Scopri Toys Books Cloud Drive Photos Scopri Learn more CE Scopri Scopri Fire Shop Kindle Shop now DVD e Blu-ray Sport

Recensioni clienti

4,7 su 5 stelle
92
4,7 su 5 stelle
Formato: Copertina flessibile|Cambia
Prezzo:14,45 €+ Spedizione gratuita con Amazon Prime
La tua valutazione(Cancella)Vota questo articolo


Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

I PRIMI 1000 RECENSORIil 20 novembre 2015
Cosa sono gli accolli? ZeroCalcare ce lo racconta con il suo stile ironico e fracassone, col suo gergo romano, con la sua simpatia. L'elenco Telefonico degli Accolli è la nuova raccolta di strisce provenienti dal suo blog, in esso ci si anticipa l'arrivo del Film ispirato a La Profezia dell'Armadillo (con Valerio Mastrandrea), ci racconta la sua esperienza col Premio Strega, ma soprattutto racconta il peso delle responsabilità, il modo in cui lui le affronta, o le schiva, o crede di schivarle.

Molte strisce già le conoscevo, alcune forse mi erano scappate, altre ancora mi erano passate di mente. A ogni modo questa raccolta torna al brio del suo primo volume. Ho riso a crepapelle, senza riuscire a trattenermi, e vi assicuro che è stato un briciolo imbarazzante perché... Perché ho deciso di leggere questo fumetto nella sala d'aspetto di un ospedale, mentre attendevo di fare degli esami, mentre attendevo gli esiti degli esami, insomma, stando lì per parecchio tempo. E ridere in una sala piena di persone che magari non sta bene, ha delle preoccupazioni, o più semplicemente è nervosa per l'attesa, o perché è in ritardo sul lavoro, o ha i suoi 5 minuti... be', è un problema, almeno per me.

Ma ho riso davvero tanto. Mi è piaciuto l'uso, come collante tra le singole strip, di un cammino verso il Monte Fato, portando con sé tutti i fardelli di una vita, camminando sulle uova, cercando di non cadere, di non rompere le uova, e di raggiungere la vetta nella speranza di alleviare i propri problemi. Mi è piaciuto scoprire che in cima non c'è alcun luogo dove buttare i fardelli, bensì una chioccia enorme che non fa altro che produrre uova, e guidare le anime in pena. Mi son piaciute le metafore, il suo modo scherzoso di affrontare temi importanti. Ho amato il prendere in giro il web, specie in occasione della morte di uno famoso. Ho vissuto appassionatamente il suo racconto del momento in cui si rende conto di non essere più un ragazzino, quando all'improvviso le persone ti danno del 'lei', ti chiamano 'signore', e l'intero mondo ti crolla addosso perché ti rendi conto che sei diventato grande, e non sei ancora pronto per esserlo veramente.

Molto bello, con 45 tavole inedite, e uno stile che ritorna alle origini, dove si narra la quotidianità, le esperienze di vita, il tutto con una ironia davvero unica e geniale.

Da leggere, assolutamente.
0Commento| 10 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 6 novembre 2015
Dopo averlo scoperto online, Zero è diventato per me uno spasso da leggere tutto d'un fiato. Ho tutte le sue pubblicazioni, e sarò sincero, nemmeno una mi ha deluso. Potreste storcere il naso se non foste delle stesse vedute politiche, ma la qualità dei disegni e dei dialoghi e della comicità di tutti i giorni rappresentata supera ogni cosa.
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 15 novembre 2015
Zerocalcare è ormai qualcosa in più di una semplice promessa del fumetto italiano: è la solida realtà dell'autore più fresco e originale che i comics di casa nostra abbiano sfornato in tempi recenti. Dopo la prova ambiziosa di "Dimentica il mio nome", in cui si è misurato con un racconto più adulto e impegnativo, ottenendo buoni risultati ma perdendo qualcosa in quell'immediatezza che è il suo marchio di fabbrica, "Calcare" torna a deliziarci con la dimensione che gli è più consona: quella delle storie di vita vissuta, tra la periferia romana, amici che tentano di tirare sera in qualche modo, genitori che invecchiano e le consuete riflessioni sulla crescita, sul tempo che passa, sui rapporti con gli altri, sempre condotte con leggerezza e verve umoristica. Da antologia la storia "Quando muore uno famoso", in cui i social network si misurano con la prematura scomparsa di "Uan", lo storico pupazzo rosa di BimBumBam.
Se vi siete persi qualche puntata sul blog è ora di recuperare con questo volume.
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 ottobre 2015
Un albo che doveva essere fatto. Troppe bellissime storie erano ancora solo sul blog (una su tutte: "Quando muore uno famoso").
Un ritratto della nostra società dipinto con acume, intelligenza e ironia; ma chi conosce Zero Calcare questo già lo sa.
Consiglio davvero questo albo, forse come primo per chi ancora non sa niente di lui: per partire alla grande con la crema delle sue storie, fatte in un periodo dove l'autore è già maturo.
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 24 dicembre 2015
Non si tratta di un libro per tutti e non da nemmeno quel senso di attesa e di riflessione profonda della profezia dell'armadillo. Tuttavia è imperdibile per gli amanti del genere.
L'edizione è in bianco è nero, ma il fumetto originale è così; comunque l'edizione è ben curata e decisamente ricca (200 pagine). Per chi segue il blog dell'autore (io no) potrebbe essere un acquisto superfluo, si tratta infatti di una raccolta di storie già pubblicate nel blog (come spesso evidenziato nel libro). Comunque è veramente un piacevole passatempo da sfogliare.
Il libro è arrivato nei tempi (nonostante il periodo Natalizio) e con imballo confacente. Quindi nessuna piega, abrasione e sgualcitura.
Il prezzo è buono se paragonato a quanto si trova in libreria.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 28 dicembre 2015
Abbiamo acquistato il prodotto in libreria per regalarlo a una persona che possiede tutti i libri dell'autore e ne legge assiduamente le tavole sul blog. Il prezzo di vendita su Amazon è leggermente inferiore a quanto pagato in libreria.

> Confezione e materiale
Il libro è robusto e ben rilegato, con la copertina morbida e flessibile.
In occasione di eventi particolari è possibile trovare l'autore e chiedere una dedica o un disegno nel controcopertina.

> Contenuti
Il volume è la terza raccolta di tavole pubblicate sul blog dall'autore, unite da una storia leggera e autobiografica realizzata con i tratti tipici di Zerocalcare.

> Prezzo e spedizione
Come scritto nella sintesi in testa, il prezzo è leggermente migliore su Amazon rispetto ai negozi e alle librerie.
La convenienza aumenta se a questo aggiungiamo la praticità della consegna a domicilio gratuita e tempi di spedizione immediati grazie alla consegna di Amazon.

> Conclusioni e valutazione
Un libro divertente, probabilmente ridondante per chi ha già letto tutte le tavole sul blog dell'autore.
Lo consigliamo come regalo a novizi che non conoscono Zerocalcare ma apprezzano il genere.
Alla luce di quanto scritto per materiali, contenuti, prezzo e spedizione lo consideriamo un ottimo acquisto.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 6 ottobre 2015
Dopo la prima raccolta "Ogni maledetto lunedi' su due", ecco la seconda con i racconti tratti dal suo popolare blog, piu' 45 pagine inedite. Zerocalcare ancora una volta non delude e coi suoi personaggi strampalati e geniali ci fa sorridere e riflettere, facendoci dimenticare magari per un po' i piccoli problemi di tutti i giorni. Racconta la sua storia ed, in fondo, un po' anche la nostra.
Puo' piacere o non piacere....A me piace e ve lo consiglio.
0Commento| 5 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 25 marzo 2016
Ennesimo capolavoro di un autore geniale. Dopo Pratt e Pazienza per fortuna e' arrivato Zerocalcare. Mancava da anni in Italia un talento simile di narratore, e secondo me restera' a lungo il migliore.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 giugno 2016
Seguo ZeroC da diversi anni e trovo che la sua dimensione migliore sia quella delle ministorie, dove il Nostro riesce a creare un mix di citazionismo/lezioni di vita/comicità assolutamente irresistibile. Le altre opere della sua produzione, invece, non mi hanno divertito altrettanto. Se avete già provato Zero e vi è piaciuto con questo andrete sul sicuro. Segnalo che stavolta l'imballo di amazon è stato pessimo e il libro è arrivaato stropicciato e sporco
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 19 giugno 2016
Riesce sempre a farti sorridere, ridere e pesare.
Coniuga gli aspetti buffi della vita di tutti i giorni, cose che sono presenti nella vita di tutti, e gli associa queste riflessioni interiori sulle difficoltà, la perdita, l'amicizia, il lavoro.
Finisce vorresti che ci fosse di più, che le pagine continuassero. Però poi ci pensi un attimo e ti rendi conto che è perfetto così.

Grazie ZC!
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

17,00 €
11,05 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui