Scopri Scopri Books AW17_IT_Sal_flyout Cloud Drive Photos Learn more CE En savoir plus Scopri Shop Kindle Shop now Clicca qui Scopri Sport



il 21 gennaio 2018
È uno dei migliori album dei QotsA, il suono è di una pulizia incredibile, riff di chitarra accattivanti come sempre; poco gridato , direi quasi "raffinato"!! Consigliatissimo
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 26 agosto 2017
Prima di ascoltare Villains, ultimo lavoro dei QotSA, e proprio nel mentre dell’attesa del corriere che me lo doveva consegnare, mi sono messo a riascoltare sia l’ultimo album dei QotSA (Like Clockwork) sia l’ultimo album di Iggy Pop (Post Pop Depression) creato e prodotto proprio insieme a Josh Homme e ad un pezzo di QotSA. Avevo bisogno di fissare un “prima” e un “dopo”, perché percepivo, in un certo senso, che “qualcosa” è successo. Lavorare insieme ad un grande non può non lasciare il segno. Iggy Pop, dopo aver lavorato con Bowie è cambiato. Anche Homme lavorando con Iggy è cambiato.
Con questa “rilettura” mi sono avvicinato all’ascolto di questo album (ascolto ripetuto grazie all’autorip di Amazon). La storia dei Queen of the Stone Age è lunga, ed è costellata da grandi album. Ma sono passati vent’anni dal primo e gli album sono “soltanto” sette. Dunque due osservazioni: sono una band con una grande storia alle spalle, ma non sono prolifici, tutti i loro album vedono la luce a distanza di tempo uno dall’altro. Sintomo di cura e di lunghi lavori. E questo è confortante.
Non ritengo giusto dire “album bellissimo” o anche, di contro, “fa schifo”. Non lo trovo corretto né in un caso né nell’altro, senza aver prima provato a “capire”. E per capire occorrono tanti ascolti, e prima di scrivere ne ho già fatti un po’. Non è un album “facile”, non sembra ci sia una hit già bella e pronta. Il sound dei QotSA c’è tutto e si sente. Ma non ci si ferma al “solito”. Ci sono anche altre sonorità, che rimandano a Bowie, ai Led Zeppelin, allo stesso Iggy Pop. Al Blues acido e desertico, ma anche alla dance (termine da non fraintendere, ma occorre ascoltare The Way You Used To Do). Basta pensare al violino zigano di “Domesticated Animals”, o all’elettronica e ai violini di Un-Reborn Again. C’è anche l’uso del sassofono (lo zampino di Iggy). Insomma l’album è vario, non è paragonabile ai primi lavori, né agli ultimi. Homme ha il coraggio di provare a cambiare, di provare direzioni diverse di sperimentare altro
Alla fine dipende da cosa ci si aspetta dall’uscita di un album da parte di un artista e/o di una band. Quale sono le aspettative? Cosa vorrei? Cerco conferme? Voglio novità? Aspetto di essere trascinato via dalla contentezza? Mi aspetto un disastro? Stupore? Curiosità?
Io sono favorevolmente colpito. Più lo ascolto e più mi piace.
review imagereview imagereview image
22 commenti| 20 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 18 ottobre 2017
ordinato il 10 settembre, mai spedito. Eppure nella specifica dell'articolo non era riportato "non diponibile". Quando arriverà saprò parlare del vinile. Dopo centinaia di ordini effettuati senza il minimo problema, Amazon inciampa. Anche i migliori possono sbagliare
11 commento| 4 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 17 novembre 2017
Passo decisamente, pesantemente falso del nostro amico Joshua. Forse continuare a tenere il piede in così tante staffe gli ha fatto perdere l'ispirazione; fatto sta che questo disco per me è prodotto in modo non soddisfacente (brutto suono) ma soprattutto, al di là del mestiere di Homme, non c'è praticamente nulla; le canzoni mancano praticamente tutte di nerbo e creatività, e per almeno la metà, a me questo disco fa pensare agli eagles of death metal (che per me non è un compimento). Lo aspettavo con ansia, mi ha molto deluso.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 9 novembre 2017
Questo album è finalmente all'altezza dei Queens Of The Ston Age.
Abbandonato in parte lo stoner di inizio carriera, questo disco segna un cambio di direzione verso un rock più o meno tradizionale.
Ottima la produzione, soprattutto di chitarre e basso (un po meno le percussioni), ottimo anche l'impatto melodico delle neove tracce.
Un bel disco. Finalmente!
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 1 dicembre 2017
Aspettavo con molta curiosità quest'ultimo lavoro dei qotsa e le aspettative non sono andate deluse! Siamo davanti ad un gruppo che sa continuamente rinnovare la propria musica con una sorta di innovazione e ricerca costanti mantenendo, al contempo, una certa continuità
con le proprie origini e con uno stile inconfondibile! Ascolto dopo ascolto si apprezzano le varie sonorità e tutte le sfumature di un suono per niente banale. Ascoltare per credere
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 29 novembre 2017
WOW, NON SO COME FANNO A RINNOVARSI OGNI VOLTA PUR RIMANENDO COSÌ FEDELI AL LORO FANTASTICO TIPICO SOUND. SONO MOLTO CONTENTO DI AVERLO ACQUISTATO, LO CONSIDERO UN INVESTIMENTO PIÙ CHE UNA SPESA, È DI QUELLA MUSICA CHE TI ARRICCHISCE LA VITA.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 7 settembre 2017
li aspettavo da tanto e non sono rimasto deluso, per me sono sempre il top e questo album ne è la dimostrazione anche se più "commerciale" di altri. li vedrò dal vivo a sarà apoteosi.... più lo ascolto più mi piace.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 10 dicembre 2017
Più che un disco è un oggetto da collezione, con la copertina diversa per colore e gestualità. Il vinile rende bene ed è curatissimo in ogni dettaglio
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 26 settembre 2017
Davvero ottimo, artwork bellissimo, il cd bisogna ascoltarlo più volte per comprenderlo a pieno, è un capolavoro, lo consiglio vivamente
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

Concrete And Gold
14,90 €
Songs for the Deaf
5,99 €
Lullabies to Paralyze
5,99 €
Like Clockwork
17,99 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui