Scopri Toys Books Cloud Drive Photos Scopri Learn more CE Scopri Scopri Shop Kindle Shop now Scopri Scopri Sport



Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

il 26 ottobre 2014
E' il primo libro che leggo di Antonio Scotto, lettura piacevole e scorrevole, però mi è sembrato troppo corto, mi sarebbe piaciuto che avesse approfondito la parte dell'investigazione, giusto x alzare la curiosità e farci conoscere meglio i personaggi. Il finale è interessante .... lo consiglio.
0Commento| 5 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
Ho letto la versione inglese di questo romanzo impressionante. La scrittura è colta e fluida, e aiuta molto a visualizzare le scene. Personalmente, mi è piaciuta molto l’epica discussione tra bene e male, nella fattispecie tra Diffidenza e Maturità, che ci mostra il filo conduttore della storia.

La nostra protagonista Jenny vuole essere una donna indipendente, e insegue questo suo obiettivo con la stessa testardaggine con cui si lascia guidare dalla propria diffidenza verso gli altri. Nella sua ricerca della libertà di scegliersi il proprio destino, commette d’errore di essere sempre sulla difensiva poiché non si fida di nessuno. E questo suo atteggiamento influisce sulla sua capacità di riconoscere onestà, amicizia e sincerità, dato che cerca sempre di assicurarsi che nessuno la freghi.

Anche gelosia e orgoglio fanno parte della storia. Christian è tormentato dal proprio passato e orgoglio e gelosia quasi gli costano la felicità. La sua storia d’amore con Jenny è appassionata, emozionante, senza quelle descrizioni esplicite che oggi di solito troviamo nei libri d’amore. Nelle loro scene intime ci sono sentimento e il bisogno che hanno uno dell’altra, e ciò li rende sinceri.

La storia è più di un racconto romantico. C’è un delitto da risolvere e un puzzle da ricostruire. Il finale, che non rivelerò, è magistralmente orchestrato in una chiusura che sorprenderà il lettore. Non tutto ciò che pare ovvio è poi vero. Perciò, non tirare le somme prima di arrivare alla fine di questo libro. Bravo!
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 26 ottobre 2014
Nuova prova per Antonio Scotto di Carlo, nuovo bersaglio centrato!
Questa volta l’autore ha voluto regalarci una storia d’amore che può far davvero sognare, una di quelle storie che seguono una traiettoria tutta loro e non vengono deviate dagli eventi della vita che scorre intorno, perchè la forza della freccia scagliata da Cupido (o Eros che dir si voglia) è tale da non lasciare possibilità di variazione.
Storie così forse nella vita di tutti i giorni ne capitano poche, ma l’autore ne ha saputo scrivere in modo piuttosto convincente e soprattutto coinvolgente.
Dopo una partenza un po’ lenta, il ritmo degli eventi si fa più serrato e di conseguenza la narrazione procede più scorrevolmente, con uno stile limpido e genuino, intrecciando alla storia d’amore delitti e misteri su cui la polizia deve far luce.
La fusione dei due generi e dei due colori, il rosa e il giallo, dà vita ad un quadro molto interessante, che promette (e mantiene) emozioni e colpi di scena.
Da amante dei gialli quale sono, mi intrigava l’enigma poliziesco e confesso che fino all’ultimo non avevo chiara la soluzione. Un plauso dunque all’autore!
Raramente ho conosciuto uno scrittore così versatile. E non è roba da poco!
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 24 ottobre 2014
Aspettavo questo libro con impazienza. Conosco l'autore e so di cosa è capace. Ne conosco lo stile, la genialità, l'originalità, lo staccarsi sempre dalla massa e il finale di questo libro rispecchia in pieno il suo carattere. Anzi no, credo che sia stato tentato di fare diversamente ma questa volta ha fatto il "bravo". Comunque che posso dire di questo libro. C'è azione,c'è romance, c'è passione con qualche scena piccante (ma non volgare), c'è dolcezza e romanticismo, c'è crescita personale e riflessioni psicologiche come solo Antonio è capace di fare perché anche qui lui non si limita a scrivere la storiella. E poi c'è la suspense, i colpi di scena, e un assassino da trovare. Ecco, mi sarebbe piaciuto che si lasciasse andare a scrivere di più nella parte del poliziesco perché con la sua arguzia riuscirebbe a fare un ottimo thriller, ma comunque mi è piaciuto molto. Non come gli altri suoi libri e per questo gli do in realtà un 4 e mezzo, ma non posso non consigliarlo. Ecco, Jenny in realtà mi è rimasta poco simpatica per non dire odiosa e non posso dirvi perché o farei troppo spoiler, ma credo che non si meritava minimamente una persona bella e dolce come Chris. Ok, lui è un po' geloso, un po' troppo ma è così innamorato che non si può non perdonargli tutto. Mi sono piaciuti anche le due spalle dei protagonisti, Martina e Luca. E infine ho adorato la colonna sonora che ha accompagnato le scene più belle e commoventi del libro: My Way. Leggetelo, non posso dirvi altro
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 2 novembre 2014
Quest'ultimo romanzo di Antonio Scotto di Carlo si discosta totalmente dai primi due in quanto le situazioni sentimentali che l'Autore è bravo a narrare si tingono di giallo.
E' una situazione nuova per lui in quanto i protagonisti si trovano invischiati in momenti che nulla hanno di sentimentale..
E' un romanzo davvero da divorare in cui i capitoli si dipanano svelti sotto le dita del lettore alla ricerca della verità.
Dopo aver letto quest'ultima fatica di Scotto di Carlo non ho dubbi che egli avrà successo come scrittore e si affermerà tra i più noti romanzieri di oggi.
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 maggio 2015
Ho avuto davvero tante emozioni e tanti pensieri mentre leggevo questo libro. Dopo i primissimi capitoli e una partenza lenta, non pensavo che avrei finito con l’amarlo in questo modo. La progressione della storia e lo sviluppo dei personaggi sono proprio il tipo di cose che fanno per me.

Sentivo i personaggi così reali, erano esseri umani dalle molte facce proprio come lo siamo noi. Tutti noi cambiamo a seconda delle situazioni e delle persone con cui ci troviamo a trattare, e sebbene mi abbia dato fastidio che Jenny stesse andando contro i suoi principi, ho subito iniziato a rendermi conto che era la realtà del mondo ciò di cui stavo leggendo. È stato bello avere un personaggio femminile forte e indipendente che non si lascia intimidire dal primo uomo che incontra, come invece spesso avviene nei romanzi rosa.

Il realismo dei personaggi mi ha fatto pensare molto, ma il libro tutto fornisce numerosi spunti di riflessione. Ben amalgamati con la trama, ci sono momenti dove i personaggi riflettono su loro stessi e sulle loro azioni attraverso dei veri e propri dialoghi interiori. Questi momenti del libro sono i miei preferiti poiché non si relazionano soltanto alla storia e ai personaggi stessi, ma alla vita reale, e un libro che riesce a farti pensare secondo me ha centrato il bersaglio (mi sono anche segnata delle citazioni di questi passaggi).

Ad ogni modo, ho sensazioni contrastanti riguardo alla maniera in cui la storia è stata gestita. Sì, la parte gialla è intrigante, ma a volte viene accantonata per dare spazio a quella rosa e permettere alle interazioni tra i due “amanti” di stare sul proscenio. Personalmente ho pensato che il modo in cui è cominciata la love-story fosse un po’ casuale (e abbastanza brutale da parte di Jenny) ma devo ammettere che ci può stare e che la suspense è stata gestita in maniera elegante.

La scrittura è piena di suspense, anche se alcuni passaggi sono troppo verbosi. Ci sono diverse descrizioni superflue, anche se a mio parere non è niente di così terribile.

Non credo di essere capace di descrivere in maniera succinta come mi sento riguardo a questo libro poiché ho tante e differenti opinioni e non è facile metterle per iscritto. Comunque, in generale, leggere Cuori Sotto Tiro è stato come farsi un giro sulle montagne russe. Forti emozioni ovunque, suspense, romance e realismo. Raccomando assolutamente questo libro a tutti. Oh, e il colpo di scena alla fine è FANTASTICO!
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 30 ottobre 2014
Ancora una volta, Antonio Scotto stupisce per la sua capacità di calarsi nelle più svariate situazioni. Questa volta lo troviamo alle prese con un giallo tutto al femminile. In questo romanzo che si legge tutto d'un fiato, sono i sentimenti e le emozioni dei protagonisti a fare da cornice ad una trama coinvolgente e appassionante; una caratteristica che ormai sta diventando un marchio di fabbrica dell'autore è questa sua propensione all'introspezione che riversa nelle sue storie presentandoci dei profili psicologici dei protagonisti molto ben delineati e mai banali. Nel corso di queste pagine faremo la conoscenza di una giovane donna in carriera, un personaggio molto attento ai propri bisogni, una donna decisa ma che non manca di lasciarsi andare di fronte a quello che sarà l'amore della sua vita. Un amore che nasce da un evento delittuoso; un indagine che tiene il cervello impegnato in mille teorie fino all'ultima pagina quando la storia si risolve nel suo finale a sorpresa. Faremo la conoscenza di un uomo indurito dalla vita, ma che mantiene, nonostante le apparenze, un animo gentile e affettuoso e, sebbene a loro siano riservate solo parti marginali, faremo la conoscenza delle spalle dei due protagonisti, gli amici inseparabili con cui condivideranno ogni turbamento e ogni evento narrato.
Il finale sebbene chiarisca del tutto gli eventi polizieschi, lascia tuttavia spazio ad ulteriori congetture da parte del lettore.

Un romanzo adatto alle donne proprio per la sua componente emotiva, che tuttavia si lascia leggere piacevolmente anche dai maschietti più attratti dall'azione pura.
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 2 luglio 2015
Secondo libro che leggo di questo autore, diventato per me ormai una garanzia.
Jenny, una ragazza dal forte carattere indipendente, è la proprietaria dello Youth, un negozio di abbigliamento per ragazzi. Fidanzata con Andrea, si divide tra lavoro e vita di coppia. Tutto sembra andare per il meglio almeno finchè, un giorno come gli altri, Jenny incontra casualmente un giovane che le rimane impresso a fuoco nei sensi.
Il destino ha intenzione di giocare con le sue sicurezze, a seguito di una tragedia improvvisa, Jenny e l'uomo misterioso e affascinante si conoscono. Ma chi è davvero Chris? Jenny crede di saperlo ma le sue certezze sono destinate a vacillare nuovamente. Dovrà fidarsi dei suoi sentimenti o dare retta alla sua innata diffidenza?
L'autore tratteggia con grande bravura una storia intrigante e densa di mistero. Antonio Scotto è ormai sinonimo di grande padronanza della lingua italiana, il suo stile è davvero notevole. Unica piccola pecca, a mio gusto, è l'uso (a volte) di termini troppo forbiti che appesantiscono un pochino la narrazione. Devo dire che non ho amato molto la protagonista, alcuni suoi atteggiamenti li ho trovati irritanti. Tuttavia è proprio questa la caratteristica positiva di questi personaggi, sembrano talmente veri che finisci per provare per loro i sentimenti più svariati. Faccio i miei complimenti all'autore che ha confezionato, ancora una volta, un ottimo libro.
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 23 ottobre 2014
E’ il secondo libro che leggo di quest’autore e, ancora una volta sono veramente contenta e soddisfatta.
Si tratta di un romantic suspense, una bella storia fra Christian e Jenny contornata da un caso poliziesco da risolvere. Lei è una imprenditrice con una forte personalità ma incapace di dare fiducia alle persone sia in campo lavorativo che affettivo, Chris ha un carattere dolce ma si porta dietro qualche insicurezza dovuta a una precedente relazione.
E’ un libro che si legge molto bene senza attimi di pausa anche per lo stile scorrevole e brillante dell’autore che riesce a coinvolgerci nelle vicissitudini dei protagonisti dove si ha un intreccio magnifico tra romance e giallo senza mai capire come realmente si evolverà la storia se non nelle ultimissime pagine con un finale del tutto ….. inatteso.
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 7 maggio 2015
Antonio Scotto cambia nuovamente genere... rosa? giallo? bhè, difficile classificarlo, ma direi che il risultato è ben riuscito.
Si percepisce che non è un giallista, ma forse è proprio lì l'autenticità del libro: non è pieno di colpi di scena eclatanti nè di quella suspance che ti lascia senza fiato, ma è intriso di genuinità, e quando vorresti chiudere il libro perchè la parte "gialla" sembra ormai rivelata, lo continui a leggere perchè sei travolto dalla parte "rosa": insomma un'alternarsi di emozioni (dalla rabbia alla tristezza passando per l'amore e la curiosità) che ti trascinano anche quando ormai sarebbe l'ora di spegnere la luce per andare a dormire.
Alcune parti sono un pò scontate per chi si "nutre di gialli", ma per il resto, lavoro ben riuscito!
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

1,99 €
1,99 €
2,99 €
1,99 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui