'influenza nefasta della guerra e le conseguenze delle loro scelte, graveranno sulle loro esistenze, segnandone irrimediabilmente i destini. Questa è una storia in cui cadi letteralmente dentro, tanto da soffrirne. Ti innamori con la piccola Claudia e patisci con lei le prime pene d'amore. Sognante la insegui nelle sue fughe azzardate e vorresti proteggerla da tutti e tutto; dalla sofferenza per le troppe ingiustizie e per le gravi perdite che subisce, dall'ingrato zio fascista, dai pericoli che rischiano di spezzare i suoi sogni, dai troppi abomini che gettano un velo scuro sulla sua innocenza. E segui con apprensione anche le sorti degli amici, a cui, nonostante non siano immuni da errori più o meno gravi, ti affezioni. Perché la guerra è un mostro che si nutre di odio e sangue, che ti affama, che ti ammazza tra i vicoli all'improvviso e non puoi davvero permetterti il lusso di giudicare nessuno. La guerra è sporca e spesso ti strappa l'anima, ti imbruttisce dentro e fuori e ti fa male. Molto male. Ma è capace anche di tirare fuori il meglio dalle persone: l'amicizia, la solidarietà, l'altruismo, lo spirito nazionalistico, la fede.Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover