Scopri Toys Books Cloud Drive Photos Scopri Learn more Scopri Scopri Shop Kindle Shop now Scopri Sport

Recensioni clienti

3,7 su 5 stelle
53
3,7 su 5 stelle
Formato: Blu-ray|Cambia
Prezzo:17,91 €+ Spedizione gratuita con Amazon Prime


Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

il 12 giugno 2017
E' un film che ti tiene sempe col fiato sospeso.
Talvolta è momentaneamente difficile da capire, ma poi la trama si svolge come la matassa e tutto ridiventa comprensibile.

Da consigliare alle persone che amano i film di fantascienza
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 20 luglio 2017
un buon film di fantascienza, un pò lento e con poca azione, ma più che sugli effetti speciali e l'azione, si punta sui sentimenti e la storia. All'inizio è lento e poco comprensibile, i flashback continui verrano chiariti alla fine del film. Lo consiglio alle persone che è piaciuto Contact della J Foster.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 16 luglio 2017
Forse sono io che mi aspettavo un trattato di comunicazione da un film da Blockbuster, ma l'ho trovato carino da guardare una volta, non necessariamente da riguardare. Avendolo saputo avrei utilizzato Netflix, ma pace
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 19 luglio 2017
Film molto particolare, diverso dai soliti film di alieni! Un po' lento come trama... Ma inspiegabilmente ti prende fino all'ultimo! Da rivedere almeno 2 o 3 volte perché al primo giro non si capisce proprio tutto!
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 17 agosto 2017
L ho trovato bellissimo, intenso, Amy Adams in forma strepitosa, dolce, tenace, fragile e coraggiosa allo stesso tempo. Denso di significati immediati e non, finale relativamente a sorpresa, effettivamente con una buona di attenzione si riesce ad arrivarci in tempo. Si vede e si rivede volentieri.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 9 luglio 2017
Bello. Un film sugli alieni un po' diverso dai soliti film visti e rivisti.tutto sommato non male. A chi piace il genere lo consiglio
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 30 luglio 2017
Ottimo film di fantascienza effetti speciali di alto livello.da vedere e rivedere a tratti risulta un po' noioso.contenuti speciali ok
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 9 maggio 2017
Alla base del nostro essere umani c’è la comunicazione. Verbale e non.

In realtà è alla base dell’essere vivente in generale: se ci pensiamo, anche gli animali a modo loro comunicano.

“È impossibile non comunicare”: è il primo assioma della comunicazione elaborato dalla scuola di Palo Alto. Ecco perché il film Arrival di Denis Villeneuve è a dir poco geniale e riesce a portare la fantascienza ad un livello di realtà tangibile. Da fantascienza infatti sembra di passare a scienza.

Al centro della pellicola – che vede come protagonisti una esperta linguista interpretata da una fenomenale Amy Adams e un fisico (Jeremy Renner) – è stata posta l’importanza della comunicazione. Nulla di apocalittico o di sensazionalistico. La trama racconta di un mondo normale, così come lo percepiamo quotidianamente, che vive improvvisamente l’arrivo sulla Terra di 12 navi aliene. Nessun attacco, nessuna fine del mondo imminente. Qualcosa di diverso: “Cosa vogliono da noi queste navi aliene? Come lo capiamo? Come comunichiamo con loro?”.

Prima di qualsiasi arma, prima di qualsiasi guerra siamo esseri umani. Siamo dotati di capacità comunicative e interpretative. Ecco cosa viene messo in scena in maniera magistrale in Arrival: la capacità di ri-conoscere gli altri come entità pari a noi, con una loro coscienza e visione conoscibile solo attraverso la volontà di comunicare per condividere.

E questa è solo la base di partenza del film: attraverso l’ipotesi di Sapir-Whorf, che afferma che lo sviluppo cognitivo di ciascun essere umano è influenzato dalla lingua che parla, applicata anche alla comunicazione di altri esseri viventi (compresi gli alieni), arriviamo allo scoprire come il mondo che viviamo può essere percepito in maniera diversa a seconda del nostro linguaggio di base. Ecco la maestria della pellicola: a questa capacità cognitiva lega la teoria dell’eterno ritorno di Friedrich Nietzsche e del tempo ciclico fino a portare la protagonista ad essere in grado di percepire il tempo in maniera differente. Grazie alla capacità di interpretare e comprendere un linguaggio nuovo e differente, possibile solo con la comunicazione e l’interesse verso l’altro e il diverso, il genere umano si arricchisce della possibilità di salvarsi da un’inevitabile auto-distruzione
0Commento| 10 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 5 maggio 2017
film consigliatissimo a tutti gli amanti della fantascienza...che nessuno però si aspetti un film alla indipendence day,questo è molto più profondo
0Commento| 5 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 23 maggio 2017
Veramente un film di fantascienza fuori dai canoni. Innovativo, originale e sorprendente. Non adatto a chi pensa hai classici film americani di alieni. Romantico direi, ricco di veri sentimenti. Ben costruito e recitato. Il sonoro meraviglioso. Io consiglio di rivederlo almeno un paio di volte per comprendere appieno il tutto.Da vedere sicuramente.
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

15,30 €
11,70 €
17,91 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui