Scopri Books Cloud Drive Photos Scopri Learn more En savoir plus Scopri Scopri Shop Kindle Shop now U2 U2 Sport



il 28 novembre 2014
Qualche idea è pure carina, ma è espressa in maniera elementare, non c'è pathos, non coinvolge, abbandonato dopo pochi racconti
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 29 giugno 2015
Solitamente gli autori italiani non sono portati per questo genere, ma Aaron Scott è l'eccezione che conferma la regola.
Racconti brevi ma pungenti, che rileggono alcune vecchie "classiche" paure e ne affrontano di nuove.
Da leggere.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 31 luglio 2016
Ho comprato i due libri di Aaron Scott sicuro di leggere bei racconti e non sono stato tradito. Bellissimi racconti. Alcuni da brividi.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 6 marzo 2016
Come da titolo: storielle carine da far leggere (o leggere) al nipote che cresce ed ha voglia di un po' di "paura".
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 maggio 2014
Una raccolta di racconti interessante e agghiacciante, molto variegata ma con un filo conduttore vicino e quotidiano. Il fantastico e l'horror sono sempre inseriti in modo naturale nella vita di personaggi ordinari in situazioni straordinarie. Davvero consigliato!
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 7 luglio 2014
Incubi. Proiezioni che il subconscio elabora e invia alle sinapsi al fine, probabilmente, di fornire una spiegazione logica a qualcosa che di pauroso è stato vissuto nella realtà. 
Incubi. Terrori sopiti derivanti da situazioni poco chiare oppure talmente evocative da rendere difficoltoso l'incedere nel mondo.
Incubi. Quelli del nuovo millennio sono forse più potenti? 
La tecnologia e il progresso sono forse cresciuti di pari passo con la malvagità dell'uomo? E dove termina la fantasia, l'orrore, il macabro, e inizia la realtà cruda e difficile da digerire? Numerose le nefandezze susseguitesi dal 2000 a oggi, forse ancor più "grandiose" della mente dello scrittore che le ha rielaborate e interpretate, mettendole in correlazione con la sua sfrenata fantasia al fine di denunciare, ma anche far riflettere tremando per l'orrore di qualcosa terribilmente possibile e non confinato nell'universo fantastico di un libro. Dalla tragedia dell'11 settembre, passando per la strage di Cogne e culminando, forse, con quella di Erba, Aaron Scott ridefinisce i canoni dell'horror tramite racconti chiari, puliti e capaci di mirare e colpire le menti dei lettori più sensibili. Come specificato più volte, non è semplice scrivere racconti, ancor più difficile, però, è riuscire a trasmettere emozioni e riflessioni in elaborati così brevi come quelli di  Incubi dal nuovo millennio. Dotato di estrema tecnica, capacità di sintesi e sensibilità nel narrare eventi davvero toccanti che hanno segnato i tempi moderni italiani, Scott sciorina, uno dopo l'altro, frammenti di uno specchio infranto dalla malvagità umana e riflettente immagini cupe e tetre degne di un film di Del Toro. Brevi, ma intensi, i racconti di Aaron sono narrati come si trattasse di una scenografia; in effetti mi hanno fatto ripensare agli episodi di "Piccoli brividi" che hanno caratterizzato parte della mia infanzia, per coinvolgimento e suspence. Ovviamente gli incubi di Scott sono davvero più dark e cattivi, se si pensa alla sadica fine a cui va incontro il serial killer dell'11 settembre o alle tristi e fantasiose vendette del fato, come se il destino e la giustizia fossero entità reali in grado di distribuire la corretta dose di karma al colpevole. Davvero piacevoli, non troppo splatter e indicati anche a chi "mastica" poco l'horror, Incubi dal nuovo millennio è una breve antologia che mi sento di consigliare con sincerità a chiunque.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 ottobre 2014
Una serie di racconti coinvolgenti, storie di tutti i giorni, magistralmente ambientate in luoghi che sono stati realmente teatro di atrocità. Non nascondo di avere iniziato a leggere questo libro con diffidenza, spinto soprattutto dalla voglia di conoscere scrittori nuovi... bhe devo proprio dire che queste storie mi hanno letteralmente trascinato. L'autore ha saputo utilizzare avvenimenti di cronaca nera reale, che già di per se mettono i brividi, come cornice ai suoi spaventosi racconti. Intrecciando la fantasia con la realtà, grazie al filo conduttore della perversione della mente umana e un pizzico di esoterismo. Lo stile della scrittura è caratterizzato da un gergo semplice e lineare; ma i racconti si succedono a un ritmo incalzante. Finita la lettura di una storia, avrete subito voglia di passare alla successiva. Una volta cominciato questo libro, non sono riuscito a smettere di leggerlo, se non finendolo. Davvero consigliatissimo agli amanti del genere, di tutte le età.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 28 settembre 2014
Racconti horror-soprannaturali toccanti, a tratti geniali, dal finale coinvolgente e sconvolgente. Uno sguardo tutto nuovo sul mondo dell'horror che svecchia completamente questo genere che negli anni ha perso quel chè di intrigante e ha guadagnato, ahimè, in splatter.
Ricorda le atmosfere fosche si Edgar Alan Poe.
Piccole pietre preziose legate insieme da accenni e veloci immagini di cronaca italiana degli ultimi anni. A voi scoprire dove questi si nascondono.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 7 agosto 2014
BELLI QUESTI RACCONTI, VELOCI, CHIARI E SENZA PAROLE SUPERFLUE.
ARRIVANO SUBITO AL PUNTO: LE SENSAZIONI CHE ARRIVANO SOTTO PELLE.
QUELLE CHE TI FANNO ANDARE A LETTO DOPO AVER LETTO UN PO' ... COME DIRE...
CON IL " BRIVIDINO ".
FATTO BENE ED E' UN PECCATO PER GLI AMANTI DEL GENERE NON AVERLO INFILATO
NELLA PRORIA LIBRERIA.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 9 maggio 2015
Complimenti all'autore ! Una serie di racconti, più o meno dell'orrore, che vanno a sviscerare varie tematiche scottanti del nostro tempo, inclusi la pedofilia e l'aborto.Uno stile semplice, immediato, ma coinvolgente, che non stanca, ma ti invita, una volta finito un racconto, ad iniziarne un altro. Nota di merito poi per l'aspetto che mi sta sempre più a cuore, e cioè quello di evitare una sfilza insopportabile di errori, refusi e assurdità sintattiche, tipiche di molte opere che si possono trovare in questa sede.Un solo rammarico : che la raccolta non fosse più lunga...
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

Racconti Oscuri
0,99 €
Racconti del terrore
0,89 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui