Scopri Toys Books Cloud Drive Photos Scopri Learn more CE Scopri Scopri Fire Shop Kindle Shop now Scopri Sport

Recensioni clienti

4,2 su 5 stelle
658
4,2 su 5 stelle
Formato: Copertina flessibile|Cambia
Prezzo:8,50 €+ Spedizione gratuita con Amazon Prime
La tua valutazione(Cancella)Vota questo articolo


Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

I PRIMI 100 RECENSORIil 3 novembre 2014
Se qualcuno vi chiede: "Perchè la Terra gira intorno al sole?" e voi rispondete (un pò d'istinto come ho fatto io) "per la Legge di Gravità"...ebbene è arrivato il momento di leggere questo libro, perchè la risposta è sbagliata!
O meglio, è la risposta giusta che avrebbe dato una persona che viveva nell'anno 1914, quindi vuol dire che siete rimasti indietro di 100 anni!!
E la cosa incredibile di questo splendido libriccino è che l'autore è in grado di farci recuperare 100 anni di concetti e di teorie sul Macro e Microcosmo e sulla Natura che ci circonda nel giro di una o due serate, cioè il tempo necessario per leggere queste poche pagine. Poche pagine, vero, ma dense di concetti di Fisica e di Filosofia.....ma....niente paura, perché l'autore, Carlo Rovelli, non usa formule matematiche astratte e concetti che richiedono una laurea in Matematica o Fisica! Il Prof. Rovelli riesce in una impresa quasi impossibile, quella di raccontare le recenti e talvolta recentissime teorie che spiegano la Realtà che ci circonda, sia l'infinitamente grande (il Cosmo, l'Universo) che l'infinitamente piccolo (l'Atomo e le Particelle elementari tipo Quark) in una maniera semplice, ma assolutamente esatta ed elegantemente aderente alle formule matematiche che la dimostrano.
Un libro per tutti, non solo per chi è appassionato alla Scienza o alla Fantascienza, ma per tutti proprio perchè aiuta a capire la realtà quotidiana, la Natura che ci circonda e le leggi che la governano....quindi a capire anche noi stessi!
Impeccabile l'impaginazione elettronica su Kindle da parte della casa editrice Adelphi (da sempre sinonimo di qualità) e, sempre qui su Kindle, bassissimo il prezzo di vendita.
5 stelle, 110 e lode e bacio accademico a Carlo Rovelli per essere stato capace di farmi uscire dalle tenebre dell'ignoranza e avermi fatto intravedere i "Lumi della Ragione" (perchè in fondo in fondo l'Illuminismo deve ancora iniziare, per davvero!)
0Commento| 173 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 14 giugno 2016
Più saggio di un romanzo, più romanzo di un saggio!
Avete presente quando al liceo c'era quel professore bravo che manteneva la vostra attenzione manco fosse Robin Williams in "l'attimo fuggente", con cui 1 ora passata ad ascoltarlo sembrava 10 minuti, e dopo ne veniva un altro che ti faceva addormentare per quanto era noioso?
Ecco: Carlo Rovelli è quel professore bravo.
Leggendo e rileggendo questo piccolo saggio sulla fisica ho capito il potere delle parole, ho capito che una cosa ben scritta avrebbe il potere di fissare nella mente qualsiasi immagine o concetto. Il libriccino tratta di argomenti difficili anche solo a dirli, la legge della relatività, microcosmo (bosoni e quark) e macrocosmo (universo e pianeti) però l'intera lezione sembra una favola che scorre con un semplice rapporto causa-effetto che elimina tutte quelle confusioni accumulate da film, documentari e docenti poco bravi. Ovviamente bisogna precisare che di fisica pura ce n'è poca, il libro è strutturato per i non addetti ai lavori in cui si mischiano meravigliosamente filosofia e scienza accompagnate da considerazioni sull'umanità che proprio non potete perdervi. Per citare Rovelli:"Questa lezione è fatta soprattutto di semplici disegni. Il motivo è che la scienza, prima di essere esperimenti, misure, matematica, deduzioni rigorose, è soprattutto visioni. Il pensiero scientifico si nutre della capacità di vedere le cose in modo diverso da come le vedevamo prima."
#ilprofumodeilibrinuovi
11 commento| 31 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 3 novembre 2014
Al di là dei contenuti, e della splendida esposizione, mi pare un tentativo (riuscitissimo) di sintetizzare e assieme riassumere, la propria esperienza da uomo di scienza, da educatore alla scienza.
Magistrale la leggerezza e l'efficacia. Consigliatissimo
0Commento| 44 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
Mi ha incuriosito vedere questo libro in testa alle classifiche di vendita e così, quando mio un amico si è offerto di prestarmelo, ho risposto subito di sì. Mi chiedevo come facesse a piacere al vasto pubblico un libro che parla di fisica atomica, teoria dei quanti, termodinamica. La risposta è la più naturale: piace perché è scritto benissimo. A volte si ha l’impressione di dover credere per fede alle cose che l’autore spiega e se dovessi dire che ho capito tutto mentirei, ma Rovelli ci fa percepire la grandiosità dell’avventura scientifica dell’ultimo secolo, un’avventura che, per usare le sue parole, “ci ha portato nello stesso tempo a comprende il mondo ma ci ha anche indicato quanto vasto sia ciò che ancora non sappiamo”. Sono solo 84 paginette, ma contengono delle vere perle. Mi piace citarne una. Dopo aver richiamato una pagina in cui Einstein, formulando la teoria dei quanti, inizia il proprio discorso con un “Mi sembra” Rovelli commenta: “Queste righe, semplici e chiare, sono il vero atto di nascita delle teoria dei quanti. Si noti il meraviglioso “mi sembra” iniziale, che ricorda l’”Io penso” con cui Darwin introduce nei suoi taccuini la grande idea che le specie evolvono, o l’”esitazione” di Faraday quando nel suo libro introduce la rivoluzionaria idea di campo elettrico. Il genio esita”
0Commento| 61 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 18 ottobre 2015
Un testo veramente basilare, a tratti banale anche per un semplice appassionato di scienza che non abbia alle spalle un'istruzione scolastica in materia. Tuttavia il (brevissimo) libro trasuda passione ed induce più che altro a riflettere sulle moderne conquiste intellettuali della fisica. Insomma: non è il capolavoro di divulgazione scientifica come molti lo hanno descritto, ma un dignitoso libretto che merita una lettura.
0Commento| 4 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 24 gennaio 2017
Quando una persona decide di leggere un libro di divulgazione scientifica lo fa per trovare delle risposte ad alcune domande che si pone. Quando lo finisce, (se ha scelto bene) solitamente trova risposta a gran parte di esse e talvolta trova anche spunto per porsene di nuove. La lettura di questo libro invece non da alcuna risposta, sembra semplicemente la prefazione di un libro più completo ed esaustivo e l'unica domanda che ci si pone una volta arrivati alla fine è "Ok, e il libro quando inizia?"...
E' un libro adatto a persone totalmente a digiuno di fisica e scienza e a bambini/ragazzi che leggendolo possono capire se certi argomenti sono in grado di suscitare curiosità e, in tal caso, passare a libri più completi e specifici.
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 30 dicembre 2016
Un bel libro scritto in modo piacevole e che può occupare e interessare per il tempo necessario a leggerlo, non più di un paio d'ore. Sono tutt'altro che un esperto di fisica e certo se ci fossero state formule e tecnicismi mi ci sarei perso ma avrei apprezzato qualche approfondimento o anche solo che qualche argomento fosse trattato in modo più esteso anche in modo da capirlo e memorizzarlo meglio.

In fondo il testo dà solo uno sguardo abbastanza superficiale all'aspetto più "filosofico" della fisica, e data la densità degli argomenti siu alcuni aspetti si rischia di perdere il punto. La mancanza di approfondimento che richieda un ulteriore sforzo di comprensione e di ragionamento che guidi nella comprensione degli aspetti più profondi rischia a volte di far passare i singoli argomenti con eccessiva leggerezza relegandoli al di fuori della propria memoria.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 13 dicembre 2016
Chi possiede davvero un argomento, ha il dono della semplicità nell'illustrarlo e nel trasmetterlo. Adattissimo anche alle persone che non masticano le materie scientifiche, ti fa pensare come anche nelle scuole servirebbe più divulgazione e poi, solo poi, l'esercizio, la nozione da ripetere. Se si capisce il senso, il nucleo del discorso, tutto viene con naturalezza a seguire.
Io sono lievemente discalculica, il mio percorso di studi è stato sempre volto ad evitare il più possibile l'ordalia della matematica, l'umiliazione di faticare ore per prendere voti inferiori di chi no studia, magari inanellando bocciature. Quando però ho trovato insegnanti che badavano al succo del ragionamento e si appoggiavano ad ausili pratici per spiegare, mi sono sempre scoperta brillante. Se avessi conosciuto un libro del genere quando frequentavo la scuola - ancora non era stato scritto, chiaramente è una mia fantasia che va nella fossa insieme al senno di poi - forse la mia storia personale e i miei studi sarebbero stati diversi.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
E' una simpatica lettura che aiuta a chi vuole iniziare ad addentrarsi nel misterioso mondo della fisica moderna ostica ai più tra cui a me. Di fatto risulta essere uno stimolo intellettuale ad approfondire su altri testi ovviamente più esaustivi gli argomenti trattati e solamente accennati in questo libercolo. consigliato
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
Inizio subito con una doverosa precisazione: anche se Carlo Rovelli è un fisico, questo libriccino è pensato per chi di fisica - intesa nel senso moderno - proprio non ne vuole sentire parlare. C'è solo una formula, piazzata lì a metà, ma è chiaro che è stata messa così per bellezza: non viene spiegata, e potete tranquillamente saltarla (io l'ho saltata). Lo scopo di Rovelli è di fare "fisica umanistica"; più che spiegare come oggi noi - nel senso degli scienziati - pensiamo che funzionino le cose, parla della meravglia che si scopre nel vedere come man mano il disegno - intelligente o meno che esso sia - della natura si è disvelato. L'idea secondo me è riuscita bene: naturalmente bisogna aver chiaro sin dall'inizio qual è il pubblico a cui Rovelli si rivolge, altrimenti uno si lamenta perché "di fisica non ce n'è".
Gli ultimi due capitoli sono indubbiamente più filosofici: Rovelli si rivela uno spinoziano (giusto sostituendo alla parola "Dio" che comunque in Spinoza è un concetto ben diverso da quello teista il termine "informazione") e fa una predizione molto negativa sul futuro dell'umanità. Secondo me il libro è insomma adatto a tutti coloro che vogliono capire, più che sapere, qualcosa di più.
0Commento| 5 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso