Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 9,99

Risparmia EUR 5,01 (33%)

include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Stoner (Le strade) di [Williams, John Edward]
Annuncio applicazione Kindle

Stoner (Le strade) Formato Kindle

4.6 su 5 stelle 325 recensioni clienti

Visualizza tutti i 6 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 9,99
Copertina rigida
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 14,88

Descrizione prodotto

Recensione

Dal Texas il piccolo capolavoro di John Williams riscoperto postumo. Caro Stoner, che oscura vita esemplare

Masolino D'Amico, Tuttolibri - La Stampa

Oltre a insegnare letteratura inglese per trent’anni a Denver, Colorado, John Williams (1922-1994), nativo del Texas rurale, scrisse poesie e alcuni romanzi, uno dei quali, Stoner, uscì senza rumore nel 1965 ma poi fu periodicamente recuperato e segnalato da questo o quell’illustre scopritore che si meravigliava della sua scarsa fama. L’ultimo di tali ripescaggi è stato effettuato dalla «New York Review of Books», che nel 2005 lo ha ripubblicato nella sua collana di squisitezze; da allora Stoner ha raccolto altri elogi oltre a raggiungere almeno 50.000 nuovi lettori. Tutto ciò è in carattere col libro stesso, che racconta con pacata obiettività l’esistenza di un uomo oscuro, annunciandola come tale fino dalla prima pagina, così da mettere subito le carte in tavola eliminando ogni aspettativa di avvenimenti eccezionali o avventurosi.
Stoner, il protagonista, è figlio di contadini molto poveri e quasi analfabeti, che nel 1910 compiono lo sforzo di mandarlo a studiare agricoltura all’Università dello Stato. Qui il ragazzo, goffo, taciturno e introverso, è però colpito da una rivelazione, quando, umiliato da un professore per la sua incapacità di capire un sonetto di Shakespeare durante una lezione dell’obbligatorio corso di letteratura inglese, avverte di colpo che forse invece i libri possono parlargli; e avendo intrapreso la lettura per curiosità e per tigna, resta talmente affascinato dal mondo che gli si spalanca da cambiare programma per dedicarsi alle materie letterarie, specializzandosi addirittura negli esordi della letteratura inglese a partire dal latino e dalla grammatica medievale.
I genitori accettano perplessi il cambiamento - manderanno avanti la fattoria con un bracciante di colore - e da allora in poi Stoner non si allontanerà più dall’istituto dove si è diplomato e dove ricoprirà incarichi di peso crescente, pur senza mai arrivare alle vette. La sua infatti non sarà una vita ricca di successi, accademici o altri. Il suo primo libro resterà unico e verrà presto dimenticato. La sua carriera sarà avvelenata e sabotata fino all’ultimo da un collega astioso e vendicativo. Il suo matrimonio sarà un disastro sin dalla luna di miele, sua moglie rivelandosi per una donna instabile, sessualmente frustrata e piena di un ingiustificato ma incrollabile rancore.
All’unica figlia Stoner sarà vicino durante l’infanzia della piccola, ma poi la consorte riuscirà ad allontanarla da lui e ad avviarla a una maturità fallimentare. Unico raggio di luce nella vicenda umana di Stoner, la relazione con una studentessa laureata, relazione però prontamente stroncata dalle autorità dell’ateneo.
Quando finalmente Stoner muore, appena giunto alle soglie della pensione, non può dunque dire di avere conseguito niente di importante, né di avere alcunché da lasciare, neanche come ricordo. Eppure Stoner, pur senza mai distinguersi, è stato per decenni un buon insegnante, sempre teso a migliorarsi allo scopo di consegnare con più chiarezza agli studenti lo stupore della sua scoperta, ovvero della bellezza e dell’incanto che i libri possono contenere. Le disgrazie non hanno piegato la sua quieta dignità, e la sommessa elegia che John Williams - dal destino per qualche verso affine al suo - gli dedica si inserisce credibilmente in quel filone della letteratura inglese che nacque col celebre componimento di Thomas Gray sul cimitero di campagna, le cui tombe ospitano uomini che vissero vite oscure, ma le cui passioni e anche le cui gesta ignorate sarebbero potute servire di esempio a tutti.

Sinossi

Stoner è il racconto della vita di un uomo tra gli anni Dieci e gli anni Cinquanta del Novecento: William Stoner, figlio di contadini, che si affranca quasi suo malgrado dal destino di massacrante lavoro nei campi che lo attende, coltiva la passione per gli studi letterari e diventa docente universitario. Si sposa, ha una figlia, affronta varie vicissitudini professionali e sentimentali, si ammala, muore. È un eroe della normalità che negli ingranaggi di una vita minima riesce ad attingere il senso del lavoro, dell’amore, della passione che dà forma a un’esistenza.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 986 KB
  • Lunghezza stampa: 332
  • Editore: Fazi Editore (28 maggio 2012)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B0087387ZM
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.6 su 5 stelle 325 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #249 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?
    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?


Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Il terzo romanzo di John Williams (1922-1994), pubblicato originariamente nel 1965, ma riscoperto poi a metà circa degli anni 2000, narra la vita del Prof. William Stoner, docente di Inglese nell'università del Missouri.
L'incipit del romanzo consiste proprio in una presentazione modesta, dimessa, quasi desolante della figura del protagonista, precisando che di lui oramai si ricorda poco o nulla. Figlio unico di contadini consumati dalla dura vita dei campi, il giovane Stoner parte per l'Università del Missouri, a Columbia, per studiare Agraria, nell'intento di recare un contributo di modernità alla rivitalizzazione della piccola azienda paterna: ma lì scoprirà prestissimo una irresistibile passione per lo studio, e poi per l'insegnamento, dell'Inglese. La sua vita di professore non sarà gratificata da onori o successi, il suo matrimonio sarà sfortunato, l'amore appassionato e felice che, negli anni della maturità, lo legherà per qualche tempo a una sua assai più giovane allieva, dovrà essere oggetto di una dolorosa e sofferta rinuncia. Alla fine lo troveremo sul letto di morte a confrontarsi con i lutti, le perdite, gli insuccessi della vita trascorsa.
Eppure, il fascino e la bellezza di questo romanzo stanno proprio nel fatto di avvincere il lettore nella scoperta e nella realizzazione progressiva dell'importanza e della grazia salvifica dell'essere rispetto all'apparire. Al di là delle delusioni, delle traversie, di immeritate avversità che segnano l'esistenza di Stoner, la sua storia dimostra la pienezza, la dignità e l'unicità del senso che può essere trovato in, e conferito a, una vita apparentemente ordinaria, dal carattere e dall'impegno del protagonista.
Ulteriori informazioni ›
Commento 150 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Eccomi buon ultimo a commentare questo libro di cui si è tanto (troppo?) parlato nei giorni passati.
Ho faticato ad entrare nella storia leggendo le prime pagine, poi è stato un crescendo di coinvolgimento che mi ha portato a sospendere altre attività per arrivare alla parola fine.
Mi è piaciuto tanto, adesso a caldo lo definisco un capolavoro. Perché riuscire con uno stile così asciutto a raccontare una storia tanto triste, tanto dolorosa, e comunque catturare l’attenzione del lettore è testimonianza delle qualità dell’autore. La storia credo ormai sia conosciuta dai più, evito di fare riassunti. I punti centrali del racconto sono l’amore per la letteratura inglese vissuto da un povero contadino agli inizi del secolo passato, la sua decisione di non fare scelte ma “subire”gli avvenimenti della vita, la determinazione nel dare più importanza al fare le cose (essere) piuttosto che accettare le convenzioni della società (apparire).
Un antieroe. Niente successo in carriera, il matrimonio fallito, la figlia alcolizzata.
Unici punti luminosi (io mi sono commosso) il racconto della relazione con una sua studentessa e soprattutto la descrizione del suo sgomento al momento di morire con la domanda : “…tutto qui ?”
Credo che tutti siamo degli Stoner….chi più, chi meno.
Commento 23 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Cosa aggiungere all'eloquente recensione di Carlo Turco?
La triste vitanormale di William Stoner è raccontata con una pacatezza e una lucidità ai limiti della sopportazione, l'alienazione che ne deriva è reale, da capogiro, il boccone ingoiato è spesso troppo, troppo amaro, anche per una sensibilità refrattaria come la mia.
Non è per tutti e quasi quasi non lo consiglierei a nessuno, ma le 5 stelle gliele devo dare perchè credo che nessuno in un milione di anni riuscirebbe a riscrivere questo libro meglio di così: misuratissimo nella regia, perfetto nello stile, insomma un capolavoro.
Commento 71 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Per circa un terzo del libro mi sembrava non succedesse niente, eppure non potevo abbondonarne la lettura, anzi non mi riusciva proprio. Avrei voluto entrare nel libro e dire a Stoner " Dai Stoner, reagisci, ribellati, fai qualcosa!" Quando la normalità di uomo può definirsi eroismo inconsapevole. Scrittura magistrale.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
un'opera letteraria di grande spessore letterario sicuramente , ma straziante e lacerante dalla prima pagina all'ultima. La narrazione mette in evidenza la capacita' di un uomo di non arrendersi mai, nemmeno a fronte di continue cadute. E quando finalmente appare un raggio di sole in mezzo a tutte queste mutilazioni del cuore, ecco che presto viene offuscato da nubi ancora piu' cupe. Non ho capito pero' se quella di Stoner e' stata forza o incapacita' di reagire. Credo che il libro meriti una rilettura per chiarire questo mio dubbio, ma non credo di averne la forza psicologica. Il mio giudizio e' comunque piu' che positivo.
(Aldebaran23)
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Non so cosa abbia di straordinario questo libro, dato che il suo protagonista è un uomo totalmente ordinario e mediocre. La trama di certo non invoglia a laggerlo perché parla di una vita totalmente anonima e di un uomo con poco carattere. Ma è scritto talmente bene! Uno dei libri più belli che io abbia mai letto
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover