Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 0,99
include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Ragnocosa di [Girola, Alessandro]
Annuncio applicazione Kindle

Ragnocosa Formato Kindle

4.1 su 5 stelle 9 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 0,99

Lunghezza: 65 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

1994, notte di Halloween
Vico Savetta (Oltrepò Pavese)

Rodolfo, Sonia e Mirco sono tre amici tra i sedici e i diciannove anni, annoiati dalla placida, ripetitiva vita di paese. La provincia italiana non pare offrire nulla, né sogni né ambizioni.
Una nottata in cerca di emozioni forti, esplorando le rovine di Rione San Quarto, abbandonato dopo l'esondazione del Ticino del '78, può aiutarli a vincere l'apatia.
Ma è proprio tra le case abbandonate della piccola ghost town che i tre ragazzi scopriranno l'orrore vero, quello atavico, inspiegabile, irrazionale.
Chi sono le cose-ragno che vivono tra gli edifici marcescenti di San Quarto? Perché nessuno a Vico sa della loro esistenza? Cosa contiene il bozzolo che nascondono nello stabile in cui si sono introdotti Rodolfo, Sonia e Mirco?

Ottobre 2015

Sono trascorsi più di vent'anni.
Halloween è alle porte. Due dei tre amici di allora sono tornati a Vico, dopo aver vissuto la loro esistenza adulta altrove, con alterne fortune.
Un gruppo immobiliare locale vuole demolire le rovine del rione per costruire un centro wellness completo di ogni comodità.
E se le ragnocose fossero ancora laggiù?
Come reagirebbero all'invasione del loro territorio?

- - -
Il blog dell'autore: http://alessandrogirola.me

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 279 KB
  • Lunghezza stampa: 65
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Editore: Plutonia Experiment (13 ottobre 2015)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B016MWUEXW
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.1 su 5 stelle 9 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #18.452 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.1 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
La novella di Alessandro Girola segue le orme lasciate da precedenti storie dell'autore milanese , inserite nel ciclo Italia-Dopplenganger , ormai giunto a diversi episodi .
Strane ed oscure leggende che vivono nelle memorie di paesi arroccati sugli appennini o nelle brumose periferie della Valpadana , o piuttosto nei litorali sabbiosi dell'Emilia o della Toscana ... in ognuna di queste storie si riprendono , attualizzandoli e stravolgendoli , i racconti su spettri , demoni , Santi e peccatori di cui l'Italia delle memorie popolari è ricca .
Questa volta siamo ai confini tra metropoli e campagna , nelle brume del Ticino , fiume grande ed antico , che nasconda segreti innominabili e ospiti non sempre raccomandabili ..
In un parallelo con alcuni racconti di H.P.Lovecraft , dove acqua e misteri danno vita a miti antichi ed a rituali segreti , i due protagonisti impareranno amaramente che vi sono cose che è meglio lasciare dove stanno , e non sempre i paesini sonnolenti amano essere risvegliati dalla loro routine noiosa e ripetitiva .
Ottima come al solito la narrazione , editing sicuro e veloce , storia che conferma la bravura ormai ben affermata di uno degli autori più noti del fantastico italiano .
Commento 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Due amici si ritrovano dopo anni, richiamati da qualcosa che non ha mai smesso di tormentarli, per liberarsene in modo definitivo. L'autore dichiara apertamente d'aver voluto scrivere una storia alla It, soltanto che l'ha concentra, asciugandola fino sfarla diventare scattante e rapida. Bella la parte introduttiva, equilibrata e dosata nonostante la stringatezza. Nella seconda parte il macello.
Come sempre il fantastico appoggia su basi molto robuste e razionali, storiche quasi. La proverbiale e affilata precisione della scrittura, sta volta si rilassa un poco, lasciando spazio a qualche apprezzabile, e inconsueto, gorgheggio.
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ragnocosa è da considerarsi un altro capitolo dell'Autore che si svolge in terra nostrana. Esattamente in un piccolo paesello chiamato Vico Savetta nell'oltrepó Pavese. Rodolfo richiamato da Sonia, tenta di svelare il mistero che aveva inconsciamente cancellato, che si cela nelle rovine di Rione San Quarto di cui furono testimoni da adolescenti durante una festività di Halloween, insieme a Mirco ormai lontano dalla loro realtà. Le Ragnocose pare che si aggirino nella piccola frazione fantasma dopo l'inondazione avvenuta nel '78. A distanza di quarant'anni dovranno appurare se la minaccia è reale. Numerose sono le citazioni tra letteratura e cinematografia, in particolare al solitario di Providence. Il lungo racconto è suddiviso in due parti ben distinte. La prima incuriosisce a dismisura il lettore su congetture e ricerche fatte da Sonia sul fenomeno dei Ragnocosa inserendola nel folklore locale, e dall'altro lato tratteggia la squallida vita della cittadina da dove anni or sono sono scappati i tre amici e le successive immancabili vicissitudini personali. La seconda parte totalmente di azione si arricchisce anche del tema fantascientifico, ed è una corsa sfrenata per salvare il salvabile che porterà Rodolfo in un ambiguo centro commerciale svelando e sventando il complotto che si cela fra gli abitanti di Vico Savetta. A costo di essere ripetitivo... Consigliato e da leggere in un unica sessione.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Il Girola scardina una superficie fittizia e labile, riportando alla luce il respiro della terra. Forse fetido. Forse pestilenziale. Un respiro che risulta comunque inebriante e indimenticabile.
Questo respiro diviene, nelle sue mani, una tormenta in grado di sospingerci ininterrottamente per tutta l'opera, arrivando improvvisamente a vergarci innanzi alla follia che si manifestano nella nostra mente con dei passi di lame. Zampe taglienti che torturano con la loro anatomia orrenda.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
I riferimenti al capolavoro di King sono più estetici che sostanziali e la storia della "Ragnocosa" è del tutto originale e prende spunto - come spesso fanno i racconti di Alessandro Girola - dalla quotidianità dei nostri luoghi, dalla cultura e dall'ambiente in cui siamo immersi, dando alla vicenda un aspetto forse ancora più inquietante proprio perché più vicino e identificabile.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover

Dove è il mio ordine?

Spedizioni e resi

Hai bisogno di aiuto?