Scopri Scopri Scopri Cloud Drive Photos En savoir plus Scopri Scopri di più Shop Kindle CE Shop now Clicca qui Scopri Sport
Yoga Store

PRODOTTI PER IL TUO ALLENAMENTO


CONSIGLI PER IL TUO ALLENAMENTO

1. Guida per la tua prima lezione di yoga

1. Guida alla tua prima lezione di yoga

  • Scegli un abbigliamento comodo e evita le calze, a meno che non sia necessario utilizzarle per motivi specifici per la lezione di yoga.
  • Cerca di non mangiare nulla nelle due ore prima della lezione.
  • Informa sempre il tuo istruttore se hai una lesione.
  • Arriva pulito alla lezione però non usare profumi. Durante la classe si lavora in profondità sulla respirazione e l'atmosfera con profumi è nociva per questo esercizio.
  • Nella tua prima lezione probabilmente puoi prendere in prestito un materassino nel centro al quale andrai, però se decidi di proseguire con lo yoga, è raccomandabile che tu abbia il tuo proprio materassino. É molto più igenico e ti piacerà la sensazione che il materassino sia il tuo spazio intimo e privato.
  • Porta sempre unasciugamano per il sudore. Lo puoi utilizzare sia tu che il tuo istruttore quando ti sistemi. Ci sono asciugamani specifici per lo yoga.
  • In base allo stile dello yoga, a volte dovrai portare dell'acqua alla lezione, altre invece dovrai evitare di bere durante l'esercizio. Chiedi al tuo istruttore.
  • Non ti scoraggiare mai per il tuo livello, la tua flessibilità o qualunque altro ostacolo che incontrerai. Si migliora con la pratica continua, non c'è fretta.
    Allenati con integrità, rispeto per il tuo corpo e pazienza.

2. Come scegliere il materassino migliore per te

La scelta del materassino è molto personale però quello che ti suggeriamo è di non fare l'errore di comprarne uno di cattiva qualità solo perchè è economico, visto che alla fine probabilmente dopo il primo utilizzo scoprirai che non ti serve e la spesa sarà doppia. Il materassino deve essere un luogo dove ti senti comodo e sicuro.
Tra i materassini adatti allo yoga, ci sono differenti prezzi e qualità:

  • Se fai lezione non più di due volte a settimana, puoi optare per un materassino più basico e più economico. Probabilmente può andar bene uno di 3/4 mm di spessore.
  • Se sai già che lo yoga farà parte della tua vita quotidiana, ti suggeriamo di scegliere un materassino di qualità migliore. Ti durerà più a lungo e ne sarà valsa la pena. Per l'utilizzo giornaliero in sessioni intense è sempre raccomandabile uno spessore di 5/6 mm.
  • Se devi traspostare il materassino da un posto all'altro, ti conviene scegliere tra i materassini da viaggio, più sottili e leggeri. Sono infatti più facili da trasportare anche se non sono raccomandati per un utilizzo quotidiano.
  • Se il tuo stile di yoga è tra quelli più dinamici e che fanno sudare di più, dovrai scegliere per un materassino con una presa migliore. Un materassino con materiale scivoloso può farti sentire scomodo e poco sicuro durante i tuoi esercizi
Scopri la nostra selezione di materassini
2. Come scegliere il materassino migliore per te
3. Suggerimenti per il tuo materassino

3. Suggerimenti per il tuo materassino

Il mantenimento e la durata del tuo materassino dipendono molto da te.
Devi sapere che all'inizio qualunque materassino può scivolare un po'. Se è di buona qualità con un po' di utilizzi il problema sparirà.
La pulizia dipende dal modello che hai scelto. Ci sono materassini più basici che si possono mettere addirittura in lavatrice di tanto in tanto.
Se hai un materassino di spessore più grosso e migliore qualità o realizzato con materiali eco, dovrai pulirlo solo sfregandolo con un panno umido. Eventualmente potrai utilizzare anche uno spray speciale pulisci-materassino. Ci sono brand che vendono spray specifici per i propri materiali (abbastanza raccomandabile).
Un altro metodo casalingo per pulire e disinfettare materassini è realizzare una miscela d'acqua con alcune gocce di olio essenziale dell'albero del Tè, spruzzarlo sopra il materassino e strofinare con un panno.
L'ideale è che dopo la pulizia, i materassini vengano lasciati ad asciugare all'aria aperta evitando l'esposizione diretta al sole. In più ti suggeriamo, in caso sudassi molto, di utilizzare insieme al tuo materassino uno speciale asciugamano antiscivolo per lo yoga o un tappeto indiano di cotone, molto utilizzato nelle pratiche di Ashtanga.

4. Come scegliere l'abbigliamento da yoga

È importante tenere in considerazione 3 punti:

  • traspirabilità. Scegli tessuti che assorbano l'umidità e che permettano di mantenere una temperatura corporea confortevole.
  • mobilità. Dovrai sentirti libero durante la tua classe di yoga, pertanto scegli un abbigliamento che non ti limiti nei movimenti.
  • comodità. Prima di tutto devi sentirti sicuro e comodo con l'abbigliamento che scegli. Se sei uno di quelli che si sentono meglio con poco tessuto e a cui piace mostrare la pelle, puoi scegliere pantaloncini corti e top. Se al contrario ti senti molto più sicuro con vestiti discreti che non mostrino troppo, ci sono anche molte opzioni per te: tutti i tipi di leggings, reggiseni e magliette con con una copertura maggiore.
    Quello che non consigliamo sono i vestiti troppo larghi. Questo renderà difficile per l'insegnante vedere il tuo allineamento nelle posture e allo stesso tempo le magliette troppo larghe finiranno sul tuo viso infastidendoti non appena comincerai a muoverti o a fare posizioni invertite. Sentiti a tuo agio con il tuo abbigliamento e goditi la lezione!
Scopri la nostra selezione di abbigliamento da yoga
4.Come scegliere l'abbigliamento da yoga