Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 4,49

Risparmia EUR 10,51 (70%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Il ponte delle Vivene (Green) di [Dotto, Davide]
Annuncio applicazione Kindle

Il ponte delle Vivene (Green) Formato Kindle

4.2 su 5 stelle 13 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 4,49

Lunghezza: 134 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

XIX secolo. Valchiusa è un paese sperduto della Valle del Chiese. Un antico castello incastonato nella roccia ne domina la piazza, mentre lo strapiombo sul retro è attraversato da un ponte di corda pencolante.
Da secoli i montanari convivono con la Vivena, spirito ineffabile che ha membra e tratto di donna, memoria e destino della valle. Non sarà facile per Giuseppina, proveniente dalle campagne trevigiane, integrarsi in un mondo di cui non conosce le tradizioni. Sposata da anni con Oreste, sente la mancanza di un figlio che la leghi per sempre a luoghi così nuovi per lei. Non esiterà a incalzare la Vivena per ottenere la tanto agognata grazia.
Imparerà a sue spese che, se la Vivena è capace di grandi slanci d’amore nei confronti della comunità cui dà protezione, non esiterà a pretendere, a tempo debito, il prezzo di quanto accordato.

=== Biografia Autore ===
Davide Dotto è nato a Terralba nel 1973 e vive nella provincia di Treviso.
Laureato in giurisprudenza all’università di Padova nel 2000, è impiegato amministrativo presso un ente locale.
Lettore onnivoro, da anni riempie quaderni di pensieri, note, impressioni. Da questi sono stati tratti racconti pubblicati in diverse antologie. Ha collaborato con ‘Scrittevolmente.com’, è tra i redattori di ‘Art-litteram.com’ e cura il blog ‘Il nodo alla penna.com’.
‘Il ponte delle Vivene’ è il suo primo romanzo.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 508 KB
  • Lunghezza stampa: 134
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Editore: CIESSE Edizioni (3 dicembre 2015)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B018Y1M2JS
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.2 su 5 stelle 13 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #45.500 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle
Davide Dotto, riprendendo leggende e antiche fiabe della Val di Fassa e del Trentino, ci racconta la storia della Vivena attraverso le vicende delle famiglie che abitano la Val di Chiese durante i secoli.
La Vivena è lo spirito della montagna che veglia e protegge gli abitanti della valle e del borgo di Valchiusa, attraversando secoli e guerre. Ha sempre le sembianze di una donna, iniziata ai misteri e al culto delle erbe dalla Vivena precedente, scelta tra le bambine predestinate del paese. La sua casa è nel castello in cima alla montagna, dove gli abitanti, soprattutto le donne vengono a chiederle le grazie. Per questo possiamo paragonarla se non assimilarla a Diana, a Cerere, a Proserpina, le antiche dee madri dei pagani che presiedevano agli ancestrali culti della Terra, della maternità e dei poteri curatrici delle erbe.
Vincenzina, Giuseppina, Marlena, la Gisella, Zoe, queste alcune delle Vivene che nei secoli hanno perpetuato la leggenda degli spiriti della montagna. Spiriti, streghe, donne che si innamorano e fanno innamorare, testimoni degli avvenimenti del loro tempo anche nei confini ristretti della valle, dal passaggio degli eserciti napoleonici ai Cacciatori delle Alpi di Giuseppe Garibaldi. Fino alla prima guerra mondiale, dove le armi letali inventate dall’uomo, gli aerei e le bombe distruggeranno per sempre il castello e il ponte delle Vivene.
La Vivena indossa e appare agli abitanti, sempre con un mantello scuro, fatto cucire per lei da Andreas, un principe che ne è innamorato, che fece edificare il castello e lo abitò per primo nel XIII secolo . Un mantello che vestirà le Vivene e ne rafforzerà i poteri nei secoli a venire.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Bene, ieri pomeriggio ho finito di leggere "Il ponte delle Vivene" di Davide Dotto. Se avessi la sua bravura nel recensire un libro starei qui a decantarvelo con tutte le giuste parole, proprio come sa fare Davide. Purtroppo questa capacità mi manca, per cui non posso dire altro che "Leggetelo! Leggetelo e non ve ne pentirete!"
Bravissimo, Davide! Sei riuscito a mescolare dura realtà storica e fantasia, prosa e poesia. Sei riuscito a rendere immenso un territorio piccolo piccolo, a scavalcare confini ed epoche rimanendo nel chiuso di un pugno di case. Lo rileggerò di sicuro.
Commento 4 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle
Inizierò col parlare di questo lavoro da un punto di vista tecnico. Lo stile e il linguaggio sono più curati di molti lavori pubblicati da grandi case editrici, la trama non presenta incoerenze evidenti, l’ambientazione è ben resa e i personaggi sono caratterizzati egregiamente, in particolare Giuseppina e la Vivena (che, ad essere sincera, è il mio personaggio preferito). Da un punto di vista emotivo, l’intero libro pare palesare l’impegno e l’amore che l’autore ha riservato per esso. Ogni aspetto è curato, lasciando il lettore completamente soddisfatto. All’inizio dà l’impressione di essere una semplice storia d’amore, ma non è così: c’è ammirazione per la natura, c’è devozione nei confronti delle tradizioni e una trama più complessa di quel che si pensa (non faccio spoiler!). L’unico difetto che mi viene in mente è la copertina, a mio parere troppo semplice per questo magnifico romanzo. Se lo avessi visto in una libreria, probabilmente non lo avrei nemmeno preso in mano per leggere la trama. Una copertina più elaborata attirerebbe molti lettori. Per esperienza, il contenuto è di certo la priorità… ma anche l’occhio deve essere accontentato.
Auguro a Davide una carriera piena di successi!
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Ho letto e apprezzato moltissimo Il ponte delle Vivene, di Davide Dotto.
Ottimo romanzo storico, che tra folclore e accadimenti reali trascina il lettore nelle sorti delle generazioni che si succedo a Valchiusa, cittadina intrappolata tra i mondi e dominata dalla bizzarria della Vivena. Personaggio ambiguo alla costante ricerca di una nuova identità femminile, che orchestra e dirige le sorti delle donne del paese. Con il suo linguaggio ricco e ricercato, Davide prende per mano il lettore facendogli attraversare secoli di storia, immergendosi nelle profondità dell'animo umano.
Gianni Leoni
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
“Il ponte delle Vivene”è una storia perfetta per essere raccontata davanti a un camino nell'infuriare della bufera. Dotto, grazie a un linguaggio preciso e consono a quanto narrato, ci conduce da navigato cantastorie, tra valli, dirupi e montagne di un mondo che non c'è più. La Vivena, spirito quasi onnisciente della natura, protegge la popolazione delle sue valli dispensando ammonimenti e consigli, osservando da lontano gli uomini e, al tempo stesso, struggendosi perché non può mischiarsi a loro. Il legame tra gli umani e l'essere soprannaturale, è reso ancor più forte dal fatto che essa sopravvive attraverso le generazioni e il tempo impossessandosi del corpo delle loro giovani figlie. Fermandomi qui col racconto della trama, mi sento di dire che questo è un libro dove si avverte distintamente“il sapore” dei luoghi che vi sono narrati; per l'amore e il rispetto verso la montagna che trasuda da ogni riga, mi ha ricordato un po' i racconti di Mauro Corona. A mio modesto parere, “Il ponte delle Vivene” è una storia favolosa e a suo modo struggente, che mi sento di consigliare a chiunque. Anche a chi abbia voglia di leggere un testo di accurata ricercatezza storica, scritto in un italiano perfetto, non consueto, e comunque comprensibilissimo. Cosa rara al giorno d'oggi
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover