Opzioni di acquisto

Prezzo Kindle: EUR 5,90

Risparmia EUR 12,61 (68%)

include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi ora
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

<Incorpora>
Annuncio applicazione Kindle
Il mio tempo: Un’adolescente negli anni ‘60 (Consolazione Vol. 5) di [D'Amato, Giuseppina]

Segui gli autori

Vedi tutto
Si è verificato un errore. Riprova a effettuare la richiesta più tardi.


Il mio tempo: Un’adolescente negli anni ‘60 (Consolazione Vol. 5) Formato Kindle

5.0 su 5 stelle 1 recensione cliente

Visualizza tutti i 3 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
EUR 5,90

Lunghezza: 345 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato
  • Libri simili a Il mio tempo: Un’adolescente negli anni ‘60 (Consolazione Vol. 5)

Iniziative "18app" e "Carta del Docente"
Questo articolo è acquistabile con il Bonus Cultura e con il Bonus Carta del Docente. Verifica i termini e condizioni delle iniziative.

Descrizione prodotto

Sinossi

Il mio tempo: un'adolescente negli anni sessanta è un romanzo di "formazione" per Young Adults che parla di ragazze, donne, madri e figlie. Cora, una giovane restauratrice, trova in un baule due diari vergati da una calligrafia delicata. La lettura la trascina nella vita di Michela, una ragazzina di cui ignora la vera identità. Inizia così un racconto parallelo: la vita di Cora nel mondo contemporaneo e le vicende di Michela, ambientate negli anni '60, e una ricerca che condurrà alla scoperta di molti segreti femminili. Donne di generazioni diverse sono le affascinanti protagoniste del romanzo, che si snoda tra flash-back e colpi di scena. Il mio tempo si può definire "romanzo storico" poiché sullo sfondo si delinea l'affresco dell'Italia nel periodo del boom economico.

Incipit
1. Scende la pioggia
Mercoledì 2 novembre 1966, mattina
Piove. Piove senza sosta da molti giorni.
La noia è devastante. Non ho nulla da fare. Uscire è impossibile: il cortile è un pantano.
Mi angoscio e sento un vuoto interiore. La pioggia che annega il cielo e la campagna m'inquieta e ne ignoro la ragione.
Ho deciso di scrivere. Provo un irresistibile bisogno di raccontare. Narrare è necessario per vincere questo tedio struggente.
Pomeriggio
Noi ragazze non possiamo uscire e in tutto dipendiamo dagli adulti. Quando ho saputo che l'istitutrice andava in centro sono corsa su per le scale strette e buie e sono inciampata in un gradino: sarei caduta se non mi fossi aggrappata al corrimano.
Mi sono precipitata in portineria appena in tempo.
La signorina Mariella aveva già aperto la porta. Al mio richiamo si è girata, sorpresa di vedermi.
«Michela, dimmi», ha esclamato, sollevando le sopracciglia sottili.
«Vorrei un quaderno», ho risposto.
«Come dev'essere?» ha chiesto brusca, senza togliere la mano dalla maniglia, come chi ha molta fretta.
«Alto e con la copertina plastificata», ho precisato.
«Va bene. Lo vuoi a righe o a quadretti?» ha aggiunto, il sorriso gentile.
Ho sollevato una spalla e, increspando il labbro superiore, ho replicato «Fa lo stesso.»
Lei ha strizzato le ciglia e le pupille sono diventate piccole piccole. «Per quale materia ti occorre?» ha voluto sapere.
La mia indecisione deve averla confusa. «Nessuna. Scriverò di me», mi è sfuggito. Poi mi sono pentita.
Lei ha spalancato le palpebre truccate con il kajal nero che sporca lo sguardo innocente. «No, non dirmi. Anche tu, il diario?»
«Sì», ho ammesso, seria. Ora sorge il dubbio. «La sua era una domanda o una critica?»
Ha alzato il mento. «Che cosa scriverai?» ha chiesto.
A saperlo, ho pensato, abbassando gli angoli della bocca in un'espressione incerta. «Inizio con la cronaca della
mia vita», l'ho sparata grossa.
Ha annuito, piccoli cenni del capo. «Vedrò d'accontentarti», ha detto, salutando con un gesto della mano. Poi ha aperto l'uscio.
«Grazie, torni subito», le ho detto, mentre si chiudeva la porta alle spalle. Avrei voluto suggerirle di non fermarsi al bar a bere il caffè e a parlare dell'Arno gonfio di pioggia, ma era già sparita.
Sono ritornata verso lo studio uno, rasserenata dal suo buon gusto, aggrappandomi al regolo per non ruzzolare dalla scalinata.
Accidenti, è davvero pericolosa.
Prima di rientrare, mi sono attardata in veranda accanto a una delle numerose porte finestra. Rapita dall’acqua, ho osservato la cuoca che guadava la corte, un paio di stivaloni di gomma ai piedi, e si allontanava a passi lenti sotto la pioggia scrosciante.
Viene giù a secchiate da ore e ore. Giorni.
Ho fissa nella mente l'immagine della direttrice che, disperata, alza gli occhi al cielo e ripete «Ohi, il Signore Iddio s'è scordato di noi fiorentini.»

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 954 KB
  • Lunghezza stampa: 345
  • Numeri di pagina fonte ISBN: 1980746028
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Editore: Giuseppina D'Amato & Chiara Messina Books; 1 edizione (21 giugno 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01HFBTBN8
  • Word Wise: Non abilitato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 5.0 su 5 stelle 1 recensione cliente
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #207.492 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?



1 recensione cliente

5,0 su 5 stelle

Recensisci questo prodotto

Condividi i tuoi pensieri con altri clienti

23 giugno 2017
click to open popover