Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 0,99

Risparmia EUR 7,51 (88%)

include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

REPERTO OCCASIONALE: L'autismo visto dall'autismo di [Papa, Gianni]
Annuncio applicazione Kindle

REPERTO OCCASIONALE: L'autismo visto dall'autismo Formato Kindle

4.7 su 5 stelle 35 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 0,99
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 8,50

Lunghezza: 150 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Due genitori si accorgono che il loro primo figlio è autistico. Comincia una lenta discesa nell'inferno della riabilitazione dall'autismo, dei medici impreparati e sbruffoni, delle psicologhe agghiaccianti, delle persone normali orripilanti, degli esperti, degli analisti del comportamento.

Un campionario umano bellissimo, visto dagli occhi dello stesso bambino disabile, che non è mai stato così abile.

Un romanzo straziante, incredibile, forsennato come una bestemmia.

L'autismo come non lo ha mai raccontato nessuno!

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1475 KB
  • Lunghezza stampa: 150
  • Editore: Giovanni Papa (18 ottobre 2013)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00G0PI9XY
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.7 su 5 stelle 35 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #1.115 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Recensioni clienti

4.7 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Reperto occasionale è un libro-verità, ci racconta la storia di un bambino autistico nel suo periodo evolutivo.
È un’autobiografia atipica dove l’autore non è interprete, ma racconta in prima persona la storia di sé con gli occhi di chi lo guarda.
Gianni Papa amplifica, come fosse una cassa acustica, la voce interiore dell’interprete principale: un bambino autistico che descrive la strada percorsa dalla sua famiglia attraverso l’esperienza della difficile crescita.
I personaggi principali non hanno nome. La famiglia è una come molte in Italia, abbandonate nel vuoto normativo e assistenziale, costrette a imparare sperimentando, e a volte sbagliando, come curare e risolvere i disagi derivanti da una situazione che li pone fuori da quella che comunemente si definisce “normalità”.
L’interprete è IO: il bambino autistico, il papà è PAPA’, la mamma è MAMMA il fratellino è IL BAMBINO PICCOLO CON I CAPELLI ROSSI. Solo la giostra dei personaggi che girano intorno alla famiglia ha un nome e a volte anche un cognome, così troviamo nonna Cinzia, nonna Katia, nonno Francesco, zio Fbio, l’insegnate…, l’educatrice…, Il dottor…, il fisioterapista…., la psicologa…, ecc. ecc.
In questo libro Gianni Papa ha saputo interpretare in modo credibile il pensiero del bambino dando voce al “bambino che non sa parlare (anche se sa parlare)”. Un bambino che osserva il mondo intorno a sé e che, come tutti i bambini, non può capire fino in fondo il significato degli atteggiamenti dei grandi. Un bambino che, nella drammaticità del suo essere, si racconta con leggerezza ed estrema semplicità come solo i bambini sanno fare.
Ulteriori informazioni ›
Commento 6 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Gianni Papa racconta con mano felice il dramma delle famiglie con un bambino non normo-tipico, dove il dramma non è il bambino autistico, ma l'inadeguatezza dei terapisti, della scuola e delle istituzioni. Purtroppo le famiglie in questione spesso incontrano persone totalmente impreparate che invece di fare una seria riflessione sul loro inutile operato, sono anche capaci di farsi pagare l'IVA sulla parcella. Così i genitori che ne hanno la possibilità si mettono a studiare per aiutare i figli e a girare in cerca di un operatore che viva come missione questo lavoro e che prenda ogni bambino per quello che è ovvero come un essere unico ed irripetibile.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Un libro per chi vuole addentrarsi nella realtà dell'autismo senza le sdolcinature e le falsità alle quale ci hanno abituato i media. Un libro-verità, finalmente, che narra l'odissea che deve affrontare una famiglia alle prese con l'autismo, quello vero, quello più devastante e in grado di destabilizzare la vita di una famiglia che deve combattere con i medici e con le istituzioni. Fa piacere che ci siano genitori capaci e coraggiosi che non danno in pasto al grande pubblico l'autismo miracolistico con finale a lieto fine, perchè l'autismo non è una favoletta con le fate, i maghi e i miracoli. Perchè l'autismo è sofferenza e amore sconfinato per questi figli privati per sempre di una vita normale. E ci vuole coraggio a non lasciarsi tentare dalla voglia di fare i genitori splendidi che operano miracoli, ma abbastanza umili da ammettere che la guerra con l'autismo è una guerra persa, anche se si possono vincere tante battaglie.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Germano Dalcielo RECENSORE TOP 500VOCE VINE il 21 luglio 2016
Formato: Formato Kindle
Un bimbo autistico viene operato al cervello per un cavernoma al lobo temporale da un rinomato neurochirurgo di Firenze. La situazione familiare, già precaria, si incrina definitivamente e i genitori del bambino finiscono per lasciarsi.
E' una storia semplice eppure pregna e significativa, scritta cercando di riprodurre il linguaggio di un bimbo autistico, e in questo è senz'altro ammirevole lo sforzo dell'autore.
E' un romanzo breve, si legge velocemente anche grazie alla scorrevolezza e alla dinamicità delle scene e dei dialoghi.
Lo consiglio, è tutt'altro che banale e soprattutto scevro da intenti buonisti.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Non è evidente il confine tra la narrativa e la storia vera, ma non importa, il libro è veloce, piacevole, fa riflettere, a tratti commuove, da un piacevole senso di malinconia
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Quanto sia un libro autobiografico o un vero romanzo poco importa; la cosa più sorprendente del libro e' la soggettiva del bambino autistico in cui, senza soluzione di continuità, si passa dal credere che sia veramente lui a raccontarci la storia al riconoscere l'autore che compie l'immane sforzo di guardare il mondo con gli occhi e la mente del bambino.

In questo apparente limite, l'autore ci racconta tutto dell'autismo, di questo dialogo incompiuto tra padre e figlio, di quanto gli adulti, buoni e cattivi, possano essere ancora più' buffi e limitati quando circondano un individuo diverso.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
«Ci siamo peeersi!»
Una delle frasi ricorrenti in questo romanzo, stereotipo ed etichetta, al tempo stesso, del tema trattato. Il romanzo narra la storia di una coppia di genitori che si perde nell'autismo del proprio figlio, e, al contempo la storia dal punto di vista del bambino autistico a cui risulta “strano” lo smarrimento di chi da fuori cerca di fargli fare cose che vanno contro le logiche della sua natura e del suo mondo. Ed è proprio lui, il piccolo protagonista a mostrarci il suo mondo.
Attraverso la sua prospettiva assistiamo al crollo delle mura della fatiscente casa oramai icona sbiadita del voto matrimoniale dei suoi genitori; conosciamo le iniquità della burocrazia e dell’ assistenza sanitaria inadeguata e scarsa; osserviamo da vicino il vero volto di alcuni grandi luminari della scienza, che di grande, più della fama, dimostrano di avere soprattutto l'ego, a dispetto di una sensibilità quasi inesistente.
La narrazione dell’autismo, dal punto di vista dell'autismo (è sempre il bambino a raccontarci ogni cosa), è una trovata geniale da parte dell'autore, che ci fa attraversare un vissuto difficile, con mano ferma e decisa, che non stanca e che si tiene saggiamente al riparo da sentimentalismi e piagnistei.
Consiglio la lettura di questo romanzo a chiunque voglia approfondire le conoscenze delle problematiche legate all’autismo, tanto ai genitori di un figlio autistico, che potranno mettere a fattor comune le proprie esperienze con quelle narrate dall’autore, e che forse grazie a ciò si sentiranno meno soli e incompresi, tanto agli altri genitori che troveranno dei validi spunti di riflessione per arricchire il bagaglio delle conoscenze utili per crescere il proprio figlio.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover