Scopri Books Cloud Drive Photos Scopri CE Scopri Scopri Fire Shop Kindle Shop now Scopri Scopri Sport

La tua valutazione(Cancella)Vota questo articolo


Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

il 19 settembre 2016
Il libro è interessante, e nonostante parli di cose potenzialmente complesse è scritto in modo chiaro.
Facendo numerosi esempi il prof. Longo dimostra la sua tesi ovvero che, fermo restando la predisposizione genetica, è possibile prevenire tutta una serie di malattie e vivere più a lungo semplicemente mangiando bene.

Il mio voto si limita alle tre stelle però, perché alla fine del libro il professore propone una dieta con tanto di ricette che includono spesso delle vitamine e degli omega tre in pillole. La cosa mi lascia parecchio perplesso visto che per tutto il libro il professore cita casi di territori in tutto il mondo (in Italia parla della Calabria) dove le persone vivono a lungo soprattutto per quello che mangiano. Ora, non credo che i centenari calabresi all'inizio del secolo scorso prendessero vitamine in pillole e omega tre in capsule.
Tra l'altro cominciano ad uscire studi dove si afferma la pericolosità degli integratori di vitamine e dove si raccomanda di sostituire gli integratori con cibo vero, sono studi discussi ma assolutamente seri per cui da tenere in considerazione.

Altra cosa che mi lascia perplesso è la dieta-mima-digiuno a cui si fa cenno ma che non viene esplicitata con un esempio pratico come si fa per la dieta della longevità; si fa cenno però a una ditta che presto metterà in commercio anche in Italia dei prodotti che possono consentire a chiunque di fare la propria dieta-mima-digiuno in modo facile e veloce.
Non so mi ha lasciato un po' perplesso. Ho comprato il suo libro perché volevo chiarimenti anche sulla dieta mima digiuno ma invece trovo un invito a comprare dei prodotti.
Magari se il professore volesse chiarire sarebbe interessante.
1313 commenti| 363 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
I PRIMI 500 RECENSORIil 15 settembre 2016
Ho comprato questo libro il giorno in cui è uscito (15 settembre 2016).
Mi interessa tanto perchè anch'io credo che sia possibile curarsi con il cibo.
Il libro "La Dieta della longevità" spiega i punti principali di questa innovativa dieta:
- Dieta vegana + pesce (senza mercurio) 2 max 3 volte a settimana
- No ai grassi saturi animali e agli zuccheri
- Sì a fagioli, ceci, piselli e altri legumi come principale fonte di proteine
- Poche proteine fino a 65-70 anni, poi aumentarle leggermente per non perdere la massa muscolare
- Sì a grandi quantità di carboidrati complessi (pomodori, broccoli, carote, legumi)
- Sì all'olio di oliva (50-100 ml/giorno) e a noci/mandorle/nocciole
- Sì a vitamine e minerali
- Mangiare in max 12 ore al giorno (ad es. iniziare dopo le 8 e finire prima delle 20)
- Prima di dormire stare a digiuno per almeno 3-4 ore
- Fare 5 giorni di dieta mima-digiuno ogni 1-6 mesi, in base al bisogno e al consiglio del medico o nutrizionista
Libro consigliato a tutti coloro che credono nella buona e sana alimentazione.

P.S. Non è assolutamente un libro di ricette! ;-)
review image review image review image review image review image review image review image
1616 commenti| 155 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 15 dicembre 2016
Ho letto a ottobre questo libro di Longo che fondamentalmente è la sua tesi riguardo ai numerosi anni di studi sulla longevità. Lo scopo del libro NON è quello di farti dimagrire ma è quello di ritardare l'invecchiamento, mangiando forse anche di più ( dieta vegana più pesce, tanta frutta a guscio, olio Evo ....)
Il libro parla dei benefici di una dieta che lui chiama "pescitariana"...associata a periodi di dieta mima digiuno sui soggetti sani e su persone con determinate malattie (diabete, cancro, malattie cardiovascolari e autoimmuni). Non sono i soliti pareri dell' esperto ma i risultati di anni di ricerca scientifica. Ha dimostrato che si può posticipare l'invecchiamento con la dieta e che la dieta pescitariana, associata a cicli di dieta mima digiuno ( 5 giorni in cui si deve mangiare verdura, olio EVO e frutta a guscio), è in grado di abbassare i fattori di rischio di determinate malattie.
Ho letto alcune recensioni. Condivido che talvolta il libro sia ripetitivo ma a mio avviso è positivo perchè ripete argomenti importanti.
Non ha speso molto sul capitolo della dieta mima digiuno perchè andrebbe fatta col supporto di un nutrizionista e non da autodidatta. Io, che non seguo una dieta sana e equilibrata, ho provato a fare la dieta mima digiuno senza grossi problemi. (certo che riempire un piatto con circa 400 calorie di verdura è stato ostico per uno che ne mangia pochissima )....
Trovo difficile applicare la dieta della longevità nell'immediato ma Valter Longo con questo libro mi ha reso consapevole del mio sbagliatissimo regime alimentare e mi ha dato la voglia e gli strumenti per migliorare la dieta e lo stile di vita.
0Commento| 5 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 15 gennaio 2017
Scritto in modo chiaro ed esauriente, risulta comprensibile anche per chi non è ferrato in materia. Offre molti spunti di riflessione, anche per chi è sempre stato convinto di seguire una dieta abbastanza attenta, alla luce dei quali ci si può interrogare e la risposta che ne deriva è: forse la mia dieta non è poi tanto sana, a meno che una persona sia strettamente vegana. E' anche vero che sull'alimentazione si legge tutto e il contrario di tutto, perciò bisognerebbe forse prendere un po' con le pinze anche le affermazioni molto categoriche di Valter Longo.
Se ad esempio per qualcuno costa molto sacrificio abbandonare completamente determinati cibi, tanto da rendergli l'alimentazione un compito sgradevole, è forse meglio non cambiare in modo drastico.
L'alimentazione è anche il risultato di condizionamenti culturali legati al territorio in cui siamo cresciuti, qualcosa si può modificare ma non tutto:
se sono centinaia di anni che in una regione qualsiasi dell' Italia si mangia in un determinato modo non è facile stravolgerlo completamente.
E' comunque importante vedere la nostra alimentazione con maggior senso critico, perciò sono contenta di avere letto questo libro.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 7 dicembre 2016
Per chi come me opera nell'ambito sanitario questa è una lettura piacevole e semplice ma allo stesso tempo offre molti spunti di riflessione.
Il libro è scritto in modo scorrevole e suddiviso per tipo di patologie, con brevi cenni per ognuna.
Alla fine sono elencate delle ricette semplici e di facile attuazione che sto seguendo direi con ottimi risultati. Lo consiglio.
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 19 dicembre 2016
Un punto di vista molto interessante. A tratti un po' ripetitivo e un pizzico "autocelebrativo", ma comunque di facile lettura e con una visione della longevità che condivido in pieno. Vivere più anni una vita sana e non semplicemente vivere di più. La qualità della vita passa dal cibo.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 21 novembre 2016
Un libro che lascerà il segno nella vita di chi lo legge. Finalmente prove scientifiche di lòaboratorio che individuano quale alimentazione può portare maggiori benefici all'organismo umano. Prove scientifiche a supporto degli effetti del digiuno terapeutico e molto esauriente sulla preparazione di un dieta Mima Digiuno
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 26 ottobre 2016
Libro interessante ma che non si discosta molto da tanti altri pubblicati ultimamente. Fondamentalmente i concetti principali sono riassumibili in poche righe, tornare all'alimentazione dei nostri nonni, non consumare troppo proteine, favorire le proteine vegetali e del pesce e alternare periodi di digiuno (con la dieta mima-digiuno). Consiglio comunque la lettura se si vuole approfondire l'argomento.
0Commento| 22 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 10 ottobre 2016
Ottimo libro ma nella parte che mi interessava di più, la DMD, si è limitato a fornire l'indirizzo di una dieta commerciale e solo un'indicazione generica di rivolgersi ad un nutrizionista per avere più informazioni,anche se ha dato a grandi linee calorie e categorue di cibi in cui si trovano, nessun esempio pratico.
Inoltre la presenza di integratori mi sembra un po troppo "onnipresente" anche se si fa sempre cenno alle vecchie buone abitudini dei vecchietti di paese.
0Commento| 14 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 9 dicembre 2016
Era tempo che cercavo un libro sull'alimentazione che proponesse solide basi scientifiche e non riassumesse semplicemente quello che si trova in giro, argomentando in modo superficiale. Questo ne cerca ben 5 per ogni proposta che fa e motiva usando metodi scientifici ed documentati, fondamenti di ogni teoria che voglia durare.
Finalmente viene riabilitato anche il Digiuno, e non solo per trattare i tumori; questa volta viene fatto da una voce che viene dall'interno del sistema che lo ha ignorato (il Digiuno) e tenuto nell'oblio per decenni, sostituendolo con terapie chimiche, contro natura e costose, per chi le subisce e per chi le paga.
Si può non condividere tutto quello che propone, ma rimane senz'altro un riferimento importate, con i regimi alimentari che propone e per come li argomenta: la dieta della longevità (per rimanere sani) e la dieta mima digiuno (DMD, per attivare l'autoguarigione). Alcune cose già sentite nel mare magno delle diete moderne, ma mai così bene e solidamente argomentate.
Aderisce inoltre alle tre regole indiane del: primo mangia poco, secondo mangia sano, terzo curati (non col cibo ma con gli altri metodi- es. piante, preparati, integratori e, solo alla fine, medicine) se malato.
Mi sarebbe piaciuta qualche spiegazione in più sui meccanismi della DMD, ma forse lo farà in un altro libro.
Da leggere con cura e diffondere visto l'utilizzo benefico dei proventi della vendita. Personalmente sto' pensando di regalarne a Natale una copia elettronica ad ogni persona che mi è cara; potrebbe cambiargli (se non salvargli) la vita.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso