Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

Il dio sordo. IX Copertina flessibile – 1 nov 2012

5.0 su 5 stelle 24 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 17,10
click to open popover

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 300 pagine
  • Editore: Youcanprint (1 novembre 2012)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8867518151
  • ISBN-13: 978-8867518159
  • Peso di spedizione: 458 g
  • Media recensioni: 5.0 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (24 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 74.147 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

5.0 su 5 stelle
5 stelle
23
4 stelle
1
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Vedi tutte le 24 recensioni cliente
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle
Il secondo e ultimo episodio dell'avventura del ragazzo di Sorrento al fianco di Beethoven è decisamente all'altezza del primo. Profondo, simpatico, scorrevole.
Sono rimasta sinceramente colpita in positivo. Oltre al modo di scrivere che è stupendo, la storia prende in ogni momento, non annoia mai. Ha delle bellissime riflessioni, sempre profonde e mai scontate, oltre ad essere davvero divertente in alcuni punti. Beethoven lo si vive in tutta la sua umanità, è quasi tangibile la sua anima e non si può fare a meno di affezionarsi al narratore nonché protagonista della vicenda.
Consiglio caldamente la lettura di questo libro (ovviamente passando prima dal precedente). L'unica pecca è che al termine vi mancheranno tremendamente quelle pagine e tutti i personaggi.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Dopo aver letto il "Dio sordo", e averlo amato veramente tanto, non potevo non leggere questo sequel.Il primo libro mi ha dato tanto, e con la fine della storia "dell'immortale amata", poteva dirsi concluso, senza nessuna critica nei riguardi dell'autore, che già nel titolo aveva specificato l'argomento. Eppure si sentiva il bisogno di un seguito e quando ho saputo che effettivamente c'era, l'ho subito acquistato. Confesso di essermi avvicinata a questo secondo romanzo di Antonio Scotto con qualche remora,la paura che l'entusiasmo che mi aveva procurato il primo libro venisse un po' smorzato.Avevo ancora dentro la piacevolezza della prima lettura e non volevo in nessun modo che essa potesse essere un po'o attenuata e invece, non solo la lettura di questo secondo libro ha confermato la bravura dello scrittore ma se possibile l'ha aumentata, insomma per me non è stata semplicemente una conferma , ma qualcosa di più...Beethoven non poteva trovarsi in mani migliori! Beethoven, il grande, Beethoven il genio, è diventato anche il "mio Beethoven"!
di Maura P.
Commento 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Il secondo romanzo di Antonio Scotto, incentrato sulla Nona sinfonia di Beethoven ma anche sul burrascoso rapporto con parenti e affini (oltre che su quello con gli amici), colpisce per la violenza delle emozioni raccontate e descritte in modo magistrale. Vedere il Maestro che spiega ai musicisti come eseguire la sua creazione (e come lo spiega) ha qualcosa di profondamente commovente, tanto più se si pensa al fatto che per lui fosse impossibile udirla, e svela cose difficili da cogliere anche per chi l'ha ascoltata più e più volte.

I preparativi, le prove, l'esecuzione, l'esito: tutto torna e si confà alla perfezione ad un'anima come quella beethoveniana, "grande e infelice", come nobilmente la intendeva Leopardi.

L'ineluttabilità del fato ha tanta parte, come nel primo romanzo, anche in questo: è significativo che, pur avendo i lettori modo di condividere e assaporare la gloria di un'opera immortale e tanto impressionante come la Sinfonia Corale (in quanto parte di un'umanità che è stata in grado di crearla), ci sia anche un "dopo", qualcosa che contro ogni logica riporta tutto alla normalità.

Anche qui l'autore è impeccabile, quasi chirurgico nel descrivere questo tempo "dopo la Nona", e per quanto sia noto che Beethoven pensò a comporre una Decima sinfonia (e qualcuno è stato tanto temerario da inciderla sulla base di alcuni appunti), è innegabile che tutta la sua esistenza, come questo libro, finisca per ruotare intorno alla Nona e al suo cuore, ovvero l'Inno alla gioia. Una gioia che Beethoven non può sentire, ma riesce meravigliosamente a trasmettere.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Dopo aver letto d’un soffio il primo libro, appena ho saputo che il secondo era già lì ad attendermi, non ho perso un attimo per andarmelo a comprare. E ho fatto bene. Questo secondo libro, con un linguaggio ancora più maturo e capace di coniugare con formula magica presente e passato, conferma, e, a parer mio, supera la bellezza del primo. Bello l’intreccio di rapporti tra i personaggi, un vero e proprio viaggio tra i sentimenti umani. Commovente l'amicizia, l'affetto e la stima, che lega l’ormai non più giovanissimo protagonista al compositore. Particolarmente interessanti ho trovato le parti in cui le vicende personali dei personaggi si intrecciano con quelle che precedono e accompagnano, tra suspense e colpi di scena, la prima delle composizioni più celebri del maestro, in cui la musica diventa protagonista .Qui verrebbe spontaneo accompagnare la lettura con l’ascolto di quelle note esaltanti, ma là dove ciò non fosse possibile, non è un problema, perché l’autore dà prova di saper emozionare, trasmettendo con la parola le sensazioni che nascerebbero dall’ ascolto. Infine veramente struggente il racconto degli ultimi giorni della vita del compositore. Qui Beethoven alterna momenti di scoramento ad altri in cui il genio e la creatività gli regalano gli ultimi guizzi di vitalità.
Ringrazio Scotto di Carlo per aver profuso tanto impegno nella stesura di questi due bei romanzi che mi hanno regalato tante emozioni e mi hanno aiutato a conoscere più a fondo un genio della musica che oggi è diventato per me una compagnia costante. Ne consiglio sinceramente la lettura.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria