Scopri Scopri Books AW17_IT_Sal_flyout Cloud Drive Photos Learn more En savoir plus Scopri Shop Kindle Shop now Clicca qui Scopri



I PRIMI 500 RECENSORIil 3 luglio 2017
Garibaldi è una figura controversa: liberatore o conquistatore? Servo dei Savoia, alleato o addirittura nemico?
Risposte che nemmeno gli storici hanno saputo trovare.

Questo libro fornisce un interessantissimo resoconto di prima mano delle operazioni di Garibaldi, lasciando trasparire, senza i tantissimi filtri della storia e della storiografia, molti sentimenti che non si studiano nei libri di scuola: l'odio per l'imperatore dei francesi, la mal sopportazione dei Savoia, l'ammirazione verso i compagni di avventura.
La lingua, come già sottolineato da molti recensori, può essere un po' ostica e la lettura risulta lenta in diversi punti. Da leggere a più riprese, anche per la complessità dei temi trattati.
Garibaldi si scopre quindi non solo un generale formidabile, ma anche un uomo dal grande spessore politico ed intellettuale, che svela i sogni e le speranze -poi tradite- di tanti italiani di allora.

Il mio consiglio è anche quello di affidarsi alla lettura di testi storiografici moderni (che stanno revisionando la retorica eroica e pro-savoia di fine '800) e leggere anche le testimonianze avverse, di avversari politici piemontesi e dei sopravvissuti borbonici (vedi Giacinto de' Sivo).

Si può ottenere gratis su Kindle: non scaricarlo è un delitto!
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 4 agosto 2016
Comincio dalla parte "materiale": il libro è perfetto e ben equilibrato. La carta delle pagine è di buona qualità e la copertina seppur di tipo "tascabile" è abbastanza robusta. Passando invece al "tema" trattato dal libro, devo dire che è esattamente quello che mi aspettavo quando ho letto la sinossi nella quarta di copertina. Il libro mi è stato suggerito da amici ed è davvero ben scritto, molto scorrevole e facile da leggere. Lo consiglio a tutti coloro che vogliono approfondire questa tematica o cercare un po' di svago navigando con la mente all'interno della storia descritta dall'autore.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 2 novembre 2016
Il libro è un documento di prima mano dell'impresa dei Mille che non indulge eccessivamente nella descrizione di battaglie, ma si concentra su singoli personaggi o sull'affresco generale.
La posizione anticlericale, ma anche anti-savoia è molto netta ed in qualche modo inaspettata, almeno nella violenza dei toni. Inoltre si evince un odio profondo per Napoleone terzo.
ll libro è interessante tuttavia il linguaggio antico rende la lettura un molto pesante, non sono riuscito a finirlo. Forse riprenderò in mano questo libro a mente riposata quando sarò in ferie..
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 4 aprile 2017
Ottimo libro, utilissimo per approfondire le nozioni scolastiche superiori. Garibaldi è un personaggio da conoscere dalle mille sfaccettature così come i suoi 1100!
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 15 giugno 2016
Bello e molto interessante da leggere.
Scaricato gratuitamente da kindle, quindi assolutamente vietato non averlo.
Un pezzo della nostra storia che fa davvero molto piacere rileggere nei dettagli.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 14 settembre 2014
Solo tre stelle perché questa cronaca in prima persona delle imprese dei Mille è troppo lunga e dispersiva: infatti oltre a narrare le battaglie della campagna del 1860, il biondo eroe si perde a narrare una serie di episodi minori legati a personaggi (per noi minori, ma per lui importanti) che hanno partecipato all'impresa.
Il libro però aiuta a capire il pensiero di Garibaldi, quello che a scuola non è mai espresso: feroce odio verso il clero e, in certi punti, verso la monarchia sabauda.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 28 ottobre 2012
Non conoscevo assolutamente l'opera letteraria di Garibaldi e ne sono rimasto piacevolmente sorpreso. Il libro è un documento di prima mano dell'impresa dei Mille che non indulge eccessivamente nella descrizione di battaglie, ma si concentra su singoli personaggi o sull'affresco generale.
La posizione anticlericale, ma anche anti-savoia è molto netta ed in qualche modo inaspettata, almeno nella violenza dei toni. Inoltre si evince un odio profondo per Napoleone terzo. Entrambi, Savoia e Napoleone, colpevoli per la cessione di Nizza come compenso della second aguerra di indipendenza per di più fermata prima della conquista del Veneto.
Un documento che dovrebbe avere una maggiore diffusione sia per il valore letterario, sia, soprattutto, per il valore di testimonianza storica diretta
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 4 luglio 2016
Mi piace il modo di scrivere di Garibaldi: è una prosa sciolta e snella, dalla quale traspare il suo amore per l'Italia unita e il suo alto senso patriottico.
E' un fedele resoconto della memorabile impresa, scritta da colui che fu il primo protagonista in assoluto.

Renato dalla provincia di Bergamo
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 3 febbraio 2017
Un libro/racconto inedito, una storia scritta da chi ha scritto la storia da un autore il cui solo nome è garanzia..
Un libro che insegna tanto, secondo me da leggere in un fiato per meditarlo a lungo.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 15 febbraio 2013
Pur se scritto in un linguaggio "antico", questo libro ci aiuta nella comprensione del pensiero di Garibaldi. Risaltano perchè molte volte richiamati il Suo forte anti-clericalismo come la sua grande ammirazione e la esaltazione per i suoi eroici compagni di "avventura".
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

Garibaldi

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui