Scopri Books Cloud Drive Photos Scopri Learn more Scopri Scopri Fire Shop Kindle Shop now Scopri Sport

Recensioni clienti

4,2 su 5 stelle
247
4,2 su 5 stelle
La tua valutazione(Cancella)Vota questo articolo


Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

il 24 ottobre 2012
Donato Carrisi è il miglior scrittore di thriller che l'Italia abbia mai prodotto! L'unico, a mio giudizio, a giocarsela ad armi pari con gli stranieri. Il "Tribunale delle anime" è un libro con una struttura complessa che non perde mai di ritmo. La trama è avvincente, i personaggi sono ben descritti e il finale è inaspettato. E, soprattutto, Carrisi scrive bene, anzi benissimo! Certo, se proprio si deve trovare un punto debole, forse il libro manca di originalità, nel senso che la trama sembra un po' strizzare l'occhio a Dan Brown e Stieg Larsson. Ma poco importa. Ce ne fossero di scrittori così! Bravo!
0Commento| 7 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
I PRIMI 1000 RECENSORIil 21 agosto 2016
Premetto che sono un po' di parte perchè oltre ad adorare il genere, ammiro la competenza e lo stile di questo autore. In questo caso mi ha appassionato molto lo sfondo storico-reale che sta alla base di tutta la narrazione. Tutta la storia si muove sempre sul sottile confine sacro-profano e fino all'utlimissima pagina è un susseguirsi di colpi di scena incluso il finale che mi ha lasciato un po'.... solo per questo non concedo la quinta stella. Lettura comunque consigliatissima e godibilissima.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 24 dicembre 2016
E insomma. Pagato €5,02 rispetto alle 5,90 di copertina, va bene, ma è arrivato con dei segni di schiacciamento sulla copertina e sul bordo.
Come se fosse stato sotto la pressione di qualcosa per anni ed essendo un regalo (che ormai dovrò incartare così) mi dispiace che sembri comprato alla bancarella!
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
I PRIMI 500 RECENSORIil 20 dicembre 2012
In questa opera seconda Carrisi si conferma il migliore scrittore di Thriller attualmente presente in Italia, l'unico che può reggere l'accostamento coi colleghi internazionali.

Il punto di partenza è il serial killer psicopatico con un progetto estremamente sottile e raffinato e il suo competitor legale, questa volta non rappresentato unicamente da un agente delle forze dell'ordine.

Il tutto inserito in un'aurea di esoterismo, e misteri religiosi, che, dato più unico che raro, non scadono nel ridicolo o nell'assurdo.

Insomma l'impianto "regge" e parecchio bene.

Il mio consiglio è passare da qui prima di investire i propri soldi in libri con i quali è stato inondato il mercato dopo il boom di Stieg Larsson. Molti nordici sono trascurabili, Carrisi vale un po' d'attenzione.
0Commento| 13 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 3 marzo 2017
Personaggi ben delineati e storia mai banale, sorprendenti colpi di scena e.. piacevole scrittura-lettura. Uno di quei libri che si è contenti di leggere per "sapere come va a finire". Consigliato.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 8 giugno 2015
"Questa città è piena di chiese. Rappresentano il tentativo degli uomini di contrastare l'ineluttabile e, insieme , il loro fallimento. Però ognuna custodisce un segreto, una leggenda"

Due cose noterete in questo romanzo: niente è come sembra e la Chiesa nasconde molti segreti. Due particolari probabilmente vi sfuggiranno, ma poiché l'autore non ne na fa menzione nella postfazione, non garantisco che non siano solo una mia visione.
Due sono infine i caratteri protagonisti del romanzo e seguono due diversi principi investigativi: Marcus cerca le anomalie, Sandra è insospettita delle coincidenze.
Sono una donna e le coincidenze non piacciono nemmeno a me. I miei sospetti riguardano le analogie con dei casi di cronaca nera avvenuti proprio a Roma: il delitto dell'Olgiata e la sparizione di Manuela Orlandi. L'autore non li cita come fonti d'ispirazione, ma un collegamento io lo vedo scritto a caratteri fosforescenti. E anche questa è una coincidenza ... Chi ha letto, o leggerà, il libro capirà cosa intendo.

Carrisi è un autore interessante, capace di tenere viva l'attenzione del lettore, di sorprenderlo, di stimolare le sue abilità deduttive. Da un thriller ci si aspetta suspense e nel Tribunale delle anime se ne trova in abbondanza, ma considero un romanzo completo solo se offre spunti di riflessione e se permette di scoprire qualcosa di nuovo. Carrisi supera questa prova a pieni voti.

Anche se nessuno è più in grado di accorgersene è uno dei pochi autori contemporanei che ancora scrive in modo impeccabile e che, sopratutto, conosce le regole della punteggiatura. Leggere i suoi romanzi è un piacere in tutti i sensi.
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 30 novembre 2014
Con questo ho letto tutti i thriller di Carrisi, sia quelli con protagonista Marcus che quelli con protagonista Mila Vasquez, ed il piacere della lettura è stato, come dire, sempre elevato. Questo è probabilmente quello che ho apprezzato più di tutti. In teoria avrei dovuto leggerlo prima de Il Cacciatore del Buio, che ne è una sorta seguito, ma non mi sono ritrovato a pensare che ... questo già lo sapevo. E già questo è un merito dell'autore. Ho trovato davvero notevole ed originale il personaggio del protagonista e interessante anche quello della co-protagonista.
Sono appassionato ma non un divoratore di libri del genere, per cui non posso dire di conoscere tutti gli scrittori di thriller, ma dopo la scomparsa del grande Faletti probabilmente è lui adesso il più bravo degli italiani.
E adesso vediamo se anche con il prossimo romanzo rimarrà su questo livello!
0Commento| 8 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 17 luglio 2016
Che dire ? E' incredibile, ma, dopo aver finito di leggere il mio quinto libro di Carrisi, mi trovo sempre con un dilemma che mai ho provato per tutte le opere di uno stesso autore : mi è piaciuto o no ? E' un capolavoro o un romanzo scarso e furbetto ? Per fortuna ho letto prima il suo seguito, "Il cacciatore del buio", perchè altrimenti, dopo la lettura di questo, mai più avrei avuto la voglia di immergermi in un'altra avventura del protagonista. La storia segue l'ormai collaudato "metodo Carrisi", una sorta di "gioco dell'oca", che porta il nostro eroe e quindi anche noi, a scoprire, passo dopo passo, varie storie terribili, più o meno legate fra loro e a trovarne i colpevoli, per poi passare alla successiva. Qui, alla fine, c'è uno dei più grandi colpi di scena che mai abbia trovato in un romanzo,che mi ha lasciato letteralmente basito, ma, proprio per questo, questa storia non doveva avere un seguito, a meno di fare come il solito "furbetto"Carrisi che, nel secondo romanzo ha fatto finta di dimenticarsi (anche lui colpito da amnesia ....?) di tante cose scritte in questo.
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 4 gennaio 2016
Primo libro dell'autore che leggo. La storia è abbastanza originale e intrigante, anche se i colpi di scena sono abbastanza prevedibili e alcuni accadimenti un po' troppo irrealistici. In sintesi una lettura piacevole, che scorre bene, ma non intriga più di tanto.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 16 marzo 2017
un thriller affascinante con una trama non particolarmente complessa per il tipo di romanzo ma molto avvincente, che si segue senza fare sforzi mentali incredibili e lo stile narrativo scorrevole; considerazioni e riflessioni interessanti e coinvolgenti. Carrisi è proprio bravo
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

15,81 €
9,00 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui