Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 7,99

Risparmia EUR 2,01 (20%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Sfida cruciale: Un'indagine per l'agente Erlendur Sveinsson di [Indridason, Arnaldur]
Annuncio applicazione Kindle

Sfida cruciale: Un'indagine per l'agente Erlendur Sveinsson Formato Kindle

3.4 su 5 stelle 37 recensioni clienti

Visualizza tutti i 4 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 7,99
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 8,50

Lunghezza: 340 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

«L’agente Erlendur, un antieroe in versione islandese... un personaggio interessante, sintomatico del marcio e del non detto della società contemporanea.»
L’Express

«Indriðason è il miglior scrittore di gialli dei paesi nordici.»
The Times

«Indriðason riempie il vuoto lasciato da Stieg Larsson.»
Usa Today

Estate 1972. Da qualche settimana l’Islanda non è più un fazzoletto di terra sperduto nell’Atlantico settentrionale. All’improvviso i riflettori di tutto il mondo sono puntati sull’isola e sulla sua tranquilla capitale. Siamo in piena guerra fredda e Reykjavík ospita la sfida del secolo tra i campioni di scacchi Bobby Fischer e Boris Spasskij, rappresentanti delle due superpotenze. La posta in gioco è ben più alta di un titolo mondiale. Sullo sfondo di questo scenario, l’assassinio del diciassettenne Ragnar Einarsson sembrerebbe un dettaglio insignificante e le coscienze degli islandesi, rapiti dallo storico torneo, non ne restano scosse. Ma a indagare sull’assurdo omicidio all’apparenza privo di movente è Marion Briem, futuro superiore di Erlendur alla polizia di Reykjavík. Forte del senso etico e della caparbietà maturati grazie a una difficile storia personale, a una vita segnata dalla solitudine e dalla malattia, Marion va a fondo di un crimine che a poco a poco si rivela essere niente meno che un intrigo internazionale.

«Se amate i gialli di classe, allora questo autore fa per voi.»
The Irish Time

«Una nuova voce del vitalissimo neo-noir scandinavo.»
Il Venerdì di Repubblica

«Erlendur... poliziotto disilluso che fa luce laddove l’Islanda pare immersa in una notte infinita. Insomma, un grande.»
Anna

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1369 KB
  • Lunghezza stampa: 291
  • Editore: Guanda (7 novembre 2013)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00FT5SUP8
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 3.4 su 5 stelle 37 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #19.645 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Il libro racconta dell'indagine per scoprire il colpevole di un inspiegabile omicidio alternandola con flash back della storia personale dell'ispettrice Marion. Il tutto sullo sfondo della sfida mondiale tra Fischer e Spassky.
La caccia all'assassino non mi ha appassionato per niente: uno pseudo intrigo internazionale che viene svelato grazie a degli "informatori". Idem per la parte dedicata al passato della poliziotta, che oltre tutto è inutile ai fini della vicenda principale. Se cercate Sveinsson poi, vi informo che lui non c'è: prende servizio nelle ultime 3 righe del libro...
Mah...voto basso.. non vale la pena spenderci tempo e denaro..
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Il romanzo e' interessante, pero' mi e' risultato fuorviante e poco serio presentarlo come un' indagine di Erlendur. E' stata una scelta dell' autore o dell'editore?
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Maurizio RECENSORE TOP 500 il 19 novembre 2013
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Arnaldur Indriðason in questo libro si supera. La vicenda è ambientata nel 1972 in Islanda, sede della sfida mondiale di scacchi fra il campione sovietico Spasskij e Bobby Fischer, il capriccioso scacchista americano. Il detective è Marion Briem, futuro superiore di Erlendur, che indaga sulla morte di un ragazzo pugnalato spietatamente in un cinema. Nessuno degli spettatori presenti sembra essersi accorto di nulla. Dove è finita la cartella che il ragazzo portava sempre con sé? Sarà la caparbietà di Marion Briem, affiancato dall'agente Albert, a scoprire faticosamente l'intrigo. Con un salto nel passato che ci riporta alle atmosfere degli anni '70, Indriðason delinea un altro detective che ha molto in comune con Erlendur: rapporti famigliari traumatici, un passato doloroso e uno spiccato desiderio di rendere giustizia alle vittime. Ho letto le note scritte dalla traduttrice del libro e, al di là dell'attribuzione dell'identità di M. Briem, voglio ringraziarla per le sue traduzioni perché il successo di questi libri è anche merito suo. Questo è un libro avvincente e ben scritto, un acquisto vivamente consigliato. E' indipendente rispetto alla serie dell'agente Erlendur tuttavia a chi non conosce questo autore consiglio la lettura di tutti i suoi romanzi a partire dai primi libri: " Sotto la città" e "La signora in verde", straordinari.
Commento 16 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
In generale i gialli nordici mi piacciono, questo è troppo lento ci sono pagine e pagine con i ricordi di Mario Briem ( titolare dell'indagine ) , che ricordano il periodo vissuto da bambino in sanatorio , l'indagine passa quasi in secondo piano. Mi aspettavo di più .
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Arnaldur Indriðason non dice MAI se Marion Briem è un uomo o una donna e la lingua islandese gli consente facilmente di mantenere tale ambiguità. Più volte intervistato sull'argomento, l'autore sostiene di voler lasciare che i lettori se lo/la figurino come preferiscono.
Tradurlo al femminile è stato un errore di gioventù risalente al primo libro e a una decina di anni fa, quando ignoravo che le cose si sarebbero evolute in questo modo.
Trasformarlo al maschile in quest'ultimo libro, nonostante le iterate raccomandazioni, è stata una decisione della redazione, dalla quale mi dissocio completamente.
La traduttrice
Commento 44 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Romanzo molto bello e all'altezza della fama di Indridason, capace di ricreare l'atmosfera della guerra fredda (sono abbastanza vecchia da ricordarmi la sfida tra i campioni di scacchi nei notiziari) e di andare indietro nel tempo e nella storia dei suoi personaggi. Il libro è incentrato sulla figura di Marion Briem, e anch'io mi sono interrogata sulla sua identità; dalle letture precedenti ero convinta che fosse una donna, questo libro mi ha lasciato prima il dubbio, e sono andata a rileggermi il passo in cui dice solo 'è il nome che mi ha dato la mia mamma' e poi mi ha fatto pensare che fosse un uomo. Secondo me è una figura sui generis, volutamente lasciata indeterminata dall'autore: già il fatto di avere nome e cognome non islandesi la mette in una categoria 'speciale'. E un grazie a Silvia Cosimini, di cui ho letto la recensione, per la conferma di questa mia opinione.
Ora aspetto solo il ritorno di Erlendur dai fiordi dell'Est, ma io sono una maniaca che legge i libri consultando Google Maps ad ogni toponimo...
Commento 10 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ho iniziato la lettura di questo libro con grandi aspettative: amo gli scacchi, mi interessa il periodo della Guera Fredda, mi piace leggere gialli in estate.
Purtroppo però questo testo non mi ha soddisfatto: l'ho trovato piuttosto lento e mi sarebbe piaciuto qualche approfondimento in più sul periodo storico (che è senz'altro uno dei "selling points" del libro).
Ho appena letto la recensione della traduttrice, che si dissocia dalla scelta editoriale (italiana) di rendere Marion un uomo: aggiungo che personalmente non capisco perché un autore non debba svelare il genere del proprio protagonista, a meno che questa scelta sia funzionale alla storia (non è questo il caso, mi sembra)!
In ogni caso, tant'è: per i lettori islandesi Marion è "di sesso incerto", mentre per noi italiani è un uomo.
La cosa mi ha un po' infastidito, onestamente: per tre quarti del racconto me la sono immaginata donna (il nome Marion è sicuramente più usato al femminile, nel mondo - non so in Islanda, onestamente) e a mio parere aveva senso così.

In generale, una storia carina, ben scritta, ma che non appassiona e non riserva molte sorprese.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover

Ricerca articoli simili per categoria