Scopri Scopri Scopri Cloud Drive Photos CE En savoir plus Scopri Scopri Acquista ora CE Shop now Clicca qui Scopri Sport

Recensione cliente

25 maggio 2017
Resùria è un romanzo di cui consiglio assolutamente la lettura. Gli appassionati delle ambientazioni Dickiane troveranno pane per i propri denti, ma rimarranno soddisfatti anche i lettori che con la fantascienza hanno poco a che fare, ma che condividono con i primi una forte predisposizione alla curiosità!
Si tratta di un ottimo romanzo per diversi motivi:
Rappresentativamente è qualcosa che lascia con il fiato sospeso il lettore pur tenendolo con i piedi ben piantati a terra, in un terreno duro, che non permette via di scampo. L’ambientazione è tra le più belle, del genere, che io conosca. Per non entrare nel particolare (e non anticipare nulla) la vicenda si apre in una stanza nella quale il protagonista studia le planimetrie del palazzo in cui vive, attraverso un magistrale avanti e indietro del focus narrativo capiamo da subito che ci troviamo negli anni 40 del XXI secolo, epoca che segue una catastrofe nucleare alla quale sono sopravvissuti una percentuale veramente esigua di esseri umani e alcuni di questi si trovano costretti ad abitare proprio in questo palazzo, lontano migliaia di chilometri da qualsiasi altro posto abitato, completamente isolato anche nelle comunicazioni. L’aria di questo mondo post-apocalittico è fortemente contaminata da scorie radioattive e composti chimici, e lo è maggiormente in prossimità del suolo, ne segue una stratificazione sociale all’interno di Resùria basata sulla distanza dal terreno. In questo microcosmo assistiamo alla riproposta dei ruoli di dominanza tipici della società occidentale che già rendono il romanzo di per sé interessante, ma a mio avviso la cosa che merita davvero nota è la capacità immaginativa dell’autore che cita per esempio disturbi mentali insorti proprio in seguito alla catastrofe nucleare ed immerge il mondo su un piano nel quale gli avvenimenti fisici ai quali siamo abituati non rispondono più correttamente, nel quale gli esseri viventi eccetto l’uomo e qualche piccolo animale sembrano essersi completamente estinti, e nel quale l’umanità rimasta si fa portatrice di un nuovo patrimonio tecnico scientifico che renda possibile la sopravvivenza.
Strutturalmente è costruito davvero bene. è diviso in tre parti alle quali segue un breve epilogo che tira le fila della storia. Ogni capitolo è intenso e rapido, e tutti si collegano in maniera perfetta, finito uno non si può che continuare nella lettura del successivo, si ha infatti la percezione che qualcosa stia sempre per succedere. Nella prima parte ci vengono presentati i personaggi, nella seconda assistiamo all’intreccio parallelo delle storie all’interno e all’esterno del palazzo fino ad arrivare alla terza parte in cui il parallelismo si sincronizza perfettamente.
Narrativamente ho apprezzato moltissimo la presentazione dei personaggi ad inizio romanzo, senza descrizioni sfarzose o frasi pompose, veniamo a contatto diretto con i protagonisti di quello che è questo mondo così diverso dal nostro eppure così comprensibile. Altra cosa che ho amato è la capacità dell’autore di rendere semplice anche il concetto più difficile; per fare un esempio in alcuni punti del libro ci sono riferimenti (o meglio tributi) a “Picnic sul ciglio della strada”, romanzo russo di fantascienza dei fratelli Strugackij (dal quale è stato tratto “Stalker” di A. Tarkovskij), nella lettura di quest’ultimo non riuscivo ad immaginare nitidamente come avrei voluto, e come avviene invece con Resùria, quegli strani fenomeni fisico-chimici ai quali era sottoposta la Zona. Ulteriore cosa che rende questo un gran bel libro, e che si ricollega a questo ultimo punto, è la chiarezza dell’autore nello spiegare i meccanismi attraverso i quali è permesso il funzionamento di questo mondo, è evidente un cospicuo lavoro di ricerca oltre che a quello ovvio di fantasia, considerando bene che ciò che rende un racconto fantascientifico un buon racconto è la capacità di creare quell’aspetto di verosimiglianza che contraddistingue il lavoro dei maggiori scrittori del campo e che permette al lettore di calarsi appieno in un universo nuovo, inaspettato e intrigante.
Andrei avanti ancora e ancora nella descrizione di questo libro per quanto la lettura mi abbia emozionato, ma non voglio rovinare ai prossimi la sorpresa.
8 persone l'hanno trovato utile
0Commento Segnala un abuso Link permanente

Dettagli prodotto

4,4 su 5 stelle
19
14,99 €+ Spedizione gratuita con Amazon Prime