Acquista usato
EUR 5,45
+ EUR 2,90 spedizione
Usato: Buone condizioni | Dettagli
Venduto da il passalibro
Condizione: Usato: Buone condizioni
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza l'immagine

Il pendolo di Foucault Copertina flessibile – 1 mar 2012

3.7 su 5 stelle 50 recensioni clienti

Visualizza tutti i 23 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina rigida
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 35,00 EUR 19,90
Copertina flessibile, 1 mar 2012
EUR 12,50 EUR 5,45
Libro di testo
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 13,20

C'è una nuova edizione di questo articolo:

Il pendolo di Foucault
EUR 11,05
(50)
Disponibilità immediata.
click to open popover

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Descrizione prodotto

Milano, Bompiani Ed. 1990, cm.13,5x21,3, pp.509, br.cop.ill.a col. . Coll.I Grandi Tascabili,142.

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile: 687 pagine
  • Editore: Bompiani; 18 edizione (marzo 2012)
  • Collana: I grandi tascabili
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 884524749X
  • ISBN-13: 978-8845247491
  • Peso di spedizione: 540 g
  • Media recensioni: 3.7 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (50 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 216.642 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle
Premetto che il giudizio non è riferito al romanzo, ma esclusivamente alla sua versione ebook. Il libro di Eco è meraviglioso, merita sicuramente il punteggio massimo, ed è triste che ne sia stata fatta una versione digitale così grossolana.

Refusi ovunque, da una punteggiatura improbabile che con qualche sforzo si riesce a tollerare, a veri e propri errori (Salon che diventa Salone, scohparve, Pbilosophiae, là fede...). Il parossismo si raggiunge al capitolo 75 (Gli iniziati stanno al limite di tale via): l'elenco delle coincidenze cronologiche che Casaubon mostra a Belbo e Diotallevi è funestato da continue ripetizioni di interi paragrafi, come se venisse fuori da un copia-incolla molto trasandato.

Insomma, il tutto sembra il risultato di un'operazione affrettata di OCR (ma non esisterà un file? il romanzo è del 1988), corretta in modo approssimativo.
Un'occasione sprecata e un'umiliazione sia per il lettore sia per un'opera importante della narrativa contemporanea.
Se gli editori italiani non inizieranno a considerare con maggiore serietà l'editoria digitale, è molto improbabile che l'ebook riesca ad affermarsi veramente anche nel nostro Paese.
Commento 115 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Lo avevo letto più volte in cartaceo, mi ha fatto piacere possederlo in digitale. Lo ritengo uno dei due ottimi romanzi di Eco, questo e Il nome della Rosa, lo raccomando a chi desidera un "bignami" della storia dell'esoterismo. Mi ha molto disturbato la quantità di refusi tipografici, uno insopportabile su di un elenco della storia della massoneria (voci che si ripetevano più volte). Possibile che le edizioni digitali siano abbiano una qualità così diversa da quella tradizionale? Non ho sempre voglia di attivare la connessione web e segnalare gli errori di stampa, penso che sia un lavoro che deve svolgere la casa editrice.
Commento 44 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Personalmente l'ho trovato un po' pesante, ma non è certo un libro banale.

Aspetti positivi:
+ un libro ostico ma allo stesso tempo si può leggere e che poi ti lascia qualcosa dentro
+ è un po' un precursore di molti libri sul tema esoterico e complottistico che poi sono andati di moda

Aspetti negativi:
- poco scorrevole e pesante nella lettura,
- nella narrazione utilizza spesso termini desueti,
- il formato Kindle non è perfetto e riporta alcuni errori.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Il libro comincia male, con uno stile ampolloso, difficile da leggere, con salti che non si seguono.
Impiega un bel po' a ingranare e a mostrare una trama vera e propria, e a quel punto anche lo stile diventa più chiaro, più fruibile.

La storia parla dei miti moderni, delle teorie del complotto, degli ordini segreti, dei grandi Misteri.
E parla di un gruppo di amici, colleghi in un paio di redazioni quantomeno dubbie, che oltre a fornirci uno scorcio della prima editoria a pagamento ci mostrano anche un passo successivo.
L'occultismo e il complottismo stanno diventando di moda? Allora giochiamo al loro gioco, e diamogli ciò che vogliono. Non sarà tanto difficile tirare fuori una teoria che copra tutto, un Piano come i tanti che spopolano nelle sette esoteriche, ma ben ancorato a tutti i fatti reali, no?

Un cabalista, un editor e un umanista, con una tesi sui templari alle spalle e un lavoro di cacciatore di biblioteche.
Uniti poco a poco nel creare il grande Piano.

Un Piano ineccepibile, talmente ancorato alla realtà da diventare esso stesso reale, da alimentare i miti stessi che lo avevano generato.
Una morale sull'animo umano e su come nascano certi complottismi.

La storia è interessante, il problema di fondo è che anche dopo che l'ampollosità degli inizi scompare, molto spesso restano nel ilbro tante, troppe parti in cui l'autore si perde in descrizioni metafisiche che rischiano spesso di addormentare il lettore e che in alcuni punti si arriva a saltare a piè pari.

Non avevo apprezzato molto lo stile di Eco con Il nome della rosa, ma all'epoca lo avevo letto per obbligo al liceo e pensavo potesse essere quello il motivo dell'antipatia.
Ulteriori informazioni ›
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
E' un libro sicuramente eccezionale nel senso letterale del termine. Riassume in sé decine di libri di storia esoterica e contiene una quantità di nozioni difficilmente riscontrabile in altri tomi che non facciano parte di collane enciclopediche.
A tratti può risultare piuttosto ostico e prolisso e contiene la solita ouverture che mette volutamente alla prova il lettore in termini di impegno e tenacia nel seguire il filo dei pensieri dello scrittore. E' sempre molto impegnativo da leggere; motivo in più per accostarcisi solo se si è un minimo preparati all'impegno che comporta. La storia è avvincente e molto meno ammiccante dei libri che si vedono oggi in libreria e che da questo hanno sicuramente tratto spunto. Lascia una bella sensazione di completezza.
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Quando lessi il Pendolo di Foucault la prima volta non mi dispiacque. Già avevo letto Il nome della rosa, che m'era piaciuto e non poco, e ancora mi piace. Il Pendolo me lo divorai, e ne uscii soddisfatto. Ma qualche anno dopo mi capitò di leggere V. di Thomas Pynchon. E dopo un po' che leggevo cominciai a rendermi conto che l'idea di base del Pendolo, quella del dubbio paranoico (è tutto un complotto oppure il complotto ce lo stiamo sognando?) era già stata sviluppata da Pynchon parecchi anni prima. Non solo in V., uscito in America nel 1963, ma anche nell'Arcobaleno della Gravità, pubblicato nel 1973.

Questo mi ha portato a riconsiderare il Pendolo, e a vederlo come un'abile operazione di riciclaggio (non plagio, beninteso!) operata dall'astuto semiologo; ben sapendo che in Italia Pynchon non lo conosce quasi nessuno, ha riproposto le sue tematiche e la sua poetica della paranoia, in modo però semplificato e senza la spettacolare scrittura dell'americano.

Allora, a chi s'è esaltato per questo romanzo consiglierei di andare a leggere l'originale; pur se la traduzione non è sempre all'altezza del testo in inglese, è comunque qualcosa da provare.
Commento 45 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria