Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 5,58
include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Il dio sordo - Mia immortale amata di [di Carlo, Antonio Scotto]
Annuncio applicazione Kindle

Il dio sordo - Mia immortale amata Formato Kindle

4.6 su 5 stelle 53 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 5,58
Copertina rigida
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 18,99

Lunghezza: 782 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Il dio sordo – Mia immortale amata. La Musica è il destriero cavalcato dall'Anima per viaggiare nel Tempo. L'anima di un giovane del XXI secolo viene risucchiata indietro nel Tempo dall'irresistibile potere della Musica, finendo nel corpo di un coetaneo della Vienna del 1808. Qui il protagonista assiste al leggendario concerto in cui Beethoven presenta la sua Quinta, entrando poi nelle sue grazie fino a diventare il suo servitore. Attraverso di lui, sullo sfondo storico fine-epoca-napoleonica/Restaurazione, viviamo le vicende di Beethoven: l'amore segreto, una donna che ha rapito il suo cuore ma che è ella stessa prigioniera di convenzioni e legami familiari; la passione per la Musica, dall’ispirazione che egli trova nella sua cara Natura, allo scrittoio dove forgia melodie e orchestrazioni, ai teatri dove a volte viene acclamato e altre deve fronteggiare la perplessità di un pubblico disorientato da una musica troppo precorritrice; l'inesorabile decorso della malattia, con improvvise speranze di guarigione e puntuali delusioni, fino alla struggente rassegnazione; i travagliati rapporti con la famiglia, tra gli attriti coi fratelli, l’odio “immotivato” per la cognata e l’amore incondizionato per il nipote, passando attraverso faide private e legali; e infine le sue paure di uomo, l’impotenza di fronte al Destino, la voglia di combatterlo e la speranza di vincerlo.

L'aspetto più importante è che questo libro è scritto per chi ama la lettura. Non bisogna essere ferrato in musica o un idolatra di Beethoven per apprezzare questa storia. E' un romanzo per chiunque voglia leggere di una bella avventura.

Inoltre questa non è una biografia “romanzata” nel senso che gli eventi sono stati inventati, ma nel senso che quelli comunemente narrati dalle biografie sono stati sceneggiati, dando cioè ampio spazio ai dialoghi e permettendo ai personaggi di interagire tra loro come in un film. Il Narratore – che è anche un personaggio della storia – diventa così una sorta di filtro, una macchina del tempo che permette al lettore di vivere le situazioni in maniera diretta.

La Musica è una “porta magica” che non solo collega Realtà e Sogno, Passato e Presente, ma rende immortali gl’intimi pensieri e i reconditi desideri lasciati a lei in eredità da Beethoven, un'eredità che Essa elargisce sottoforma di emozione solo a chi sa ascoltarla.

15 illustrazioni originali, a colori, completano l’opera raffigurando Beethoven e gli altri protagonisti in alcuni frangenti della storia.

I lettori:

“Credo che nessuno di noi che abbiamo acquistato e letto il libro, ascolterà un brano di Beethoven come lo ascoltava prima. Ora ci verranno in mente le inquietudini del maestro, le sue emozioni...”

“Riesce a dare l'illusione ai lettori di poter essere lì, accanto a Beethoven, e di poter osservare da vicino il maestro muoversi nella Vienna di metà '800”

“Il narratore diventa un costume che ogni lettore può vestire e nel quale, comodamente, può prender parte a questo intenso e coinvolgente ballo in maschera”

“Bello fino alle lacrime, capace di irretirti, di rendere ore di lettura apparentemente minuti. I dialoghi poi... i dialoghi sono un capolavoro di precisione, magnifici.”

“Stupendo! E' come se Proust incontrasse Beethoven!”

“Un libro davvero unico nel suo genere che chiunque, amante della musica e non, dovrebbe concedersi il piacere di leggere.”

“Una vera e propria sorpresa questo romanzo, dove verità storica e fantasia si mescolano giungendo a un equilibrio perfetto.”

“Ho letto IL DIO SORDO in pochi giorni nonostante le dimensioni, e ne sono rimasto davvero impressionato, per la maestria in cui è stato scritto, per i concetti profondi, l'ironia e la poesia di certi passaggi. Questo libro è un inno all'amore, all'arte, alla musica e oserei dire anche ai sogni, leggerlo è stata una continua riscoperta.”

Book trailer: http://www.youtube.com/watch?v=bAOPSTX-U58

Recensione radiofonica: http://www.youtube.com/watch?v=uFBZ9u49lu

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 3344 KB
  • Lunghezza stampa: 782
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B0085G0P4C
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.6 su 5 stelle 53 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #1.069 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ho finito il libro da qualche giorno e l'ho molto apprezzato, anche se temo che per apprezzarlo a pieno dovrò rileggerlo con più calma: tendo a leggere in fretta, spesso quando sono in coda da qualche parte e questo toglie sapore al libro, o almeno lo toglie a me e quindi finisco per non capire bene tutte le sfaccettature e questo libro ne è veramente ricco! Mi è piaciuta anche la prima parte, che secondo me fornisce una buona introduzione all'incontro tra il personaggio che fa da voce narrante e Beethoven.
Alcune parti del libro che mi sono piaciute particolarmente tanto da sottolinearle per utilizzarle all'occasione come citazioni.
Grazie a questo libro ho cominciato ad interessarmi alla musica classica, tanto che mi sono ripromessa di regalarmi "Storia della musica classica" con cd!
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Il dio sordo, ovvero una trama scattante, serrata e aderente alla realtà storica, con dialoghi sempre efficaci e un viaggio nel tempo che porta anche il lettore nella Vienna dei primi dell'800, perché la descrizione del luogo, dell'epoca, dei fatti storici (in particolare le guerre) ci trasmette bene il fascino e i brividi di quel periodo.

Oltre a tutto questo, il romanzo riesce nell'ardua impresa di offrirci un ritratto genuino e plausibile di Beethoven sotto tutti gli aspetti, da quello sentimentale a quello psicologico, da quello fisico a quello musicale.

Un conto è infatti riportare le lettere del compositore e gli aneddoti sulla sua vita per tracciarne alla grossa il carattere, altro è farlo parlare, agire, amare, umanizzarlo e renderlo vivo e autentico sotto i nostri occhi come fa l'autore. L'uso della prima persona, poi, acuisce maggiormente l'impressione di un contatto diretto con Beethoven.

Anche il gruppo dei fratelli suoi amici, il rapporto assai controverso con Mälzel e con la nobiltà sono descritti magistralmente. Il romanzo ci offre inoltre spunti e soluzioni per quelle zone biografiche beethoveniane che non sono ancora state chiarite (chi era l'immortale amata, come si evolse il romanzo sentimentale tra lei e Beethoven, se avvenne l'incontro con Mozart, ecc.).

Man mano che proseguivo nella lettura, questi pregi mi hanno incollato al libro, che gradatamente cattura l'attenzione e si fa trascinante, tenendoti col fiato sospeso fino alla fine.

"Il dio sordo" non può mancare nella biblioteca di un beethoveniano.
Commento 10 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Capita, a volte, di imbattersi in un libro che ti cambia la vita.
Quando ho trovato, su facebook, la segnalazione di questo romanzo in vendita su Amazon, sono stata catturata dal titolo: ma lì per lì il "dio sordo" non mi ha fatto pensare immediatamente a Beethoven, come ho poi invece capito dal sottotiolo "immortale amata". Appassionata come sono di musica classica (della quale sono anche un Editore specializzato) non ho potuto resitere, e ho immediatamente acquistato il libro.
Appena scaricato sul kindle mi sono resa conto immediatamente della monumentale lunghezza del testo: la cosa mi ha incuriosito, prima, appassionato poi, ed infine entusiasmato enormemente, a mano a mano che procedevo nella lettura.
Perché qui siamo di fronte all'opera prima di un autodidatta che scrive come uno scrittore espertissimo e navigato, anzi come un grandissimo scrittore. Le ragioni? Tante: idea geniale la trama, magistrale lo svolgimento, i dialoghi. L'autore sa raccontare, ma anche avvincere come sanno fare solo i grandi romanzieri, lo stile è vario, piacevolmente antico e moderno al tempo stesso, e sa trasportare il lettore in un mondo che sembra più reale di quello che abbiamo intorno, parla di musica (e d'amore) in modo profondo, nuovo, e dolce, facendoci riscoprire cose che credevamo scontate e risapute...
Insomma non sono riuscita a staccarmi dal testo - che ho divorato nel corso di alcune notti - fino alla fine. E la frase che mi è venuta alla mente è stata quella di Schumann quando ascoltò le Variazioni di Chopin": giù il cappello, Signori, un genio!
Ulteriori informazioni ›
Commento 9 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Romanzo musicale, sintesi di profondissime ricerche storiche, acutissime intuizioni psicologiche, perizia ed intuito degne di un grande musicista.
Sono un professionista della musica, concertista con molti anni di attività e nel repertorio che eseguo Beethoven è il compositore principe, anzi
Imperatore. Ma, mentre il mio amore per la Sua musica può essere considerato sottinteso, quella vera Passione travolgente che viene fuori ad ogni pagina del romanzo "Il dio sordo" di Antonio Scotto Di Carlo risulta essere una sorpresa che appartiene allla categoria del "miracolo" !
Devo confessare che tra tutti i libri su Beethoven che io conosco - ne ho letto veramente non pochi - questo è quello che più di tutti s' avvicina all'essenza dello spirito e dell'energia vitale della musica del Genio di Bonn. Sono profondamente grato all' Autore per la gioia donataci con generosità e impetto beethoveniano. Modeste, povere, parole mie goffe, che tentano a esprimere, ciò che il fortunato lettore prova in questo fantastico viaggio nel Tempo della Musica. E non solo un musicista, ma una qualsiasi persona, al di là della sua professione. Perchè "Il dio sordo" è un libro per tutta l'Umanità.
Consiglio, a chi può, una lettura a "quattro mani": solo così è possibile il commento in tempo reale delle infinite meraviglie di questo fiume in piena. Nell'amorevole complicità della riflessione a voce alta, si raggiunge la messa a fuoco di questo unico lavoro letterario-cinematografico.
Al romanzo di Antonio Scotto Di Carlo auguro un numero sempre maggiore di lettori e il grande successo editoriale che merita !
Commento 6 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover