Scopri Tante idee per giocare all'aria aperta Scopri Scopri Cloud Drive Photos Learn more CE En savoir plus Scopri Shop Kindle Shop now Clicca qui Scopri Sport



il 21 maggio 2017
Giulia è una quattordicenne alle prese con la sua prima scelta importante nella vita, l’indirizzo di studio con cui proseguire la sua carriera scolastica. Non ha una particolare predisposizione o preferenza, ma quando, alla giornata di orientamento, conosce la preside della Scuola di Agraria a Orientamento Musicale, L’Istituto Armonia, ne rimane talmente affascinata che decide di iscriversi. Inizia così la sua nuova avventura perché la scuola non è il classico istituto né ciò che si aspettava. Sin dal primo giorno, infatti, le viene svelata la magia e ciò che gli studenti possono creare attraverso le dolci melodie da loro suonate. Armonia altro non è, infatti, che un istituto di musica e magia dove incontrerà anche strani incroci animali, chiamati animusi. Nonostante si ritrovi in un ambiente completamente nuovo, Giulia sente di trovarsi nel posto cui appartiene, non sa, infatti, che il defunto nonno ha anche lui vissuto all’interno dell’Istituto ricoprendo un ruolo importante.

Tutto è talmente nuovo per lei, ma allo stesso tempo familiare. Vivrà in questa scuola – fattoria, dove imparerà sia i tantissimi modi in cui può agire con la magia, sia a prendersi cura degli anumusi.

Giulia è sempre stata una ragazza schiva e fredda con i suoi coetanei ma ad Armonia conoscerà la vera amicizia e troverà l’amore. Camilla e Pietro, sono due persone che sono state vicine a lei sin dal primo giorno e che riescono piano piano a scalfire il muro eretto da Giulia, diventando così la sua migliore amica e il suo ragazzo-angelo custode, che la conforteranno e la sosterranno nelle sue varie esperienze. Alla storia non mancherà nemmeno quel velo di mistero che non guasta mai. Che cosa nasconde, infatti, il lago cui è stato vietato agli studenti di avvicinarsi? Riuscirà Giulia, accompagnata dagli inseparabili amici, a svelare il mistero? Non voglio svelarvi troppo perché questa, secondo me, è stata la parte più interessante della storia.

Una storia che ritengo adatta soprattutto agli adolescenti ma anche a tutte quelle persone che vogliono perdersi per un paio di ore in un magico mondo dove la musica è alla base di tutto. Inoltre non mancherà la parte romantica, un amore nuovo, puro e sincero che più volte vi farà sorridere. Il tutto scritto in maniera davvero impeccabile, sia per lo stile sia per il contenuto.
2 persone l'hanno trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
il 3 dicembre 2016
Una parola per definire Claudia e la sua storia “ORIGINALE”! E’ riuscita a creare a una storia mai
sentita, animali mai esistiti, ma talmente veri da vederli, terminologie nuove, certo inventate ma
che hanno il loro significato e la loro logica. Il tutto circonda la vita di Giulia Accordi, una ragazza
giovanissima che deve scegliere come proseguire i suoi studi. A un open day presso la sua attuale
scuola, lei è affascinata dall’Istituto Agrario Alternativo a indirizzo Musicale presso la fattoria
Muse, una specie di college, dove si usa energia alternativa e si studia musica, uno dei suoi hobby
preferiti.
Giulia è una ragazza introversa, pochi amici e determinata a entrare nella scuola da lei scelta, il
fatto di doversi allontanare da casa non la preoccupa, non è una che si sconforta o che ha paura
dell’ignoto. Inizia così la sua vita alla fattoria, fin da subito capirà che non è una scuola
convenzionale, conoscerà nuove specie animali, gli animusi e avrà il suo, che chiamerà “Ciccio”, un
animaletto da curare e sfamare. Scoprirà inoltre che la musica è alla base di tutto, ci sono melodie
per ogni cosa, per sfamare gli animali, per curare, far crescere le piante, per recuperare le forze,
per calmare, per plasmare gli elementi a proprio piacere e bisogno. Un mondo meraviglioso dove
lei si trova subito a suo agio e non capisce come tutto le possa sembrare così familiare, ma ci sono
delle regole e dei divieti, ma cosa si cela dietro ad essi? Non mancheranno le amicizie, due fra tutti
saranno Pietro e Camilla. Il carattere di Giulia emergerà subito, impulsiva, forte, determinata ma
anche generosa, sensibile e insicura, anche se questo non la fermerà dall’andare contro le regole e
ai professori. Tra la vita di college, lo studio, la musica e i suoi passatempi, soprattutto sportivi,
Giulia si ritroverà a fare i conti con i ricordi, memorie che sono state recluse in un angolo della sua
mente, che la faranno sentire ingannata, anche dai suoi genitori. Nessuno le ha mai parlato di suo
nonno morto quando era piccola, chi è veramente? Perché nessuno le vuole parlare di lui?
Giulia sembra abbonata ai problemi, anche se non ama essere al centro dell’attenzione, presto lo è
e questo da vita anche a screzi, piccole vendette e gelosie, ma lei con naturalezza diventa più
forte, la sua mente è particolare, lei è un capo.
Giulia più di una volta è sopraffatta da questo sua caratteristica e si rende conto che deve
imparare a gestirla, anche perché qualcuno ha paura che possa perdere il controllo e creare un
disastro per se stessa e per gli altri, in suo aiuto c’è sempre Pietro, col quale c’è una grande
affinità, che va oltre l’amicizia. Pietro è un ragazzo allegro, con la battuta pronta, disposto a
difendere Giulia quando richiesto e a farla ragionare quando necessario, cercando di smussare la
sua impulsività che la porta a vivere esperienze pericolose, piene di dolore fisico e non. Giulia e
l’amore? Ricordo che lei è giovanissima, quindi è alle prese con i primi sentimenti contrastanti, fa
fatica e scinderli dall’amicizia ed è troppo presa a risolvere il mistero che si nasconde nel lago per
seguire semplicemente il suo cuore. A un certo punto tutto diventerà chiaro, lei si ritroverà
ammirata da tutti e mira di conquista da parte di più ragazzi, ma solo uno può conquistare il suo
cuore e la sua mente.
Claudia scrive molto bene e nonostante spiega cose difficili, come i poteri delle menti e tutte le
stranezze che sono presenti nella fattoria Muse, riesce sempre a essere molto chiara. Descrizioni
molto precise, sentimenti scandagliati fin nel profondo e situazioni che si evolvono con un
crescendo di ritmo e phatos. L’autrice ha dato alla musica una rilevanza unica, donando alla sua
storia armonia, musicalità e soprattutto poesia, come in molte frasi dette dai protagonisti. Ha
saputo creare un mix unico, quindi immaginiamo di avere un flauto in mano e di suonarlo con
delicatezza, creando a una melodia dolce, poi ritmata, poi via via sempre più potente per tornare
lenta, ecco avrete accompagnato questa lettura cui la magia di Claudia ha dato vita.
2 persone l'hanno trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
dal blog Sognando tra lr Righe
Premessa d' obbligo, a demolire in anticipo la diffidenza: nessun parallelo tra Harry Potter e Giulia Accordi.
Armonia è essenzialmente una sorta di fattoria autogestita fondata sulla musica. Un ambiente empatico in totale simbiosi con la natura, la cui filosofia è basata su rispetto e cura degli animali e di coloro che si amano; un’ utopia ben diversa da quella di impostazione meritocratica, cupa e severa che si riscontra in quel di Howgarts .
Niente individualismi in una scuola improntata sull' attenzione per l’ altro: attraverso la lettura e la condivisione di pensieri che prendono voce attraverso le note musicali, Armonia si fa terreno fertile nel dare corpo ai sentimenti che albergano nell' animo di un adolescente. Siano essi iperbolici, struggenti, soggetti a mutamenti repentini, non sempre piacevoli da vivere e incomprensibili persino a chi li prova.
In quest' ottica Giulia si rivela al contempo una ragazza normale e una voce fuori dal coro: una potenziale leader che deve crescere,ma che si scontra con le peculiarità di un’ età difficile in cui ogni scelta sembra avere un peso eccessivo. Confusa, dolcissima e fragilissima, Giulia ora possiede la determinazione e la maturità che le permettono di proteggere ciò che ama, ora torna bambina, bisognosa di guida e di conforto.
Il suo conflitto riguarda anche il cuore: gli ormoni si scontrano con il desiderio di mantenere il candore della fanciullezza. La sua storia con Pietro è un legame così tenero e al contempo incorruttibile, così acerbo ma granitico, così platonico ma traboccante di desiderio , da far sbiadire anche quello tra gli eroi romance più evocativi; la graduale consapevolezza di sé, dell’ altro, del mondo circostante, è un passaggio naturale frutto delle esperienze vissute, interiorizzate secondo la propria sensibilità, ciascuna delle quali porta un insegnamento .
Tra una lezione invitante e l’ altra, le storie di Giulia, di Pietro di Arci, di Camilla, dei loro insegnanti e dei loro compagni, si intrecciano a quelle di un bestiario variopinto e fantastico, dando luogo a sequenze avvincenti e avvolgenti, ricche di azione e di passione, di pericoli e di scoperte. L’ amore per gli animali è uno dei temi più presenti nel romanzo, e dà adito a sequenze affettuose e buffe. Ma l’ atmosfera è intrisa soprattuttto delle suggestioni date dalla musica, delle sensazioni che essa riesce a comunicare e suscitare: indotte volutamente, o frutto delle reazioni soggettive imprevedibili che prova colui che viene rapito dal suono e viene trasportato in altre dimensioni.
Il tutto concorre e a scandire il tempo e il vigore della narrazione e fa del romanzo una vera e propria composizione musicale: la cadenza fluida, l’ indugio su toni visionari, gli abbellimenti ora in crescendo ora in calando, accentuano la dimensione onirica e solleticano l’ immaginazione, creando il contesto poetico perfetto per lo sviluppo di temi forti, ma nella loro complessità fruibili in modo immediato e giocoso. Come nel Bolero di Ravel, il motivetto iniziale orecchiabile e leggero si arricchisce di timbri , si fa via via sempre più maestoso, articolato, dotato di corpo ed enfasi : questi elementi si traducono in dinamiche interpersonali molto profonde, in grado di toccare corde assai intime nel lettore, che tramite Claudia Piano (ri) vive le emozioni della prima giovinezza: le scuffie micidiali, le rivalità più o meno motivate, i piccoli e grandi atti di prevaricazione, , le futili gelosie, le insicurezze, gli universi paralleli maschile e femminile che si attraggono e non si capiscono .
Con Claudia Piano i protagonisti non sono supereroi, poiché le imperfezioni sono parte della personalità dell’ individuo. Nessuno è in grado di fare tutto da sé, ma può imparare dagli altri e farsi aiutare : è lo scambio che perpetra la conoscenza, è l’ influsso degli altri il nutrimento per la mente e per lo spirito . Ogni segmento del percorso di maturazione viene sperimentato e non insegnato: Claudia non impone la sua saggezza ai personaggi, ma mantiene costantemente la visione incantata dell’ adolescente che può spaziare a tuttotondo nell' esplorazione del proprio io e delle emozioni degli altri. Ognuno poi è libero di trarre le proprie conclusioni, sia che si tratti di un personaggio inventato, sia che di riflesso le parole della scrittrice colpiscano il lettore.
Per me La melodia sibilante è un vero toccasana che tiene incollati alle pagine, una storia che cerca il buono in ogni persona, il pregio nel difetto, la spontaneità contro l’ egoismo, la semplicità dell’ emozione autentica anche se non sempre costruttiva ed edificante: insomma, la verità del cuore. In un connubio riuscitissimo fra grande storia d’ amore, interazioni adolescenziali più disincantate, e quell' intreccio fantastico che avrei sempre voluto vivere, dotato di potenza comunicativa ma anche di semplicità e leggerezza.
Come sostiene l’ autrice parlando dei valori e dei rapporti descritti nel romanzo, si tratta di bei sogni: ma per me sapere che c’è ancora chi ha degli ideali puliti e atruistici, e ha voglia di trasmetterli alle nuove generazioni come fa Claudia Piano, è davvero confortante.
Una persona l'ha trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
il 12 maggio 2017
Forse perché sono (ero) un'insegnante, adoro i libri che trattano di scuola, collegi, accademie, in cui i ragazzi crescono in amicizia, conoscienza e, perché no, magia. Nei libri di Claudia Piano, in Armonia, c'è tutto questo, anche di più. Ho sempre pensato che la musica fosse magia, ma ci voleva Claudia per rendere questa magia così "magica" e viva. I libri sono scritti bene e molto piacevoli e la storia è appassionante. Li consiglio vivamente tutti.
2 persone l'hanno trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
il 9 maggio 2017
Premesso che sono una lettrice che divora libri come caramelle e grazie anche ad Kindle Unlimited ho potuto coltivare ancora di più la mia passione. Di solito non lascio recensioni, ma questa volta ho voluto fare un'eccezione, perchè questo libro merita. Un fantasy ricco, che ti incolla alla lettura, non ti lascia respirare finchè non lo hai finito. Io non potuto "scollarmi" per un giorno intero , notte compresa. Non è banale, non è noiso, anzi ti fa entrare nel mondo della musicomagia, vivi e respiri , soffri con i protagonisti. L'autrice ha creato un mondo fantastico, dove con la musica si fa un po' tutto. Mi sono molto piaciuti gli animusi, gli animali che sono un incrocio tra razze esistenti anche sulla terra. La forza e il coraggio della protagonista, Giulia, fa tenerezza perchè è accompagnata ache da una fragilità insita nell'animo umano, perchè gli eroi senza paura non esistono. Molto bella anche la storia d'amore tra Giulia e Pietro, la sua roccia, la sua ancora, il suo "scudo mentale". Sicuramente acquisterò tutta la saga. Complimenti all'autrice, un consiglio : non farti scoraggiare dalle recensioni negative come ho letto sul tuo sito dove ho scaricato gratuitamente " le lettere di Giulia" , vai avanti perchè hai talento e una mente molto fantasiosa e creativa. Grazie per questo bel libro, ho passato delle ore piacevoli !
.
2 persone l'hanno trovato utile
|11 commento|Segnala un abuso
il 21 maggio 2015
Seguendo la strada che conduce ad Armonia si è guidati a ritrovare anche l’animo incantato perso da fanciulli. La capacità di sognare senza una meta, la curiosità di conoscere luoghi lontani accantonando l’ansia dell’ignoto, accettando semplicemente quel che le sorprese offrono.
Armonia è una scuola molto speciale, di Musicomagia e Giulia, la protagonista, una ragazza di quattordici anni che si ritrova a sua insaputa a frequentare questo istituto molto particolare e unico nel suo genere.
Insieme a lei e ai suoi amici sarà inevitabile tuffarsi in un mondo di magia, dove la musica è in grado di curare le ferite, dove è possibile instaurare un contatto mentale con gli Animusi, animali speciali e dai grandi poteri.
Un romanzo adatto ai ragazzi, per i contenuti mai volgari e propensi allo sviluppo dell’immaginazione, ma anche agli adulti. A tutti coloro che credono che per sognare non servano effetti speciali ma soltanto il desiderio di lasciarsi andare alla fantasia. Immagini che chiunque può costruire nella propria mente senza fatica, semplici ma di grande effetto.
Una favola da grandi e, lasciatemelo dire, una scrittrice italiana che non ha nulla da invidiare alla collega inglese che ha dato vita alla famosissima e osannata saga di Harry Potter. Nonostante l’ambientazione in una scuola e la vicenda che ha come protagonisti un gruppo di adolescenti, non si tratta di una copia ma di una sapiente vicenda che viaggia in parallelo con altre più conosciute.
L’autrice ha scelto di rivestire d’importanza l’amicizia, i sentimenti e le insicurezze proprie dei giovani, amalgamando questi ingredienti in uno sfondo magico.
Una storia di avventura e di coraggio. Un pericolo antico minaccia Armonia. Riuscirà Giulia a domare il grande potere che cresce in lei, per salvare i suoi amici e il suo nuovo e meraviglioso mondo? Per scoprirlo non resta che iniziare a leggere.
2 persone l'hanno trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
I PRIMI 1000 RECENSORIil 27 aprile 2015
Ancora un libro che mi ha “chiamato” girellando su Amazon ed è stato innamoramento a pelle senza sapere, come al solito, nulla dell’autrice né aver letto eventuali recensioni.
Ha una mole alquanto ragguardevole, 366 pagine, eppure per la sottoscritta è volato grazie alla sua anima bambina che, nonostante l’età anagrafica da terza età, ci si è immersa e non ne voleva più uscire.
Scusatemi se esagero ma voglio definire questo libro di Claudia Piano “l’Harry Potter” italiano, anzi italiana visto che la straordinaria protagonista è una “lei”, Giulia, quattordicenne dai poteri magici che sul pianeta Armonia si rivela l’elemento chiave di ogni situazione grazie anche all’aiuto del suo amico del cuore-angelo custode-innamorato Pietro, della sua amica Camilla, del suo amatissimo prof Filippo, del suo allenatore di pallasuono Arci e di tutti/e coloro che si trovano a vivere insieme a lei la magica avventura così splendidamente descritta dall’autrice.
Bisogna aver voglia di credere che esistono gli “ani-musi” come Persi, l’amica ser-pesce di Giulia che vive nel lago di Armonia, o che si possa giocare a “pallasuono” o che si possa guarire con le melodie suonate al flauto da chi ti vuole bene o che, soprattutto, si possa comunicare solo con la forza della mente: di questo e di tanto altro ancora è disseminato lo splendido libro-fiaba di Claudia Piano di cui mi auguro arriverà presto un seguito: Giulia e Armonia rimarranno a lungo nel mio cuore.
Una persona l'ha trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
il 5 maggio 2016
Un libro che parla di adolescenti senza essere infantile, dove amore, amicizia e dedizione al lavoro si miscelano perfettamente.
Scritto molto bene, coinvolge il lettore fino in fondo con sentimenti e misteri dal passato. Mi piace anche gli accenni all'amore tra Filippo e Diana (ho adorato il loro racconto!).
Giulia è una tosta, che non sopporta i gradassi e che segue spesso l'istinto. Pietro, invece, è molto simpatico e dolce!
Ho divorato questo libro!
2 persone l'hanno trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
il 10 aprile 2016
Erano mesi che aspettavo di leggere questo libro, dalla prima volta che mi sono imbattuta nella meravigliosa copertina.
Incuriosita dalla trama, ma sempre sommersa dai molti libri, non riuscivo a trovare il momento adatto ma, finalmente, è arrivato.
Lo so, quando si nutrono grandi aspettative, spesso si corre il rischio di cadere in una grande delusione. Nulla di più sbagliato!
Ho adorato questa storia sin dalla prima pagina.
Ho adorato ogni singola pagina.
Ho riso, mi sono commossa, sono rimasta senza parole.
Ho iniziato a divorare pagina dopo pagina, ma a un certo punto mi sono dovuta fermare perché...non volevo finirlo!
Non ha soddisfatto le mie aspettative ma di più: mi ha sorpreso, affascinato, ammaliato, incantato.
Una storia molto bella, pura magia.
Una storia che mi è arrivata dritta al cuore e non vedo l'ora di leggere i seguiti e le novelle.
Una storia incantata, romantica, divertente...una storia che ha saputo regalarmi emozioni allo stato puro, una dietro l'altra.
Una storia, a mio modesto parere, incantevole oltre che incantata.

Armonia, infatti, è un mondo incantato.
La magia è nell'aria. Anzi nella musica. Sulle dolci note di un flauto.
Armonia è oltre le stelle, in un'altra dimensione.
Armonia è nel cuore.
Armonia è un piccolo mondo a sé, incontaminato, puro, lontano dalla frenesia e dalla tecnologia.
I ragazzi vivono in una fattoria, imparano a lavorare il legno, a prendersi cura della terra, degli animali e dei fiori. Con le proprie forze oppure attraverso il loro flauto.
Non è solamente musica ma magia.
Ogni canzone, un incantesimo.
Ma Giulia non sa tutte queste cose, non sa nulla di questo magico mondo. Per lei è solo una scuola come le altre, una scuola però che sente subito affine, una sua scelta.

Molte le domande.
Cosa racchiude la melodia sibilante, un'antica melodia, quasi leggendaria, che pochi conoscono, di cui quasi nessuno vuole parlare?
Cosa si nasconde dietro la misteriosa scomparsa del nonno?
Cosa si nasconde nel cuore del lago?
Una scena toccante, quasi commovente.
Non posso e non voglio svelare nulla di più, posso solo consigliare di leggere questa bellissima, romantica, magica, emozionante storia
Una persona l'ha trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
il 4 giugno 2015
un fantasy diverso ambientato in una scuola di magia musicale...peccato che però poi questa bela idea viene lasciata un pò dietro le quinte per concentrarsi sulle vicende dei protagonisti e sugli animusi..però a storia è molto bella anche se caratterizzata da molte situazioni per quindicenni , ..ricalca un pò harry potter arriva lei con dei grossi poteri ha un passato dìsegreto di cui nessuno le parla...risolve tutte le situazioni anche se si mette in dei grossi pasticci..ma a partre un pò di banalità è talmente coinvolgente che non si riesce a posare!
Una persona l'ha trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui