Scopri Toys Cloud Drive Photos Learn more Learn more CE Scopri Scopri Shop Kindle cliquez_ici Scopri Scopri Sport

Recensioni clienti

4,3 su 5 stelle
18
4,3 su 5 stelle
Squarcio
Formato: Formato Kindle|Cambia
Prezzo:1,49 €


il 12 maggio 2017
Questo romanzo thriller di Andy Ben contrappone l'attualissima lotta tra " giustizia" e " vendetta personale" .

La narrazione avviene in soggettiva, questo destabilizza inizialmente il lettore che crede di aver inquadrato il punto di vista che viene, invece, ad ogni capitolo stravolto... ma badate bene questo è, a mio avviso, il punto di forza della trama. Ma andiamo con ordine...

Quello che subito mi ha colpita (lo so vi sembrerà strano) è l'ordine dell'impaginazione, come se l 'autore avesse accuratamente scelto le parole anche per la loro lunghezza. " Maniacale!" Penserete voi... indubbiamente ricercato dico io! Si ha nettamente l'impressione della cura dei dettagli che non traspare unicamente nelle descrizioni dettagliate, nell'uso del linguaggio ricercato e nella trama assolutamente originale: Andy Ben sorprende perché tramite quei dettagli infonde realismo alle scene !

I suoi personaggi non vengono definiti del tutto, almeno caratterialmente, ma trovo che il mistero lasciato in alcuni ambiti che li riguardano conferisca al romanzo quella giusta dose di fantasia lasciata al lettore. Molte sono le domande che mi pongo sul commissario Giulia Montorsi ed essendo una serie trovo giusto lasciare delle curiosità aperte che verranno poi appagate in futuro...

Ma affrontiamo la trama ( senza ovviamente rivelare il finale ;) ) che apparirà da subito complessa ed è quindi da apprezzare la precisione con la quale l'autore scandisce gli eventi intrecciando passato e presente.

Come ho già detto il tutto viene narrato in prima persona ma attenzione dovrete in alcuni casi capire chi sta narrando perché non sempre è esplicito e la realtà non è mai come appare!

Dopo il ritrovamento del cadavere, o meglio di un nuovo cadavere, il commissario Giulia Montorsi assume le redini dell'indagine, spinta da arrivismo userà tutte le sue capacità per risolvere il caso e strappare quella promozione! La vittima è stata brutalmente uccisa, sembra quasi che l'assassino firmi i suoi omicidi utilizzando sempre la stessa arma ed identica modalità, ma perché? Questo sarà chiamata a scoprire Giulia.

Le dualità non si esauriscono unicamente contrapponendo Vendetta e Giustizia ma anche Erotismo e Morte, le scene di sesso si alternano a quelle della morte (inferta) come in un sodalizio di estremo piacere!

Non mi resta che augurarvi buona lettura.

Lo consiglio? Assolutamente SI!

Monika M
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 24 dicembre 2016
L'intreccio sarebbe stato anche piuttosto interessante e intrigante, tuttavia il registro eccessivamente semplicistico e il modo di scrivere definito quasi sempre e solo da dialoghi tra i personaggi, lo hanno reso noioso. Mi ha dato l'impressione di una scrittura frettolosa da parte dell'autore, nonostante la buona idea della storia. Le descrizioni dell'ambiente, dei personaggi e persino delle emozioni sono quasi zero e ho trovato molti stereotipi. L'ho letto comunque tutto perché non mi piace lasciare le cose a metà, però ammetto di aver pensato più volte di abbandonare la lettura. Leggerò forse altro di Andy Ben, ma solo perché penso che tutti meritino una seconda possibilità.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 7 marzo 2015
Rispetto al suo primo libro, Andrea Calvi ha maturato e di molto la sua scrittura. Il linguaggio di “Ti ho scritto una mail” richiamava quello dei blog, agile e immediato ma un poco epidermico. “Lo squarcio” è un giallo hard boiled raccontato con un realismo piuttosto forte, ben rappresentato dalla copertina. La trama è complessa, articolata in vicende ed episodi che si intersecano rivelando un disegno costruito con una logica analitica. Traspare l’intelligenza lucida dell’ingegnere informatico. Il ritmo del racconto è travolgente, richiama il montaggio velocissimo dei film polizieschi americani. Sorprende in ogni pagina con nuovi eventi che a poco a poco compongono il puzzle del giallo, spingendo a leggerlo d’un fiato. La scrittura è piacevole, lo stile è abbastanza crudo ma non scade mai nel greve anche nelle pagine più “ forti”. Se si deve trovare un difetto, l’unico evidenziabile è che la rapidità dell’azione non lascia troppo spazio alla introspezione dei caratteri dei protagonisti; in particolare la figura dell’ispettrice poteva essere disegnata in modo più empatico, risultare accattivante per il lettore. Complessivamente, un libro che ti cattura…
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 29 agosto 2015
Inizio spiegando il titolo da me dato

La trama è molto complessa perchè riguarda più vicende di diversi personaggi le quali son tutte molto concentrate, nonostante questo mi è piaciuto quando si passava dalla mente di un personaggio alla mente di un altro personaggio, la cosa se si è molto attenti alla lettura non disorienta anche se all'inizio devo ammettere che un po' si subisce il senso del disagio e si rischia di perdere il filo.

La dialettica invece credo sia molto ben curata, in tutto il libro vi sono descrizioni non dispersive ben curate che aiutano a capire molte cose di una precisa persona, di un paesaggio o dello stato d'animo con cui si deve prendere il racconto venturo

La tempistica è sensazionale devo dire che è la cosa che mi è piaciuta di più del libro (evitando spoiler) il sogno fatto alla fine dall'assassino collegato con lo scambio di personaggi per sottolineare e marcare l'idea del "sogno" è stata una scelta azzeccatissima

Il prologo merita e credo sia giusto attirare più gente possibile all'inizio di modo da tenere un lettore il più possibile incollato al libro

L'unica cosa su cui pecca (ma è proprio una scemata) è il fatto che le vicende si sovrappongono troppo, forse è colpa della mia età (16 anni ) perchè a volte mi capita di ricordarmi male o di perdermi un po' tra una vicenda e l'altra
Ma consiglio caldamente il libro a chi cerca un passatempo che permetta di staccare molto dal lavoro o dalla propria vita
infatti se letto in un soffio (il che è semplice non è un libro lungo) riesce molto e l'intento dell'autore viene compiuto proprio così
in un pomeriggio di svago ;)

- Matteo
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 17 febbraio 2015
Il romanzo è scritto bene, essenziale e preciso, con dialoghi esplicativi, la trama è ben congegnata, forse avrebbe avuto bisogno di più respiro (indizio di pigrizia dell'autore?).
Il ritmo è sostenuto e cattura l'attenzione sfruttando abilmente il cambio di voce narrante in ogni capitolo.
La suspence tiene avvinti e si scioglie solo all'ultima pagina con un'acrobazia finale, mantenendo fede alla regola primaria di un thriller.
La spersonalizzazione dei personaggi e il binomio amore morte che caratterizza molte pagine rende il romanzo cupo, se questo vuole essere il primo capitolo di una serie diventa fondamentale creare empatia tra il lettore e il commissario giulia montorsi.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 21 agosto 2015
Non male. Veloce, intrigante, lo si legge al volo. Un po' fastidiosa la scelta di cambiare continuamente la voce narrante, tanto che, essendo i capitoli molto brevi, quando finalmente si capiva di chi si parlava, era già tutto finito. Molto corretto dal punto di vista linguistico, senza refusi, è questo, per me, è sempre un punto d'onore. Certo che quella ragazza che va in giro con i documenti "top secret" che le fuoriescono dalla borsa, è un'immagine un po' dura da digerire...
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 23 novembre 2015
Ottimo lavoro. Trama accattivante, tinte forti e, soprattutto, scrittura precisa. "Squarcio" è un thriller maturo, cinico e affilato, che non perde tempo. L' insieme di tutti i punti di vista principali (la voce narrante cambia di capitolo in capitolo) dipinge un quadro completo e ricco di dettagli. Complimenti all'autore: il romanzo si fa leggere alla grande...
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 31 dicembre 2015
Buona lettura con questo Squarcio. La trama è ben congegnata e strutturata attraverso i punti di vista in prima persona dei protagonisti. Non mi sono perso come temevo, anzi è forse questo il punto interessante. La lettura è veloce e lo stile impeccabile (anche se per i miei gusti preferisco qualcosa di più rozzo nello stile, ma più profondo).
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 24 luglio 2015
Un giallo, una lettura scorrevole e coinvolgente. La trama è complessa ma ben congegnata. Fra i tanti personaggi descritti, uno per capitolo, un uomo e una donna sono coinvolti nella scoperta della loro verità..vendetta o giustizia: chi avrà il sopravvento? Per scoprirlo non resta che arrivare all'ultima pagina! Non manca il colpo di scena!
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 18 luglio 2015
Squarcio è stata una lettura veloce perfetta per questo pomeriggio infuocato di luglio.. Trama intrigante e non prevedibile; personaggi credibili e ben caratterizzati.
Unica pecca per me sono stati i vari cambi di pov, ci mettevo sempre qualche riga per capire bene quale personaggio stesse "parlando".
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

Cruore
2,99 €
Oltre la Finestra
1,49 €
La mano
1,49 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui