Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 7,99

Risparmia EUR 6,01 (43%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Solo il tempo di morire (Milano criminale) di [Roversi, Paolo]
Annuncio applicazione Kindle

Solo il tempo di morire (Milano criminale) Formato Kindle

4.5 su 5 stelle 20 recensioni clienti

Visualizza tutti i 4 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 7,99

Lunghezza: 461 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

La storia travolgente e sanguinosa della mala milanese nel “romanzo criminale” della metropoli lombarda

Milano, 1972-1984. Un romanzo noir che racconta la lotta di tre banditi per il controllo di Milano e di uno sbirro che cerca di arginare la malavita. Faccia D'Angelo, il bandito dagli occhi di ghiaccio e il Catanese si contendono la supremazia di una città criminale fatta di bische e di gioco d'azzardo, di cocaina ed eroina, di bordelli di lusso, di rapine e rapimenti, di bombe e morti ammazzati. La Milano degli anni settanta e ottanta è quella della lotta senza quartiere per la supremazia nella metropoli, fra grandi organizzazioni criminali e nascenti e spietate batterie. Dodici anni di storia criminale che hanno cambiato faccia alla città e all'Italia.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1006 KB
  • Lunghezza stampa: 461
  • Editore: Marsilio (12 febbraio 2015)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00S50E5RG
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.5 su 5 stelle 20 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #15.513 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.5 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Audiobook Audible
Il seguito di "Milano criminale" non mi ha deluso ma..
a mio parere questo secondo capitolo della saga perde un pò del mordente del primo libro di Roversi sulla Milano dal dopoguerra agli anni 90.
Libro interessante, che riassume bene il clima dell'epoca, le faide, le bische, la coca e tutto il sottobosco della Milano di quegli anni ma a tratti si riduce ad una semplice linea narrativa, poco romanzata e molto raccontata.
La versione audiolibro letta da Caneva è molto ben interpretata.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Uno spaccato della Milano criminale degli anni 80 con riferimenti a famosi criminali reali celati da finti nomi ma facilmente riconoscibili. Un romanzo scritto bene ma che penalizza personaggi e circostanze descritte forse perchè sintetizza un lungo e particolare periodo della storia criminale italiana dell'epoca. Nel complesso però rimane un romanzo godibile che ricorda l'eco (ma solo quello...) di altri capolavori come il già citato "Romanzo criminale". Unica pecca: alcune espressioni troppo educate dei personaggi che rendono i dialoghi poco credibili rispetto al contesto.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Se “Milano criminale” racconta una storia sulla Storia della mala milanese dal 1958 ai primi Anni Settanta, è in “Solo il tempo di morire” che il crimine lascia un segno che non ha più nulla di ‘galante’ e colora la città di un rosso torbido, dove la malavita ‘bassa’ si accosta al crimine organizzato e tutto si intreccia con la politica e l’economia: sono gli anni dal 1972 al 1984, quelli della cocaina e dei rapimenti, delle bombe e dei giri di denaro spropositati. Attenzione, però: questo non è un saggio. Non è troppo difficile riconoscere i personaggi reali ai quali si ispira l’autore quando scrive di Ebale, Tarantino, Vandelli e del Commissario Sarti (e poi abbiamo un indizio chiaro nelle iniziali dei cognomi, che sono le stesse nel romanzo e nella Storia), né tantomeno in questo si esaurisce la vicenda del romanzo: perché è quello che non è davvero successo, quello che in più succede nel romanzo, che fa di questo giallo, noir o quale che sia il colore, un’opera nuova. Intanto, questo romanzo è una canzone. Non solo per il titolo – che sono le ultime parole di Vandelli all’ultimo processo, con cui si conclude il romanzo (che è anche un lungo flashback dell’unico bandito che rimane in carcere, perché ogni tanto la giustizia funziona anche da noi): in realtà c’è proprio una playlist in fondo al romanzo (dopo un mini glossario per il gergo criminale milanese) che raccoglie le canzoni che compaiono nella storia e che sono importanti quasi quanto i personaggi, perché, scorrendo la lista, passano davanti ai nostri occhi anni, epoche, sensazioni che rendono vive e vocianti le vicende dei tre delinquenti n lotta per il controllo di Milano.Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
La Milano degli anni Settanta e Ottanta è ricoperta di droga. Il nuovo business ubriaca la malavita, i soldi che girano sono sempre di più, la guerra tra bande per il controllo dei vari mercati ' droga, prostituzione, bische ' si fa sempre più cruenta. Sgarri, regolamenti di conti, violenza gratuita, vendette. Della 'ligera' degli anni Sessanta non c'è più nulla. La fotografia di Roversi è nitida, e alterna le vicende dei protagonisti con quelle della storia d'Italia: dalla morte di Giangiacomo Feltrinelli al caso del commissario Calabresi, dal '68 studentesco alle prime bombe che inaugurano gli anni di piombo, dal caso Moro all'attentato a Giovanni Paolo II. Il ritmo è incalzante, si resta veramente senza fiato. Si percepisce, pagina dopo pagina, la bravura di Roversi.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Avvincente storia romanzata sui fatti salienti della mala milanese degli anni 70.
L'autore fa rivivere, con un azzeccato stile di flash back, le imprese di Turatello e Vallanzasca.
Peccato che la copertina faccia il verso a Romanzo Criminale.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Il ritmo è incalzante, si resta veramente senza fiato. Si percepisce, pagina dopo pagina, la bravura di Roversi nel rendere accattivante il racconto. Dopo poche pagine diventa anche facile immergersi nello slang della mala. Un noir che racconta storie vere e verosimili, e in cui Roversi riesce a non indugiare mai in un compiacente tifo per i “banditi-galantuomini” o in uno scontato appoggio ai poliziotti senza macchia e senza paura.
Per chi ama i polizieschi e ha voglia di ripercorrere la cronaca italiana degli ultimi decenni, sono letture da non perdere.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Bravo Roversi! È riuscito a trasmettermi personaggi e atmosfere di una Milano diversa da quella che sono abituata a vivere e vedere da visitatrice sporadica. Per gli appassionati del genere, davvero una lettura meritevole!
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Un romanzo che ti cala nella realtà di una Milano di altri tempi, dove la criminalità organizzata era presente a ogni angolo della città. Bische, droga, sesso, alcol, esecuzioni per il controllo del territorio. All'inizio forse si fa un po' di fatica a ricordare tutti i personaggi, ma quando le vicende si intrecciano il romanzo scivola verso la fine coinvolgendo il lettore in un mix di adrenalina e curiosità. Se vi piacciono i film di gangster in stile Martin Scorsese, non lasciatevelo sfuggire.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover

Ricerca articoli simili per categoria