Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 9,49

Risparmia EUR 5,51 (37%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

La lingua geniale: 9 ragioni per amare il greco di [Marcolongo, Andrea]
Annuncio applicazione Kindle

La lingua geniale: 9 ragioni per amare il greco Formato Kindle

4.7 su 5 stelle 175 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 9,49

Lunghezza: 156 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi


Lo sappiamo tutti: la prima reazione davanti a un testo in greco antico spazia dalla paralisi al terrore puro.
Ho scelto nove ragioni per amare e per raccontare ciò che il greco sa dire in modo unico, speciale, diverso da ogni altra lingua – e sì, per spazzar via ogni paura trasformandola forse in passione.



Innanzitutto questo libro parla di amore: il greco antico è stata la storia più lunga e bella della mia vita.
Non importa che sappiate il greco oppure no.
Se sì, vi svelerò particolarità di cui al liceo nessuno vi ha parlato, mentre vi tormentavano tra declinazioni e paradigmi.
Se no, ma state cominciando a studiarlo, ancora meglio. La vostra curiosità sarà una pagina bianca da riempire.
Per tutti, questa lingua nasconde modi di dire che vi faranno sentire a casa, permettendovi di esprimere parole o concetti ai quali pensate ogni giorno, ma che proprio non si possono dire in italiano.
Ad esempio, i numeri delle parole erano tre, singolare, plurale e duale – due per gli occhi, due per gli amanti; esisteva un modo verbale per esprimere il desiderio, l'ottativo, e non esisteva il futuro. Insomma, il greco antico era un modo di vedere il mondo, un modo ancora e soprattutto oggi utile e geniale.
Non sono previsti esami né compiti in classe: se alla fine della lettura sarò riuscita a coinvolgervi e a rispondere a domande che mai vi eravate posti, se finalmente avrete capito la ragione di tante ore di studio, avrò raggiunto il mio obiettivo.


Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1896 KB
  • Lunghezza stampa: 145
  • Editore: Editori Laterza (22 settembre 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01LLBTUCK
  • Word Wise: Non abilitato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.7 su 5 stelle 175 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #1.344 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Di alex il 27 giugno 2017
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Ho comprato questo libro spinta dal prestigio della casa editrice che lo ha pubblicato. Ho appena finito di leggerlo con immensa fatica: dopo ogni pagina il cervello mi ordinava di mollare tutto mentre il cuore mi suggeriva di continuare....forse avrei trovato, scritta nero su bianco, una delle mille ragioni che mi fanno amare il greco da quasi quarant'anni. Niente....una sfilza di banalità quasi mai condivisibili...come la lista degli indizi che permettono di individuare quelli che hanno frequentato il liceo classico (gli occhiali...e una sorprendente abilità nello schierare gli eserciti!!!). Ho ripensato ai miei anni di liceo....alla pazienza con cui la professoressa del ginnasio metteva, nelle nostre menti di ragazzine, le basi per comprendere questa lingua affascinante: centinaia di vocaboli imparati a memoria, i compitini sui verbi e le traduzioni settimanali senza vocabolario...e poi la magia degli anni del liceo... versi su versi tradotti (in maniera letterale perchè la professoressa ci diceva che non eravamo mica Vincenzo Monti) sul quaderno degli autori (una facciata la traduzione e una facciata le nostre note) e poi Lisia, Platone, Esiodo, Omero e i favolosi popoli descritti da Erodoto....questo mi aspettavo di trovare nel libro....la mela di Saffo che non erano riusciti a cogliere o il mito della caverna che individua la condizione dell'uomo...e invece mi trovo una che confonde il ratto delle Sabine con un povero topo....
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Appassionato. Pieno di tenerezza verso la civiltà greca, la lingua attraverso la quale si è espressa, le persone che la studiano ancora. Qualche elemento buffo che rende leggera la lettura.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Io l'ho trovato molto interessante. Prerequisito fondamentale è la conoscenza del greco antico ad un livello almeno medio. Alcune tesi le ho trovate azzeccare e condivisibiki
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Non avevo bisogno di un libro che mi convincesse ad amare il greco perché già lo amavo di mio ma, come Andrea Marcolongo ha sentito il bisogno ed il desiderio di scriverlo, così io ho sentito il bisogno e provato il desiderio che venisse scritto: un libro che desse l'opportunità a tutti, o almeno a chi fosse abbastanza curioso per leggerlo, di capire cosa ci fosse di magico dietro una lingua ormai morta come il greco antico. Mi ha emozionato, lo ammetto, rileggere parole come il duale, l'aoristo, l'ottativo ed attraversare i concetti che questi termini evocano, un modo tutto particolare di vedere e rappresentare le cose umane. Una filosofia di vita racchiusa in una grammatica mai scritta. Mi ha anche confortato leggere che quella sensazione di appartenere ad una ristretta cerchia di eletti, quelli che hanno studiato il greco, sia condivisa dall'autrice che ci definisce come persone "speciali", in grado di avere un approccio diverso alle cose della vita. La decima ragione per amare il greco di cui parlo nel titolo: per il solo fatto di essere esistito il greco ci ha offerto la possibilità che venisse scritto un libro come questo.
Commento 11 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
È un libro scritto da una persona profondamente innamorata della lingua e della cultura greca antica che, con dolcezza e competenza illustra un mondo assolutamente affascinante, a noi tutti vicino perché padre del nostro pensiero occidentale.
Apre squarci su aspetti della lingua, soprattutto del verbo, non sempre indagati a scuola e, soprattutto per chi non è più giovane, fa riemergere ricordi che sembravano dimenticati.
Certamente la lettura è più agevole per chi ha frequentato il liceo classico, ma se un inesperto volesse per caso accostarsi a quel mondo, scoprirebbe qualcosa di veramente emozionante.
Da leggere di sicuro, con amore.
Commento 5 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Questo libro mi ha fatto capire del greco e della grecità molto più di quanto abbiano fatto cinque anni di liceo classico, nonostante un insegnante non del tutto banale e il fascino che questa lingua ha sempre esercitato su di me.. all'epoca mi piacevano il greco e le sue sfide, e questo libro mi ha fatto riscoprire il piacere di leggerlo e di intuire il senso di un brano. Non sono ancora arrivata a tentare di tradurlo, ma non escludo di riaprire la partita... Lo consiglio a chi dal greco è stato traumatizzato e a chi lo ha amato. Non so dire se piacerebbe anche a chi non ne sa niente: forse una conoscenza anche superficiale della storia e della cultura greca è necessaria per apprezzarlo.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ho acquistato questo libro perché da adolescente mi rifiutai di iscrivermi al liceo classico per colpa della presenza del greco, lingua che ritenevo impossibile da assimilare. Solo all'università mi sono resa conto dell'errore commesso. Ora da studentessa di liceo scientifico pentita vi dico: leggete questo libro! Imparerete ad amare una lingua bistrattata!
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Ho sempre odiato il greco...fintanto che lo dovevo studiare. Poi ho iniziato ad apprezzarne quelle sfumature linguistiche uniche quali il desiderio dell'ottativo, l'intensità e l'initimità del duale che non è un io e te e nemmeno un noi vero e proprio. Ma soprattutto è il pensiero greco, che si esprime attraverso una lingua così geniale, ad aver conquistato tutti coloro che l'hanno potuto conoscere al di là dei voti in pagella a fine quadrimestre. E allora leggere queste pagine è stato come tuffarsi nei verdi anni del liceo, far riaffiorare un alfabeto dalla memoria, spiriti ed accenti, etimologie e senso della vita, aoristi e ottativi: il conforto di una lingua ricca al punto da non dover mutuare nessuna idea da nessun altra lingua, antica o contemporanea che sia. Riscoprire di fatto che una lingua resiste al tempo, quando il pensiero che esprime è forte e così pure l'identità che rappresenta.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover