Scopri Scopri MSS_flyout Cloud Drive Photos Learn more CE En savoir plus Scopri Shop Kindle Shop now Clicca qui Scopri Sport GoW



I PRIMI 10 RECENSORIil 31 maggio 2016
Da oltre un anno ho un ottimo Samsung 850 Pro, che apprezzo molto e senza nessuna riserva.
Da un po' lo spazio ha iniziato a scarseggiare, per cui ho pensato di trasferire una delle due partizioni presenti, quella di Linux Mint, su un nuovo SSD.
La scelta è ricaduta sul nuovo Samsung 750 Evo, non tanto per esigenze di risparmio, quanto per la curiosità di provare un modello nuovo, anche sulla base delle recensioni, sia professionali sia degli acquirenti, che lo indicano come paragonabile ai modelli superiori almeno nelle prestazioni.
Purtroppo la mia esperienza diretta mi ha mostrato che le cose non stanno completamente così e devo dire che in parte sono rimasto un po' deluso.
Il 750 Evo è un buon prodotto ed ha buone prestazioni; come prodotto di fascia economica sarebbe eccellente, ma il fatto è che il suo prezzo non è da prodotto di fascia economica.
Si presenta nel classico formato Samsung, molto serio e d'aspetto "professionale", ed è esteticamente molto simile all'850 Evo, con finitura nera e quadratino grigio.
Ovviamente non produce nessun rumore e scalda molto poco.
Appena arrivato, nel taglio da 250 GB, l'ho formattato in NTFS lasciando 13 GB non allocati per un modesto over provisioning.
Ancora vuoto non ho potuto resistere all'effettuazione di qualche test di velocità, posto che le prestazioni sono la ragione principale d'acquisto per un SSD.
Crystal Disk Mark 5.1 ha rilevato dati prestazionali sia in lettura, sia in scrittura, quasi identici a quelli dell'850 Pro, cosa veramente sorprendente. Allego la schermata che mostra lettura sequenziale a oltre 550 MB/s e scrittura a oltre 510 MB/s. Ottime premesse.
Passato, però, a Linux Mint 17.3 ho eseguito delle prove con l'applicativo Disks (standard del sistema operativo) che ha il vantaggio di mostrare il grafico delle rilevazioni e non solo la media. Così evidenzia la consistenza delle prestazioni.
Come si vede dai due file allegati la velocità di lettura è stata confermata essere pressoché equivalente a quella, molto alta, dei modelli superiori; al contrario ho riscontrato che quella di scrittura sequenziale, dopo un iniziale picco dovuto quasi sicuramente all'uso della memoria tampone, si attesta sui 230 MB/s, costanti e stabili. E' una prestazione buona, ma lontana dai 450 MB/s costanti dell'850 Pro.
Ho deciso poi di tornare a Windows 10 per provare ancora questo SSD 750 Evo. Ho copiato su di esso un file da quasi 10 GB (trasferendolo dal veloce 850 Pro) riscontrando la stessa caduta della velocità di scrittura.
Francamente sono incerto se tenere il 750 Evo. E' vero che nell'uso normale, data anche l'alta velocità di lettura anche casuale, questo SSD funziona benissimo ed è quasi impossibile avvertire le differenze di prestazioni rispetto ai modelli superiori.
Però è anche vero che il prezzo di questo modello è troppo vicino a quello dell'850 Evo. Inoltre c'è da considerare anche la minore garanzia offerta da Samsung, che è più che dimezzata (35 TWB contro 75).
In conclusione posso dire che a mio parere il 750 Evo è un buon modello di fascia media (visto quanto costa, non è di fascia economica), ma il divario di prezzo rispetto alle versioni superiori dovrebbe essere più elevato. Credo che il risparmio di 10 o 15 Euro non giustifichi la rinuncia prestazionale in scrittura e la forte riduzione della garanzia.

AGGIORNAMENTO DEL 17.06.2016
Alla fine ho deciso di tenerlo, forse più per la poca voglia di rimuoverlo dal computer che per la reale convinzione di aver fatto la scelta migliore d'acquisto.
Ci ho installato sopra Linux Mint 18 (ancora in beta) e devo dire che il sistema funziona benissimo su questo SSD: all'atto pratico, come dicevo nella recensione, le sue prestazioni risultano quasi sempre indistinguibili da quelle dei modelli superiori; peraltro, anche in termini assoluti le sue velocità risultano comunque più che buone.
Nel frattempo ho anche eseguito qualche test aggiuntivo usando AS SSD Benchmark, dei cui risultati allego le immagini.
Le prestazioni in scrittura sequenziale restano inferiori a quelle dei modelli Samsung 850 Pro ed Evo, ma quelle in scrittura casuale si difendono bene. Da notare anche i dati espressi in IOPS, che in qualche caso riescono pure a eguagliare quelli dell'850 Pro.
Resta il fatto che le prestazioni in scrittura sequenziale, ad esempio in fase di copia, sono quasi dimezzate rispetto ai modelli superiori e che la garanzia è più che dimezzata.
Il prezzo, peraltro, si è abbassato rispetto al momento del mio acquisto e si è avvicinato a quello dei modelli concorrenti di altri marchi, che costano meno ma sono anche obiettivamente inferiori nelle prestazioni. Infatti, a mio avviso il vero problema di questo 750 Evo non è la concorrenza esterna (con l'unica eccezione del Sandisk Ultra II, forse), quanto quella interna dell'850 Evo, il cui prezzo è superiore, ma non di molto.
review imagereview imagereview imagereview imagereview imagereview imagereview image
1010 commenti| 215 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 21 dicembre 2016
Ho ordinato questo Hard Disk perchè ne possiedo già uno identico e va benissimo; la spedizione di Amazon come al solito è stata puntuale; L'UNICO PECCATO GRAVE CHE HO RICEVUTO UN MODELLINO DEL PARTENONE DI ATENE DA MONTARE ANZICHè L'HARD DISK RICHIESTO
review image
77 commenti| 31 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
I PRIMI 100 RECENSORIil 4 ottobre 2016
Ne ho acquistati tre , di cui il primo nel 2014 e tutti per la stessa ragione: velocizzare pc portatili un po’ datati che ormai avevano difficoltà anche a far girare le applicazioni di base (internet, posta, office ecc..).
Bè devo dire che i risultati sono stati molto soddisfacenti!
Il primo l’ho utilizzato per un vecchio laptop che ho acquistato dalla mia azienda la quale lo stava dismettendo in quanto pc vetusto …. Montato questo hd ssd è rinato.
Chiaramente, con una macchina simile (assai vecchia), mi accontento di far girare le applicazioni più utilizzate non lo utilizzo per giocare !
Per la sostituzione del disco ho fatto in questa maniera: tramite il software Acronis (ma ne esistono tanti altri simili) ho creato l’immagine dell’intero pc su un’unità esterna , ad esempio un disco usb.
A questo punto ho fisicamente tolto il vecchio disco e l’ho sostituito con questo SSD: per i pc portatili l’operazione è abbastanza semplice e per l’installazione del disco nuovo non sono necessari adattatori (unica accortezza è verificare che il pc supporti l’attacco SATA).
Alla riaccensione ho fatto ripartire Acronis e ripristinato l’immagine salvata in precedenza con tempi di ripristino veramente velocissimi.
Una volta terminato ho riavviato e tutto è ripartito normalmente: stesso sistema operativo di prima con i dati intatti e le applicazioni presenti, senza quindi dover formattare e ripristinare il tutto!
Questa è la mia esperienza, naturalmente si può fare anche con pc fissi.
Dal punto di vista dell’affidabilità questi dischi SSD Samsung sono gli unici tra quelli che ho avuto che non si sono mai rotti o danneggiati; come detto ne ho acquistati tre di cui due ce li ho già da tempo e le macchine su cui sono montati vengono utilizzate tutti i giorni senza aver riscontrato nessun problema.

Piccola nota finale: i vecchi dischi tolti dai portatili (che ho sostituito con gli SSD) li ho utilizzati come archivio esterno acquistando un case usb…con 10 euro di spesa ho ottenuto un disco usb!
Il software Acronis utilizzato per il cambio del disco può essere utilizzato tramite penna usb o altra periferica (tipo cd-rom) da cui si può fare boot.
review imagereview imagereview imagereview imagereview image
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 3 ottobre 2016
Ho preso un disco SSD per tentare di velocizzare un notebook che, anche se piuttosto recente (si tratta di un HP 15 P047NL con processore i7), aveva prestazioni francamente "imbarazzanti": circa 1 minuto per arrivare alla pagina di login (CTRL+ALT+CANC) ma poi, per avere il sistema utilizzabile passavano altri 2 o 3 minuti, per non parlare di quando partivano gli aggiornamenti dove il sistema era inutilizzabile per almeno una ventina di minuti.

Ero indeciso se prendere la versione 850 EVO, ma alla fine la differenza era di circa 25 EUR e, il taglio di 240 GB, ha una TBW Endurance di 70 TBW contro i 75 della versione 850 con prestazioni assolutamente paragonabili, per cui ho scelto il più economico 750.

Prodotto arrivato nei tempi, ben imballato e protetto dagli urti.

Ho scaricato dal sito samsung sia l'utility magician per impostare vari parametri, sia il tool per eseguire la migrazione del SO (windows 10).

Il tool di migrazione è molto semplice da utilizzare, copia tutte le partizioni, ma non lascia possibilità di scelta sulle dimensioni di destinazione (o almeno non l'ho vista). Partendo da un disco da 500 GB, ha ridotto la partizione principale ma, stranamente, ha aumentato la partizione di ripristino.

Adesso i tempi di avvio sono decisamente migliorati: circa 10" per arrivare alla schermata CTRL+ALT+CANC, altri 5" per arrivare a sistema utilizzabile, diciamo in tutto massimo 20"!

Metto una nota riferita al portatile HP Pavilion 15 P047NL:

Per poter accedere al disco o per espandere la memoria RAM è necessario smontare praticamente tutto il notebook (nel caso della RAM si deve togliere del tutto la scheda madre), operazione non proprio semplice anche per una persona pratica come me: ho impiegato almeno 40 minuti per smontare, cambiare disco e aggiungere un banco di memoria, e rimontare il tutto, passando anche alcuni momenti di "panico" quando non sono riuscito subito a sganciare la tastiera che è trattenuta da vari incastri! Ma cosa costava ad HP mettere un paio di sportellini con vite nel case tutto plasticoso? davvero pochi spiccioli! invece ha perso un cliente poichè dico "mai più HP"!

ringrazio il video con le istruzioni per lo smontaggio altrimenti, credo, non sarei stato in grado di procedere

[...]
11 commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
I PRIMI 500 RECENSORIil 22 giugno 2017
Da tempo volevo provare un SSD, ho approfittato della rottura dell'Hard Disk del mio portatile per acquistare questo Samsung 750 EVO, vediamo com'è:

CARATTERISTICHE
La 750 EVO di Samsung è la fascia Entry Level degli SSD, ma per chi passa da un HDD la differenza è già notevole, si, perchè se prima il vostro Windows si avviava in circa un minuto, con questo SSD in circa 4 secondi sarete operativi, una bella differenza no?
Da cosa è dovuto tutta questa differenza? Beh senza entrare troppo nel tecnico (non è la sede giusta) gli HDD utilizzano supporti magnetici e ogni supporto ha 2 testine che si muovono sulla superficie per leggerne i dati, gli SSD non utilizzano parti meccaniche, ma usano memorie flash, di conseguenza l'accesso ai dati è immediato e non dipende più dalla velocità della testina, ecco spiegata l'enorme differenza di prestazioni.
L'uso di questo SSD si presta bene per l'installazione del sistema operativo e, in generale, se si vuole ottenere migliori prestazioni per l'esecuzione dei programmi installati, ma, data la capacità ridotta, se si vuole memorizzare foto, video o documenti, meglio procurarsi un ulteriore HDD.

PRO
- Rapporto qualità/prezzo
- Affidabilità
- Velocità

CONTRO
Al momento non riscontrati

CONSIGLIATO
Per il classico utente che utilizza il PC per un utilizzo casalingo, ma che comunque vuole un sistema performante, va più che bene. Per un utente professionale che utilizza software pesanti, consiglierei, a fronte di una spesa maggiore, la serie PRO

Se ti è piaciuta la recensione e/o ti è stata utile clicca "SI" qui sotto.
Grazie
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 6 dicembre 2016
La scelta di questo ssd è stata molto lunga. Il primo ragionamento è sulla capacità: prenderne uno da 120GB non ha più molto senso, perché si riempirebbe subito e le prestazioni di un SSD colano a picco quando si riempiono; ora windows10 da solo occupa 40gb circa.
Il secondo ragionamento sulla velocità. Le recensioni mostrano leggere differenze tra le varie marche ma che alla fine non influiscono sulle prestazioni, dove la vera differenza è SOLO con gli HD meccanici.
QUINDI? Quindi andate su marche affidabili, di cui avete avuto già buone impressioni, che vi offrono garanzie e facile assistenza.

Montato su un Dell inspiron 5521 15" vecchio ormai quasi di 3 anni. Facile inserirlo al posto de vecchio HD. Facile reistallare il sistema operativo, che è andato su in pochissimo tempo. Prestazioni impressionanti, prima l'HD era il collo di bottiglia dell'intero sistema, ora accensione e spegnimento sono quasi senza attesa, i programmi si aprono tutti più velocemente e i giochi caricano in brevissimo tempo.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 17 ottobre 2016
non si nota differenza fra questo modello e il modello 850 evo.
Montato un un portatile da lavoro ( workstation lenovo thinkpad ) ha superato tutti i test.
si consigliano due software da affiancare a questo ottimo prodotto:
[...]
DATA MIGRATION e SSD MAGICIAN:

il primo serve per trasferire l'intero sistema operativo e tutti i dati presenti nel disco che si seleziona, nell'ssd nuovo ( deve essere un modello samsung di SSD o la procedura non funzionerà ) e quindi in media in 30 minuti avremo il nostro nuovo disco clonato senza la necessità di installare S.O. e software + il passaggio dei dati.

Il secondo software serve per ottimizzare l'ssd, è molto semplice farlo e soprattutto si può abilitare una modalità, ( consiglio con 16 o + gb di ram ) che utilizza parte della ram che avete per velocizzare il trasferimento dati.
review imagereview image
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 29 settembre 2016
Ottimo prodotto, leggero, veloce lo consiglio a tutti quelli che vogliono aumentare le performance del computer o a quelli che solitamente rompono spesso il classico hd perchè sono maldestri. Consumano meno corrente e quindi il vostro portatile dovrebbe durare qualche minuto in più rispetto agli HDD. l'unica nota negativa è la dotazione molto "base", infatti non ci sono neanche le viti di fissaggio, figuriamoci le staffe o adattatori per alloggiarlo negli slot da 3,5". Peccato ! Ma per il resto è un buon prodotto tra prezzo e prestazioni.
review image
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 4 settembre 2016
Come primo SSD che acquisto, ho deciso di comprare questo, risparmiando qualche euro per altre periferiche, rispetto al fratello maggiore 850 Evo, e devo dire che sono estremamente soddisfatto... il pc è una scheggia, sia all'avvio che allo spegnimento... settato tramite il programma messo a disposizione della Samsung, si comporta veramente bene. Conisgliato
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 10 aprile 2017
Consiglio a tutti di acquistare un SSD Samsung 750 EVO, ottimo rapporto qualità / prezzo.
Samsung include un'applicazione apposita per la clonazione a caldo del sistema operativo (Data Migration).
Credo che questa feature renda questo SSD migliore della concorrenza. Considerando le prestazioni il rapporto qualità / prezzo è ottimo.
Provare per credere.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso

Domande? Ottieni risposte rapide dai recensori

Per favore, verifica di aver inserito una domanda valida. Puoi modificare la domanda oppure pubblicarla lo stesso.
Inserisci una domanda.
Visualizza tutte le 189 domande con risposta


Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui