Scopri Scopri Scopri Cloud Drive Photos CE En savoir plus Scopri Scopri Acquista ora CE Shop now Clicca qui Scopri Sport

Recensione cliente

5 giugno 2015
5 stelle piene.
L'ho letto in anteprima grazie all'editore e devo dire che questo romanzo ha tutto, e intendo proprio tutto, quello che deve avere una storia: intrighi, battaglie, drammi individuali, rivalsa, un protagonista larger than life (come dicono i colleghi 'merigani), un tocco di romanticismo, e l'elenco proseguirebbe a lungo.
Inoltre è un concept che non avevo mai visto prima e che mi ha levato di dosso quella fastidiosa sensazione di "già visto" che mi attanaglia sempre.

La storia parla di un giovane Guido Cavalcanti e di Kabal, Penato della sua famiglia (sì, proprio i penati della tradizione romana, ve l'avevo detto che era un concept originale), e di come la Firenze dell'epoca, dilaniata dalle guerre di fazione intestine, provi a raggiungere un equilibrio e una pace duratura. Se ce la farà o meno non ve lo dico perché odio gli spoiler, ma tanto quel che conta non è la destinazione ma il viaggio che ti ci porta, e questo vale molto più del prezzo del biglietto.

Guest star: Dante Alighieri (fantastico), Farinata degli Uberti (che fino ai 10 anni ho pensato fosse una donna, me misero), tale Beatrice/Bice (mai sentita, vero?), e gli spiriti famigliari delle principali casate fiorentine e non.

Quello che mi ha più colpito sono le dinamiche dei due mondi (materiale e spirituale), entrambe strettamente correlate ed entrambe molto verosimili. Non sembra quasi di leggere fantasy, nel senso che ti dimentichi che si sta parlando di spiriti e te lo godi davvero come fosse vero.

Poi, dai, c'è in mezzo anche una tenzone verbale da piegarsi a metà dalle risate.
Buon acquisto e buona lettura!
15 persone l'hanno trovato utile
0Commento Segnala un abuso Link permanente

Dettagli prodotto

4,7 su 5 stelle
65
3,99 €