Scopri Toys Books Cloud Drive Photos Scopri Learn more Scopri Scopri Shop Kindle Shop now Scopri Scopri Sport

  • Eccomi
  • Recensioni clienti



Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

il 2 marzo 2017
Libro molto impegnativo.
Eccomi è così ben scritto e così strapieno di passaggi che meritano una rilettura, da tenere impegnati più neuroni del solito
La storia sarebbe anche molto semplice, la disgregazione dall’interno di una famiglia ebrea che vive in USA, o meglio di un matrimonio, disgregazione che non ha nulla di drammatico, però, e che sembra il naturale epilogo di qualunque cosa, tanto da essere anche molto comica a tratti.
In parallelo la disgregazione di Israele, dello stato ebraico, attraverso la metafora del più grande terremoto di tutti i tempi e anche qui le iperboli sono talmente enormi da sfociare a volte nel ridicolo.
La vera forza di questo libro sono i dialoghi, veramente da paura, degni di una piece teatrale, soprattutto quelli che coinvolgono i due coniugi e i loro 3 figli, di intelligenza di gran lunga superiore alla media, che oltre alla vita vera vivono anche quella di Other Life, che sopportano ormai l’ebraismo e i suoi cerimoniali innumerevoli come una sorta di imposizione.
I personaggi sono stupendi, compreso il cane Argo che scagazza ovunque in casa ma sempre in posti diversi, costringendo gli abitanti della casa a contorsioni nella ricerca della cacca degne di un artista circense.
In alcuni punti è anche molto volgare, ma la volgarità l’ho trovata giustificata, perché anche in ogni famiglia bon ton che si rispetti, quando c’è del marcio diventano tutti scaricatori di porto.
Stupendi poi i nonni, ruvidi, geniali, gli unici veramente in grado di scegliere davvero come vivere e come morire perché ne hanno viste di tutti i colori col nazismo.
Credo abbia moltissime diverse chiavi di lettura, di ebraismo è intriso ma in modo molto moderno, quasi una presa in giro, perché questi in realtà si prendono tutti molto poco sul serio.
E’ molto lungo, però, e non è certamente una lettura da ombrellone; ma merita.
0Commento| 12 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 3 marzo 2017
Libro molto interessante e scritto in maniera eccellente. Disegna uno spaccato di una famiglia ebraica in un'America che contrappone la propria cultura e tradizione a quella Israeliana. L'ho trovato, francamente un po' lungo e, a tratti, perfino noioso. Però lo consiglierei perché certe tradizioni, talora un po' obsolete, fanno comprendere molte sfaccettature della tradizioni che, non sempre, vengono accettate e abbracciate senza riserve
0Commento| 4 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 ottobre 2016
un pò mattone, me lo avevano accennato, ma proprio non riesco ad entrare nel libro, sarò contro corrente , ma non è sicuramente uno dei migliori libri che abbia mai letto
0Commento| 3 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 maggio 2017
Il racconto quotidiano delle dinamiche familiari si intreccia con il proprio retroterra culturale. La vita familiare, la fatica e la gioia dell'essere genitori, i rapporti con gli altri parenti, la cultura ebraica, il senso delle proprie responsabilità sono alcune delle problematiche che il romanzo attraversa con profondità e garbo. L'autore gestisce con cura e padronanza di stile la complessità del suono lavoro.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
Si legge rapidamente ed è scritto con notevole bravura. Ma l'inventiva splendida di altri suoi romanzi, primo tra tutti "Ogni cosa è illuminata", non la si ritrova interamente. Buono senz'altro, ma non eccezionale.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 12 luglio 2017
Interessante, ma molto caratterizzato sulla tipologia ebraica, sia per gli aspetti del carattere dei personaggi, sia per le loro abitudini, che pur essendo proprie di contemporanei, si discostano dal modo di vivere attuale più diffuso nei paesi industrializzati. La lettura a volte risulta impegnativa.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 24 maggio 2017
Un libro pretenzioso e noioso. Ben scritto? Neanche. Una buona scrittura ti prende anche se il tema è insignificante. Ho interrotto la lettura con due libri, un saggio e un romanzo, che per contrasto mi sono sembrati all'inizio entusiasmanti. Ho deciso di troncare la lettura, cosa che faccio raramente, arrivato all'89 percento. Questo lo specifico per illustrare quanto poco la trama e le stucchevoli elucubrazioni dei personaggi mi abbiano appassionato. Invidio il lettore che ha abbandonato a pagina 20.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 12 giugno 2017
Finita la lettura non riesco a commentare ciò' che ho appena concluso, la trama potrebbe essere credibile ma poi non lo e', i personaggi tranne jacob anche loro non lo sono, dire che e' un brutto libro non e' vero perché' ha degli spunti belli e interessanti.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 9 febbraio 2017
credo che questo autore sia sopravvalutato. ho finito il libro a fatica, interrompendolo e sentendo la necessità di integrare con letture parallele più interessanti. peccato.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 16 giugno 2017
Libro senza sequenza cronologica, ci sono dei passi interessanti che di volta in volta esaltano i vari personaggi della famiglia Bloch. Non mi ha particolarmente coinvolto. Nella versione kindle avrei preferito un collegamento alle note alla fine del libro sulla termologia ebraica.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso