Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza l'immagine

Il gioco dell'angelo Copertina flessibile – 11 mag 2010

3.9 su 5 stelle 75 recensioni clienti

Visualizza tutti i 7 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina flessibile, 11 mag 2010
EUR 19,99
click to open popover

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 652 pagine
  • Editore: Mondadori (11 maggio 2010)
  • Collana: I miti
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8804599294
  • ISBN-13: 978-8804599296
  • Peso di spedizione: 322 g
  • Media recensioni: 3.9 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (75 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 217.638 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Zafòn, con la sua prosa, ci guida nuovamente tra gli scaffali mistici del cimitero dei libri dimenticati, questa volta narrando le vicende della vita di David Martìn, giovane scrittore di talento, con il solo desiderio di riuscire, un giorno, a scrivere un libro che porti la sua firma.
Un intreccio di libri, case stregate, ricchi editori senza scrupoli, il destino e non ultimo un amore senza speranza, giocano con la vita di David, trasformandola in un incubo, sul quale Martìn prova disperatamente a riprendere il controllo.
Per chi ha amato il precedente capolavoro che ha dato inizio a questa saga, leggere questo libro è un piacere. La scorrevolezza della storia, i colpi di scena, il mistero che aleggia attorno alla vita dei protagonisti e l’emozione di rivivere i luoghi e i personaggi che legano questa storia a quella narrata ne “L’ombra del vento”, fanno di questo romanzo un libro che si legge tutto d’un fiato.

“Uno scrittore non dimentica mai la prima volta che accetta qualche moneta o un elogio in cambio di una storia. Non dimentica mai la prima volta che avverte nel sangue il dolce veleno della vanità e crede che, se riuscirà a nascondere a tutti la sua mancanza di talento, il sogno della letteratura potrà dargli un tetto sulla testa, un piatto caldo alla fine della giornata e soprattutto quanto più desidera: il suo nome stampato su un miserabile pezzo di carta che vivrà sicuramente più a lungo di lui. Uno scrittore è condannato a ricordare quell'istante, perché a quel punto è già perduto e la sua anima ha ormai un prezzo.”
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Il secondo libro di Zafon è intrigante, i personaggi sono descritti molto bene, mi è piaciuta la storia, non riuscivo a smettere di leggere , questo libro è come mangiare le ciliege...una pagina tira l'altra.Bello, lo consiglio.Puntualità Amazon sempre perfetta.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Come molti, ho acquistato questo libro subito dopo aver apprezzato "L'ombra del vento" e lo stile di Zafon, pertanto il mio commento sarà quasi interamente basato sul confronto con la prima opera.
Purtroppo, devo dire, ne sono rimasto parzialmente deluso.
Mentre "L'ombra del vento" partiva lentamente e poi si lasciava divorare nella seconda parte, qui assistiamo al procedimento inverso: il libro parte benissimo e poi scivola lentamente nell'assurdità. Non ho particolarmente apprezzato, ad esempio, l'introduzione del sovrannaturale nella saga del Cimitero dei libri dimenticati, troppo fuori luogo dopo un libro in cui ogni cosa, anche la più incredibile, trovava una spiegazione razionale.
Inoltre, ho trovato troppe situazioni che sembrano traslate pari pari dal libro precedente. Il personaggio di David Martin per tutta la storia oscilla tra l'essere un Daniel Sempere, Fermìn, Carax nelle loro versioni 2.0 a seconda delle circostanze.
Mi è piaciuto tantissimo, invece, il modo in cui l'intera opera, che all'inizio sembra un corpo completamente estraneo, riesce a collegarsi al capitolo precedente.
Insomma, in sintesi: paragonato all'Ombra del vento è qualche gradino indietro, preso singolarmente è un buon libro. Se vi piace lo stile di Zafon, l'originalità della storia conta fino a un certo punto e di certo vale il suo prezzo.
Commento 9 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
"[...] decisi che la mia sarebbe stata un'esistenza di libri e di silenzio."
Questa è la frase che riassume la filosofia di Zafón. E questa è anche la filosofia che accomuna tutti i protagonisti di Zafón.
Il lettore che abbia già avuto modo di essere meravigliato dall'Ombra del vento, non resterà meno meravigliato con questa nuova storia.
L'intreccio e le vicende della narrazione sono sempre sorprendenti e mai banali.
Zafón sa quello che scrive e come scriverlo, e lo fa con una naturalezza che gli è propria.
Consiglio vivamente questo libro a tutti coloro che vogliano rivivere lo stesso incanto de l'Ombra del Vento.
"Tutto è racconto Martín. Quello che crediamo, quello che conosciamo, quello che ricordiamo e perfino quello che sogniamo."
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida Acquisto verificato
Bellissimo libro. Come al solito Zafon è un maestro nel tessere una tela ricca di personaggi ben delineati, di vicende che catturano all'inverosimile; e inoltre con una piacevole scorrevolezza che si può riscontrare in pochi autori, riesce a trasportare il lettore in quei mondi che ben rappresentano universalmente caratteri e aspetti dell'animo umano. Lo stile di Zafon riesce a mischiare poesia e narrazione, dipingendo scenari e personaggi come solo pochi altri riescono a fare con tanta magia. Diverso, ma allo stesso tempo simile al capolavoro: l'ombra del vento. Consigliatissimo
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Il gioco dell'angelo, anche se è il secondo capitolo della tetralogia del Cimitero dei Libri Dimenticati, narra fatti avvenuti anni prima de L'ombra del vento.
Conosciamo quindi il nonno di Daniel, il precedente protagonista, un uomo capace di trasmettere l'amore per la lettura, scopriamo com'era da giovane il padre di Daniel e conosciamo la mamma di quest'ultimo, ritroviamo Barcelò e il Cimitero dei Libri Dimenticati con il suo guardiano.
La storia narrata in prima persona dal nuovo protagonista David assomiglia per certi versi al primo capitolo, perché anche qui troviamo un giovane che si mette nei guai a causa del libro scelto nel Cimitero dei Libri e che vive un amore tormentato ma non è una fotocopia.
David diversamente da Daniel ha un padre violento che non asseconda il suo amore per i libri, rifugio dal mondo reale e molla della nascita in lui del desiderio di diventare uno scrittore, e ha una vita più difficile e triste. Rispetto al primo sarà una storia molto più cupa, molto più tragica e con l'arrivo di un misterioso editore diventerà anche soprannaturale.
Dopo i primi capitoli la lettura per me è diventata pesante, lenta, forse perché mi è mancata una figura come Fermin a dare un tocco di allegria capace di spezzare i toni così cupi e anche se l'autore ha inserito un personaggio, stavolta femminile, che magari poteva prendere il posto di Fermin per me non è stato così, perché nonostante Isabella diventi un'amica preziosa per David, quindi assuma un ruolo importante per il protagonista non è riuscita ad emozionarmi, a farmi sorridere, ad alleggerire la storia.
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria