Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 1,00

Risparmia EUR 8,00 (89%)

include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Le cose migliori di [Pecora, Valeria]
Annuncio applicazione Kindle

Le cose migliori Formato Kindle

4.6 su 5 stelle 17 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 1,00
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 8,99

Lunghezza: 75 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Una vita apparentemente tranquilla, serena, all’interno di una famiglia del ceto medio viene spazzata via dalla tragedia della malattia. La madre di Irene si ammala di Parkinson e questo evento cambierà il corso di tutte le loro esistenze, la sua e quella di tutta la sua famiglia. Il punto di rottura viene segnato dalla finale dei mondiali di calcio. 8 luglio del 1990 e un’afosa giornata estiva segnerà per sempre la sorte della protagonista. Nelle ore che precedono la partita più seguita al mondo che Irene abbandonerà per sempre i panni dell’infanzia per vestire quelli dell’età adulta. La piccola cade, inciampa in un masso grezzo di cemento lasciato per dimenticanza sull’asfalto: un guidatore distratto che corre troppo, sua madre che viene sequestrata dalla prima avvisaglia della malattia……

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 275 KB
  • Lunghezza stampa: 75
  • Editore: Lettere Animate Editore (29 giugno 2015)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B010MZ8ELY
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.6 su 5 stelle 17 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #61.577 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.6 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Ho acquistato questo libro perché mi piace leggere opere di autori sardi, da leggere tutto d'un fiato! Brava Valeria Pecora
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Cosa significa vivere la vita accanto a una persona ammalata? Come si gestisce la propria libertà e crescita quando tutto quello a cui ci viene da pensare è la malattia che ha colpito la donna più importante di tutte?

E’ Irene, la protagonista del romanzo che vi presentiamo oggi, a raccontarcelo.

Lei, figlia di una donna colpita da una malattia devastante. Sempre lei la voce narrante che ci accompagna dentro questo mondo fatto di paure, dolore, ma anche speranza e tanto amore.

Irene è una bambina che deve diventare adulta quando ancora i suoi coetanei si godono l’infanzia. Cresce in una famiglia come tante, con un padre e una madre che lavorano per mantenere lei e le due sorelle, per offrire loro un futuro sereno. Tutto è normale, quotidiano, finché, mentre l’Italia festeggia i mondiali, la loro esistenza verrà stravolta dai primi sintomi della malattia della madre. Il morbo di Parkinson non uccide fisicamente, ma lo fa ugualmente, privando l’essere umano dei ricordi, della capacità di gestirsi, rendendolo vittima di allucinazioni. E’ una malattia invalidante che non lascia scampo e non permette una vita normale nemmeno a chi sta accanto a queste persone. Dopo essersi sentita scivolare via la fanciullezza dalle mani, Irene diventa un’adulta che ha il desiderio di scappare dal dolore di vedere sua madre svanire ogni giorno di più. La vita però non è facile nemmeno al di fuori delle mura domestiche. La crisi economica rende difficile la ricerca di un lavoro, nonostante gli studi compiuti. L’amore è crudele, raggiunge la nostra protagonista, poi la schiaccia. Ci sarà redenzione, niente capita per caso nella vita di ognuno di noi, e anche Irene giungerà alla sua meta.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ho letto questo libro in appena due giorni, incapace di smettere una lettura che mi ha commossa fin dalle prime battute. Le cose migliori non è un romanzo, ma un racconto intenso di una vita dolce e amara al tempo stesso, di una vita che dà e poi toglie. E' la storia di una famiglia come tante, padre, madre e tre figlie, di due genitori che lavorano per crescere le tre figlie e offrire loro il meglio. Fino a quando, nell'estate del 1990, mentre l'Italia era in festa per lo svolgimento dei mondiali, mentre i tifosi esultavano per i gol di Baggio, in quella famiglia fa l'ingresso in punta di piedi una malattia, che nel giro di poco tempo travolgerà la vita della madre. Si tratta del morbo di Parkinson, una malattia che divora il cervello, privando l'essere umano di se stesso, della consapevolezza di sé, dei propri ricordi, della propria identità, rendendolo solo, in preda ad allucinazioni visive e uditive. Il libro è narrato in prima persona. La voce narrante si chiama Irene e racconta con partecipazione e trasporto la storia della sua vita, la malattia di sua madre, che l'ha privata della sua adolescenza e dei suoi sogni di bambina, il suo essere diventata adulta subito: Irene ci racconta del bisogno di andare lontano da tutta quella sofferenza e dal dolore di vedere sua madre svanire ogni giorno un po' di più. Studia, si laurea e cerca disperatamente un lavoro. Irene conosce l'amore e il dolore e l'umiliazione di essere tradita dall'uomo che ama. L'autrice affronta la delicata questione della crisi economica e della mancanza di lavoro, della precarietà e del lavoro a tempo indeterminato che non esiste più.Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
..oggi vi parlo di Le cose migliori di Valeria Pecora edito #Lettereanimate. Anni 90 ripercorriamo la storia della piccola Irene ,le sue sorelle Aura e Sofia...il papa' Gabriele e la mamma....che scoprirà di avere il morbo di Parkinson....da quel momento la vita cambierà profondamente....tutto ruota intorno alla malattia che la rende ogni giorno più debole e meno capace di compiere anche i gesti più semplici della vita quotidiana...La felicità è compromessa dall incertezza o dalla certezza di un futuro già segnato...Irene cresce...si diploma ..si laurea...incontrerà in un villaggio turistico in cui lavorerà per tutta l estate....Luca, volontario che si prende cura di un ragazzo autistico Andrea, in un gruppo di ragazzi li' in vacanza.....La loro storia continuerà a Milano...dove vivranno insieme ma il tradimento di Luca ....spingerà Irene a ricominciare altrove...nuovo lavoro nuova casa ...nuovi amici....sarà 'dama di compagnia di Piero un uomo non vedente....e l incontro con suo nipote Federico darà una seconda possibilità di felicità al cuore di Irene. .."spesso più degli occhi conta il cuore"...Irene e Federico...nascerà l amore...lei è pronta per diventare mamma ma la precarietà del lavoro e la poca fiducia in sé non convincono Federico...Irene lo aiuterà ad accendere una speranza per il futuro. La morte di una persona a loro cara,un nuovo lavoro,una grande gioia che cresce...segneranno il passaggio ad una nuova vita in cui resteranno scalfite parole che trasmettono speranza e ottimismo..."E' solo all' alba che possiamo vedere le cose migliori"....Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover

Ricerca articoli simili per categoria