Non disponibile.
Non sappiamo se o quando l’articolo sarà di nuovo disponibile.
Scegli il tuo indirizzo

Echo Dot (4ª generazione) - Altoparlante intelligente con orologio e Alexa - Bianco ghiaccio

4,7 su 5 stelle 18.109 voti

Non disponibile.
Non sappiamo se o quando l’articolo sarà di nuovo disponibile.
  • Ti presentiamo Echo Dot con orologio - Il nostro altoparlante intelligente con Alexa più venduto. Dal design sobrio e compatto, questo dispositivo offre un suono ricco, con voci nitide e bassi bilanciati.
  • Perfetto sul comodino - Leggi che ore sono e controlla le sveglie e i timer che hai impostato sul display LED. Tocca la parte superiore del dispositivo per posticipare una sveglia.
  • Sempre pronta ad aiutarti - Chiedi ad Alexa di raccontare una barzelletta, riprodurre musica, rispondere a domande, leggerti le ultime notizie, darti le previsioni del tempo, impostare sveglie e molto altro.
  • Supporta l’audio HD senza perdita di qualità, disponibile con i servizi di musica in streaming compatibili, come Amazon Music HD.
  • Controlla i tuoi dispositivi per Casa Intelligente - Usa la tua voce per controllare i dispositivi compatibili e accendere la luce, regolare un termostato o chiudere la porta.
  • Resta sempre in contatto con gli altri - Effettua una chiamata senza dover usare le mani. Chiama immediatamente un dispositivo in un'altra stanza con Drop In o annuncia a tutti che la cena è pronta.
  • Progettato per tutelare la tua privacy - Echo Dot è stato costruito con diversi elementi per la protezione e il controllo della privacy, tra cui un apposito pulsante per disattivare i microfoni.

Ti informiamo che

La riproduzione di musica in HD richiede un servizio di musica in streaming compatibile come un abbonamento ad Amazon Music Unlimited.

Un click per la Scuola
Ogni volta che acquisti, Amazon dona un credito virtuale alla scuola di tua scelta o a Save the Children e a te non costa nulla! Iniziativa soggetta a Termini e Condizioni. Registrati ora

“Alexa, metti della musica dappertutto.”

Usa la tua voce per chiedere di ascoltare un brano, un artista o un genere da Amazon Music, Apple Music, Spotify, Deezer e altri servizi. E con Musica multistanza puoi ascoltare in tutta la casa musica, stazioni radio, podcast e contenuti Audible da più dispositivi Echo compatibili in varie stanze.

“Alexa, metti della musica dappertutto.”
Progettati per tutelare la tua privacy

Progettati per tutelare la tua privacy

Alexa e i dispositivi Echo sono stati progettati con diversi elementi di protezione della privacy. I dispositivi Echo sono dotati di un apposito pulsante per disattivare i microfoni. Hai anche la possibilità di gestire le tue registrazioni vocali: puoi leggerle, ascoltarle o eliminarle in qualsiasi momento. Scopri di più sulle funzionalità legate alla privacy.

Facile da configurare e usare

Step 1

1.

Collega Echo Dot alla corrente.

Step 2

2.

Connettiti a Internet usando l’App Alexa.

Step 3

3.

Chiedi ad Alexa di cercare un brano, le previsioni del tempo, le ultime notizie e molto altro.

Ogni giorno è la Giornata della Terra

Non serve essere scienziati ambientali per fare scelte sostenibili. Progettando questo dispositivo, abbiamo tenuto in considerazione la sostenibilità. Ecco come:

Materials

Materiali

Il 50% della plastica impiegata è riciclata post-consumo.
Il 100% del tessuto usato è riciclato post-consumo.
Il 100% dell'alluminio impiegato è alluminio pressofuso riciclato.
Dispositivo, cavo d'alimentazione e spina inclusi.

Energy

Energia pulita

Amazon sta costruendo nuovi parchi eolici e centrali fotovoltaiche per produrre una quantità di energia pulita pari all'elettricità usata da questo dispositivo. Per maggiori dettagli, consulta la pagina sulla sostenibilità.

Packaging

Imballaggio del dispositivo

Il 98% dell'imballaggio del dispositivo è a base di fibra di legno proveniente da foreste gestite in modo sostenibile o da fonti riciclabili.

Low Power Mode

Modalità Risparmio energetico

Per ridurre il consumo di energia, il dispositivo entra automaticamente in modalità Risparmio energetico quando non è in funzione. Questa modalità non è disponibile per alcune configurazioni. Scopri di più sulle restrizioni per la modalità Risparmio energetico.

Confronta i dispositivi Echo

Prezzo Da: 49,99 € Da: 59,99 € Da: 199,99 €
Valutazioni 4,7 su 5 stelle (148.497) 4,6 su 5 stelle (3.827) 4,5 su 5 stelle (1.571)
Integrazione Alexa check mark check mark check mark
Altoparlanti Altoparlante da 1,6” (41 mm) Woofer da 3” (76 mm) e due tweeter da 0,8” (20 mm) Tre altoparlanti midrange da 2” (51 mm), tweeter da 1” (25 mm), woofer da 5,25” (133 mm)
Ingresso/uscita audio Uscita audio AUX da 3,5 mm Ingresso/uscita audio AUX da 3,5 mm Ingresso audio AUX da 3,5 mm/mini-ottico
Tecnologia Dolby Dolby Audio Dolby Atmos
Hub per Casa Intelligente Zigbee integrato check mark check mark

Dettagli tecnici

Echo Dot (4ª gen.) con orologio

Echo Dot (4ª gen.) con orologio

Dimensioni

100 x 100 x 89 mm

Peso

338 grammi. Le dimensioni e il peso effettivi potrebbero variare in base al processo di fabbricazione.

Connettività Wi-Fi

Il Wi-Fi dual-band è compatibile con reti 802.11 a/b/g/n/ac da 2,4 e 5 GHz. Non compatibile con reti Wi-Fi ad-hoc (o peer-to-peer).

Connettività Bluetooth

Compatibile con Advanced Audio Distribution Profile (A2DP) per lo streaming di contenuti audio dal tuo dispositivo mobile a Echo Dot o da Echo Dot a un altoparlante Bluetooth. Audio/Video Remote Control Profile (AVRCP) per controllare i dispositivi mobili connessi tramite comando vocale. Il controllo tramite comando vocale senza mani non è disponibile sui dispositivi Mac OS X. Gli altoparlanti Bluetooth che richiedono un codice PIN non sono compatibili.

Audio

Altoparlante da 1,6” (41 mm). Uscita audio stereo da 3,5 mm per l’utilizzo con altoparlanti esterni (cavo audio non incluso).

Display

Display LED

Requisiti di sistema

Puoi connettere Echo Dot immediatamente al Wi-Fi. L’App Alexa è compatibile con dispositivi Fire OS, Android e iOS ed è anche accessibile dal tuo browser web. Qui trovi un elenco dei sistemi operativi compatibili. Alcune Skill e alcuni servizi potrebbero prevedere tariffe supplementari o richiedere un abbonamento separato.

Tecnologia di configurazione

La configurazione semplice tramite Wi-Fi di Amazon permette agli utenti di connettere i propri dispositivi per Casa Intelligente alla rete Wi-Fi in pochi semplici passaggi. Questo tipo di configurazione è un esempio di come Alexa diventi sempre più intelligente. Scopri di più.

Garanzia e assistenza

Se hai acquistato Echo Dot (4ª generazione) hai diritto di avvalerti della garanzia legale gratuita sui beni di consumo prevista dalla Direttiva comunitaria 1999/44/CE, che copre difetti di conformità che si manifestano entro 24 mesi dalla data di consegna del prodotto (anche se non immediatamente riscontrabili a quella data). In base alla garanzia legale, hai diritto alla riparazione o alla sostituzione gratuita di un dispositivo Echo Dot che non sia conforme al contratto di vendita. Devi denunciare il difetto nel termine di 2 mesi dalla sua scoperta. Per maggiori informazioni sulla garanzia legale di conformità, consulta la sezione Garanzia Legale. Echo Dot è anche coperto dalla garanzia limitata di un anno fornita dal produttore, i cui termini e condizioni sono descritti nel libretto dedicato che trovi nella confezione del prodotto e sono altresì disponibili consultando la sezione Garanzia limitata. L'uso di Echo Dot è inoltre soggetto ai termini che trovi qui.

Accessibilità

L’App Alexa e i dispositivi con integrazione Alexa includono numerose funzionalità di accessibilità per gli utenti con problemi di vista, udito, mobilità e linguaggio. Scopri di più sull’accessibilità di Alexa.

Contenuto della confezione

Echo Dot, alimentatore di corrente bianco (15 W) e guida rapida.

Generazione

Echo Dot (4ª generazione), modello 2020

Funzionalità per la privacy

Parola di attivazione, indicatori di trasmissione dell’audio, pulsante per disattivare i microfoni, possibilità di leggere ed eliminare le tue registrazioni vocali e altre funzionalità. Per scoprire come Alexa e i dispositivi Echo sono progettati per tutelare la tua privacy, consulta il Portale sulla privacy di Alexa.

Lingua

Alexa parla inglese, tedesco, francese, italiano e spagnolo

Aggiornamenti di sicurezza del software

Questo dispositivo riceve aggiornamenti di sicurezza del software garantiti per almeno quattro anni dall'ultima data in cui il dispositivo è stato reso disponibile per la vendita come nuova unità sui nostri siti web. Scopri di più sugli aggiornamenti di sicurezza del software. Se possiedi già un dispositivo Amazon Echo, visita la pagina I miei contenuti e dispositivi per informazioni specifiche sul tuo dispositivo.

Climate Pledge Friendly

Climate Pledge Friendly

Climate Pledge Friendly utilizza certificazioni di sostenibilità per evidenziare i prodotti che sostengono il nostro impegno per proteggere l’ambiente. È tempo di agire. Maggiori informazioni

CERTIFICAZIONE PRODOTTO (1)

Reducing CO2 i prodotti riducono il loro impatto ambientale anno dopo anno. Certificato da Carbon Trust.

L'etichetta "Reduce CO2" si applica ai prodotti certificati da Carbon Trust, che riducono le emissioni di carbonio anno dopo anno per l'intero ciclo di vita del prodotto. Carbon Trust è stato fondato nel 2001 e ha introdotto la prima etichetta di emissioni di anidride carbonica al mondo nel 2007. Rilascia le certificazioni in base a standard elevati e verificati in modo indipendente. Il Carbon Trust ha la missione di accelerare il passaggio a un'economia sostenibile e a basse emissioni di carbonio.

Ulteriori informazioni su questa certificazione

Domande e risposte dei clienti

Visualizza la sezione Domande e risposte

Recensioni clienti

4,7 su 5 stelle
4,7 su 5
18.109 valutazioni globali

Recensioni migliori da Italia

I PRIMI 500 RECENSORIVOCE VINE
Recensito in Italia 🇮🇹 il 5 novembre 2020
Immagine cliente
4,0 su 5 stelle Nuovo Echo Dot, vecchio Echo Dot o Nest Mini? Differenze, similitudini e quale scegliere
Di TotoRecensioni il 5 novembre 2020
Nessuno è perfetto, mai frase fu più azzeccata per i dispositivi nominati nel titolo. I tre altoparlanti smart più discussi del momento vanno infatti incontro a parecchi compromessi per quanto riguarda la qualità audio e la riproduzione, ma rappresentano il punto d’ingresso per accedere al mondo degli assistenti vocali di Amazon e di Google.
Per cui sono prodotti molto indicati per chi ancora non ha nessuno di questi dispositivi a casa e vuole semplicemente provare come funzionano per poi valutare in futuro quale scegliere.
Chiariamo subito una cosa. Alexa e Google Assistant sono gli assistenti vocali in questione e funzionano in maniera molto simile per quanto riguarda la maggior parte delle funzioni. Permettono di gestire i dispositivi connessi, ottenere informazioni su meteo, notizie e traffico, fare calcoli e conversioni, tenere la lista della spesa e tanto altro ancora.
Queste funzioni però non dipendono dal dispositivo che voi acquistate. Mi spiego: le funzionalità dell’uno o dell’altro assistente vocale non cambiano tra un dispositivo che costa 20 euro e un altro che ne costa 200. Questo perché l’assistente vocale non dipende dal punto di vista hardware dal dispositivo, che fa da ospite, ma dai server delle due aziende (ovvero Amazon e Google) (i server sono grandissimi PC che servono per gestire i dati e dare potenza all’intelligenza artificiale che permette agli assistenti di capire il nostro linguaggio).
Per cui Alexa e Google, faranno esattamente le stesse cose sia se decidete di acquistare un Echo Dot o un Nest Mini, sia che decidiate di spendere di più e acquistare un Echo Studio o un Nest Hub. Questi ultimi avranno semplicemente un audio migliore e i microfoni saranno più sensibili, ma nulla cambia per quanto riguarda le richieste che si possono fare e la loro esecuzione.

Fatta questa doverosa premessa, oggi, cosa conviene comprare tra Echo Dot di quarta generazione, appena diventato disponibile, Nest Mini ed Echo Dot di terza generazione (che però verrà tolto dal mercato probabilmente molto presto)?

***COME SONO FATTI***
Partiamo prima di tutto dalla costruzione e dagli ingombri e iniziamo dall’ultimo arrivato, ovvero l’Amazon Echo Dot (nel mio caso con display ma, a parte il display che indica l’ora e poche altre informazioni, è esattamente uguale all’Echo Dot senza display).
Il nuovo Echo Dot di quarta generazione si evolve con una forma sferica rispetto a quella di piccolo cilindro della precedente versione. Ha un diametro di 10 centimetri e un’altezza di 8,9 centimetri per un peso di 338 grammi. Al suo interno trova posto un singolo altoparlante con diametro di 1,6 pollici, ovvero 41 millimetri, più grandi rispetto alla precedente generazione.
È realizzato completamente in plastica riciclata, anche il tessuto che lo ricopre nella parte a vista. La parte posteriore è invece in plastica liscia e dietro sono collocati l’ingresso per l’alimentazione (con alimentatore proprietario da 15 Watt incluso nella confezione) e un jack aux da 3,5 millimetri. Quest’ultimo permette di collegare al piccolo Echo Dot di quarta generazione qualsiasi altoparlante, in modo da farlo diventare smart.
In alto ci sono i quattro pulsanti a rilievo. Permettono di regolare il volume (cosa che si può fare semplicemente dicendo “Alexa, imposta volume – da 1 a 10 “), attivare l’assistente vocale per l’ascolto di un comando oppure mutare i microfoni in modo da non permettere ad Alexa di rimanere in ascolto.
Il LED di stato è stato spostato nella parte inferiore ed è molto più luminoso. C’è un piccolo inconveniente: quando si illumina mostra, infatti, la polvere che si è accumulata sulle superfici, e l’effetto finale non è proprio gradevolissimo. Quando i microfoni vengono mutati si illumina di rosso.
Nella parte frontale c’è il display: indica sempre l’ora, oppure la sveglia impostata, il tempo rimanente di un timer, i gradi (quando si chiede ad Alexa quanti gradi ci sono). È utile, soprattutto se usate l’altoparlante in cucina, oppure in camera da letto come orologio e sveglia. Io personalmente vi consiglio di investire quei 10 euro in più per prendere l’Echo con display, a meno che voi non pensiate di posizionarlo in un posto dove non sia visibile.
Nest Mini è decisamente più piccolo ed è rimasto praticamente uguale al vecchio Google Home Mini che è andato a sostituire. Sembra un bombolone e ha un diametro di 9,8 centimetri e un’altezza di 4,2 centimetri. Occupa dunque molto meno spazio e può essere montato direttamente a muro grazie all’attacco nella parte posteriore o a uno dei tanti supporti di terze parti disponibili.
Anche lui è realizzato al 70% in materiali riciclati ed è disponibili in due colorazioni, ovvero grigio chiaro e antracite. Non ci sono pulsanti a vista. Questo perché i pulsanti sono touch: toccando le due estremità si regola il volume, mentre toccando al centro si attiva l’assistente vocale, si interrompe un timer, oppure si può gestire play/pausa quando riproduciamo un brano.
Preferisco questa seconda integrazione: dopotutto il pulsante per richiamare l’assistente vocale è inutile e occupa solo spazio, anche perché se è vocale lo chiamo sempre con la voce tramite l’apposito comando.
Nella parte posteriore c’è un piccolo switch che consente di mutare il microfono: quando attivato i quattro LED di stato nascosti nella parte superiore si illuminano di rosso (quasi arancione).
Nella parte posteriore c’è solamente l’ingresso per l’alimentatore, proprietario, con alimentatore da 15Watt incluso nella confezione.
Echo Dot di terza generazione ha praticamente gli stessi ingombri di Nest Mini: diametro di 9,9 centimetri e altezza di 4,3 millimetri. È un piccolo cilindretto. Integra tre microfoni (come Nest Mini e come Echo Dot di quarta generazione), nella parte superiore ci sono i quattro pulsanti di tutti gli speaker Alexa e il LED di stato è sempre sopra. In questo modo è anche più visibile, anche se meno luminoso rispetto a quello usato su Echo Dot di quarta generazione.
Nella parte posteriore c’è sempre l’ingresso per l’alimentatore da 15 Watt e l’ingresso jack da 3,5millimetri. Al suo interno c’è sempre lo stesso altoparlante con diametro di 41 millimetri, rivolto però verso l’alto, mentre su Echo Dot di quarta generazione è rivolto frontalmente.

***PREZZI***
Il capitolo prezzi è molto delicato ma vi posso dire una cosa. NON COMPRATELI A PREZZO PIENO. Come visto con l’Echo Dot di terza generazione, durante le giornate di offerte il prezzo si è abbassato fino a 19,99 euro, un’inezia ma soprattutto si parla di 30 euro in meno rispetto al listino. Non pochi.
Dunque, non abbiate fretta e aspettate le offerte per acquistarli perché comprandoli a prezzo pieno spendereste semplicemente di più. Stessa cosa dicasi per Nest Mini, che talvolta viene addirittura regalato.

***QUALITA’ AUDIO***
Come suonano i tre altoparlanti in questione?
Echo Dot 4 non suona meglio rispetto al suo predecessore, anzi. Probabilmente la situazione è un filo peggiorata, in quanto essendo l’altoparlante all’interno disposto in verticale, le vibrazioni vengono smorzate e quindi la superficie di appoggio non funziona più come “cassa di risonanza”. Al contrario Echo Dot di terza generazione ha un audio un filo più profondo con bassi leggermente più presenti. Questo succede perché l’altoparlante è molto vicino alla superficie in cui si appoggia lo speaker, e quindi questa fa da cassa di risonanza amplificando il suono prodotto.
A livello di qualità non c’è da aspettarsi miracoli. Entrambi suonano come una piccola radiolina di qualche anno fa, di quelle che si usavano per avere un minimo di musica di sottofondo a casa, senza dover per forza accendere la televisione.
Ai volumi più alti tendono entrambi a gracchiare, per cui consiglio un ascolto con un volume tra il 30 e l’80% del totale. In questo range l’audio risulta più godibile.
La vera critica che si può fare a Echo Dot 4 è che non ha cambiato nulla a parte le forme rispetto al suo predecessore. È vero che viene proposto con lo stesso prezzo di listino, ma dopo un anno ci si poteva aspettare almeno un po' di qualità in più, mentre in questo caso i driver sono esattamente gli stessi.
A maggior ragione vale la pena aspettare. Io presi Echo Dot con display (quello che vedete in foto) a 35 euro, prezzo decisamente più digeribile rispetto ai 70 euro del listino.
I microfoni funzionano bene, anche se ho notato che il nuovo Echo Dot 4 reagisce qualche millisecondo più velocemente e soprattutto riconosce meglio la voce anche quando siamo distanti o quando si sta riproducendo musica.
Nest Mini poverino non può fare miracoli. C’è però da dire una cosa: l’audio di Nest Mini è molto più pulito e tutto sommato gradevole rispetto a quello dei due Echo, anche se il volume massimo è decisamente più basso. Le frequenze risultano però più bilanciate e godibili e la riproduzione vocale, per esempio quando ascoltiamo le notizie, è molto più chiara.
In linea di massima, e come successo per i fratelli maggiori Nest Audio e Echo di quarta generazione, preferisco il Nest per quanto riguarda le richieste di notizie e messaggi vocali, mentre uso l’Echo per musica, timer e sveglie. In questi casi in particolare il display LED è davvero un valore aggiunto notevole.

***QUALE COMPRARE?***
Fermo restando che sia meglio aspettare le relative offerte prima di procedere con l’acquisto, la scelta è molto soggettiva e dipende da tantissimi fattori. Alexa è più umana nell’attivazione, d’altra parte Google capisce meglio e interpreta molti più comandi anche se non detti in maniera precisa. L’applicazione di Alexa è più intuitiva e permette di gestire un po' più cose, ma la gestione tramite skill può risultare complessa per un neofita.
Come detto, non esiste un migliore in assoluto. Se optate per avere più volume e un aspetto un po' più originale sicuramente l’Echo di quarta generazione fa più al caso vostro, se invece volete qualcosa di più discreto sicuramente il Nest è una scelta più saggia. Dipende però davvero tantissimo dalle proprie preferenze.
Echo Dot di terza generazione?
Vale la pena solamente se lo ritrovate a 20 euro. Sebbene possa essere considerato come l’altoparlante che ha reso di fatto le case degli italiani (e forse di tutto il mondo) più smart grazie al prezzo davvero basso, è ormai giunto a fine vita e verrà gradualmente sostituito dall’Echo di quarta generazione.
Immagini presenti nella recensione
Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente
Immagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine cliente
775 persone l'hanno trovato utile
Segnala un abuso
Recensito in Italia 🇮🇹 il 26 novembre 2020
Immagine cliente
5,0 su 5 stelle Echo Dot 4 con Orologio - Il mini speaker Alexa che sa il fatto suo !
Di Marco Petti il 26 novembre 2020
INTRODUZIONE:
Echo Dot è un piccolo altoparlante intelligente ricco di funzionalità e controllabile tramite la voce, grazie all’integrazione con l’assistente vocale Alexa, basato su cloud. Si tratta della versione mini e low-cost di Amazon Echo. È arrivato alla quarta edizione e presenta un design completamente differente dalle versioni precedenti, dalla forma sferica. In termini di hardware, cambia poco rispetto al suo predecessore, fatta eccezione per la presenza del nuovo processore proprietario di Amazon, l’AZ1 Neural Edge, che, con i futuri aggiornamenti, porterà ad una interazione con Alexa sempre più fluida, rapida ed efficiente.
Grazie all’integrazione con Alexa, è possibile interagire con l’altoparlante senza l’utilizzo delle mani; il dispositivo, può compiere per noi diverse azioni e rispondere ai nostri comandi/quesiti. Basterà “parlargli” e pronunciare la parola “Alexa” ( si può anche impostare la wake up word come “Computer” o “Amazon” ) prima di ogni richiesta.
Un assistente virtuale ma anche un maggiordomo, in grado di interagire con i servizi, i prodotti e le piattaforme che utilizziamo nel corso della nostra vita domestica. Ecco perché si può considerare anche smart speaker per la casa.
CONTENUTI CONFEZIONE:
Nella confezione troviamo:
- 1 Amazon Echo Dot 4°generazione con display LCD che indica ora, temperatura esterna, timer e sveglie;
- 1 Alimentatore 15 W;
- Guida rapida.
CARATTERISTICHE:
- Dimensioni: 100 x 100 x 89 mm;
- Peso: 328 grammi;
- Connettività Wi-Fi: Il dispositivo si connette alla rete utilizzando lo standard WiFi 802.11 a/b/g/n ( 2.4. e 5 GHz );
- Connettività Bluetooth: Advanced Audio Distribution Profile ( A2DP ) per lo streaming audio dallo smartphone o tablet al Dot o dal Dot allo speaker Bluetooth. Audio/Video Remote Control Profile ( AVRCP ) per il controllo vocale dei dispositivi mobili connessi;
- Attrezzatura audio: driver da 41 mm. Uscita audio AUX da 3,5mm.
DESIGN:
Come ho già detto, il nuovo design di Echo Dot 4 è il vero protagonista in termini di novità. Il nuovo Dot ha le sembianze di una piccola palla magica. La nuova estetica, più elegante e futuristica l'ho molto apprezzata, perché ha l'orologio che fa da gadget per il mio comodino. Osservando l’evoluzione dei vari modelli, ho notato la volontà di arrotondare sempre più lo speaker fino a renderlo meno industriale e più un elemento di arredo. Rimane un dispositivo compatto e facile da posizionare praticamente ovunque. Rispetto alla terza generazione, la nuova forma rende però più difficile il montaggio/fissaggio su staffe e supporti dedicati. Io ho optato per il colore "bianco ghiaccio" che lo rendono devo dire elegante e la qualità costruttiva è sicuramente elevata rispetto a ciò che ci si aspetta. L’Echo Dot 4 è rivestito in maggior parte in tessuto, con una parte del retro realizzata in plastica resistente e la base in gomma per evitare di rovinare i mobili e le superfici su cui poggia. Di nuovo, c’è l’utilizzo di materiali riciclati (tessuto: 100%, alluminio 100%, plastica: 50%), un’iniziativa che aiuta a sostenere materiali ecosostenibili. Nella parte superiore, ci sono gli ormai iconici 4 tasti fisici (per il volume, la disattivazione del microfono e l’attivazione manuale di Alexa), in questa versione leggermente più prominenti. Un altro cambiamento che chiama subito l’attenzione riguarda l’anello LED: non si trova più nella parte alta del dispositivo ma in basso, illuminando la superficie sulla quale poggia e creando un effetto molto piacevole, cosa che ho adorato molto. La luce è blu quando Alexa è in ascolto e blu alternato a celeste quando sta rispondendo al nostro comando. Rosso quando il microfono è disattivato e quindi Alexa è in modalità mute. Giallo quando ci sono notifiche o messaggi in attesa. Verde è invece per le chiamate mancate o in arrivo. Nella parte inferiore posteriore, ci sono la porta di alimentazione e l’uscita audio jack da 3,5mm per collegarsi ad altri speaker/cuffie. Ovviamente, Echo Dot supporta anche il Bluetooth.
FUNZIONAMENTO:
I comandi vocali e le funzionalità sono tante e in crescita. Considerando l’ecosistema aperto di Alexa, il continuo lavoro degli sviluppatori e le collaborazioni incessanti con terzi, il potenziale di questo software è davvero infinito. Ovviamente, in questa edizione le funzionalità rimangono le stesse, in quanto queste dipendono da Alexa. Ma come ho detto il nuovo processore garantirà un’esperienza utente ancora più fluida e piacevole. L’Echo Dot, come gli altri smart speaker della linea, funziona in sinergia con l’app Alexa. Alcune funzionalità sono native, basterà chiedere allo speaker e questo ci risponderà immediatamente ( musica, ricerche web, lista della spesa, ecc. ). Altre funzionalità, per lo più quelle legate a dispositivi e brand terzi ( notizie, ricette, casa intelligente, ecc. ) richiedono l’attivazione, nell’app, delle cossidette skill Alexa. Possiamo usare comunque Echo Dot - Alexa per la gestione del tempo, appuntamenti, promemoria, lista della spesa, lista delle cose da fare, notizie, curiosità, aggiornamenti quali il meteo e il traffico, risultati sportivi, streaming di musica e notiziari, per la domotica della nostra casa quindi lampadine smart o elettrodomestici o chiamate tra dispositivi Echo. Il mini speaker è compatibile non solo con servizi e prodotti nativi ma anche con tantissimi prodotti e servizi di terze parti.
QUALITÀ AUDIO:
Un aspetto importante è la qualità audio che mi ha sorpreso molto; il driver integrato nel modello di quarta generazione, rimane delle stesse dimensioni ( e potenza ) della terza: 41 mm. Ciò che cambia è l’orientamento, adesso frontale anzichè verso l’alto. Questo risulta in un suono più ricco e pieno, con maggiore spazialità e nel complesso leggermente migliore della versione precedente. Ma ovviamente rimane una qualità audio che non impressiona gli amanti della musica. Infatti, manca un’adeguata definizione delle frequenze e soprattutto la spinta dei bassi. Si avverte una preferenza per gli alti e le voci, il che rende il dispositivo adatto per ascoltare notizie, podcast, radio e contenuti simili. A volumi molto elevati la distorsione e la perdita dei dettagli diventano inevitabili. Ma l'audio rimane molto soddisfacente. L’Amazon Echo Dot è concepito per essere collegato ad altri speaker. Una scelta dimostrata non solo dalla compatibilità Bluetooth ma anche dall’uscita audio da 3,5mm. E’ possibile anche creare una configurazione stereo con due Dot. IL riconoscimento vocale a lungo raggio funziona più che bene. I 4 microfoni con cancellazione del rumore sono in grado di sentire quasi sempre anche con musica in sottofondo.
DISPLAY LED:
Il team di sviluppatori, qualche tempo fa, ha aggiunto alla linea un display LED ( posto dietro al tessuto ) che mostra l’orario in maniera continuativa, in modo tale da rendere tutto più immediato. Io l'ho trovato molto utile infatti l'ho trasformato in una sveglia speaker. Quando suona la sveglia impostata in precedenza, basterà fare tap sul Dot per posticiparla. Non solo, il display mostra anche la temperatura esterna quando chiediamo informazioni sul meteo e il countdown se attiviamo un timer.
CONCLUSIONI:
Echo Dot 4 si presenta come un punto di accesso facilitato al mondo di Alexa. Adesso, presenta un design completamente rinnovato e molto elegante e poi ha l'orologio. Inoltre, il nuovo processore integrato dovrebbe portare, in futuro, ad una interazione con Alexa ancora più efficiente. Anche se leggermente meno compatto rispetto a prima rimane abbastanza facile da posizionare ( meno da fissare/montare ). Il driver rimane delle stesse dimensioni ma, con l’orientamento frontale, il suono è più “pieno” e migliore della versione precedente. Nel complesso, anche la 4 generazione si conferma come un prodotto ottimo pieno di funzionalità e in continua evoluzione. VE LO CONSIGLIO !
Immagini presenti nella recensione
Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente
Immagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine cliente
4 persone l'hanno trovato utile
Segnala un abuso
Recensito in Italia 🇮🇹 il 24 settembre 2022