Scegli il tuo indirizzo
Ne hai uno da vendere?

TP-Link Archer VR2800 Modem Router, Wi-Fi AC2800 Dual Band, ADSL/VDSL/Fibra, 4 Porte Gigabit, Wi-Fi Avanzata MU-MIMO 4 Stream, 2 USB 3.0, CPU Broadcom Dual-Core, Nero

4,2 su 5 stelle 616 voti

VDSL AC2800
Single

Informazioni su questo articolo

    Questo prodotto è compatibile con .
  • Clicca qui per verificare la compatibilità di questo prodotto con il tuo modello
  • Archer VR2800 raggiunge 2167 Mbps a 5 GHz e 600 Mbps a 2.4 GHz
  • 802.11ac Wave 2: lo standard Wi-Fi include la tecnologia MU-MIMO e un'ampiezza di banda fino a 160 MHz
  • CPU Broadcom Dual-core da 1 GHz con 2 co-processori, che permettono di gestire funzionalità avanzate ottenendo performance di ottimo livello
  • Semplice gestione delle impostazioni del router tramite TP-LINK Tether App per iOS e dispositivi Android
  • Attenzione: verifica la compatibilità di questo prodotto con altri dispositivi e con i servizi del tuo ISP
Visualizza altri dettagli prodotto
Un click per la Scuola
Ogni volta che acquisti, Amazon dona un credito virtuale alla scuola di tua scelta o a Save the Children e a te non costa nulla! Iniziativa soggetta a Termini e Condizioni. Registrati ora

È disponibile un modello più recente di questo articolo:

TP-Link TD-W9960v - DSL Modem Router
95,00 €
(165)
Generalmente spedito entro 2-3 giorni.

Descrizione Prodotto

VR2800 VR900 VR600 VR400
VR2800 VR900 VR600 VR400
Wi-Fi Standard Ac2800(2167/5Ghz+600/2,4Ghz) AC1900(1300/5Ghz+600 /2,4Ghz) AC1600(1300/5Ghz+300 /2,4Ghz) AC1200(867/5Ghz+300 /2,4Ghz)
Porte Ethernet 10/100/1000 x 5 10/100/1000 x 4 10/100/1000 x 4 10/100/1000 x 1 10/100 x 3
USB USB 3.0 x 2 USB 3.0 x 2 USB 2.0 x 2 USB 2.0 x 1
Connettività ADSL/ VDSL (Fibra)
Controllo remoto
4x4 Mu-Mimo
Parental control
DFS&Zero-Wait DFS

Dettagli prodotto

Specifiche prodotto

Ulteriori informazioni

Garanzia legale, diritto di recesso e politica dei resi

Garanzia e recesso:Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consulta la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

Domande e risposte dei clienti

Visualizza la sezione Domande e risposte

Contenuto della scatola

  • TP-LINK MODEM ROUTER MU-MIMO WIFI DUALBAND VDSL2 VR900 AC1900 600MB EN 2,4GHZ Y 1300MB EN 5GHZ 4P GIGA 2xUSB3.0 4 ANTENAS DESMON
  • TP-LINK MODEM ROUTER MU-MIMO WIFI DUALBAND VDSL2 VR900 AC1900 600MB EN 2,4GHZ Y 1300MB EN 5GHZ 4P GIGA 2xUSB3.0 4 ANTENAS DESMON
  • TP-LINK MODEM ROUTER MU-MIMO WIFI DUALBAND VDSL2 VR900 AC1900 600MB EN 2,4GHZ Y 1300MB EN 5GHZ 4P GIGA 2xUSB3.0 4 ANTENAS DESMON
  • TP-LINK MODEM ROUTER MU-MIMO WIFI DUALBAND VDSL2 VR900 AC1900 600MB EN 2,4GHZ Y 1300MB EN 5GHZ 4P GIGA 2xUSB3.0 4 ANTENAS DESMON
  • TP-LINK MODEM ROUTER MU-MIMO WIFI DUALBAND VDSL2 VR900 AC1900 600MB EN 2,4GHZ Y 1300MB EN 5GHZ 4P GIGA 2xUSB3.0 4 ANTENAS DESMON
  • Guide dei prodotti e documenti

    Recensioni clienti

    4,2 su 5 stelle
    4,2 su 5
    616 valutazioni globali

    Recensioni migliori da Italia

    Recensito in Italia 🇮🇹 il 22 ottobre 2017
    Nome stile: VDSL AC2800Pattern name: SingleAcquisto verificato
    Immagine cliente
    1,0 su 5 stelle Inutilizzabile su ADSL. Assistenza pessima. DA EVITARE.
    Di Sandro D. il 22 ottobre 2017
    Ho comprato questo modem router per sostituire un "glorioso" Netgear DGN2200 che pensavo fosse ormai completamente superato (porte cablate a 100 Mb/s, Wi-Fi limitato a 2.4 GHz con velocità massima 300 Mb/s, USB 2, ecc.).
    Viste le prestazioni nominali mi aspettavo "miracoli" anche in considerazione del prezzo elevato, su tutti i fronti. Finora ho fatto solo qualche prova iniziale e sono molto deluso/perplesso.

    CONNESSIONI CABLATE (ETHERNET)
    Niente da segnalare, sembra funzionare bene con le sue porte Gigabit mentre il mio precedente modem ha le porte a 100Mb/s che sono un collo di bottiglia in alcuni casi (es. trasferimento di grossi file sulla WiFi da 300 Mb/s, penalizzati dalla limitazione della rete cablata). D'altro canto ho pochi dispositivi collegati via cavo.

    CONNESSIONE WIFI
    Grossa delusione. A cosa serve comprare un router da 2800 Mb/s (totali) se poi la trasmissione su un singolo canale (nella banda 5Ghz) si limita a 800 Mb/s? Questo non è scritto in modo chiaro da nessuna parte! Usare due canali in parallelo con un unico dispositivo è impossibile, almeno con quelli che ho a disposizione) e l'uso contemporaneo della banda a 2.4 GHz con quella a 5 GHz sembra pure non funzionare con lo stesso PC.
    Peraltro nei fatti mi sembra che la velocità di trasferimento dati effettiva non vada oltre i 40-50 MB/s in una singola direzione (ad esempio per caricare o scaricare un file sulla WiFi). Devo fare ulteriori verifiche, ma non ho ancora trovato il tempo per farle. Ho un portatile di ultimissima generazione e su questo gli 800Mb/s nominali possono bastare (anche se le prestazioni sono INFERIORI a quelle della rete cablata).
    Purtroppo su altri dispostivi meno recenti non c'è nulla da fare: la connessione cablata è molto più veloce anche usando la connessione a 5 GHz. Speravo che andasse meglio. Quindi non ho raggiunto uno degli obiettivi desiderati, ad esempio per eliminare un lungo cavo di rete (o evitare di spostare fisicamente il PC). Per trasmettere i flussi video dal PC al TV continuo ad usare la connessione HomePlug (sulla rete elettrica e cablata su Ethernet), che funziona bene e non provoca interruzioni. Non ho provato la WiFi perché la mia smart TV non è dotata.
    Non ho bisogno di far circolare molti flussi dati in parallelo sulla WiFi, ma mi basta (almeno) una connessione molto veloce alla volta, per trasferire molti file ingombranti. Speravo che il 2800 desse questa possibilità ma evidentemente mi sbagliavo. Per ottenere le stesse prestazioni basta probabilmente un modem/router molto più economico.
    Non ho fatto prove di portata, finora sono rimasto all'interno di un unico locale e non so ancora dire come sia la connessione da altri locali. Mi risulta che la banda 5 GHz ha minore portata di quella a 2.4 GHz e non mi aspetto mirabilie.

    INTERNET
    Questo è il tallone d'Achille del dispositivo, ed è la parte peggiore, che potrebbe portarmi a restituire l’oggetto.
    Ho scelto il TP-Link perché monta un chipset Broadcom, mentre il Netgear di prestazioni simili di usa un altro chipset che potrebbe andare meno bene con le ADSL italiane (così dicono nei forum). Non ho ancora una connessione con fibra, purtroppo, ed ho solo una ADSL a 12 Mb/s (16 nominali) ma mi sto preparando...
    L'esperienza al momento è MOLTO deludente perché si hanno interruzioni di servizio più volte al giorno senza motivo, e senza che il modem segnali alcuna anomalia. Semplicemente tutti i PC e i telefoni collegati non vanno più in Internet e bisogna riavviare il router, o scollegare il cavo telefonico (o in qualche caso basta solo disconnettersi dalla rete Wi-Fi o cablata e poi ricollegarsi). Potrebbe essere anche un problema in più della WIFi? Con il PC collegato via cavo va un po' meglio, ma ci sono comunque problemi.
    Sto avendo anche molti problemi di navigazione, perché molto spesso non si aprono le pagine o la navigazione è lentissima, e bisogna intervenire sul router ce detto prima. Ho provato anche ad attivare il servizio QoS (Quality of Service) senza variazioni apprezzabili. Se si scaricano file (es. aggiornamenti di Windows) il download va veloce, ma la navigazione soffre molto più di prima. I test di velocità Internet in generale vanno a buon fine, con risultati analoghi ai precedenti. Forse un po' inferiori, ma ovviamente sono test aleatori, molto legati alle condizioni della Rete. Ho provato a riattivare il vecchio DGN2220 e ci sono molti meno problemi. Nei pochi casi di problemi di connessione (es. sovraccarico durante download “pesanti”) il vecchio e fedele modem segnala il problema con l'accensione di un LED rosso, ben visibile, e di solito si riconnette dopo pochi secondi, e tutto torna alla normalità. Pensavo fosse un difetto ed era uno dei motivi per cambiarlo. Il nuovo si impalla e bisogna resettarlo. Il vecchio e molto più economico funziona meglio? Non riesco ancora a crederci. Sono perciò molto deluso e non capisco il motivo dei problemi.
    Ho provato ad attivare qualche opzione avanzata ma non è cambiato nulla.
    Proverò a contattare l’assistenza ma so già come va a finire (quella di Netgear è pessima e ho letto male anche di TP-Link). Resta aperta l’opzione “restituzione” grazie ad Amazon.

    FIRMWARE / INTERFACCIA UTENTE
    L'interfaccia utente è abbastanza gradevole e le funzioni disponibili sono tutte abbastanza chiare. Può non piacere sotto il profilo estetico ma ci si abitua. Ho visto di molto peggio. Le opzioni sono numerose e ci vuole un po' per comprenderle bene. Sono ancora in fase di apprendimento anche perché ho sempre usato altre marche finora.
    L'help in linea a volte lascia a desiderare (ad esempio per le spiegazioni di come funziona il QoS e come va impostato). Anche le informazioni reperibili sul sito TP-Link sono scarse e le opzioni avanzate sono quindi difficile da usare o impostare, a volte un po' troppo tecnicistiche e senza spiegazioni.
    Al momento non esiste un manuale in italiano da scaricare. Sto usando quello in inglese, che per me va benissimo (a volte le traduzioni sono peggiori dell’originale), ma per qualcuno potrebbe essere un problema. Ricordo che sul Netgear usando l’interfaccia italiana con una versione iniziale del firmware c’era addirittura problemi di funzionamento (!), poi corretti.

    A CAUSA DEI GRAVI PROBLEMI CON L’ADSL E DELLE LIMITAZIONI NELLE PRESTAZIONI STO SERIAMENTE CONSIDERANDO DI RESTITUIRLO, FINCHE' SONO IN TEMPO.

    Per la mia esperienza finora il prodotto NON VALE I SOLDI CHE COSTA. Il mio vecchio DGN 2200 su molti punti funziona meglio di questo (vedi ADSL), e oggi si compra a poche decine di Euro. Forse ci sono alternative migliori a questo modello (?), o quanto meno si può spendere la metà per avere le stesse prestazioni.

    AGGIORNAMENTO 2 NOVEMBRE 2017
    ------------------------------------------------------
    Ho contattato l'assistenza, che si è dimostrata inizialmente gentile e collaborativa. Il problema di connessione Internet è stato attribuito ad un conflitto di indirizzi IP sulla mia rete locale, e mi è stato suggerito di rivolgermi ad uno specialista per risolvere il problema.
    Ho verificato quanto richiesto dall’assistenza, senza risolvere il problema, perché ha una causa diversa.
    A fronte delle mie successive lamentele e richieste di soluzione semplicemente non ho più avuto alcuna risposta.
    Considero questo comportamento INACCETTABILE.

    Privo di ogni supporto tecnico, ho fatto in autonomia varie ricerche su vari forum nazionali e internazionali, e anche molte prove sul dispositivo, arrivando alla conclusione già segnalata da un altro utente: il nuovo firmware appena rilasciato ha un grave bug, che ne può compromettere completamente il funzionamento (almeno sulle linee ADSL).
    Poiché non è possibile ripristinare la versione iniziale del firmware, il sistema è INUTILIZZABILE.

    Ho aggiornato perciò la mia valutazione da 2 a 1 stella, e se potessi darei 0. Non ci si comporta così. Ci sono almeno tre punti scorretti da parte di TP-Link:
    1. Rilascia pubblicamente firmware problematici non ancora adeguatamente testati.
    2. Non permette di tornare indietro e correggere i LORO errori. ASSURDO!
    2. Non fornisce assistenza ai clienti, neanche per i problemi causati da loro stessi. Forse non li conoscono neppure o preferiscono attribuirli a ipotetici problemi del cliente. Non sanno chiedere le informazioni tecniche che servono e non approfondiscono la natura del problema. Pessimo servizio davvero!
    Ce n'è abbastanza per un giudizio totalmente negativo, direi.

    Allego una schermata che illustra meglio il problema. Ho utilizzato la versione gratuito del software PingPlotter per il mio scopo. Il fenomeno si svolge in questo ordine:
    1. durante il download (e contemporaneo upload) si hanno latenze molto elevate (ping di oltre 2.500 ms, cioè due secondi e mezzo di attesa per ogni pacchetto inviato prima di avere la risposta!). La navigazione è impossibile o molto rallentata. Tutti gli utenti connessi sono penalizzati e non riescono a lavorare.
    La causa del problema è il bug BufferBloat: se si spediscono dati a lungo, la latenza aumenta. Ci sono test su internet per verificare in modo inconfutabile il problema, e l'immagine allegata è un altro modo per vederlo. Vi consiglio questo test:
    http://www.dslreports.com/speedtest
    perché fa anche il test specifico del bufferbloat.
    2. Al termine del download (o in altre circostanze) a volte il modem si blocca completamente e cessa di comunicare, senza peraltro dare alcun segno di problema (tutti i LED del pannello restano accesi normalmente).
    In queste condizioni tutti i pacchetti dati sono persi e tutti i dispositivi connessi in rete sono totalmente bloccati (nessun accesso a Internet). La situazione può durare a lungo e può richiedere un reset.
    3. Dopo un po' si riesce a ripristinare la connessione (a volte anche senza resettare il router, come per l'esempio illustrato), e il dispositivo quindi torna a funzionare normalmente, ma solo finché non si inizia a trasmettere altri dati (upload), dopo di che si blocca di nuovo.
    E' forse "solo" un problema di firmware immaturo, ma finché non si risolve SCONSIGLIO FORTEMENTE L'ACQUISTO per evitare il circolo vizioso in cui mi sono trovato io.
    E' un peccato perché l'apparecchio sembrava promettente.

    Per chi l'ha appena comprato raccomando di NON AGGIORNARE IL FIRMWARE se si trova installato quello iniziale (build 170110 di gennaio 2017). Non installate la build 170809, perché ha problemi e dopo non potete tornare indietro.
    Se avete la nuova versione, restituitelo subito, a meno che nel frattempo non esca una versione più aggiornata. Ma chi si sente di fare un aggiornamento se poi sa che non si può tornare alla precedente in caso di problemi? E' TUTTO ASSURDO!

    AGGIORNAMENTO 3 NOVEMBRE 2017
    ------------------------------------------------------
    Dopo l'invio dei log di connessione chiesti dall'assistenza tecnica TP-Link, ieri ho avuto finalmente una risposta, che però mi ha fatto imbestialire. La riporto testualmente:
    "Il modem tenta la sincronizzazione col nuovo standard G.994 ma riceve una risposta non corretta ed esegue il downgrade a G.992, questa è la causa delle disconnessioni.
    Il problema sembra quindi essere insito nella configurazione DSLAM del provider.
    Inoltre, potrebbe essere in uso una configurazione ATM obsoleta.
    Se ha risolto il conflitto MAC alleghi il foglio di connessione rilasciato dal provider."

    Al di là del linguaggio supertecnico, che a mio parere è usato ad arte per confondere le idee e dipistare il problema al di fuori del dispositivo, c'è un grossolano errore di fondo, dovuto quanto meno a incompetenza o peggio a perfetta malafede.
    Per chi non lo sapesse infatti la raccomandazione G.994 NON E' UNO STANDARD DI TRASMISSIONE, mentre il G.992 è proprio lo standard delle connessioni ADSL.
    "Recommendation ITU-T G.994.1 is a common protocol to negotiate between different xDSL technologies".
    Tutti i modem xDSL durante la fase di negoziazione iniziale usano il protocollo G.994 per stabilire il tipo di linea e poi si connettono con lo standard appropriato (nel mio caso G.992.5, cioè ADSL2+). La risposta quindi è problio sbagliata o fatta da un incompetente.
    Nessuna risposta sulla possibilità di tornare al vecchio firmware, visto che il nuovo dà problemi, e nussuna risposta sul problema del "BufferBloat", il fatto che la latenza della connessione aumenti a valori inaccettabili mentre si è in upload anche solo di pochi KB/s.
    Nessun accenno neppure alla possibilità di usare il QoS (Quality of Service) per mitigare i problemi. Questa è la prova che l'assistenza tecnica TP-Link non è all'altezza della situazione, non riconosce i problemi, non aiuta a risolverli e tenta di depistare gli utenti.
    Nessuna risposta al problema del BufferBloat, verificabile online senza ombra di dubbio, nessuna risposta sulla possibilità di tornare indietro con il vecchi firmware, nessun accenno alla possibilità di usare il QoS (Quality of Service) per mitigare il problema.
    Non conoscono né gli standard di trasmissione né il funzionamento dei loro stessi apparati?
    UN COMPORTAMENTO VERGOGNOSO CHE VA RESO PUBBLICO.

    Incidentalmente per usare il QoS sono ricorso al buon senso con informazioni trovate in rete e sperimentazione pratica per tentativi, perché il manuale (disponibile solo in inglese) non spiega nulla di utile e l'help in linea neppure. Con il QoS attivo almeno la navigazione funziona, anche se molto male, ma le prestazioni in upload e download sono parecchio degradate e risultano INFERIORI A QUELLE CHE OTTENGO CON IL MIO ATTUALE MODEM (che si compra a circa 30 Euro).

    CONCLUSIONE:
    Avevo grosse aspettative e la migliore predisposizione per questo "gioello tecnologico", ha sicuramente dei lati positivi e interessanti e delle potenzialità, ma non serve minimamente allo scopo. Semplicemente fa impazzire chi lo usa.
    I pessimi risultati pratici e la totale mancanza di assistenza mi hanno convinto a restituirlo. E non ne chiedo la sostituzione perché la politica di TP-Link di non consentire il ripristino di una precedente versione del firmaware è DEL TUTTO INACCETTABILE.
    Il dispositivo adesso è inutilizzabile per causa del produttore e non mi permettono di tornare indietro? SEMPLICEMENTE FOLLE!!
    Ringrazio Amazon che mi permette di restituirlo.
    in futuro, se ci fosse un altro aggiornamento bacato come questo sarei costretto a comprare un altro dispositivo per una politica tecnica insulsa. DA EVITARE COME LA PESTE!!!!

    AGGIORNAMENTO 17 NOVEMBRE 2017
    Per onestà nei confronti del produttore volevo segnalare che alla fine, dopo aver chiesto il reso ad Amazon, ho deciso comunque di tenerlo.
    Il motivo fondamentale è che sono riuscito a risolvere il problema della perdita di connessione ADSL. Non so neppure io esattamente con quale sia il parametro decisivo che mi ha permesso di risolvere il problema. L'assistenza italiana è stata solo causa di perdite di tempo e a pare mio (soggettivo) è del tutto incompetente. Facendo delle prove comparative, anche il mio vecchio router soffre del problema del BufferBloat, con il quale riesco a convivere a condizione che la connessione ADSL resti attiva. Le prestazioni lato Wi-Fi sono comunque migliori di quelle del mio precedente modem (che però vale solo 30 Euro), anche se non come avrei desiderato, e avevo bisogno di queste prestazioni. Spero di riuscire a sfruttarlo meglio di adesso.
    Leggendo commenti su questo sito e su forum specializzati, non ho trovato un'alternativa che desse maggiori certezze di funzionamento e quindi alla fine ho deciso di tenerlo comunque. Non ho altro tempo da perdere in sperimentazioni e resi.
    Ho tenuto così anche il nuovo firmware, perché almeno risolve il bug del numero di indirizzi IP prenotabili che affligge la versione precedente, e che è una funzione importante per me. In ogni caso non c'è modo di tornare indietro con il firmware, salvo sostituire l'apparecchio finchè è nel periodo di recesso e solo se acquista su un sito che lo prermette come Amazon.
    Il mio giudizio resta perciò al minmo, e mi riservo di cambiarlo in meglio tra qualche mese, dopo un congruo periodo di uso, se ci saranno motivi farlo - sperando anche esca un firmware migliore di quello attuale (e che qualcun altro lo provi prima di me).
    Tutti i produttori di router WiFi dovrebbero a breve risolvere il grosso bug KRACK (Key Reinstallation Attacks) che riguarda l'insicurezza del protocollo WPA2, quindi spero che esca un nuovo firmare per i modelli recenti come questo.
    Immagini presenti nella recensione
    Immagine cliente
    Immagine cliente
    15 persone l'hanno trovato utile
    Segnala un abuso
    I PRIMI 500 RECENSORIVOCE VINE
    Recensito in Italia 🇮🇹 il 25 maggio 2017
    Nome stile: VDSL AC2800Pattern name: SingleRecensione Vine di un prodotto gratuito( Cos'è? )Acquisto verificato
    Immagine cliente
    4,0 su 5 stelle Dispositivo potente e di qualità con qualche limitazione.
    Di Daniela Domenichelli il 25 maggio 2017
    Il TP-Link Archer VR2800 è un modem router destinato a chi sceglie di acquistarlo per sostituire il modem/router del proprio ISP (TIM, Vodafone, Fastweb etc.) per la gestione dei vari devices - sia wireless che non. Il modem/router Archer VR2800 copre le varie esigenze di connessione compresa quella in fibra ottica.
    CONFEZIONE
    Il prodotto arriva ben imballato nella sua scatola, graficamente molto curata. All’esterno le immagini del dispositivo con sintesi di istruzioni per la connessione e di specifiche tecniche molto sintetiche e intuitive con ricorso ad una rappresentazione grafica d’impatto. Sono inoltre stampati i vari marchi di sicurezza e il marchio CE.
    COSA C’E’ ALL’INTERNO:
    • modem/router TP-LinK Archer VR2800 debitamente inserito in una busta di polietilene opaca con adesivo a strappo;
    • 4 antenne anch’esse inserite in una busta di polietilene opaca con adesivo a strappo;
    • uno splitter VDSL con ingresso linea e doppia uscita per cavo telefonico o modem;
    • due cavi telefonici RJ11 lunghi ciascuno cm. 120;
    • un cavo Ethernet RJ45 lungo cm. 120, categoria 5E per sfruttare la velocità di rete Gigabit;
    • alimentatore con cavo lungo cm. 150;
    • manuale di installazione rapida in 13 lingue italiano compreso;
    • manuale sintetico dell’installazione solo in lingua inglese;
    • leaflet per il supporto globale;
    • garanzia;
    • Wi-Fi info card.
    CARATTERISTICHE FUNZIONALI E TECNICHE
    Il dispositivo dal design sobrio e elegante è costruito con materiali di qualità di colore nero con grigliato di raffreddamento sia nella parte inferiore (completo) sia nella parte superiore per metà perché la restante, in materiale lucido, è chiusa con al centro il pulsante di accensione. Pesa gr. 898 e ha dimensioni quasi di un notebook (cm 36,6 x 24,1 x 10,2).
    Nello spessore posteriore sono presenti 3 porte Gigabit ethernet (LAN) e una porta LAN/WAN, 4 ingressi per avvitare le antenne, l’ingresso DSL, l’ingresso per il jack dell’alimentatore, il pulsante di accensione ON/OFF e il foro per il reset. Nello spessore di sinistra (guardando il modem frontalmente) sono presenti il pulsanti WPS (Wi-Fi Protected Setup, standard per l'instaurazione di connessioni sicure su una rete Wi-Fi domestica senza bisogno di password), il pulsante per l’accensione/spegnimento del WIFI e due porte USB 3.0 per connettere in rete vari devices (hard disk esterni, stampanti, pen drive USB e chiavette internet, etc.).
    I LED del device per evidenziare il funzionamento (rete cablata, alimentazione, wifi, etc.) sono posizionati nell’inserto, situato nella parte superiore, prolungamento del tasto di accensione; essendo il materiale traslucido i LED sono molto discreti e non particolarmente luminosi, comunque leggibili senza difficoltà.
    Il modem/router Archer 2800 è molto versatile nelle modalità di configurazione, quali:
    1. modem/router DSL (default); il modem si connette ad internet tramite la linea dell’ISP (TIM, Vodafone etc.), distribuendo la connessione ai vari dispositivi collegati (cablati o meno). Tutte le impostazioni del modem risultano configurabili attraverso l’interfaccia web (quick setup, base, avanzate).
    2. modalità wireless router: l'apparato modem viene disattivato, sfruttando il dispositivo per il solo accesso ad internet in sostituzione di quello del modem già installato. In questa configurazione ogni dispositivo connesso sarà visto all'interno della rete.
    3. 3G/4G con chiavetta internet connessa tramite USB.
    Per attivare le modalità 2 è necessario accedere alle “opzioni avanzate” nell’interfaccia di attivazione web e selezionare "Modalità di funzionamento" nel menù a sinistra e scegliere la terza opzione (modalità wireless router) collegando un cavo Ethernet (RJ45) ad una porta del modem esistente e, a cascata, sulla porta 4 (Wan/LAN) del nostro Archer 2800 per l'accesso ad internet. Ovviamente con tale modalità “ibrida” si limitano alcuni automatismi previsti dall’utilizzo in modalità modem/router.
    La modalità 3 è utile a garantire l'accesso ad internet a tutti i dispositivi connessi alla rete anche in caso di guasto alla linea telefonica principale; è necessaria la chiavetta internet da connettere ad una porta USB tra quelle del modem e un apposito contratto stipulato con un ISP valutando i pro e contro di tale soluzione di back-up in base ai costi.
    Vediamo ora alcune caratteristiche tecniche del TP-Link VR2800:
    • velocità massima 2.167 Mbps a 5 GHz e 600 Mbps a 2.4 GHz;
    • standard WiFi di ultima generazione 802.11ac Wave 2 con tecnologia MU-MIMO (multi user MIMO) che può gestire contemporaneamente numerose connessioni sfruttando l’ampia lunghezza di banda di 160 Mhz su singolo canale;
    • CPU Broadcom Dual-core da 1 GHz e 2 co-processori, che permettono al device performance di tutto rispetto in termini di qualità e stabilità della connessione; inoltre i 2 co-processori permettono di gestire distintamente le due bande 3G e 4G;
    • chiavi di crittografia WPA-PSK/WPA2- PSK per aumentare la sicurezza e riservatezza da minacce esterne;
    • firewall e DoS Protection a bordo del dispositivo che consente anche Mac e IP Binding;
    • possibilità di creare una rete dedicata agli ospiti distinta dalla nostra rete con restrizioni o meno circa la visibilità degli altri dispositivi, accedere alla rete locale ed ai file condivisi da USB;
    • possibilità di creare una VPN (Virtual Private Network).
    Per la linea in fibra (sono supportate le VDSL2, ADSL2+, ADSL2, e ADSL) che utilizza la porta DSL, il modem/router raggiunge velocità fino a 100 Mbps ed è già predisposto in automatico per i maggiori ISP quali (TIM, Vodafone, Fastweb etc.).
    La configurazione del device e molto semplice e l’utilizzo di una grafica web facilità il compito; il processo è intuitivo e veloce se ci si limita alla configurazione “quick setup” all’indirizzo 192.168.1.1, ma sono disponibili altri tipi di configurazioni (di base e avanzate) per un setup “da esperti” e in questi casi bisogna conoscere alcuni parametri tecnici per ottimizzare al meglio il device. Nel sito di Tp-Link è anche disponibile un simulatore per provare la parametrizzazione, utile prima di agire sul modem/router. Sul sito del produttore è disponibile, per tutte le informazioni tecniche, oltre alla mail e al telefono, anche un forum molto frequentato.
    Il device permette anche di creare filtri per il parental control, rendendo la fruibilità della connessione internet, sicura anche per i bambini (possibilità di limitare l’utilizzo di internet in determinate fasce orarie, filtrare i siti in base a parole chiave, inserimento del MAC address (Media Access Control) o indirizzo fisico del dispositivo per escluderne l’accesso).
    Inoltre è possibile con VPN Server Archer VR2800 garantire sicurezza e privacy quando si naviga in rete. La possibilità di nascondere l’attività permette una protezione dagli attacchi degli hacker.
    TP-Link ha, inoltre, sviluppato apposita app denominata “TP-Link Tether App” disponibile su App store e Play store, per gestire il modem anche da remoto (parametrizzazione, controllo funzionamento, aggiornamenti, etc.). Tale modalità è fruibile anche creando un account sul sito web del produttore.
    Sul dispositivo è inoltre possibile programmare accensione e spegnimento del segnale wifi.
    Il produttore offre gratuitamente la possibilità di un servizio DDNS (Dynamic DNS. Il Domain Name System Dinamico è una tecnologia che permette ad un nome DNS in Internet di essere sempre associato all'indirizzo IP di uno stesso host, anche se l'indirizzo cambia nel tempo).

    TEST
    Il dispositivo è stato testato come router wifi in quanto avendo, nel modem installato sia la connessione fibra sia la linea telefonica fissa non VOIP (Voice over IP) non mi è stato possibile testarlo come modem/router dal momento che il TP-Link Archer 2800 non dispone di ingressi “Line” per la telefonia fissa. Tale mancanza, a mio giudizio, è limitante e non permette una sostituzione in toto del mio “vecchio” modem con il TP-Link Archer 2800. Quindi attenzione alla vostra attuale configurazione qualora decidiate di acquistarlo.
    CONCLUSIONI
    Il prodotto è certamente di ottima qualità sia nei materiali sia nelle dotazioni on board. Prestazioni sia hardware sia software di base e applicativo (interfaccia di personalizzazione) ottime con un firmware che potrà essere oggetto di aggiornamenti. Dotazione di sicurezza e di connettività di alto livello molto al di sopra di quelle in dotazione a modem/router di impiego casalingo. Oltre alle limitazioni di cui ho riferito nel TEST, il rapporto qualità/prezzo è molto migliorabile. Mantenere i punti di forza, migliorare i punti di debolezza e abbassare il prezzo. Ovviamente per tutti coloro che sono nella mia situazione ne sconsiglio l'acquisto nel caso in cui si pensi di utilizzarlo come solo router WIFI soprattutto per il prezzo, anche se, nel mio caso, avendo la casa su più livelli, mi ha permesso di eliminare un extender di rete wifi (di TP-link) con ciò dimostrando la qualità del dispositivo.
    Immagini presenti nella recensione
    Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente
    Immagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine cliente
    10 persone l'hanno trovato utile
    Segnala un abuso

    Le recensioni migliori da altri paesi

    Anthony Hegedus
    4,0 su 5 stelle WARNING: This doesn't come with a UK plug; only a foreign one
    Recensito nel Regno Unito 🇬🇧 il 26 novembre 2020
    Nome stile: ADSL/VESL AC2100Pattern name: SingleAcquisto verificato
    Una persona l'ha trovato utile
    Segnala un abuso
    Stephen McDaniel
    1,0 su 5 stelle Failed to function
    Recensito in Germania 🇩🇪 il 18 agosto 2021
    Nome stile: ADSL/VESL AC2100Pattern name: SingleAcquisto verificato
    Una persona l'ha trovato utile
    Segnala un abuso
    Sehnsucht
    5,0 su 5 stelle Great wifi range
    Recensito in Australia 🇦🇺 il 11 giugno 2020
    Nome stile: ADSL/VESL AC2100Pattern name: SingleAcquisto verificato
    5 persone l'hanno trovato utile
    Segnala un abuso
    murch
    3,0 su 5 stelle Capable modem/wifi, but with limits
    Recensito in Australia 🇦🇺 il 17 dicembre 2021
    Nome stile: VDSL AC2800Pattern name: SingleAcquisto verificato
    Una persona l'ha trovato utile
    Segnala un abuso
    Indrik
    2,0 su 5 stelle À éviter impérativement pour l’instant !
    Recensito in Francia 🇫🇷 il 9 aprile 2017
    Nome stile: VDSL AC2800Pattern name: SingleAcquisto verificato
    11 persone l'hanno trovato utile
    Segnala un abuso