Scopri Tutti i giochi per questo Natale Scopri Cloud Drive Photos Learn more CE En savoir plus Scopri Scopri Acquista ora CE Shop now clicca qui Scopri Sport

Recensione cliente

14 giugno 2016
Con tutta la buona volontà di questo mondo non riesco a vedere come questo libro possa essere il primo di una "eptalogia".

Due ragioni principalmente:
1. Questa prima avventura conta 204 pagine. Per quanto io non sia solitamente una fanatica dei tomi tanti, credo che 200 pagine siano troppo poche per scrivere un libro introduzione ad una lunga saga. Difatti, qua nulla si spiega del virus o della sua origine e non ho nemmeno capito se il contagio sia limitato a Berlino Ovest o cosa. E questo è un grosso difetto, secondo me. I personaggi sono appena abbozzati, ad esempio.

2. Queste 204 pagine sono vendute a 14€. Moltiplicato per 7, vien fuori quasi 100€ per un totale di circa 1400 pagine. Nemmeno i volumi di Harry Potter in inglese, quando li ho comprati, costavano così tanto.

In 204, i personaggi non sono descritti a dovere. Sembrano solo nomi sulla pagina. Al contrario, si vede che gli autori conoscono Berlino. Spesso, nelle mie recensioni, ho criticato gli autori che ambientavano le loro opere all'estero senza cognizione di causa. Spesso, infatti, si capisce che l'azione si svolge fuori dai confini italiani solo perché l'autore lo dice ogni tre pagine. Invece qua, la descrizione della città è veritiera e ben fatta. Talmente ben fatta, però, che a volta sembra di star leggendo una guida turistica della capitale tedesca.

La cattiveria dei ragazzini descritta nel libro personalmente mi urta parecchio, ma sembra che serva alla riuscita del libro. L'omaggio a «Il signore delle mosche», inoltre, mi sembra un po' eccessivo.

I capitoli brevi a me piacciono parecchio, quindi niente da ridire a questo proposito.

Di solito non faccio le pulci ai libri pubblicati dalle grandi case editrici. Ho sempre la segreta speranza che ci siano editor che facciano il loro lavoro. Però... OK, a me piace quando i personaggi usano il terzo condizionale anche nel discorso diretto. C'è chi mi dirà che non è verosimile che ragazzini allo stato brado usino il terzo condizionale, ma a me piace la buona grammatica. Ci sono un paio di parole, inoltre, che suonano proprio strane. Un esempio, Christa e Jakob si abbracciano ma poi lui si slaccia subito... Sarà... Inoltre ci sono frasi contorte. Magari gli autori vogliono riprodurre il parlato sulla carta ma una frase come la seguete è proprio brutta:
«Non era facile per chi stava sul tetto colpire i contendenti, perché molte fionde erano costruite in modo raffazzonato e perché si trovavano ad una trentina di metri di distanza e al buio era difficile valutare le traiettorie delle pietre, non era facile ma le scariche, in certi momenti, erano tanto fitte che qualche pietra raggiungeva comunque il bersaglio.»

Quando troverò il secondo volume di seconda mano, o in biblio, potrei anche leggerlo.
3 persone l'hanno trovato utile
0Commento Segnala un abuso Link permanente
Cos'è?

Cosa sono i link di un prodotto?

All'interno della tua recensione puoi inserire un link a qualsiasi articolo in vendita su Amazon.it. Per inserire un link del prodotto, segui la procedura sottostante:
1. Trova il prodotto di cui desideri inserire un riferimento su Amazon.it
2. Copia l'indirizzo del prodotto
3. Fai clic su Inserisci il link di un prodotto
4. Incolla l'indirizzo nel riquadro
5. Fai clic su Seleziona
6. Dopo aver selezionato l'articolo visualizzato, verrà inserito un campo testuale simile a questo: [[ASIN:014312854XHamlet (The Pelican Shakespeare)]]
7. Una volta pubblicata la tua recensione su Amazon.it, il testo verrà trasformato in un collegamento ipertestuale simile a questo:Hamlet (The Pelican Shakespeare)

Nella tua recensione puoi inserire un massimo di 10 link per i prodotti, il cui testo non può superare i 256 caratteri.


Dettagli prodotto

3,7 su 5 stelle
21
11,90 €+ Spedizione gratuita con Amazon Prime