Scopri Books Cloud Drive Photos Scopri Learn more En savoir plus Scopri Scopri Shop Kindle Shop now U2 U2 Sport



il 6 gennaio 2017
Personalmente l'ho trovato un po' pesante, ma non è certo un libro banale.

Aspetti positivi:
+ un libro ostico ma allo stesso tempo si può leggere e che poi ti lascia qualcosa dentro
+ è un po' un precursore di molti libri sul tema esoterico e complottistico che poi sono andati di moda

Aspetti negativi:
- poco scorrevole e pesante nella lettura,
- nella narrazione utilizza spesso termini desueti,
- il formato Kindle non è perfetto e riporta alcuni errori.
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 6 settembre 2017
Ho visto delle critiche sulla versione digitale, sono vecchie ora hanno sistemato tutto.

Il libro è molto lungo e qualcuno potrebbe trovarlo a tratti noioso.
Personalmente lo ho trovato molto bello, sempre attuale.

Ho letto Dan Brown.. Dan si beve è una sceneggiatura di un film un’americanata da leggere con il cervello spento.
Il pendolo di Foucault è esattamente il contrario.

Lo consiglio a chi volesse intraprendere la carriera dello scrittore in fondo il libro parla di una casa editrice...
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 26 aprile 2017
Personalmente mi piace molto Eco, e questo romanzo non fa eccezione. Tuttavia nella mia personalissima classifica, "Il nome della rosa" resta superiore al "Pendolo di Focault"
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 22 marzo 2017
Umberto Eco ci trasporta un mondo parallelo, sotterraneo ed occulto, invitandoci a riflettere sul concetto di saggezza e ricerca della verità. Monumentale.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 24 maggio 2017
Ottima rilegatura. Il romanzo è a mio parere il più bello e significativo di Umberto Eco, scritto in modo straordinario. Consiglito ai lettori curiosi, per una lettura mai banale.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 19 marzo 2014
Uno dei libri più belli di Umberto Eco. Una scrittura che ti coinvolge interamente esplorando un universo quasi parallelo tra mito e leggenda. Per molti versi superiore anche a "Il Nome della Rosa" ma non di facile lettura.
0Commento| 5 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 4 aprile 2016
Molto bello e intenso peccato perderlo lo consiglio vivamente a tutti un maestro da leggere e apprezzare a tutto tondo
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 16 settembre 2012
Lo avevo letto più volte in cartaceo, mi ha fatto piacere possederlo in digitale. Lo ritengo uno dei due ottimi romanzi di Eco, questo e Il nome della Rosa, lo raccomando a chi desidera un "bignami" della storia dell'esoterismo. Mi ha molto disturbato la quantità di refusi tipografici, uno insopportabile su di un elenco della storia della massoneria (voci che si ripetevano più volte). Possibile che le edizioni digitali siano abbiano una qualità così diversa da quella tradizionale? Non ho sempre voglia di attivare la connessione web e segnalare gli errori di stampa, penso che sia un lavoro che deve svolgere la casa editrice.
0Commento| 44 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 23 gennaio 2013
Premetto che il giudizio non è riferito al romanzo, ma esclusivamente alla sua versione ebook. Il libro di Eco è meraviglioso, merita sicuramente il punteggio massimo, ed è triste che ne sia stata fatta una versione digitale così grossolana.

Refusi ovunque, da una punteggiatura improbabile che con qualche sforzo si riesce a tollerare, a veri e propri errori (Salon che diventa Salone, scohparve, Pbilosophiae, là fede...). Il parossismo si raggiunge al capitolo 75 (Gli iniziati stanno al limite di tale via): l'elenco delle coincidenze cronologiche che Casaubon mostra a Belbo e Diotallevi è funestato da continue ripetizioni di interi paragrafi, come se venisse fuori da un copia-incolla molto trasandato.

Insomma, il tutto sembra il risultato di un'operazione affrettata di OCR (ma non esisterà un file? il romanzo è del 1988), corretta in modo approssimativo.
Un'occasione sprecata e un'umiliazione sia per il lettore sia per un'opera importante della narrativa contemporanea.
Se gli editori italiani non inizieranno a considerare con maggiore serietà l'editoria digitale, è molto improbabile che l'ebook riesca ad affermarsi veramente anche nel nostro Paese.
11 commento| 117 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 7 dicembre 2016
Se si riesce a superare le prime 30 pagine , in realtà fin troppo ostiche e barocche nella scrittura, ecco che il pendolo di Foucault prende vita . Un romanzo bellissimo, assurdo ( ed è proprio il caso di dirlo ! ) e denso come pochi mi sono arrivati tra le mani . Infiniti strati di sapere sì accumulano e si scoprono a chi se cercare è coglierli. Ma non è questo un pomposo inno all'auto esaltazione di Eco , come inizialmente pensavo , ma bensì il pensiero e la personalità di Eco stesso in mostra . Conoscere per poter mettere alle berlina chi pomposo è realmente . Il sapere dell'uomo per decostruire il sapere stesso, alla ricerca di una verità forse troppo semplice per poter essere accettata da molti .
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui