Cloud Drive Photos Learn more CE En savoir plus Scopri Shop Kindle Shop now Clicca qui Scopri Sport Scopri Tante idee per giocare all'aria aperta Scopri



I PRIMI 1000 RECENSORIil 17 luglio 2017
E' il primo racconto che leggo di Corona, per cui non ho termini di paragone. Certo non è facile poter giudicare un libro di 11 pagine, però devo dire che tutto sommato mi è piaciuto.
Molto gradevole lo stile poetico e carina la trama, anche se avrebbe potuto dare più spazio alle caratterizzazioni dei personaggi.
Se però dovessi scegliere tra un libro che "si trascina" per oltre 500 pagine senza dire un granché (ma solo per esigenze editoriali) e uno scarno ma essenziale da 11, beh scelgo il secondo, anche perché trovo apprezzabile riuscire comunque a dare un quadro in poche righe.
2 persone l'hanno trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
I PRIMI 500 RECENSORIil 20 luglio 2016
è un estratto dalla raccolta “Venti racconti allegri e uno triste”. A fare da sfondo al racconto “Questione di spazio” è un luogo delle Dolomiti dove cinque amici si recano, in una mattina di quasi metà novembre, a caccia di lepri bianche. Racconto talmente breve che non sono riuscita a capire se mi piace o meno Corona come autore.
Sembra un racconto tra vecchi amici un po' brilli davanti ad un caminetto acceso e ad un fiaschetto di vino rosso.si fa appena in tempo ad immergersi nell’atmosfera di cinque amici che vanno a caccia di lepri, che la storia è già finita.
Più che lo scioglimento finale, quasi una battuta, si sente l’allusione a quel vino maledetto, di cui almeno due dei protagonisti sono succubi.
Ed è impossibile non cogliere una nota autobiografica dell’autore.
|0Commento|Segnala un abuso
il 29 marzo 2018
Scritto bene, con garbo, come un buon tema: A caccia, svolgimento ...
Do tutte le stelle possibili perche Corona e’ un personaggio, e’ schietto, semplice, diretto. Sa raccontare come si usava una volta, nelle sere d’inverno accanto al camino (quando non c’era la televisione e alla radio non trasmettevano un radio dramma tipo michele strogoff o i tre moschettieri...)
Bravo, sette piu!
|0Commento|Segnala un abuso
I PRIMI 500 RECENSORIil 15 gennaio 2017
Questione di spazio è un racconto tratto dal libro di Mauro Corona "Venti racconti allegri e uno triste". Un ottimo assaggio del libro con un piccolo racconto nello stile inconfondibile di Corona, sempre coinvolgente.
2 persone l'hanno trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
il 29 dicembre 2013
E' il primo racconto che leggo di Corona, per cui non ho termini di paragone. Certo non è facile poter giudicare un libro di 11 pagine, però devo dire che tutto sommato mi è piaciuto. Molto gradevole lo stile poetico e carina la trama, anche se avrebbe potuto dare più spazio alla caratterizzazione dei personaggi. Se però dovessi scegliere tra un libro che "si trascina" per oltre 500 pagine senza dire un granché (ma solo per esigenze editoriali) e uno scarno ma essenziale da 11, be' scelgo senz'altro il secondo, anche perché trovo apprezzabile riuscire comunque a dare un quadro in poche righe.
2 persone l'hanno trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
il 16 dicembre 2017
Sono nata a Roma, ma i miei nonni abruzzesi mi hanno trasmesso la passione per la montagna. Questo breve racconto ha riportato alla mia mente ricordi lontani, dolci e spensierati. Divertentissimo racconto, genuino, fresco e pulito come l'aria delle alti vette.
|0Commento|Segnala un abuso
il 5 ottobre 2016
Ho scelto questo ebook perchè ero incuriosito da Mauro Corona, ma anche perchè mi piace molto tutto quello che tratta di montagne, e spesso quando posso vado per passeggiare in tranquillità; pur abitando a Roma sono comunque un appassionato. consiglio questo autore e questo libro a chi è nelle mie condizioni di estimatore di montagne e a chi non conosce Mauro Corona.
|0Commento|Segnala un abuso
il 16 dicembre 2016
Una singola storia che permette di cogliere lo.stile dI Corona. Apparentemente povero in vocaboli usuali risulta invece ricco in vocaboli di una cultura estranea come quella montana. Ricco in descrizioni ambientali, povero in trama, ma con la sua morale!
Consigliato a chi voglia avvicinarsi all'autore e a chi già conoscendolo voglia leggerne una storia in più. Lettura poco impegnativa
|0Commento|Segnala un abuso
il 15 luglio 2014
Ho letto molti libri di Corona e li ho sempre apprezzati. Stavolta mi sono lasciata attrarre dall'affare a costo-zero... e ho sbagliato. Lo stile è sempre il medesimo, inconfondibile dell'autore, ma il libro è uno specchietto per le allodole: si tratta infatti della "ripubblicazione" di un racconto facente parte di un altro testo. In tutto, una decina (forse neanche) di pagine. Evidente, pertanto, il mero scopo pubblicitario della cosa. In definitiva, DELUDENTE.
|0Commento|Segnala un abuso
il 25 gennaio 2015
Conosco personalmente Mauro Corona,ho avuto la fortuna di legarmi una volta alla sua corda nella palestra di roccia di Erto quando ancora alternava l'arrampicata alla scultura del legno. Le potenzialità dell'individuo sono veramente notevoli e da personaggio qual è riesce a trasferire nei suoi libri momenti e sensazioni di una vita vissuta molto intensamente. A mio avviso per conoscerlo bisogna leggere almeno alcuni dei suoi libri, questo racconto e troppo breve e non rende l'idea di chi sia veramente l'autore.
|0Commento|Segnala un abuso