Scopri Toys Books Cloud Drive Photos Scopri Learn more CE Scopri Scopri Shop Kindle Shop now Scopri Scopri Sport


Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

Questo libro ' di quasi 300 pagine, ma dalle dimensioni alquanto compatte ' insegna l'inglese (ai principianti quasi assoluti) in maniera piuttosto originale.
L'idea di base, infatti, è di rendere l'insegnamento della lingua il più leggero e divertente possibile, senza pesanti e noiose lezioni grammaticali e approfondimenti dei tempi verbali.
A ciò si arriva facendo leggere al lettore brani di testo in doppia lingua, inglese+italiano, inizialmente su pagine affiancate, per poi inframmezzarsi direttamente nel racconto.

Tutto il libro è quasi come un romanzo; non ci sono tabelle dei tempi, delle traduzioni dei vocaboli, di esercizi e tutto quanto si è abituati a trovare in manuali di questo tipo.
Serve solo la pazienza di leggere e leggere, senza stancarsi, anche l'autore (giustamente) raccomanda di procedere a piccoli passi (pochi minuti al giorno, ogni giorno).
Dopo le pagine iniziali che 'predispongono' il lettore al metodo, si prende spunto da un ipotetico viaggio negli USA, e il racconto si concentra sulla vita di tutti i giorni e sulle situazioni più frequenti che possono capitare ad un turista.

Al libro ' aspetto direi fondamentale ' sono associati dei file audio mp3 (scaricabili dal sito dell'autore secondo le indicazioni riportate nelle prime pagine) da ascoltare (e, possibilmente, riascoltare più volte) seguendo la traccia sul libro. Sono realizzati molto bene (con voce femminile), e rappresentano uno dei punti forti di questa offerta educativa.

Il metodo di insegnamento del libro è apprezzabile, peccato solo sia un po' carente sotto l'aspetto estetico; non ci sono immagini se non qualche mappa mentale, e per me, abituato fin dai tempi della scuola, ad usare libri di inglese pieni di colore, foto ed immagini varie, è una mancanza non da poco.

Rimane comunque un libro consigliabile; a parte che è realizzato con estrema cura (non ho trovato nemmeno un refuso), la facilità con cui si assimila l'inglese potrebbe risultare sorprendente soprattutto per i lettori più accaniti.
review image review image review image review image review image
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
I PRIMI 10 RECENSORIil 30 novembre 2015
Partiamo dal presupposto che i manuali che promettono di insegnare l'inglese sono tanti ma pochi si rendono conto che l'unico modo è parlarlo...o sentirlo parlare...o magari entrambe le cose...Il non plus ultra è ovviamente trasferirsi qualche mesetto buono a Londra e non frequentare locali italiani, dovendo lottare pure per capire come comprare il pane. Capisco che non è da tutti, quindi il mio consiglio è quello di buttarvi sulla musica. Testi alla mano, cantate, cantate...io ho imparato con i Queen, per dire...

Tuttavia un supporto cartaceo può sempre essere utile. L'idea alla base di questo libro è quella di apprendere quasi per osmosi, nel senso di far proprio un metodo senza quasi accorgersene. In effetti non vi sono le classiche schede grammaticali, quanto piuttosto delle conversazioni o dei testi bilingue (da un lato in italiano, da un lato in inglese...mossa furba, visto che con la scusa di andare a vedere cosa significhi una parola, se ne apprende l'uso all'interno della frase e la corretta sintassi). Mi è piaciuta tantissimo la filosofia di fondo di voler associare a qualcosa di positivo e di piacevole l'apprendimento della nuova lingua, visto che spesso tale prassi è considerata un misto tra martirio e masochismo, nonché l'idea di arrivare a PENSARE in inglese, più a parlarlo a mo di pappagallo. Purtroppo la scuola italiana pecca tantissimo in questo senso, eppure il pensare in una lingua straniera è la vera prova di averla fatta propria.

Come detto prima sarebbe inutile senza un supporto audio ed ecco fornite delle dispense in MP3 a corredo del testo, scaricabili gratuitamente online.

Io l'inglese lo conosco, quindi diciamo che su di me può fare meno presa, però l'ho prontamente prestato ad un'amica che ha intenzione di impararlo, quindi vedrò di aggiornare quanto prima la recensione.

Quest'ultimo aspetto sarà spero necessario per un altro motivo. Come detto il metodo è apparentemente molto valido e diverso dal solito (quindi niente "DEVI imparare l'inglese" quanto piuttosto un "Facciamoci una chiacchierata...") ma il libro pecca molto da un punto di vista tipografico, per via della scelta errata del carattere o da qualche problematica di stampa. Ho contattato l'autore per segnalare la cosa e mi è stato risposto che l'idea di rendere le "travel notes" come scritte a penna è risultato un esperimento poco felice, immediatamente corretto nella versione ebook e quella print on demand. Correggendo questo aspetto e associando uno stile esteticamente più "catchy" (già che parliamo d'inglese), il libro potrà essere dal massimo dei voti.

That's all, folks! :)
0Commento| 2 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 30 dicembre 2015
Un libro alla portata di tutti! Il metodo di insegnamento è estremamente facile, dinamico e piacevole. Un mix perfetto. Consigliabile
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso



Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui