Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 0,99

Risparmia EUR 12,01 (92%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Sono nato troppo presto di [Avignoni, Giovanna]
Annuncio applicazione Kindle

Sono nato troppo presto Formato Kindle

4.8 su 5 stelle 13 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 0,99

Lunghezza: 192 pagine

Descrizione prodotto

Sinossi

Le paure, la rabbia, le sconfitte, i progressi, le conquiste e l’amore vissuti da un bambino che diventa uomo tra realtà e fantasia. Un tumulto di emozioni, commozione e felicità fino alle lacrime.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 563 KB
  • Lunghezza stampa: 192
  • Editore: Youcanprint (6 maggio 2014)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00K5NPA6Q
  • Word Wise: Non abilitato
  • Miglioramenti tipografici: Non abilitato
  • Media recensioni: 4.8 su 5 stelle 13 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #59.456 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.8 su 5 stelle
5 stelle
10
4 stelle
3
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 13 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile
Fabio, il protagonista del romanzo, ci racconta la sua vita di bambino nato “troppo presto”. Una storia fatta di piccole e grandi conquiste, di sofferenza e di amore. Per tutto il racconto assistiamo alla sua straordinaria voglia di superare i propri limiti, con l’aiuto delle persone che gli stanno vicine, la madre, i nonni, una famiglia amorevole nella quale spicca l’assenza del padre, sublimata dai disegni partoriti dalla fantasia del bambino, e di medici e insegnanti che riescono a cogliere capacità e possibilità dove altri vedrebbero solo disagio e emarginazione. Particolarmente azzeccata mi sembra la scelta di colorare di fiaba la crescita di questo piccolo eroe, che vuol essere Fabio, Fabio e basta.
La bravura dell’autrice è quella di commuovere senza impietosire, scegliendo un registro narrativo che ci porta nell’intimo universo di una diversità che troppo spesso siamo portati a relegare in un contesto di compassione, negando la legittimità dei desideri e delle speranze di chi deve lottare più di noi, cosiddetti “normali”, per affermare la propria unicità, il diritto di trovare il proprio posto nel mondo.
Non mi sorprende che questo libro sia stato finalista a Sanremo Writers, anzi, non mi spiego perché non abbia ottenuto maggiori consensi in quel concorso.
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
“Sono nato troppo presto” narra la storia di Fabio, venuto alla luce prematuramente e classificato come “cerebroleso grave”. L’autrice, nel condurre la narrazione, opera una scelta felicissima: far raccontare gli eventi in prima persona a Fabio stesso, dalla nascita fino all’età adulta. Il protagonista accompagna il lettore lungo il percorso della sua vita familiare e scolastica, rendendolo partecipe dei suoi pensieri inespressi, delle sue sofferenze e delle sue fantasie, spesso legate a personaggi fiabeschi. Circondato dall’amore della “madre bambina”, di suo fratello – la sua voce - , dei nonni e di insegnanti sensibili e competenti, Fabio conquista anno dopo anno la propria indipendenza. Impara a “mettere ordine tra le parole e le frasi”, aiutato dai suoi amici fantastici Pinocchio e Peter Pan, frequenta le scuole superiori e l’università, si innamora come tutti i ragazzi del mondo, dimostrando così che la diversità non è un ostacolo alla crescita e a una vita piena e appagante. Il libro è di una dolcezza struggente, la scrittura è fluida e scorrevole, a tratti poetica nella sua delicatezza. Commovente e coinvolgente fino alla fine, si legge con profonda partecipazione emotiva. Un meraviglioso messaggio di speranza.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Acquistato ieri sera, suggerito fortemente dal mio istinto.
La diversità, l'anormalità raccontata in prima persona. Un bambino che è consapevole di essere diverso dagli altri, ma che ha la fortuna di non portare il suo fardello da solo. C'è l'amore di suo fratello, in primis, ad accompagnarlo. Fabio e Guido, due gemelli, due fratelli così diversi ma tanto uniti tra loro. La mancanza di una figura importante che è la base per la formazione e la stabilità emotiva di un bambino, si avvertirà in maniera particolare. Fabio racconta, con minuzia di particolari, il suo mondo e le sue emozioni, il suo non voler essere considerato diverso, ma voler essere solo uguale agli altri. Lui non vuole essere etichettato, vuole essere un bambino, un ragazzo. Toccante come descrive il nemico che toglie la salute e che rende la vita di alcune persone non bella, e la descrizione che usa per esprimere i suoi pensieri dando una giusta collocazione. Sceglie un canale di comunicazione tutto suo per far comprendere “ci sono anche io.” Bello ed emozionante leggere di come Fabio racconta i suoi progressi, le sue soddisfazioni. Anche la piccola Chiara è una bella conquista, un aiuto, per il personaggio principale. In questo libro ho percepito l'amore di una famiglia, il momento di sconforto, la tristezza, il senso di sconfitta ma anche quell'unione che riesce a far combattere, non arrendersi mai e gioire tutti insieme delle belle vittorie. Amo questi libri perché sono diversi dai soliti. Aiutano il lettore a fare un viaggio all'interno del cuore, della mente del personaggio, non all'esterno. Si percepiscono le vere emozioni, i sentimenti. Tutto descritto in prima persona, quindi non possono esserci interpretazioni personali da parte di chi legge.
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Feedback del romanzo : “Sono nato troppo presto” di G. Avignoni
In questo romanzo, estremamente toccante ed emozionante, l’autrice ci racconta la storia di Guido e Fabio, due gemellini nati prematuramente. Guido risulta essere del tutto normale, mentre Fabio, a causa di alcune complicanze, subirà danni importanti al sistema nervoso, ritardandone lo sviluppo. Il padre, non tollerando questa notizia, a breve, li abbandona, insieme alla madre, che troverà nella sua famiglia l’appoggio necessario per crescerli. Conclusa questa premessa l’autrice si concentra sulla vita dei bimbi e sul loro inserimento nella società attraverso la scuola, che viene utilizzata nelle sue tappe principali come “percorso” per seguire le fasi di sviluppo dei due piccoli protagonisti. Sempre partecipi i famigliari ed i personaggi che fanno parte del contesto sociale nel quale si inseriscono Guido e Fabio. Analizzata con estrema precisione e dolcezza la capacità con la quale Fabio percepisce il mondo esterno e con il quale si rapporta. Il romanzo, come il precedente, mi è piaciuto molto, adoro la capacità di Giovanna di utilizzare il linguaggio come strumento per esternare l’interiorità dei suoi personaggi. In questo, in particolar modo, ogni pagina è intrisa di dolcezza e tenerezza verso i due piccoli protagonisti e la disabilità che colpisce Fabio viene affrontata con estrema delicatezza. L’ambiente in cui si snoda la vicenda è estremamente positivo come dovrebbe essere in realtà, ma che non sempre riscontriamo nell’ambiente scolastico. Originale è l’idea di seguire Guido e Fabio durante le principali tappe scolari e di gioire insieme a loro di fronte alle loro conquiste, in particolar modo di Fabio. Romanzo che mi ha commossa veramente molto e al quale assegno cinque stelle piene.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover