Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 1,99
include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

La bambinaia di [Tiano, Marco]
Annuncio applicazione Kindle

La bambinaia Formato Kindle

2.6 su 5 stelle 13 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle, 26 giu 2013
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 1,99

Lunghezza: 106 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Quando Giorgia e Simone, giovane coppia di avvocati romani, arrivano in provincia di Siracusa insieme al figlioletto Mattia per un’opportunità di lavoro, è la fine dell’estate. Le giornate sono ancora lunghe e calde e la casa che hanno comprato – una villa in stile ottocentesco – è un gioiello isolato nelle campagne assolate del siracusano, tra i campi di grano dorati e gli agrumeti. Ma tra gli anziani dei paesi vicini girano strane voci, vecchie storie – storie di sangue di un passato sepolto – a proposito di quella casa, e Giorgia e Simone non tarderanno a scoprire sulla loro pelle che Villa Teresa non è un luogo come tutti gli altri…

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 515 KB
  • Lunghezza stampa: 106
  • Editore: Fazi Editore (26 giugno 2013)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00DN6NZO6
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 2.6 su 5 stelle 13 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #77.670 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Di arkiclo il 5 novembre 2014
Acquisto verificato
Tra il 2012 e il 2013 la casa editrice Fazi ha promosso un concorso letterario del quale La Bambinaia e' risultato vincitore. Non oso immaginare il livello degli altri racconti. Nel complesso La Bambinaia puo' anche essere leggibile, ma non e' certo a livello della tradizione della casa editrice. Piu' che un racconto sembra uno screenplay, fatto in parte giustificato dalla partnership, nello svolgimento del concorso, del canale televisivo Horror Channel. E' probabile che molti lettori non se ne accorgeranno e che nemmeno lo considerino un difetto. Per me, invece, rappresenta un impoverimento e la chiara dimostrazione che, al giorno d'oggi, la formazione dei giovani scrittori e' piu' televisiva che letteraria. Si tratta di un processo inarrestabile, che altre personalita', ben piu' autorevoli della mia, hanno nel tempo evidenziato. Nel 1881, ad esempio, venne pubblicato un racconto di Jules Verne, in parte attribuito al figlio Michel, intitolato La giornata di un giornalista americano nel 2889. Lo scrittore francese prevede la scomparsa del quotidiano su carta stampata e immagina che le notizie raggiungeranno gli utenti via telefono. Siamo solo nel 2014 e la profezia si e' avverata molto piu' di quanto Verne potesse sperare.
Dubito che tra 130 anni qualcuno ricordera' ancora La Bambinaia. La trama e' frusta come un vecchio paio di scarpe. Diversi particolari mi hanno irritato, primo fra tutti che un bambino di sette anni abbia un I-phone e, secondariamente, a meno che Apple non fosse tra gli sponsor del concorso letterario, avrei trovato piu' appropriato definirlo semplicemente smartphone. Con buona pace della lingua italiana, che io stessa, lo ammetto, contribuisco a sotterrare facendo ampio uso di termini anglofoni.
Ulteriori informazioni ›
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Tiziana il 22 gennaio 2014
Acquisto verificato
Buona la trama. Mancano riferimenti spazio temporali. Poco approfondimento psicologico dei personaggi. Gradevole per una lettura senza pretese. Ottimo, se riarrangiato, per copione cinematografico, poco convincente come opera letteraria.
Commento 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Acquisto verificato
La bambinaia, vincitrice di un concorso promosso della casa editrice Fazio? Probabilmente Marco Tiano era l'unico concorrente si auto convince il lettore esterrefatto per cercare di giustificare la scelta della casa editrice che nel passato ha scoperto autori di grande rilievo, John Fante per citarne uno.
La bambinaia è un libro totalmente insulso che il lettore irritato legge con attenzione fino all'ultima riga rammaricandosi per i tanti autori meritevoli che non riescono a ottenere la minima visibilità.
Un romanzo patetico sia nella scrittura:" raccolse il suo plaid insieme al suo coraggio....con le mani che si contorcevano si schiarì la gola e parló....quasi invecchiata di un paio d'anni", per citarne qualche esempio, sia nella trama, ridicola, senza nessun approfondimento psicologico dei protagonisti.
Qualificare mediocre questo romanzo è già peccare d'indulgenza. Un romanzo horror che mi ha provocato unicamente brividi di rabbia
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di valentina il 13 febbraio 2014
Acquisto verificato
La prima parte mi era piaciuta e mi aveva abbastanza convinta, poi scade un po' nel banale e la fine mi pare immotivatamente buonista.
Commento 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Non ho abbandonato la lettura solo per valutare il livello di incompetenza dell'autore, ma in primo luogo di Fazi (per fortuna l'ebook è cortissimo).
Non è ammissibile, da parte di Fazi, la pubblicazione di un'idiozia del genere, piena di errori e refusi e, ancor di più, di incongruenze nella trama!
Sembrano le favolette che si raccontano ai bambini prima della nanna, tra l'altro è scritta molto male.
Da qualche parte ho letto "...una ghost story da brividi...". Chi ha espresso questo parere o è l'autore, o è un lettore di poche pretese (molto poche). Anzi, un non-lettore, direi.
Se volete davvero una "fantasma-storia" da brividi, NON leggete "La bambinaia". Se invece volete ridere...
Commento 6 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Eugenia il 30 agosto 2013
Il libro mosttra la volontà dell' autore di far calare il lettore in una storia inverrosimile .Con facilità crea le suggestioni ,suscita delle paure.Poco credibile.Consigliato a chiama il genere.
Commento 8 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Acquisto verificato
Beh alla fine il pregio più grande è la brevità del manoscritto. Più un racconto che un vero e proprio libro. Noioso, irreale, senza nessun brivido e nessuna tensione particolare. Non amo il genere ovviamente. Per me l irrealtà non ha nessun fascino. Per cui lo boccio senza appello
1 commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover