Scopri Toys Cloud Drive Photos Scopri Learn more CE Scopri Scopri Shop Kindle Shop now Scopri Scopri Sport



Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

...ma sarebbe stato corretto, da qualche parte, scrivere che questo capitolo della serie Cthulhu Apocalypse è anche la prima parte del romanzo Lovecraft's Innsmouth: Il Romanzo. Mi sarei risparmiato di comprarlo (non il romanzo, il racconto). Purtroppo ho preso entrambi - poco furbo che sono - contemporaneamente, perché ho creduto che il romanzo fosse una cosa, e i racconti a episodi fossero una sorta di spin-off a tema (visto poi che il primo degli ebookdella serie Cthulhu Apocalypse è omonimo del romanzo). Tant'è... Non andrò in rovina di certo, ma scoccia ugualmente, sia per la mia ingenuità, sia per il fatto che non ci sia stata troppa chiarezza nella spiegazione del prodotto.

Il racconto, in sé, è all'altezza di tutti gli scritti di Claudio Vergnani, che seguo da tempo, che ho incontrato dal vivo in un paio di occasioni, e con cui ho chiacchierato amabilmente in quelle occasioni. I personaggi, Claudio e Vergy sono il plus di questa storia, che di per sé ci proietta in un villaggio turistico ambientato sulle tematiche Lovecraftiane. In pratica accade poco nel racconto, se non una affrettata esplorazione, qualche sospetto, alcune scene ricolme di suspense, e la sagace lingua pungente dell'irrefrenabile Vergy, che diverte e conquista allo stesso tempo.
Un bel raccontino quindi, ma se l'avete preso perché scritto da Vergnani, allora vi consiglio di non comprarlo e - piuttosto - di prendere direttamente il romanzo, che ovviamente sto leggendo in questo momento.
E' evidente che, se invece non conoscete Claudio Vergnani, e siete attratti dalla serie Cthulhu Apocalypse, allora vale la pena acquistare anche questo primo capitolo, anzi... immagino sia indispensabile per la coerenza dell'intera collana.

Io, però, ci son rimasto male, per cui due stelline e passa la paura (semi-cit).
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 16 febbraio 2016
Probabilmente per questo termine mi fustigheranno sia i fan di Lovecraft che quelli di Tarantino.
Eppure, a mio modesto parere, questo racconto è stato un piacevole mix tra le atmosfere horror tipicamente lovecraftiane mista all'azione e soprattutto l'ironia della produzione di Quentin.
I personaggi funzionano e lo fanno alla grande. Non ho (ancora) letto altre storie con loro protagonisti, ma si vede molto bene come essi siano una macchina ben oliata. Sicuramente recupererò le arretrate letture e spero di rivederli in futuro.
A breve leggerò anche l'omonimo romanzo, sempre di Claudio Vergnani, perché ho bisogno di saperne molto di più, di questa intrigante storia.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
Claudio Vergnani ha il dono del dialogo.
Scambi frizzanti e dissacranti che farebbero invidia al Joss Whedon di The Avengers. Giuro. Avete riso con Hulk che stende a mazzate Thor? Qui è meglio.
Lovecraft’s Innsmouth è un tributo a Lovecraft, certo, ma Lovecraft prende delle belle botte da Claudio e Vergy, che non gli perdonano la verbosità e il costante “Innominabile orrore, l’inconcepibile follia, ahhh, l’orrore indicibile” di cui sono infarciti i suoi (almeno per me) pesanti scritti. Ora, prendete due Mercenari, un po’ Bruce Willis, un po’ Stallone, un po’ filosofi e affidategli una missione: accompagnare un sedicente professore nel misterioso parco tematico ispirato a Lovecraft. Un momento: due mercenari in stile Expendables in un parco divertimenti? Che diavolo succede? Ecco, esatto. Che Diavolo? Che Dio? Che Grande Antico?
Claudio e Vergy sono figure impagabili nel loro disincanto, nella loro costante demolizione del mito. Grandi Antichi, mostri ancestrali? OK, ma loro il culo, loro, da lì lo vogliono portar fuori. INTEGRO. Nessuno, dico, NESSUNO fa pelo e contropelo a Claudio e Vergy.
Allora, è un horror o un comico? Non lo so. È la brillantezza di dialoghi scintillanti e scoppiettanti, è l’orrore dell’essere presi per la collottola da uomini pesce e portati a sfracellarsi dentro caverne marine solo per divertimento. La comicità non si sposa con l’orrore? Ho riso, ma signori miei, quelle nuotate forzate al limite dello scoppio dei polmoni, quelle caverne oscure dove farsi staccare la carne dalle ossa non si possono dimenticare. Vergy e Claudio sono due angeli e due dannati, due eroi e due che vogliono salvarsi la pelle, sono antieroi che dicono “no” quando chiunque altro chinerebbe il capo annuendo e piagnucolando. Lettura fortemente consigliata.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 11 dicembre 2015
Premetto che no ho mai letto nulla di Lovecraft, questo libro mi è piaciuto, lo scrittore ha voluto rendere omaggio all'autore. Credo ci sia riuscito. Il racconto parte un po noiosetto ma poi l atmosfera cupa e asiogena del villaggio mi hanno fatto "entrare" nella storia. Bello e lo consiglio
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 4 ottobre 2015
Inutile negare che dei lavori di Claudio Vergnani mi piace quasi tutto, e la conferma che uk duo delle fughe all'inglese è tornato non può che mettermi di buon umore.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 30 settembre 2015
Il libro è assolutamente all'altezza delle aspettative!
Devo dire che ho apprezzato molto che si sia evitata la "cover" del grande romanzo a cui ci si ispira ritrovando invece la sgangherata coppia alter ego dell'autore in tutto il suo "splendore" :-)
Forza Vergi! Resisti Claudio!

Attendo adesso l'uscita del romanzo che seguirà (spero) a breve.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 17 settembre 2015
Racconto favoloso, Vergy irriverente più che mai, oltre alla prosa che tiene incollati e con il fiato sospeso, non si può non ridere per le battute ( Oxfordiane di Vergy ).
Consiglio spassionato leggete anche gli altri romanzi di Vergnani, sono uno migliore dell'altro
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 15 settembre 2015
E' un piacere ritrovare Claudio e Vergy, e per di più in una forma colorita e spumeggiante, ben lontana dal nerissimo epilogo della trilogia vampiresca con cui si erano congedati. Grande ironia, spigliatezza, dialoghi ficcanti, personaggi simpatici (o meno, a seconda del ruolo) con poche parole, proprio come i giudizi secchi e irresistibili con cui Vergy commenta le personalità incontrate.
La componente horror per il momento non è il massimo, non ci sono grosse sorprese nello scoprire che dietro l'Innsmouth ricostruita c'è qualcosa di losco, ma in fondo è un antipasto del futuro romanzo, e compie perfettamente il proprio dovere con quelle atmosfere marce e fangose che Vergnani sa sempre dipingere con quel gusto lessicale piuttosto personale (scusa la rima, di meglio non mi viene :) ).
Molto curioso di leggere il prosieguo, spero di non attendere troppo.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 14 settembre 2015
Claudio Vergnani apre la serie dedicata a CTHULHU APOCALYPSE con questo romanzo breve dal titolo LOVECRAFT’S INNSMOUTH.
L’autore miscelando l’ANTICO con il MODERNO riesce a disegnare (figuratamente) sulla tela di PICKMAN, un piccolo capolavoro horror. La narrazione è superba come la perfetta caraterizzazione dei personaggi… e la lettura diventa sin dalle prime pagine coinvolgente, in un crescendo di interesse esponenziale sino all’ultima riga. Lo spirito del solitario di Providence è ottimamente rievocato e aleggia prepotente nelle pagine del romanzo, in maniera nuova e del tutto originale. Le descrizioni di tutti gli ambienti contenuti nel romanzo, riescono a infondere nel lettore una visione cinematografica e le pennellate maggiori di stile le riscontriamo - come è giusto che sia - nella nuova INNSMOUTH per turisti (idea originale da non trascurare neanche nella realtà) che diventa agghiacciante e la tempo stesso pittoresca; impregnata di un romanticismo nero e mistico. Condito con cinica ironia e nuove forme verbali… la miscela fra il vecchio e il nuovo è perfettamente riuscita! Consigliatissimo non solo agli amanti di Lovecraft e dell’horror. Da leggere e rileggere per ricordarsi che gli scrittori nostrani non hanno nulla da invidiare agli stranieri.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 10 settembre 2015
Sono un appassionato del maestro Lovecraft; mi piace molto il modo di scrivere di Claudio Vergnani. Questo racconto quindi è per me l'occasione di vedere come si muovono i personaggi sboccati e ironici che tanto ci ha fatto amare il generoso Vergnani sullo sfondo delle singolari atmosfere Lovecraftiane. Consigliato.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

3,99 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui