EUR 15,73
  • Prezzo consigliato: EUR 18,50
  • Risparmi: EUR 2,77 (15%)
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione gratuita in Italia per ordini sopra EUR 29.
Disponibilità: solo 1
Venduto e spedito da Amazon. Confezione regalo disponibile.
Il bacio della bielorussa è stato aggiunto al tuo carrello

Spedire a:
Per vedere gli indirizzi, per favore
Oppure
Inserisci un codice postale corretto.
Oppure
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 3 immagini

Il bacio della bielorussa Copertina flessibile – 5 feb 2015

4.6 su 5 stelle 65 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 15,73
EUR 12,83
Nota: Questo articolo può essere consegnato in un punto di ritiro. Dettagli
Ritira il tuo ordine dove e quando preferisci.
  • Scegli tra gli oltre 8.500 punti di ritiro in Italia
  • I clienti Prime beneficiano di consegne illimitate presso i punti di ritiro senza costi aggiuntivi
Come inviare un ordine presso un punto di ritiro Amazon.
  1. Trova il tuo punto di ritiro preferito ed aggiungilo alla tua rubrica degli indirizzi
  2. Indica il punto di ritiro in cui vuoi ricevere il tuo ordine nella pagina di conferma d’ordine
Maggiori informazioni
click to open popover

Spesso comprati insieme

  • Il bacio della bielorussa
  • +
  • La notte del gatto nero
Prezzo totale: EUR 28,06
Acquista tutti gli articoli selezionati

Descrizione prodotto

Dalla seconda/terza di copertina

Antonio Pagliaro è nato nel 1968 a Palermo, dove lavora come ricercatore fisico. È autore dei romanzi Il sangue degli altri (Sironi, 2007) e I cani di via Lincoln (Laurana, 2010). Per Guanda ha pubblicato La notte del gatto nero (2012).

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 304 pagine
  • Editore: Guanda (5 febbraio 2015)
  • Collana: Narratori della Fenice
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 886088747X
  • ISBN-13: 978-8860887474
  • Peso di spedizione: 399 g
  • Media recensioni: 4.6 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (65 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 140.940 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Di Alex il 30 marzo 2015
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Un bel libro scritto da Pagliaro, che mette in evidenza gli intrecci tra malavita, politica e finanzieri. Questi ultimi non meno importanti della prima. Il libro non e un giallo, ma un ottimo thriller.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Questo avvincente romanzo, giallo e noir con un tocco di spy story, parte in sordina con il classico ritrovamento del cadavere di uno sconosciuto cui ci ha abituato tanta parte della letteratura gialla ambientata nel nord Europa.
Ma poi prende respiro ampliandosi in un intrigo internazionale tra Olanda e Sicilia, di cui non anticipo nulla per non rovinare la suspance e il piacere della lettura.
Testo molto ben scritto che rivela una solida padronanza della lingua italiana e delle intrusioni dialettali.
Lo stile è asciutto e incalzante, privo di fronzoli inutili, ed il libro è strutturato in capitoli abbastanza brevi che favoriscono la lettura (“ma sì, leggo ancora un capitoletto prima di andare a dormire” e si va avanti per un'altra mezz'ora …).
Interessante anche la tecnica di portare avanti l'azione alternando vari protagonisti e punti di vista. Infatti i personaggi principali sono tre, ognuno predominante in una sezione del libro.
Sia i protagonisti che i comprimari sono plausibili e ben tratteggiati ed anche i dialoghi non sono mai artificiosi, cosa questa che rivela un autore di qualità.
La trama, pur essendo intricata e con frequenti agganci alle cronache reali a cui purtroppo siamo abituati, si sviluppa con chiarezza e la lettura non risulta mai pesante.

Nel complesso quindi un buon romanzo che consiglio vivamente ad ogni genere di lettore.
Commento
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Deuterio e Trizio RECENSORE TOP 500 il 6 aprile 2015
Formato: Copertina flessibile
Premessa: l’autore del romanzo mi ha chiesto se ero disponibile a leggere il suo lavoro e a commentarlo (senza impegno, naturalmente). Mi sono reso disponibile, e un commento al libro “Il bacio della Bielorussa” lo faccio volentieri.
Lo faccio volentieri, anche perché qualche momento di riflessione la lettura di questo “giallo-thriller”, me lo ha dato. Il romanzo si legge velocemente, ed è assai scorrevole, ed è un punto a favore. Però c’è un aspetto che non mi va giù, nel senso che avrebbe anche potuto non esserci, e il libro sarebbe rimasto comunque piacevole. Mi spiego: l’ambientazione nord europea di inizio romanzo (l’Olanda) non mi ha convinto. Ho sentito il “sapore” della serie televisiva del commissario Kurt Wallander (tratto dai romanzi di Henning Mankell), che per quanto gradevole manca, è inevitabile, del gusto “sanguigno” mediterraneo. Sapori forti, colori vivaci, uomini con mille sfaccettature e non “imbolsiti”tutore dell’ordine nordico.
Questo è il punto che non mi è piaciuto. Di contro, tutta la parte ambientata a Palermo, con personaggi siciliani, il loro modo di parlare, di muoversi e di comportarsi mi ha estasiato. Sono un fan accanito della Milano di Scerbanenco, della Napoli di Veraldi, della Bologna di Macchiavelli, del Veneto di Carlotto o della Torino di Fruttero & Lucentini. Per me Pagliaro può narrare la sua Palermo, perché lo sa fare, e l’ambientazione palermitana è figa, senza ricorrere ad un’Europa, affascinante sì, ma che fa poco “sangue” (come si direbbe in Sicilia). Il finale poi, beh, per me è la parte migliore del romanzo. Un finale (s)corretto per una storia nera e oscura.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di darkglobe #1 RECENSOREVOCE VINE il 21 marzo 2015
Formato: Formato Kindle
Quella di cui parlo è stata una delle mie prime letture nel comodissimo formato digitale e non escludo che possa ritornare ad affacciarmi agli altri romanzi dello stesso autore.
Definire 'Il bacio della bielorussa' un semplice noir pare riduttivo. Il lavoro di Antonio Pagliaro va infatti ascritto alle tematiche dello spionaggio internazionale, ma per certi versi costituisce una rappresentazione sociologica estesa agli ambiti della mafia, della corruzione politica, dei servizi segreti deviati, della peggiore massoneria e più in generale della degenerazione dell'essere umano, schiavo delle proprie debolezze e dei propri errori e dunque nella propria perenne battaglia contro se stesso. L'essere umano, condizionato dalla propria formazione culturale, dal contesto ambientale e dalle fragilità personali, compie o è costretto a compiere scelte di vita che ne segnano in maniera indelebile il futuro, impedendone una qualsiasi svolta nel segno del cambiamento e del recupero.
Per tale motivo 'Il bacio della bielorussa', pur essendo un testo che narra all'apparenza solo fatti, in maniera mai accademica o pedante, ma anzi con uno stile asciutto ed incalzante, tradisce una scelta morale, una scelta di condanna senza spesso attenuanti, quanto piuttosto di severa critica ad un 'sistema' di ragnatele e di corruzione, nel quale perfino i metodi dei tutori della legge superano i limiti e i confini del rispetto della dignità umana.
Ulteriori informazioni ›
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria