Acquista usato
EUR 3,20
+ EUR 2,90 di spedizione
Usato: Ottime condizioni | Dettagli
Venduto da nuovo&usato store
Condizione: Usato: Ottime condizioni
Commento: sovracopertina rovinata ai lati, SPEDIZIONE PIEGO DI LIBRI, talvolta potrebbe arrivare dopo il termine indicato
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

Il corpo umano Copertina rigida – 12 ott 2012

3.5 su 5 stelle 63 recensioni clienti

Visualizza tutti i 6 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
Copertina rigida
EUR 10,00 EUR 2,90
Cartonato
EUR 7,99 EUR 7,00
click to open popover

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Descrizione prodotto

Recensione

Giordano, aspettando il fuoco in Afghanistan

Lorenzo Mondo, Tuttolibri - La Stampa

Il romanzo di Paolo Giordano, Il corpo umano, racconta le vicende dei soldati italiani che si trovano a operare in un avamposto del Gulistan, nello scenario della guerra afghana. Impariamo a conoscere, in particolare, gli uomini del plotone comandato dal maresciallo René che, insieme al tenente medico Egitto, incarna una delle voci più consapevoli, e giudicanti, del libro.
Uno si chiede perchè proprio l’Afghanistan, se non fosse che quella terra, in quelle circostanze, offre un’immagine passabile dell’inferno. Una ossessiva vigilanza contro il nemico invisibile, la ricerca e il disinnesco degli ordigni esplosivi, le ricognizioni in villaggi muti e alieni, che interrompono giornate di noia sfibrante. Può accadere che la guerra più impegnativa e avvilente debba essere condotta contro la dissenteria provocata dal cibo guasto. Intorno, una distesa di montagne che concedono soltanto spiragli di desolata, sinistra bellezza.
Il senso di accerchiamento e reclusione comporta reazioni diverse, acuisce i tratti dei rispettivi caratteri, insieme alla nostalgia per gli affetti lontani e alla frustrazione del sesso inappagato. Lo spaccone, palestrato Cederna e il timido, complessato Itri, il terrorizzato Mitrano e il fantasioso Torsu, che frequenta una ragazza virtuale attraverso il suo computer satellitare. Quanto al risoluto, efficiente René, soffre di un conflitto interiore: deve lasciar abortire una donna, con cui ha avuto in Italia un rapporto occasionale, o persuaderla a desistere, accollandosi la responsabilità di un figlio? Il tenente Egitto è assillato da altri problemi. Si porta dietro il rimorso per i genitori malamati, ai quali rimproverava, oltre alla trascuratezza nei suoi confronti, la rovina della sorella più grande: spronata, per stupida ambizione e ossequio al decoro borghese, a sviluppare oltre misura le sue doti in vista di un destino d’eccellenza (detto di passata, è un tema che istituisce il solo, tenue legame di questo romanzo con La solitudine dei numeri primi). Vive in uno stato depressivo, che lo rende schiavo di ansiolitici e insidiato dall’abulia: «Esistono persone portate per l’azione, per comportarsi da protagoniste - lui è solo uno spettatore, prudente e scrupoloso: un eterno secondogenito». Ecco, l’Afghanistan come condizione estrema che rende più vividi i conflitti e le contraddizioni che si manifestano nella non esotica vita ordinaria. Questo, mi pare, interessa a Paolo Giordano, al di là della severa documentazione sulla vita militare - le armi, la disciplina, il linguaggio greve - e sulla mappa geografica in cui si esercita.
Ma quale significato assegnare al titolo del romanzo, Il corpo umano? Allude forse, da un lato, alla fisicità esuberante e insolente di uomini dediti al servizio delle armi; tradisce dall’altro il compianto per lo scempio provocato da una guerra feroce sulle loro giovani sembianze. Ma, andando più a fondo, il titolo segnala l’appartenenza a un «corpo» che, in quanto umano, esula da ogni incasellamento di ordine militare. Ed è un involucro che, oltre ogni debolezza e cedimento a istinti elementari (sui quali l’autore insiste con qualche compiacimento), sa sprigionare inaspettate risorse interiori. Prendiamo l’episodio risolutivo dell’agguato talebano al plotone che procede in colonna sui mezzi motorizzati. Un gregge sterminato cala dalla montagna a intralciarne il cammino, ad anticipare una furibonda, esiziale massa di fuoco. Tra le pecore maciullate e le esplosioni, gli antieroi del maresciallo René mostrano un inusitato sprezzo del pericolo, dettato dal loro attaccamento ai compagni, dalla fedeltà al «corpo umano». E’ il tratto più avvincente di un romanzo condotto con mano ferma, ricco di meditate suggestioni, ben più che la conferma di un talento.

Descrizione del libro

È un plotone di giovani ragazzi quello comandato dal maresciallo Antonio René. L’ultimo arrivato, il caporalmaggiore Roberto Ietri, ha appena vent’anni e si sente inesperto in tutto. Per lui, come per molti altri, la missione in Afghanistan è la prima grande prova della vita.
Al momento di partire, i protagonisti non sanno ancora che il luogo a cui verranno destinati è uno dei più pericolosi di tutta l’area del conflitto: la forward operating base (fob) Ice, nel distretto del Gulistan, “un recinto di sabbia esposto alle avversità”, dove non c’è niente, soltanto polvere, dove la luce del giorno è così forte da provocare la congiuntivite e la notte non si possono accendere le luci per non attirare i colpi di mortaio.
Ad attenderli laggiù, c’è il tenente medico Alessandro Egitto. È rimasto in Afghanistan, all’interno di quella precaria “bolla di sicurezza”, di sua volontà, per sfuggire a una situazione privata che considera più pericolosa della guerra combattuta con le armi da fuoco.
Sfiniti dal caldo, dalla noia e dal timore per una minaccia che appare ogni giorno più irreale, i soldati ricostruiscono dentro la fob la vita che conoscono, approfondiscono le amicizie e i contrasti fra loro, cercano distrazioni di ogni tipo e si lasciano andare a pericolosi scherzi camerateschi. Soltanto la notte, sdraiati sulle brande, vengono sorpresi dai ricordi. Nel silenzio assoluto, che è silenzio della civiltà ma anche della natura, riescono a sentire la pulsazione del proprio cuore, il ronzio degli altri organi interni – l’attività incessante del corpo umano.
L’occasione in cui saranno costretti a addentrarsi in territorio nemico sarà anche quella in cui ognuno, all’improvviso, dovrà fare i conti con ciò che ha lasciato in sospeso in Italia. Al loro ritorno, avranno sorpassato irreversibilmente la linea che separa la giovinezza dall’età adulta.
In un romanzo corale, che alterna spensieratezza e dramma, Giordano delinea con precisione i contorni delle “nuove guerre”. E, nel farlo, ci svela l’esistenza di altri conflitti, ancora più sfuggenti ma non meno insidiosi: quelli familiari, quelli affettivi e quelli sanguinosi e interminabili contro se stessi.

Visualizza tutta la Descrizione prodotto

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina rigida: 309 pagine
  • Editore: Mondadori (12 ottobre 2012)
  • Collana: Scrittori italiani e stranieri
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8804616253
  • ISBN-13: 978-8804616252
  • Peso di spedizione: 567 g
  • Media recensioni: 3.5 su 5 stelle 63 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 125.587 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?
    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?


Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

il 21 agosto 2017
Formato: Copertina flessibile|Acquisto verificato
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 29 giugno 2017
Formato: Copertina flessibile|Acquisto verificato
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 2 agosto 2015
Formato: Formato Kindle|Acquisto verificato
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 6 marzo 2017
Formato: Formato Kindle|Acquisto verificato
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 11 gennaio 2013
Formato: Formato Kindle
0Commento| 4 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
I PRIMI 1000 RECENSORIil 19 dicembre 2014
Formato: Formato Kindle
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 2 gennaio 2013
Formato: Copertina rigida
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 29 ottobre 2012
Formato: Formato Kindle|Acquisto verificato
0Commento| 6 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

Visualizzare altre recensioni di questo articolo?

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

Dove è il mio ordine?

Spedizioni e resi

Hai bisogno di aiuto?