Scopri Books Cloud Drive Photos Scopri Learn more CE Scopri Scopri Shop Kindle Shop now DVD e Blu-ray Sport

La tua valutazione(Cancella)Vota questo articolo


Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

il 14 febbraio 2017
Un prodotto davvero eccezionale, ero indeciso sull'acquisto ma il reader è risultato migliore delle mie aspettative.
PREGI:
-qualità di lettura eccezionale, caratteri grafici ottimamente definiti
- illuminazione, almeno nel mio caso, perfetta. Ho letto di acquirenti che hanno trovato difetti nell'illuminazione con una diversa gradazione dal basso all'alto... beh posso dire che non ho riscontrato tale difetto nel mio kindle
- durata della batteria molto buona (ovviamente dipende da quanto lo si usa e dal fatto di tenere attive o meno le connessioni. Consiglio di mettere sempre la modalità aero quando non serve connessione) e comunque il tempo di ricarica è notevolmente basso in due ore circa il kindle è completamente carico
- un pregio notevole che ho piacevolmente scoperto una volta arrivato: la conversione dei file PDF fatta col servizio email amazon (in pratica ogni kindle ha un suo proprio indirizzo email e inviando un file PDF personale in allegato a questo indirizzo, inserendo nell'oggetto la parola "convert", il file verrà recapitato direttamente al kindle convertito nel formato di lettura proprietario): bene per la prima volta sono riuscito a leggere i file PDF in maniera egregia la conversione è decisamente ottima molto meglio di quello che si può fare con i programmi di conversione!

DIFETTI
- per quanto il prodotto sia ottimo, giudico il prezzo ancora un po' troppo alto, specialmente la versione 3g. Comunque se siete accaniti lettori come nel mio caso, ne vale la pena!
- assenza della possibilità di vedere le pagine corrispondenti alla versione cartacea. Si può solo vedere la "posizione" e la percentuale di lettura. Questo mi rende spesso difficile orientarmi in alcuni testi.

Difetti che comunque non giustificherebbero un voto inferiore alle cinque stelle. In conclusione davvero un ottimo prodotto!
0Commento| 4 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 21 maggio 2016
dopo un periodo di sosta ed aver venduto il mio vecchio kindle ho deciso di dare un altra opportunità al kindle e devo dire ch erispetto al paperwhite di prima generazione e superbo lo consiglio perche in 5 anni le cose sono cambiate molto:
display molto piu reattivo,
piu leggero,
qualità notevole
nuovo carattere che aumenta ancora la qualità
insomma se dovete acquistare un kindle prendete il massimo ovvero il voyage.
0Commento| 5 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 17 gennaio 2017
Prodotto perfetto leggero e robusto..molto veloce che invoglia a leggere. Leggera e quasi impercettibile differenza di tonalità tra parte bassa e alta del display per quanto riguarda la luce. Questo non pregiudica la lettura i led sono posti nella parte bassa e chi più chi meno sono proprio cosi i kindle. L illuminazione non è derivante dai pixel ma stile.vecchi orologi casio per intenderci. Ho preso la versione 3g ma credo nn sia indispensabile. Voyager assolutamente da consigliare rispetto ai due modelli inferiori di kindle e al superiore che è l.oasis. fantastico il dizionario integrato e ottima scelta di libri.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 18 maggio 2017
Devo essere sincero: non ho mai creduto negli E-reader, perché adoro il contatto fisico con la carta, il profumo delle pagine e il solido peso di un libro tra le mani. Dunque, ho acquistato il Voyage con scetticismo, pensando che, dopo poco tempo, l'avrei abbandonato per tornare al supporto classico. Invece...
Da quando ho il Voyage, ho acquistato numerosi e-book, divorandoli velocemente. Il Kindle non ha sostituito il supporto cartaceo - almeno per me! - ma è una valida e pratica alternativa, soprattutto quando sono lontano da casa e lo spazio in valigia per i libri non è eccessivo. Grazie al Voyage, infatti, posso portare con me una vera e propria biblioteca, arricchendola con nuovi volumi con un solo clic!
L'utilizzo del Voyage è intuitivo e l'accesso al web consente di non distrarsi dalla lettura per approfondire spunti emersi tra una pagina e l'altra.
Consiglio vivamente l'acquisto di un kindle a tutti gli amanti della lettura: una volta provato, non lo lascerete tanto facilmente!
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 2 gennaio 2016
Non spreco tempo a ripetere quanto molti hanno scritto, sarò breve: le differenze col paperwhite (io posseggo l'ultimo modello) si sentono e si vedono. Materiali migliori, schermo più liscio, fantastici i tasti volta pagina e l'illuminazione automatica. Il peso inferiore si sente. Per me, che sono un amante dei Kindle e della lettura eBook è stato un bellissimo acquisto. Il top sul mercato per quanto mi riguarda.
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 16 aprile 2016
Passato da un Kindle di seconda generazione non touch a questo, posso dire che la differenza è tanta in primis per quanto riguarda la risoluzione. La retro-illuminazione adattiva è molto comoda ma la funzione di abbassamento graduale con il passare del tempo in stanze buie, nonostante l'abbia abilitata a menù, non mi sembra eccelsa, dovrebbe essere più reattiva a mio parere. Nel complesso l'ebook definitivo, durata batteria ottima custodia origami indispensabile.
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 8 febbraio 2017
Dopo averlo provato per qualche settimana posso dire che non sapevo cosa fosse un'ebook reader di qualità..ma adesso si. Ho impiegato molto a decidermi tra il Paperwhite e il Voyage ma devo dire che dopo averli visti dal vero dubbi non ne avevo più!! Lo schermo da solo ti conquista..se poi ci metti anche i volta pagina laterali è finita. Lo adoro!!
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
Ecco arrivato finalmente anche in Italia il Kindle Voyage.
Già tra i primi Kindle non touch e gli ultimi Paperwhite sembrava trascorsa un'era geologica, con il Voyage si può dire concluso il passaggio verso la nuova generazione degli eReader.

Premetto che avevo avuto già modo di esaminare questo nuovo gioiellino un paio di mesi prima dell'uscita su Amazon Italia, grazie ad un amico fanatico di Kindle e che era in possesso di questo modello, avendolo acquistato all'estero prima che arrivasse nel nostro paese. Aggiungo, come scritto altrove, che sono totalmente disinteressato alle guerre di religione tra lettori eReader e cerco di giudicarli nella maniera più serena possibile, riconoscendo pregi e difetti delle varie soluzioni.

ALCUNE NOVITA'... CHE FANNO LA DIFFERENZA
Inizio col dire che ero già rimasto positivamente colpito dal "vecchio" Paperwhite (ora addirittura commercializzato con la stessa risoluzione da 300 ppi del Voyage) per l'ottima resa in lettura nonostante lo schermo non fosse particolarmente ampio, fatto però che, oltre a non compromettere minimamente la visione del testo, rende il Paperwhite molto accattivante per la sua portabilità e maneggevolezza.
Ebbene il nuovissimo Voyage non fa altro che confermare i pregi del suo predecessore, aggiungendone pochi altri, ma tangibili e significativi... e fanno la differenza.

In questa recensione vorrei dunque soffermarmi ad elencare quelli che ritengo i veri enhancement introdotti dal nuovo Voyage, mentre per le funzionalità generali dei prodotti Kindle rimando alle ottime osservazioni degli altri recensori e alle dettagliate schede informative di prodotto fornite da Amazon stessa.

LO SPESSORE E LA SCOCCA IN MAGNESIO
In primo luogo lo spessore del lettore si riduce a ben 7.6 mm e porta questo Kindle ad essere il più sottile mai realizzato da Amazon (schermo e cornice sono ora allineati a filo, contrariamente al Paperwhite).
Il materiale della scocca è molto bello in quanto abbandona la plasticosità dei predecessori, essendo realizzato in una lega di magnesio (con l'eccezione di una parte superiore in plastica nera lucida) che ne aumenta la robustezza preservandone però la leggerezza (stiamo parlando di 180g) ed offrendo nel contempo una sensazione di estrema cura e professionalità della struttura. Da osservare che la scocca posteriore non è piana, ma ha la forma di un trapezio a cui si ricongiungono i quattro lati del lettore.
Sulla scocca posteriore, in alto sinistra, è poi presente il tasto di accensione e spegnimento.

LO SCHERMO IN VETRO E LA RISOLUZIONE DA 300 PPI
Lo schermo è un touch da 6 pollici e, altro aspetto assai rilevante, è in materiale vetroso opaco invece che a composizione plastica, fatto che è perfettamente congruente con la necessità di realizzare un lettore ad alta risoluzione: si passa infatti dai 212 ppi del vecchio Paperwhite ai 300 ppi del Voyage.
Il materiale in questione riduce i riflessi e garantisce una migliore resistenza ai graffi.
La densità di pixel da 300 ppi, pur non essendo uno stravolgimento epocale, si apprezza effettivamente tutta, sia se si prova a ridurre la dimensione del font dei caratteri (tra le 8 possibilità), sia quando si tratta di leggere testi illustrati, con una gradevolissima resa delle immagini (ovviamente in bianco e nero).
La qualità generale del testo è assolutamente eccellente, qualunque sia il tipo di carattere impostato, con una leggibilità che lascia veramente sorpresi.
Le funzionalità touch dello schermo, come per gli altri Kindle, sono di tipo capacitivo, quindi dimenticatevi di utilizzare il lettore con guanti e affini.

L'ILLUMINAZIONE FRONTALE E IL SENSORE LUCE PER GLI AUTOMATISMI
Lo schermo può essere fronte-illuminato per la lettura in condizioni di scarsa luminosità dell'ambiente di lettura, il che significa che la luce non viene direzionata verso gli occhi di chi legge e dunque non arreca alcun fastidio.
In alto a sinistra, sul bordo del lettore, c'è un piccolo sensore che ha lo scopo di modificare in automatico la luminosità dello schermo sulla base dell'intensità della luce presente nell'ambiente: non sono un amante di questo tipo di regolazioni automatiche ma in questo caso, per quel che ho potuto verificare, l'automatismo mi è parso piuttosto buono, anche se non sempre precisissimo, ed in ogni caso l'intensità di riferimento resta modificabile, possibilità che aiuta a definire una configurazione ottimale per i propri occhi anche con l'automatismo attivato (basta infatti modificare l'illuminazione con il sensore acceso, memorizzando in tal modo la nuova impostazione che verrà riproposta in pari condizioni di luce).
A tale automatismo si aggiunge quello che consente di abbassare gradualmente l'illuminazione dello schermo al buio, per permettere l'adattamento dell'occhio, funzione questa indispensabile per coloro che, come il sottoscritto, spegnendo eventuali lampade di lettura, sono infastiditi dal cambio repentino di luminosità dello schermo dell'eReader. E comunque, nei casi disperati, è possibile impostare l'illuminazione in manuale, disabilitando del tutto gli automatismi ove necessario.
La luce di illuminazione la potrei descrivere come "naturale", dunque calda ma non giallognola. Personalmente, nonostante abbia letto di disuniformità della illuminazione, non ho rilevato stranezze in merito.

IL SALTO PAGINA CON UNA SOLA MANO
Altra incredibile novità, che definirei un 'ritorno al futuro', è la possibilità del cambio pagina in duplice modalità: sia quella touch su schermo, presente da un po' nei recenti Kindle, sia quella stra-comoda dei doppi sensori laterali a pressione (un tondino ed una linea presenti sul bordo di entrambi i lati dello schermo) denominati "VoltaPagina" (occhio che non sono illuminati, quindi al buio per trovarli conta l'abitudine). Tali sensori consentono il cambio pagina in avanti/indietro (segnalato da una lieve vibrazione di feedback, di intensità anch'essa regolabile su tre livelli o disattivabile) senza la necessità di dover usare entrambe le mani, ma semplicemente agendo con la pressione delle dita della mano con cui si sostiene l'eReader. Come livello di comodità mi ricorda la funzione swipe dei cellulari, in quanto, pur dovendo agire in pressione, è effettivamente possibile non dover staccare il dito dallo schermo per cambiare pagina.
Anche in questo caso i sensori laterali sono regolabili per sensibilità (pressione del dito bassa, media, alta) oltre che ovviamente disattivabili.

LE PERFORMANCE
Come con i suoi predecessori, il Voyage mi è parso particolarmente performante, ben lontano da quella certa lentezza che caratterizzava i primi lettori di ebook e che mi aveva subito demotivato dall'acquistarne uno.
Il pocessore da 1GHz ed una memoria RAM da 512GB aiutano a garantire le prestazioni suddette.

PRESENTE LA PORTA MICRO-USB MA MANCA L'ALIMENTATORE
La porta di caricamento/trasferimento dati resta la microUSB posta in basso (a furia di ridurre lo spessore dei lettori c'è il rischio che prima o poi anche la microUSB risulti troppo spessa); peccato che come sempre l'alimentatore non sia in dotazione, anche se quello Amazon è il classico da 5V/1A, dunque pressocché universale (in 4 ore circa si ha una ricarica completa). La batteria è da 1320mAh, che per un eReader è sinonimo di durata per non meno di 3-4 settimane.
La microUSB può ovviamente essere utilizzata, come in tutti gli altri eReader, per trasferire libri digitali dal proprio PC al Voyage.

IL SOFTWARE DI BASE
Il software di gestione, per quanto ho potuto verificare, sembra né più né meno quello del nuovo Paperwhite, con piccoli enhancement per la gestione del vocabolario, che appare buona. Interfaccia dunque essenziale ma assolutamente intuitiva. In alto piccola barra che indica connessione WI-FI, batteria ed orario. Subito sotto è presente, cliccando col dito il bordo superiore, la barra di navigazione principale, con il ritorno alla home, la freccia indietro, la lampadina per accedere al menu di fronte-illuminazione, il carrello acquisti e la lente d'ingrandimento per effettuare ricerche di contenuti ed infine il tasto menù. Tramite quest'ultimo in particolare si può accedere ad alcune opzioni di lettura fondamentali, tra cui la gestione del refresh, del VoltaPagina e delle note, oltre a cose meno rilevanti come l'apprendimento della lingua e la gestione del social. Disponibile anche un browser sperimentale, di cui se ne potrebbe fare a meno se non per scaricare dalla rete testi di pubblico dominio in formato kindle.
Estremamente comoda la funzione che consente, scorrendo il dito sullo schermo dal basso verso l'alto, di aprire una pagina nella pagina per consentire di sfogliare in avanti o indietro il libro senza perdere la posizione corrente di lettura. Fantastico anche il meccansimo di segnalibro, che è basato sulla stessa logica e che consente, cliccando in alto a destra, di riprendere velocemente le pagine selezionate.

I FONT SONO 7 E COMPRENDONO IL NUOVO BOOKERLY
I font impostabili, che come scrivevamo sono regolabili su 8 diverse dimensioni, sono 7: Baskerville, Caecilia, Caecilia Condesed, Futura, Helvetica e Palatino, a cui è stato aggiunto, con l'ultimo aggiornamento software, il nuovissimo Bookerly, già presente nel nuovo Paperwhite, font che dovrebbe migliorare la leggibilità dei caratteri.

GLI STANDARD
Come sempre gli standard dei libri restano solo quelli Amazon, mobi ed azw oltre a prc, pdf e txt: manca dunque, come in tutti i Kindle, la compatibilità con epub ma anche quella con i formati per fumetti cbr e cbz.
Il problema dei formati è sempre stato però assolutamente secondario, visto che basta far ricorso ai programmi Calibre e Kindle Comic Converter per la conversione di eventuali libri dagli standard epub e quelli per i fumetti.

LA SCELTA DELLA VERSIONE: WIFI O 3G?
Consiglio francamente la versione solo Wi-Fi (che del resto è quella da me testata), ampiamente sufficiente per il 90% degli usi, anche perché quella con connettività radiomobile, oltre che sostituibile utilizzando il proprio smartphone come ponte tethering in 3G a cui collegarsi tramite Wi-Fi, non farebbe che consumare molto più rapidamente la batteria. Però se si desidera il tutto in uno, la scelta del modello 3G diventa obbligata.

LA CRITICA, MA CON UN'ATTENUANTE
Unica critica che mi sento di fare, ma con una attenuante, è l'assenza di uno slot per microSD presente invece in prodotti della concorrenza. Certo 4GB (in realtà liberi circa 3) sono ampiamente sufficienti a contenere migliaia di libri (e poi c'è sempre il Cloud a soccorrerci), ma una espandibilità sarebbe stata molto apprezzata. L'attenuante è che spesso sugli eReader della concorrenza ho notato un certo rallentamento nell'indicizzazione dei testi presenti su SD esterna, soprattutto nel caso di schedine di memoria non particolarmente performanti.

L'ASSISTENZA AMAZON
Infine, nella valutazione dell'acquisto, pur di fronte ad un prezzo che non scherza, c'è da sottolineare il livello di assistenza di Amazon su questo tipo di prodotti (ma non solo), che è e resta prossimo all'eccellenza.

VOYAGE O NUOVO PAPERWHITE
Se siete al primo lettore e volete un prodotto di qualità va preso sicuramente in considerazione anche il nuovo Paperwhite, che, almeno sotto il profilo della risoluzione, offre anch'esso i 300 ppi.
Il Voyage offre in più uno schermo a filo col bordo e tasti VoltaPagina, aspetti che ne aumentano la comodità d'uso, in quanto le dita delle mani troveranno una superficie unica su cui poter "far tutto", senza gli sbalzi del bordo in rilievo della cornice; lo schermo e la scocca sono di materiali di migliore qualità, fatto indiscuibile; infine c'è il sensore per la regolazione automatica della luce. Sono tutti miglioramenti che a mio avviso tendono a giustificare tutta la differenza di prezzo tra i due prodotti. La scelta dipende comunque molto dal gusto personale e dal giusto compromesso con le proprie disponibilità economiche.

VOYAGE O KOBO H2O?
Chi volesse leggere una recensione senza particolari preconcetti del Kobo H2O può andare nella relativa sezione prodotto del sito Amazon e provare a fare un confronto tra le due soluzioni. Si tratta essenzialmente di due ottimi prodotti, con degli ambiti di intersezione ma con specificità che rendono le due soluzioni tutto sommato tra loro alternative (fondamentalmente per dimensione e formati di lettura nativi).

CONCLUSIONI
Siamo di fronte ad un oggetto assolutamente interessante, un bel concentrato di tecnologia, design ed usabilità che dovrebbe prendere in seria considerazione chiunque ami la lettura digitale in mobilità. Avere questo lettore tra le mani è una esperienza tattile e visiva che, senza esagerare, definirei per certi versi unica: chi ama questo tipo di lettori lo provi senza indugi, non escludo che nella maggior parte dei casi si renderà conto di non poterne fare più a meno.

P.S. Scrivere una recensione come questa costa un certo tempo e ha il solo ed unico scopo di aiutare altri utenti a capire se valga o meno la pena di acquistare l'oggetto. Purtroppo qualche recensore ha da tempo l'abitudine di vandalizzare il lavoro altrui per tentare la "scalata in classifica", con l'unico effetto di arrecare danno agli altri utenti, facendo scomparire le recensioni più utili dalle pagine dei prodotti.
Invito pertanto chi abbia dubbi a contattarmi qui o sulla community per indicare possibili errori/inesattezze/pareri in modo che questa e le altre recensioni dei miei colleghi possano essere ulteriormente migliorate a beneficio di tutti.
Si ringrazia in anticipo per la preziosa collaborazione.
review image review image review image review image review image review image review image review image review image review image review image review image review image review image
55 commenti| 1.120 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 28 maggio 2017
Ho scelto il Voyage perchè ha il tasto fisico per voltare le pagine che lo trovo estremamente comodo quando si è sull'autobus. Ho apprezzato la continuità tra schermo e cornice e, di quest'ultima la larghezza sufficiente per ternere in mano l'ereader. La risuluzione dello schermo è molto piacevole. Non ho riscontrato nessuna differenza di luci tra la cornice superiore ed inferiore come ho letto in altre recensioni. Il sistema di adattamento della luce con l'ambiente circostante non l'ho potuto apprezzare così come viene pubblicizzato. Non ho visto alcuna diminuzione di intensità di luminosità dello schermo mentre si legge al buio. In questo un pò deludente?
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 26 aprile 2017
Prodotto di assoluta qualità. Pervenuto regolarmente. Soddisfa appieno le mia aspettative. Si legge bene. E' comodissimo (spesso lo porto con me per un utilizzo nelle fasi di attesa, sull'autobus, anche nei brevi momenti di far-niente). Accompagna magnificamente le mie abitudini di leggere a letto, senza arrecare disturbo a chi sta vicino. La distribuzione, e la regolazione manuale della luce è assolutamente ottimale. Ne uso talvolta il dizionario istantaneo. Faccio scarso ricorso ai pulsanti laterali (sui quali possono accidentalmente posarsi le dita), disinnescandoli e tornando al classico uso di volta-pagina mediante pressione sullo schermo.
A mio modo di vedere è un prodotto ECCEZIONALE del quale favorirne in ogni modo la diffusione e, con essa, il gusto di leggere e l'avvicinamento dei consumatori alla lettura (non parlo ovviamente di scienza e trattati filosofici ma di libri "daily-used")
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso