Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 1,81
include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Tu non devi crescere: Una storia di anoressia e altri racconti di [Moro, Marialuisa]
Annuncio applicazione Kindle

Tu non devi crescere: Una storia di anoressia e altri racconti Formato Kindle

4.9 su 5 stelle 8 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle, 15 apr 2015
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 1,81

Lunghezza: 171 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Raccolta di nove racconti, lunghi e brevi. Sono di genere vario e diversi tra loro. Come finestre aperte sulla vita della gente, mettono in mostra ciò che di solito resta chiuso tra le mura domestiche. Il titolo viene dal primo racconto, che é quasi un romanzo breve: la vicenda di una ragazza, vittima di una madre possessiva e ottusa, che le impedisce di crescere e di diventare adulta e che, a causa di questa conflittualità, fortemente acuita dalla sue prime esperienze sentimentali e sessuali, finirà nel tunnel dell’anoressia.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1657 KB
  • Lunghezza stampa: 171
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00W7LYFVK
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.9 su 5 stelle 8 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #20.616 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.9 su 5 stelle
5 stelle
7
4 stelle
1
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 8 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Acquisto verificato
Mi piacciono i romanzi, però ho una predilezione speciale nei riguardi dei racconti. Ma mi capita a volte di rimanere delusa: non è facile concentrare in poche pagine una storia in modo convincente.
Questo non è accaduto con l’ebook di Maria Luisa Moro che raccoglie nove racconti, uno più avvincente dell’altro, sebbene tutti molto diversi nel contenuto. Vi ho ritrovato con piacere il suo stile asciutto e molto particolare, a volte duro, che nulla concede al facile pietismo che sarebbe quasi logico aspettarsi nella descrizione di una realtà spesso dolorosa se non addirittura tragica, uno stile che si adegua, calzando a pennello, ai fatti narrati.
Le storie sono spaccati di vita “comune”, nel senso che ciascuno di noi potrebbe esserne, o esserne stato, protagonista e mettono in luce sentimenti e comportamenti che, però, sono nella maggior parte dei casi negativi. Si ha l’impressione che l’autrice osservi la realtà che la circonda con gli occhiali neri, cogliendone soprattutto gli aspetti meno edificanti. Per me, che tendo a guardare il mondo inforcando occhiali rosa, è ogni volta un colpo al cuore, un restarci male. Ma forse ha ragione lei quando mette in luce l’egoismo e l’incapacità di certi genitori, con la conseguente, inevitabile, sofferenza dei figli, come accade nel primo racconto che dà il titolo alla raccolta, o in Polluce, che è quello che ho preferito; oppure quando racconta il disagio di una donna e la sua impressione di inadeguatezza nei confronti degli “altri” (quanto realistica, vera, questa situazione!
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Acquisto verificato
Questa volta l’Autrice ti prende per mano e ti conduce attraverso nove racconti ad osservare piccoli spaccati di vita in cui sarà il lettore, il giudice finale. Molto intensi e scritti sperbamente nonostante siano antecedenti alle sue prime pubblicazioni coronologicamente parlando, si percepisce ancor meglio il suo talento innato di scrittrice. Quanti di voi, dopo una giornata lavorativa magari anche stressante, fermi davanti a un semaforo, di ritorno nella quiete domestica, si sono soffemati a spiare attraverso le finestre illuminate, l’altrui vita? I racconti risultano essere per l’appunto, finestra aperte su ambienti illuminati a giorno per poter poter meglio osservare… L’Autrice dipinge con pennellate intense e a vote feroci, i piccoli e i grandi problemi che sono parte della nostra società. Alcune delle vicessitudini vissute dai protagonisti, forse risultano troppo lontane… ma se ti soffermi a pensare ai racconti, diventi parte di essi in un modo o nell’altro e quando hai finito di leggerli, incominciano le storie che ha voluto narrare, senza giudicare, l’Autrice. Pericolose come non mai perché ti fanno pensare, ma belle perché ti lasciano arbitro del bene e del male. A parte il primo racconto che da il titolo all’antologia, che forse è il più lineare e sotto certi punti di vista autoconclusivo - dal sapore amaro di dramma moderno Shakespeariano - gli altri otto come già specificato si concludono nel momento giusto in cui il lettore incomincia a scriverne il suo soggettivo finale.
CONSIGLIATISSIMO, DA LEGGERE E RILEGGERE. CINQUE STELLE PERCHE’ NON E’ POSSIBILE DARE DI PIU’, CONSIDERANDO CHE QUELLA PIU’ BRILLANTE RISULTA ESSERE L’AUTRICE.
I nove racconti soggettivamente parlando:
TU NON DEVI CRESCERE.
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Acquisto verificato
Dritto all'anima, questo libro di racconti narrano le vicende di vita vera, episodi che non sono solo frutta di fantasia, raccontano diversi spaccati di vita che ci appartengono. In un modo o in altro, sono situazioni nostre, della vita vera, quella che ogni giorno affrontiamo. Tu non devi crescere è il racconto che ha dato anche il nome all'ebook, ed è senz'altro quello che maggiormente mi ha colpito e come ho detto, arriva dritto in faccia, aggiungo come un pungo inatteso. Il tema dell'anoressia è attuale, anche se a volte non sempre ha la giusta importanza, non è ben evidenziato da persone che hanno la facoltà e il potere di mandare dei messaggi; non è un racconto che ti lascia indifferente, ti fa riflettere e grazie alla penna magistrale di Marialuisa Moro entro dentro la vita della giovane protagonista, vittima di una madre ossessiva, petulante, possessiva. Potrei stare qui a raccontarvi ed elogiare ancora questa autrice, ma non farò spoiler sulla trama e lascio queste poche righe per consigliarvi questa lettura. Questi spazi servono per dare suggerimenti ai lettori e agli scrittori stessi, per trovare giovamento dalle eventuali critiche, quale potrei mai fare a questa scrittrice? Nessuna, lei ha uno stile unico, suo, duro, forte se dovessi annotare per forza qualcosa, vorrei solo che il racconto possa essere una storia più lunga e complessa, ha molto da dare e un messaggio importante da lanciare. Consiglio questa lettura e tutti i suoi ebook, non ve ne pentirete.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover