Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 0,99
include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Mi chiamo Bloody Mary di [De Vico, Emiliana]
Annuncio applicazione Kindle

Mi chiamo Bloody Mary Formato Kindle

4.0 su 5 stelle 24 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 0,99

Lunghezza: 85 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Sinossi
Alice guarda il mondo attraverso il cristallo di un calice sempre torbido. Giovane alcolista arranca tra serate di sballo fatte di sesso e alcol, e crolli emotivi. Solo quando viene costretta a frequentare un gruppo di terapia di alcolisti in trattamento si rende conto di quanto è profonda la sua dipendenza. Quello che non sa è l’importanza della condivisione, di avere una spalla a cui appoggiarsi. Trova un sostegno nello psichiatra che segue la terapia, fino a che la sua presenza non diventa qualcosa che va oltre il semplice aiuto. Alice sperimenta il senso di inadeguatezza, il sapore amaro delle ricadute e il sollievo della sobrietà. Il tutto attraverso gli occhi di Andrea. Scoprirà, così, qual è la sua vera dipendenza: l’amore.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 425 KB
  • Lunghezza stampa: 85
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00LR2QZ0E
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.0 su 5 stelle 24 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon:
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
3 e mezzo. Primo lavoro che leggo di questa autrice, veloce e graffiate nei modi e negli intenti. A tratti mi è sembrato confuso e mi sarebbe piaciuto sapere di più del contorno di Alice però, per essere un primo scritto, è davvero carino, pulito e di buon auspicio. molto intense le scene erotiche senza risultare volgare, buonissima prima prova.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Da leggere! Primo suo libro che leggo ma è stato incredibile fin da subito, tante emozioni e sensazioni mi hanno accompagnata nella lettura, ho apprezzato molto cominciare a leggere e trovarmi già nella storia, un racconto che ti coinvolge e ti catapulta li con Alice fino all'ultima parola. Un libro profondo che tratta una tematica importante. Complimenti.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Mi chiamo Bloody Mary racconta la storia di Alice e della sua battaglia contro l'alcolismo.Nel libro non si accenna ai motivi che l'abbiano spinta a bere,ma viene mostrata la sua disperazione,gli effetti che l'alcol ha sul suo corpo e sulla psiche.Nella sua battaglia sarà supportata da Andrea,il suo psichiatra,nonchè possessore del Tronchetto della felicità.
E' un romanzo coraggioso,una storia diversa rispetto a quelle a cui siamo abituate noi romance addicted,ma assolutamente da non perdere.
Si legge in un paio d'ore e l'autrice è bravissima.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
La storia è forte ma carente in alcuni punti. Nessuna spiegazione su cosa abbia spinto la protagonista verso l'alcolismo e anche il rapporto con Andrea meritava qualche approfondimento. Qualche volgarità gratuita.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Una bella storia, Alice deve lottare con i suoi mostri, i fantasmi dell'armadio che sono sempre pronti a emergere e a destabilizzare la sua falsa quiete. Una scelta coraggiosa dell'autrice, affrontare un argomento scomodo, forte, ma che merita tanta attenzione. Mi sono piaciuti i personaggi ed è scritto bene anche se a volte, un po' cruento per i miei gusti, ma ne faccio una scelta personale, per il resto è una lettura erotica, ma con tanto sentimento, non solo amore, ma anche una grande e intensa voglia di riscatto verso la vita. Consigliato per una lettura breve, si legge anche in poche ore avendo il tempo, io due giorni, anche perchè la storia ti prende e ti appassiona.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Temo che ci sia ben poco in questo libro che mi sia piaciuto, oltre alla copertina che è stata quella che mi ha indotta ad acquistarlo. La costruzione della storia va a strappi, non si capisce bene perché il protagonista maschile si innamori della protagonista femminile, non si indagano le origini dell'alcolismo di quest'ultima, qualsiasi psicologo o psichiatra che abbia un minimo di considerazione per la propria deontologia professionale si strapperebbe tutti i capelli davanti a certe scelte del protagonista (che viene dipinto come un eroe e un bravo professionista, ma si comporta come qualcuno che non abbia mai sentito parlare di "etica della professione"), c'è l'immancabile scena di sesso "non proprio consenziente" che per qualche motivo che mi sfugge fa impazzire le lettrici di genere ma che personalmente trovo raccapricciante, la correzione della bozza è arrivata fin circa a metà e da lì in poi si trovano numerosissimi errori di battitura; ma la cosa peggiore è il continuo, assurdo, ripetitivo e quasi univoco riferirsi ai genitali maschili come "tronchetto di Natale" (che a un certo punto "fiorisce" perfino) e "tronchetto della felicità", espressione che già al secondo utilizzo diventa automaticamente inaccettabile.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Inquadrarlo semplicemente come racconto erotico è riduttivo per questo scritto tanto crudo quanto veritiero, coraggioso, condito di sogno, certo... ma voce narrante di un dramma che chi conosce sa bene essere un inferno. Lo stile narrativo è quello della De Vico già conosciuta nella collana SENZA SFUMATURE (con il suo capolavoro SETA NERA che io reputo il migliore), anche se questa volta l'autrice si è lasciata andare in espressioni volutamente forti a sottolineare una sorta di rabbia, come se la tematica l'avesse in qualche modo sfiorata personalmente. Si viaggia nel sociale, ma lo si fa con una naturalezza che incanta, avvince, lascia con il fiato sospeso. La protagonista è una vittima, di se stessa però e come ogni vittima ringhia e piange con la stessa commovente facilità. Il protagonista è un uomo dei sogni, qualcosa di positivo doveva esserci nel racconto di una tragedia e ci sta tutto, con una specie di distacco che lo rende interessante e poi scioglie nel cedimento. Aleggia anche una sottile ironia che a tratti fa sorride come la definizione di alcune cose con termini divertenti. Insomma, la De Vico dimostra ancora un volta di saper scrivere, di farlo bene, di avere competenza e conoscenza, di nuotare bene nei problemi seri della vita pur mantenendo quel dovuto rispetto per l'altrui dolore. Consigliatissimo, anche a chi è molto giovane perchè... dice chiaro e tondo cosa significa bere e farlo sino alla morte. Perchè morire non significa solo smettere di respirare.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover

Ricerca articoli simili per categoria