Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 0,99

Risparmia EUR 5,51 (85%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Il fu Mattia Pascal di [Pirandello, Luigi]
Annuncio applicazione Kindle

Il fu Mattia Pascal Formato Kindle

4.6 su 5 stelle 311 recensioni clienti

Visualizza tutti i 160 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Formato Kindle, 9 feb 2016
EUR 0,99
Forniture assortite
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 3,10

Lunghezza: 166 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Pubblicato inizialmente nel 1904 sulla rivista "Nuova Antologia", Il fu Mattia Pascal vide le stampe alla fine dello stesso anno. Si tratta del più famoso romanzo di Luigi Pirandello. Il grande scrittore siciliano dà vita al personaggio di Mattia Pascal, un giovane che dopo una vita insoddisfacente nel paese natio, Miragno, tenta la fortuna al Casinò di Montecarlo, vince, e riesce a farsi credere morto, dando così vita ad un alter ego, Adriano Meis. Scoprirà tuttavia che la nuova esistenza cela difficoltà ancora maggiori di quella che ha troppo frettolosamente abbandonato e organizzerà la propria "morte", ovvero la morte di Adriano Meis. Deciso a ritornare al paese natio, scoprirà che qualcosa è cambiato durante la sua assenza.
Il Pirandello romanziere ci regala uno splendido libro scritto con l'attitudine di un drammaturgo. Un romanzo intriso di un'ironia triste che tratta i grandi temi dell'identità e della rappresentazione.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 620 KB
  • Lunghezza stampa: 166
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01BN08B1K
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.6 su 5 stelle 311 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #35.047 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Nell'esordio del romanzo, il protagonista afferma più volte: «Io mi chiamo Mattia Pascal». Questa frase serve al protagonista ad affermare se stesso e la sua identità, ma quando egli si rende conto che la certezza del suo nome non gli basta e tenta di andare alla ricerca del Mattia al di là della "forma" il protagonista si accorge di non essere nessuno. In questa conclusione si scorge il relativismo pirandelliano:
come non si può dare un'interpretazione univoca della realtà, in quanto essa cambia da soggetto a soggetto, anche l'uomo si trasforma, ciascuno è "uno, nessuno e centomila". Ma essere centomila è come essere indeterminati e quindi nessuno. Il grottesco finale dunque è l'opposto dell'esordio. Nega assolutamente anche quella misera verità a cui il protagonista fa appello. Egli, colpevole di aver tentato di ottenere una vita più autentica e gratificante, è condannato ad essere quel fu Mattia Pascal che lui stesso aveva seppellito.
In complesso il romanzo è stato molto interessante perché interessanti e soprattuto attuali i temi trattati. La conclusione a cui arriva è estremamente vera e quanto mai appartenente a questa società, che, infondo, quasi costringe a portare una o a volte più maschere.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Al di là della bellissima trama e storia di questo fantastico autore, il libro acquistato è veramente molto bello a vedersi. La copertina flessibile, nonostante costi addirittura meno di quella rigida, è veramente simpatica e bella al tatto. Le pagine all'interno sono perfette, con caratteri molto leggibili e per niente affaticanti la vista. Consigliatissimo!
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Mr T RECENSORE TOP 100 il 6 dicembre 2016
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Il grande Pirandello in questo libro supera se stesso, riesce a inventare una storia ai limiti della realtà, ma quello con cui colpisce è la semplicità con cui riesce ad esprimere i suoi contorti pensieri. Consigliato per lettori giovani che cercano qualcosa veramente serio da leggere o a persone il la con gli anni che cercano il famoso senso della vita Il romanzo è un piccolo regalo per chi ama i temi esistenziali e i paradossi.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Vincenzo D'Agostino RECENSORE TOP 500 il 14 agosto 2016
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Il Fu Mattia Pascal è il romanzo più famoso di Luigi Pirandello, nonché uno dei romanzi più belli della letteratura italiana. E' un libro fantastico che vi lascerà un senso di inquietudine che vi porterà a riflettere sulla vostra vita e vi porterà facilmente ad immedesimarvi nel protagonista Mattia Pascal.

RIASSUNTO:
Mattia Pascal vive a Miragno. Dopo la morte del padre, la sua fortuna viene gestita e rubata da Batta Malagna, un uomo avido e disonesto, la cui nipote, Romilda, viene messa incita da Mattia, che è costretto a sposarla e a vivere con la suocera, la vedova Pescatore, che lo disprezza. Ma dopo <<una delle solite scene>> con la suocera e la moglie, oppresso e fiaccato, non sapendo più resistere alla noia, <<anzi allo schifo di vivere a quel modo; miserabile, senza né probabilità né speranza di miglioramento>> decide di fuggire dal paese, e si reca in Francia. Arrivato a Montecarlo si ferma a giocare alla roulette, e in seguito ad una serie di vincite fortunate, diventa ricco. Decide così di ritornare a casa, per riscattare la sua ex fortuna e la sua dignità, vendicandosi dei soprusi della suocera. Ma durante il suo ritorno, sul treno, legge su un giornale il suo necrologio: <<intravidi in un baleno la mia liberazione la libertà una vita nuova. Ero morto, ero morto: non avevo più debiti, non avevo più moglie, non avevo più suocera: nessuno! Libero! Libero! Libero! >> Ma allo stesso tempo egli si sente <<paurosamente sciolto dalla vita, superstite di me stesso, sperduto, in attesa di vivere oltre la morte, senza intravedere ancora in qual modo>>, <<Chi sono io ora?
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Questo libro dà dimostrazione di tutto il talento di Pirandello.
Versione tascabile presentata con una copertina degna di nota, rivista in chiave minimal/moderno, che è sicuramente più accattivante per dei ragazzi invece dei soliti libri rilegati e con le copertine monocromatiche.
Il contenuto non è da commentare, è un classico che tutti dovrebbero leggere.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di NERDOLO il 30 dicembre 2016
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Certo mi sembra strano dover fare una recensione ad un capolavoro del genere di un gigante della letteratura italiana. Per questo motivo è una recensione unicamente alla sua versione elettronica per kindle. Sicuramente fantastica. Non c'è niente da dire specialmente per il prezzo ...gratis
Grazie Amazon!!!
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Deeds RECENSORE TOP 100 il 12 gennaio 2017
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Me lo avevano fatto leggere alle superiori e da un po'avevo voglia di rileggerlo. Super classico di Pirandello, qui in versione gratuita, che fa sempre molto piacere. Se non lo avete mai letto, scaricatelo e leggetevelo, un po' di cultura non guasta mai
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Nell'esordio del romanzo, il protagonista afferma più volte: «Io mi chiamo Mattia Pascal». Questa frase serve al protagonista ad affermare se stesso e la sua identità, ma quando egli si rende conto che la certezza del suo nome non gli basta e tenta di andare alla ricerca del Mattia al di là della "forma" il protagonista si accorge di non essere nessuno. In questa conclusione si scorge il relativismo pirandelliano:
come non si può dare un'interpretazione univoca della realtà, in quanto essa cambia da soggetto a soggetto, anche l'uomo si trasforma, ciascuno è "uno, nessuno e centomila". Ma essere centomila è come essere indeterminati e quindi nessuno. Il grottesco finale dunque è l'opposto dell'esordio. Nega assolutamente anche quella misera verità a cui il protagonista fa appello. Egli, colpevole di aver tentato di ottenere una vita più autentica e gratificante, è condannato ad essere quel fu Mattia Pascal che lui stesso aveva seppellito.
In complesso il romanzo è stato molto interessante perché interessanti e soprattuto attuali i temi trattati. La conclusione a cui arriva è estremamente vera e quanto mai appartenente a questa società, che, infondo, quasi costringe a portare una o a volte più maschere.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover