Scopri Toys Books AW17_IT_Sal_flyout Cloud Drive Photos Scopri Learn more CE En savoir plus Scopri Scopri Shop Kindle Shop now U2 Scopri Sport



il 29 novembre 2017
Ottima macchinetta. A questo prezzo non c'è nulla allo stesso livello. L'ottica in kit non è il massimo però è molto versatile e per i video la stabilizzazione sull'ottica si sente. A 16mm vignetta molto però con lightroom si sistema tutto. Acquisto super consigliato.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 30 novembre 2017
L’unica pecca è il non avere il jack per microfoni esterni, per il resto è fantastica soprattutto per il prezzo
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 14 giugno 2017
Tutto bene, spedizione, prezzo buono e macchina soddisfacente. Adesso sono in cerca di un buon obiettivo per sfruttare al massimo le sue prestazioni .
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 30 agosto 2017
X le mie esigenze macchina perfetta,posso usare anche i miei obiettivi canon fd fermi da parecchio tempo tramite adattatore sono soddisfatto
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 1 settembre 2017
ATTENZIONE: Questa è la mia esperienza personale con la Sony A6000.

Vi invito a valutare questa recensione solo se vi rispecchiate in questa breve descrizione: "non sono un fotografo e non ho pretese di esserlo. Conosco le basi della fotografia e voglio una fotocamera per avvicinarmi di più a questo mondo e soprattutto per avere risultati qualitativi superiori a quelli dello smartphone di fascia alta, principalmente per guardarle su schermo".

Perfetto. Se siete ancora qui, significa che la recensione vi può interessare. Preciso che conosco le regole della composizione, il triangolo dell'esposizione e saltuariamente mi diverto a scattare con una reflex con battery grip, 50mm f1.8 e flash esterno. Scatto spesso in RAW anche con lo smartphone perché mi piace processare i risultati sui vari software di fotoritocco.

Dopo mesi di studio e recensioni, ho ristretto il campo alle mirrorless APS-C per le seguenti caratteristiche:

- Portabilità
- Costo contenuto del corpo e delle lenti

Tra le scelte finali c'era la Sony A6000, per il costo, perché è piccola, perché ha un bel comparto video e per i 24MP del sensore.

PRO:
- Dimensioni e peso. Questa fotocamera con la lente kit va quasi in tasca. Beh, magari d'estate senza giacca è più difficile, ma l'inverno sta arrivando.
- Ergonomia. Molti se ne lamentano, ma io ho le mani piccole e per me la Sony A6000 è più che accettabile. La differenza di peso rispetto alle reflex si sente: dopo 10 minuti di utilizzo della reflex, sento dolori ai tendini e mal di schiena. La Sony potevo tenerla in mano per un paio d'ore senza problemi.
- Autofocus. Il riconoscimento facciale e la raffica di 11 scatti al secondo funzionano bene.
- Software di controllo remoto. Ottimo poter scattare con il telefonino e trasferire foto, rende di fatto inutile l'acquisto del telecomando.
- Il parco lenti. Con gli adattatori si possono montare una grande varietà di lenti, anche quelle vintage, al patto di rinunciare ai vantaggi dell'autofocus.

NELLA MEDIA:
- Menu. Molti sostengono che siano "incasinati" rispetto alla concorrenza. Da non professionista, penso che sia principalmente una questione di abitudine. Il triangolo dell'esposizione è facilmente configurabile tramite ghiera in alto (Apertura), rotellina di controllo (Tempo di otturazione) e "tasto destro della rotellina" in combinazione con la ghiera in alto (ISO. NOTA: la ghiera cambia il valore ISO di stop in stop, cioè 100/200/400, mentre la rotellina interviene sui valori singoli, cioè 100/125/160...). Un'altra ghiera avrebbe aiutato ma non la ritengo indispensabile per l'uso non professionale.
- Le Ghiere. Si corre il rischio di cambiare le impostazioni per sbaglio, non sono molto "rigide".
- Flash. Il flash è in un certo senso "orientabile". Se mentre scattate la foto abbassate il braccetto articolato del flash con un dito, potete far riflettere la luce sul soffitto e ottenere risultati molto migliori.
- I copriobiettivi. Nel kit non vengono inseriti i copriobiettivi, né per la fotocamera né per la lente. Il costo degli originali si aggira sui 7 euro cadauno.

CONTRO:
- Il 16-50 del kit. E' compatto, è leggero, ha lo zoom, ma ha anche un costo di listino di 380 €. La distorsione a 16mm è abnorme (difetto che si può correggere in post-produzione) e per evitarla bisognerebbe scattare da 18mm in poi. Questo però crea due problemi. Primo: quando si spegne la fotocamera, si perde l'impostazione e lo zoom riparte da 16mm. Secondo: appena si muove la levetta dello zoom, l'apertura passa da f3.5 a f4. Ciò è penalizzante in condizioni di scarsa luce, perché a parità di tempi vanno alzati gli ISO e la tenuta ad ISO maggiori di 1600 non mi sembra un granché. In tutta onestà, fino a 20mm, preferisco usare lo smartphone. Anche di sera. Attenzione! Non metto in dubbio che di giorno la qualità della lente Sony sia superiore, ma per me non lo è abbastanza da giustificare il costo di un altro oggetto, altro peso da portarsi dietro, altre batterie. Con questa lente, inoltre, non si riescono ad apprezzare i 24MP del sensore, perché la nitidezza è davvero bassa.
- La durata delle batterie. L'indicatore va giù tanto velocemente che sembra che la fotocamera consumi anche da spenta. La ricarica tramite USB è lenta, quindi consiglio anche io come molti altri recensori di acquistare un caricabatterie (non incluso nella confezione) e almeno un paio di batterie extra. Il tradizionale battery pack per smartphone può rivelarsi utile anche per questa fotocamera.
- Manca il caricabatterie. Il costo di un caricabatterie originale Sony è di 50 € circa.
- Il display. Di giorno alla luce del sole non si vede, è pressoché inutile. Consiglio per tanto di montare la conchiglia oculare sul mirino elettronico, che fa perdere di compattezza alla fotocamera ma vi aiuterà molto a scattare in piena luce.
- Il software di controllo remoto. Scatta e fa poco altro. Pensavo si potesse anche usare il touch del telefonino per mettere a fuoco e regolare le impostazioni dell'esposizione, ma niente di ciò è possibile.
- Manca un pulsante per cambiare velocemente la modalità da mirino elettronico a display. Il display ha un impatto enorme sulle batterie e sarebbe opportuno tenerlo spento il più possibile. Nel menu si può scegliere tra "Solo Viewfinder, Solo Display e Auto", ma la modalità "Solo Viewfinder" è scomoda perché poi è difficile fare il review della foto appena scattata. La funzione integrata per spegnere il display, che io avevo impostato sul tasto custom C2, di fatto non lo spegne: lo lascia acceso con lo sfondo nero e mostra i parametri di scatto.
- Il parco lenti. Le lenti Sony E sono molto costose e mi sembra di capire che, a parità di prezzo, la concorrenza offra una qualità superiore. Ho l'impressione che le Sony E non siano paragonabili alle Sony FE. Utilizzare queste ultime sulle APS-C è controproducente, perché non impatta solo sul fattore di crop, ma fa perdere anche di qualità alla lente stessa (date un'occhiata ai test su DxOMark). Io ritengo che la Sony A6000 debba funzionare con una lente prime APS-C, tipo SEL35F18/SEL50F18 o il pancake SEL20F28. Così facendo, dovete considerare una spesa complessiva di circa 900/1000 €. A quella cifra, ci sono anche altre soluzioni che potreste trovare più idonee per voi.
- Manca la livella. E' stata inserita nelle sorelle maggiori, A6300 e A6500. Capisco che non sia una funzionalità indispensabile, però può essere utile a chi è alle prime armi e ha difficoltà a tenere le linee dritte.

CONSIGLIERESTI QUESTA CAMERA?
Sì, ma prendete in considerazione l'acquisto di un'altra ottica. Provate a fare qualche foto, decidete la vostra focale preferita e comprate una lente prime. Se avete uno smartphone di fascia alta 2016/2017, pensateci due volte prima di acquistare il bundle con la lente kit: secondo me sono soldi che potete risparmiare per acquistare un'altra lente.
22 commenti| 58 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 27 aprile 2017
Una macchina veramente eccezionale! Se non si vuole spendere troppo, ma si vuole rimanere su una buona qualità, è ottima per iniziare a imparare ad usarla!
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 19 maggio 2015
Davvero una ottima fotocamera per chi cerca la qualità reflex con l'ingombro di una compatta.
Ottimo l'obiettivo 16-50 in kit, molto luminoso e veloce nella messa a fuoco.
La macchina è molto semplice da utilizzare e permette di fare delle bellissime foto anche con i programmi pre impostati.
In futuro credo che prenderò comunque anche l'obiettivo 55-210 per colmare un po' lo scarso zoom del 16-50

Aggiungo una foto scattata domenica a Milano
review image
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 14 luglio 2017
Ormai la mia compagna di viaggi, mi permette di lavorare nel tempo libero e guadagnare qualcosa.
Ovviamente ha bisogno di altri obiettivi che anche se costano di più rispetto agli altri ne vale davvero la pena.
Super leggera e portatile.

Consigliatissima++++
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 31 maggio 2015
Soddisfatto.
L'autofocus continuo velocissimo unito agli 11 fps la rende perfetta per scatti sportivi (vedi foto, modificate per privacy). Tantissime opzioni, ottimo anche il mirino oled integrato che risolve il problema del display abbastanza riflettente alla luce solare.

Molto molto belli i video, fluidissimi e di ottima qualità. Con l'ultimo aggiornamento Sony ha abilitato la registrazione nel formato XAVC S (a patto di possedere una memory card da minimo 64 GB ad alte prestazioni). In condizione di scarsissima luminosità perdono qualche frame.

L' obiettivo in kit però, il Selp 16-50, risulta scarsetto nella maggior parte delle occasioni: non nitidissimo e definito, a 16mm distorce talmente tanto da sembrare un fisheye. Per non parlare della vignettatura. L'edit con Lightroom è d'obbligo per avere un ottimo risultato finale. Consiglio di cambiare obiettivo, o comunque di non acquistarla con questo kit che si rivela buono, ma non eccelle in nulla se non per la sua compattezza.

Aggiorno la recensione dopo l'arrivo del 16-70 Zeiss Vario Tessar T*.
Ottimo obiettivo! Le foto risultano nitide, con un bell'effetto 3D. Con questo obiettivo l'A6000 surclassa la EOS M che avevo.

Ho acquistato anche il SEL-30M35 Macro. Ha i suoi difetti (ho recensito dettagliatamente l'obiettivo) ma regala ottime immagini.
review image review image review image review image review image review image review image review image review image review image review image
11 commento| 104 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 4 agosto 2017
Ottimo rapporto qualità prezzo per una macchina davvero ottima, anche se orami "data" regge tranquillamente il confronto con macchine attuali.
Qualità d'immagine ottima , resa molto buona fino a 3200 iso.
Raffica 11fps impressionante anche se buffer piccolo.
Ergonomia pessima se la si utilizza con obbiettivi importanti (es. 70-200) mentre accettabile se la si utilizza con obbiettivo kit e altre ottiche di dimensioni ridotte.
Corpo un pò "plasticotto" ma nulla di scandaloso. Mi è capitato che durante registrazione video prolungate si sia spenta per surriscaldamento (anche se devo ammettere che in quei casi la macchina era praticamente sotto il sole) problema che con la mia A7s non ho mai riscontrato nelle stesse condizioni.
Obbiettivo kit pietoso, non è nitido fino ad f7,1 e senza correzioni profilo sembra un oblò da quanto vignetta. Comodo per viaggiare perchè molto piccolo e leggero. Provata con ottiche sigma prime serie art (19mm,30mm) e la macchina prende vita... consigliatissime
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso