Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 0,99

Risparmia EUR 4,19 (81%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Sette giorni di [Cerini, Pablo]
Annuncio applicazione Kindle

Sette giorni Formato Kindle

3.8 su 5 stelle 6 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 0,99
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 5,18

Lunghezza: 201 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

"F. guarda il miscuglio di grigiore cittadino e luce dietro i grattacieli.
Sembra che l'aurora abbia ormai rinunciato all'ambizione di poter restituire un po’ di bellezza al panorama e si accontenta solo di mischiare i propri raggi alla tavolozza di amarezza con cui la città è stata dipinta."

La vita li ha fatti arrivare stanchi al momento della verità, ma invece il destino li chiama ad essere pronti. In gioco c'è tutto. La carriera. L'amore. Il senso di tutti i giorni spesi fino ad ora. Come si è giunti a qui? Sono passati giorni. 7, per la precisione. 7 giorni in cui tutto poteva essere ripensato e riscritto. Ma l'abitudine e la noia hanno avuto il sopravvento. Poi sarà troppo tardi per svegliarsi. Adesso, accanto a lei. Credevo che si fosse seduta al tavolo da gioco già sconfitta in partenza. Spesso sopravvaluto la mia capacità di capire le persone. E adesso è troppo tardi per il rewind. Siamo in tre sul bordo del precipizio. E uno di noi deve cadere.

"Mentre F. guida nell'alba nascente, P. pensa al corpo di L., alle parti nude che le sue mani hanno da poco accarezzato.
F. sta parlando di progetti e investimenti ma la sua voce sembra provenire da un programma tv nella stanza a fianco.
La città scorre fuori dal finestrino."

C'è una storia d'amore, in fondo. Anche se parlare d'amore è esagerato. Forse, è sufficiente dire che c'è stato un incontro e due solitudini non hanno più avuto il coraggio di tornare a guardarsi indietro. Qualcun altro pagherà le conseguenze, tanto. In fondo, le figlie di papà si possono permettere tutto. Tranne alzare la testa davanti al proprio papà. Ma uscire dalla solitudine può donare il coraggio necessario al riscatto.

"Vive un terribile deja-vu di quando tornava dal liceo magari più tardi di quanto previsto perché si era fermato nel baretto fuori da scuola a giocare al videogioco di Golden Axe."

Sì, e c'è della nostalgia. Per forza. Perché anche chi non è vissuto negli anni 90 sente la nostalgia per gli anni 90. Sono stati i peggiori di tutti. E i più felici di tutti. Chi ci è vissuto non riesce a dimenticarli. Chi è arrivato dopo cerca disperatamente simulazioni veritiere che lo rendano partecipe di quelle sensazioni esclusive e distruttive.

"Allora è proprio un insoluto, pensa amaramente.
Forse è colpa del troppo vino che ha bevuto a pranzo, non ha capito bene i segnali che gli stanno attorno.
Il genio della PNL."

E c'è anche il business. Perché quale storia non gira attorno ai soldi? Persino il colpo di scena del Vangelo costa trenta denari. Qui invece abbiamo l'annoiato mondo corporate che parla più con le posizioni del corpo che con il cervello. E le vendite vanno chiuse. Spostando il limite sempre più in là.

"Piove violentemente sugli alberi e sulla chiesetta nascosta nel bosco.
L’acqua cola dal crocefisso,rigando i mosaici delle vetrate mentre le gocce penetrano tra le pietre della cupola e bagnano l’affresco del giudizio universale che decora il muro dietro l’altare."

E c'è una visione. Che non interessa a nessuno ma che rimane la pietra angolare di tutto. La pietra su cui scivoleremo sfracellandoci. Perché il perdono arriva. Ma chiede il suo obolo da pagare.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1939 KB
  • Lunghezza stampa: 201
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01MRQ17SO
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 3.8 su 5 stelle 6 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon:
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?

Recensioni clienti

3.8 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Finalmente! Un autore giovane con il coraggio di scrivere senza filtri e senza censure, eppure mai scontato e mai banale.
Un breve viaggio nella testa di un ragazzo normale, indaffarato nei soliti problemi di tutti i giorni, che cerca di lasciarsi alle spalle la sua vita da ragazzo per indossare i panni dell'uomo adulto che sente avere il bisogno di diventare.
E' una lettura piacevole e scorrevole che incuriosisce sin dall'inizio e, anche grazie ad un linguaggio gergale, sembra proprio la storia di qualche ragazzo della porta accanto.
Lo consiglierei ad un pubblico piuttosto ampio, dai ragazzi delle superiori in poi, molto bello sopratutto per gli adulti secondo me.

Io l'ho letto in formato Kindle, ma penso proprio sia uno di quei libri da tenere anche in formato cartaceo, mi sa che lo ordinerò, ne vale la pena!
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Il romanzo d'esordio di un giovane scrittore che passa dal linguaggio informatico a quello scritto con formidabile destrezza. La storia narra di una coppia di amici di lunga data, eterni adolescenti, il cui legame inizia a vacillare a causa di una donna. L'autore mira a dedicarci uno spaccato di vita contemporanea, quasi a demolire il linguaggio di cui egli stesso è promotore, quello dei social network e degli sms, che sembrano allontanare le persone invece che facilitare la comunicazione, tanto da renderci tutti più distanti e soli. Anche il non conoscere il nome dei protagonisti, ma solo le iniziali, mi fa pensare ad un mondo che si muove veloce, che non si concede il tempo di avvicinarsi all'altro, stringergli la mano e guardarlo negli occhi. L'analisi psicologica dei protagonisti è accurata, ci invita a riflettere sulle nostre necessità sociali e sulle nostre personali..... LEGGI LA RECENSIONE COMPLETA SU OPINIONIERECENSIONILIBRI
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Conosco personalmente l’autore del libro ma non è la ragione per cui il mio giudizio è alto. Trovo molto stupido non essere sincera in questo tipo di valutazioni.
È una scrittura molto cinematografica, serrata e pertanto coinvolgente. Il tutto corroborato da una colonna sonora di impatto immediato che ci “scaraventa” letteralmente nella storia. Il protagonista ha un carattere molto ben definito, un’apparente indolenza che scivola spesso nell’apatia ma un subbuglio interiore che lo logora dall’inizio alla fine e che me ne fanno apprezzare o disprezzare le gesta in un continuo rovesciamento di giudizio.
Mi piace molto la dicotomia che si avverte nel libro, tra il routinario scorrere delle giornate, fatte di lavoro, scadenze, quotidianità vischiose e insofferenze, e il turbinio di avvenimenti onirici, malsani, psichedelici delle notti, nelle quali avvengono i principali snodi della trama.
P. saprà dipanare il bandolo della sua vita? Riuscirà a sfuggire alle spire nelle quali lo sta facendo scivolare l’amico F. riconquistando un’identità che sembra perdersi tra le pagine? Riusciranno i 7 giorni, scanditi come una preghiera, a restituire grazia ed equilibrio a una vita in folle e impantanata di domande esistenziali?
Per essere un’opera prima trovo ci siano tratti di forte originalità, il linguaggio è molto esplicito, forse a volte anche senza una reale necessità di servire al contesto, pertanto un po’ ridondante, così come alcune precisazioni al lettore del tutto non dovute a mio avviso.
Resta un bel battesimo e sono convinta che col tempo la prosa si perfezionerà donando ancora più fluidità al tutto. Un plauso alla tenacia e alla costanza di chi “ci crede” e semplicemente… si tuffa.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover

Ricerca articoli simili per categoria

Dove è il mio ordine?

Spedizioni e resi

Hai bisogno di aiuto?