Scopri Scopri MSS_flyout Cloud Drive Photos Learn more CE En savoir plus Scopri Shop Kindle Shop now Clicca qui Scopri Sport GoW



il 24 gennaio 2017
Io non so' chi ha scritto tutte le recensioni a cinque stelle, nel finale il mio cervello si sarebbe volentieri suicidato,.
Parto dai personaggi che inizialmente ragionano come due adulti, poi piano piano regrediscono al livello di due adolescenti, le situazioni diventano sempre più paradossali, problemi come il cancro, violenza sulle donne sono trattati con una leggerezza e superficialità sconcertanti, i colpi di scena finali sono stati proprio la classica mazzata sui "denti" ma dico non ti potevi fermare al secondo matrimonio? dovevi continuare a infierire sui nostri poveri cervelli?
Avevo letto il libro precedente mi sembrava meglio, non lo consiglio a chi ama leggere è una favoletta insulsa.
P.S si salvano solo le citazioni classiche.
88 commenti| 24 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 23 gennaio 2017
Concordo in pieno è una lettura noiosissima, non merita nessuna stella. Neppure io mi fiderò' piu' delle stelline date da altre lettrici. Non è possibile che questo libro ne meriti addirittura cinque. Dopo la metà ho mollato.
66 commenti| 22 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 22 gennaio 2017
Inutile. Inutile spreco di tempo. Noia mortale. Non mi fideró più alla cieca delle sole "stelline". Lettura noiosissima. Meglio guardare il soffitto.
66 commenti| 25 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 10 febbraio 2017
Difficile per me questa recensione...Intanto fino a metà romanzo c'è uno snervante duello di volontà: si piacciono, si desiderano, ma lui pone una precisa condizione per concretizzare, lei deve essere solo sua, e lei tentenna. Ora, va bene che è malata, va bene che appartiene all'alta società e il padre ambisce alla Casa Bianca, va bene pure che finora lei ha sempre chinato la testa ai desideri della famiglia e del fidanzato Berry ma a tutto c'è un limite: a tratti sembra una decerebrata. Si innamora di Red, un tizio di cui non sa nulla, neanche il vero nome né tantomeno il suo passato, si tuffa a testa bassa in questo amore e poi che fa? crea equivoci e malintesi tacendo al suo Leviatano che il caro Berry la ricatta. Ma si può essere più cretine? Verso la fine, man mano che tutto viene spiegato, la storia diventa surreale: escono fuori gli scheletri dagli armadi di tutti (e che scheletri!) e la cara Snow sembra una fogliolina in balia del vento, che, incapace di prendere la vita nelle sue mani, aspetta di essere salvata dal principe azzurro; costui, altro mirabile esempio di coerenza, continua a pensare che la (non più) sua Snow sia meravigliosa e ineguagliabile anche dopo che lei gli ha girato le spalle più volte, con un altro snervante tira e molla. Sono stata lieta di leggere che il caro maritino la trattava come un punching ball, altrettante gliene avrei date io. Fra genitori depravati da salvare comunque perché la famiglia è importante, fidanzato/marito che gettando la maschera, rivela tutta la sua abiezione, potevamo farci mancare la pazza furiosa che spara ai matrimoni? Come non mancano scene di sesso in quantità, e sottolineatura costante dell'ampiezza delle spalle di Red, nonché della sua estrema bellezza e dell'immensità del suo corpo, dei "mastodontici" attributi, degli occhi blu e della potenza dei muscoli, perfino "le vene in rilievo sulle sue braccia sono erotiche". Inoltre sollevandogli i lunghi capelli dal collo Snow vede "la vena della giugulare che pulsa intensamente" (informo tutte le scrittrici che le vene, compresa quella chiamata "giugulare" non pulsano, sono le arterie che pulsano)...ma davvero è questo ciò che le lettrici italiane vogliono leggere?
11 commento| 6 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
Perché ho la sensazione che nessuno mi abbia mai guardato così? Ho sempre pensato che gli occhi avessero il potere di scovare un’anima e ora sento di voler scovare la sua e, forse, di mostrare a qualcuno, finalmente, la mia.

Questo è il primo romanzo che leggo di questa autrice invogliata soprattutto dalla sinossi e dalle ottime recensioni ottenute su Amazon. È stata una lettura che mi ha accompagnata durante queste vacanze estive e oggi ve ne parlerò.

Lui, nella sua maglietta grigia un po’ sgualcita, nei suoi jeans sbiaditi e consumati, ha indossato lo smoking della sua anima e, questa notte, l’ha mostrata a me.

L’autrice ci fa conoscere Snow, una ragazza fragile che ha nel suo futuro un’amara verità. Decide così di intraprendere un viaggio per vivere finalmente libera dalle costrizioni e dal controllo eccessivo dei suoi genitori. Figlia del futuro candidato alla presidenza, Snow non sa cosa voglia dire vivere la vita al cento per cento finché non incontra Red. Un uomo rude, dal fascino incontenibile capace di farti perdere i sensi.
L’incontro tra i due non è tra i migliori. Lui sa che ogni donna non riesce a dirgli di no, ma quando ciò accade con Snow, Red capisce di trovarsi di fronte a una persona diversa, che forse sarà capace di leggere la sua anima nera.

Io voglio farti vivere.

Se per certi versi sono un’innata romantica e le storie così travagliate mi sono sempre piaciute, in questo romanzo ho trovato entrambi i protagonisti per certi versi troppo esagerati in tutto quello che fanno. Cerco di spiegarmi meglio.
Snow l’ho trovata troppo debole e succube delle scelte che gli altri compiono per lei. Una persona con poco carattere che fino alla fine del romanzo riesce a irritarti tanto da farti avere il desiderio di entrare nel romanzo per svegliarla e farle capire che sta buttando all’aria la sua vita.
Red, fascino da cowboy, ha un aspetto caratteriale che non molto ho apprezzato. È impulsivo, e questo posso anche accettarlo, ma non sa cosa voglia dire “no” e inizia a far volare sedie per le stanze. Fossi stata io, sarei scappata a gambe levate da una persona così. Se però poi si tiene conto del suo animo gentile e della maschera che porta sul viso pur di non far vedere per come è realmente, allora l’idea su di lui cambia.
Ovviamente per entrambi i caratteri dei protagonisti ci sono delle spiegazioni. Entrambi nascondono qualcosa che potrebbe portare alla fine definitiva della loro storia.

Ci sarò sempre per te, anche quando non mi vedrai.

È un romanzo abbastanza scorrevole, belli i riferimenti a “Rome e Giulietta”, ma secondo me c’è stato troppa carne al fuoco soprattutto nella parte finale. Per questo motivo non mi sento di dare più di tre stelle. Non me ne voglia l’autrice.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 13 febbraio 2017
L’ultimo lavoro di L.F. Koraline è uno stupendo agglomerato di passione, ardore, amore (quello con la maiuscola che più grande non si può!), speranza, fiducia. Quindi, oggi vi presenterò Romeo e Giulietta, Tristano e Isotta e, non da ultimo per importanza, Biancaneve ed il suo Leviatano.
Lasciatevi prendere per mano ed accompagnare in un esclusivo ranch del Tennessee ed andiamo a conoscere Red e la sua principessa.
“Red, solo Red”. Questo è il suo nome, ma potrebbe averne molti. Un nome non è poi così importante. Red è un bellissimo mandriano, carismatico ed affascinante oltre ogni dire. Abile con i cavalli, ma ancor più abile nel conquistare fanciulle che cadono adoranti ai suoi piedi. Questo è quello che Red mostra, solo questo. La sua maschera è ben calata sulla faccia ed alle sue conquiste non interessa andare oltre. Ottengono da Red quello che vogliono o, meglio, quello che lui è disposto a dare.
Snow White (ebbene sì, Biancaneve!). Nientedimeno che figlia del futuro Presidente degli Stati Uniti. Ragazza abituata a vivere negli agi ma anche una vita, la sua, vissuta in una gabbia, dorata ma pur sempre gabbia. Snow è una figlia devota ed una altrettanto devota fidanzata. Snow è in realtà una ragazza semplice che, per vari motivi, ha dedicato la sua vita alla famiglia, senza mai pretendere, senza mai alzare troppo la testa, abituata ad una quotidianità che non le riserva grandi gioie, ma neanche grandi scossoni. Il suo stratosferico matrimonio si celebrerà fra sette mesi ed una manciata di giorni. I bachi da seta sono alacremente già al lavoro per il suo vestito da sogno. Promessa sposa, con il necessario benestare della famiglia, ad un importante medico, Berry Lawrence. Uomo che, col tempo, Snow ha imparato ad amare……forse.
Il Tennessee accoglierà Snow a braccia aperte e Red si porrà nei confronti della ragazza nel modo che lo contraddistingue, ruvido, fisico, accattivante. Ma Snow ha una dote, che è quella di saper guardare oltre, molto oltre.
Partirà un inesorabile tic, tac, tic, tac, tic, tac…..a mezzanotte…..Tutte le notti.
Red è un uomo che sa amare. La sua principessa lo scoprirà piano, piano, gradualmente, fra un verso di Shakespeare ed una struggente melodia suonata con il violino. Red è un uomo dai molti volti, dai molti nomi, ma solo il vero Red sarà quello che apparirà al cospetto di Snow. Quello protettivo, possessivo, che ama intensamente e totalmente. Ah….quanto ardore, quanto coinvolgimento!!!!! Ma la principessa deve essere sua e solo sua……e questo è un enorme problema!
La dolce Snow, fino a ieri protetta dal mondo, come potrà lottare contro le convenzioni sociali, il pericolo dello scandalo, i genitori, un fidanzato? Avrà al suo fianco il suo Leviatano, inarrestabile, inesorabile, determinato, ma, soprattutto, INNAMORATO.
E poi, non dimenticatevelo mai, c’è Winky……che tanta parte avrà in questa storia.
Le difficoltà saranno innumerevoli e, talvolta, inimmaginabili, le maschere indossate dai personaggi cadranno ad una ad una, ma saranno imprevedibili….ben poco è quel che sembra.
Nonna Lynn accompagnerà la nostra protagonista nelle scelte più importanti. Un personaggio stupendo quest’ultimo, portatrice di qualche bella risata, ma anche di profonde verità ed amore.
Che posso dire……preparatevi ad un bel giro sulle montagne russe, accompagnate da citazioni letterarie, musica eseguita impeccabilmente, tanto ardore, tanto amore, ma anche tanta suspence che vi terrà compagnia sino all’ultima riga.
In una parola: leggetelo!
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
I PRIMI 1000 RECENSORIil 26 gennaio 2017
Appena letta la trama di RED-Il Leviatano di L.F. Koraline ho capito che non sarebbe durato a lungo tra i non letti sul mio kindle, mi sono ritrovata a contare le ore che mi separavano da questa lettura in cui mi sono buttata carica di molte aspettative. Lo stile di scrittura di L.F. Koraline mi ha conquistata fin dalle prime pagine e mi sono ritrovata a fare le due di notte per scoprire quante più cose possibili sulla storia, ricca di colpi di scena, prima di lasciarmi andare tra le braccia di morfeo.

Facciamo la conoscenza della dolce e remissiva Snow White, Biancaneve, mentre cerca di farci comprendere quanto la sua vita sia stata condizionata in tutto e per tutto dalla presenza asfissiante dei suoi amati genitori e dall’idea che gli altri debbano avere di lei. Lei deve essere sempre impeccabile, raffinata, educata e socialmente impegnata, tutto ciò che ci si aspetta dalla figlia del probabile futuro presidente degli Stati Uniti. Snow non ha mai vissuto la sua gioventù, imbrigliata in regole ferree e grazie a un promesso sposo medico di quindici anni più grande di lei che sembra essere l’unico a poterle stare vicino vista la sua condizione di malata.

L’unico suo desiderio è fare la sua prima vacanza da sola e raggiungere la sua migliore amica al ranch vicino Nashville, riesce, dopo molte insistenze a convincere i suoi genitori, impauriti all’idea che possa accaderle qualcosa durante la lontananza e quando arriva vede, nell’arco di poche ore, la sua vita completamente stravolta.

Lo scossone di cui necessitava la sua vita ha un nome, e solo quello, Red. Il mandriano che usa il sesso come medicina per lenire il ricordo di un passato con cui non riesce a scendere a patti e che non vuole niente da una donna se non il corpo, lo sa bene la migliore amica di Snow, Brenda, che si abbandona a lui ogni volta che lui glielo permette. Tutte le donne del country club lo desiderano e molte arrivano ad offrirle del denaro per soddisfare le proprie perversioni.

Snow non riesce a spiegarsi la sensazione che prova fin dal primo sguardo posato su quel corpo che sferza il vento sul suo stallone Bucefalo, un’attrazione primordiale che la lascia senza parole e che tenta di reprimere per non essere come tutte le altre. Il loro primo incontro sarà alquanto rocambolesco perché non è facile mostrare agli altri se stessi, è molto più semplice trasformarsi in quello che gli altri hanno deciso tu debba essere. In questo Red e Snow sono uguali, hanno appiccicate addosso delle etichette che condizionano il loro modo di vivere. Quello che provano fin dal primo contatto li farà gettare le maschere per far conoscere all’altro la propria essenza, ed è impossibile non innamorarsi di quest’uomo bello come un dio nordico, con un lupo come animale domestico, che recita versi di Shakespeare come se fossero stati composti per uscire dalle sue labbra e suona il violino con un’intensità che riesce a incendiarti!

Red vi lascerà tramortite e finirete per paragonare qualsiasi eroe romantico a lui nella vana speranza di trovarne uno all’altezza. In tutti i libri che ho letto fino ad oggi non ne ho trovato nemmeno uno che possa competere, lui incarna la perfezione, un mix letale di ruvidità e dolcezza, di passione e romanticismo, di impulsività e concretezza che non vi lascerà scampo. Se da un lato abbiamo il nostro impavido Romeo dall’altro abbiamo la sua fragile Giulietta. Il personaggio di Snow per i miei gusti è stato un po’ troppo remissivo quando si trattava di scegliere, mostrare il proprio coraggio, dare a Red tutto l’amore che meritava e scontrarsi con il mostro del proprio fidanzato. Ha subìto tantissime angherie da quest’essere spregevole e non ha mai reagito, facendosi quasi annientare da lui e dalla sua mente contorta e malata. Ho sofferto per lei ma le sue scelte continuavano a mandarmi in bestia, la sofferenza che infliggeva a se stessa e soprattutto a Red mi ha lasciato l’amaro in bocca, avrei voluto dirle di non farlo, di reagire, di fregarsene delle apparenze, dei suoi genitori e di cominciare finalmente a VIVERE.

Trattandosi di un erotic romance le scene di sesso sono ben presenti e, in alcuni casi, abbastanza forti, ma quando abbiamo la nostra principessa insieme al suo Leviatano ad emergere sono la dolcezza e la passione bruciante che contraddistingue questa storia d’amore totalizzante.

Di una cosa sono certa, RED-Il Leviatano di L.F. Koraline, non vi lascerà indifferenti, ricco di colpi di scena e brutti episodi che purtroppo spesso vanno a intaccare anche le più belle favole avvicinandosi pericolosamente alla bruttura della vita vera, ma anche tantissimo romanticismo, una passione travolgente e un protagonista ineguagliabile che faticherete a dimenticare per molto tempo.
0Commento| 6 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 24 gennaio 2017
Chi non ha mai letto una favola credo nessuno, questo libro è proprio questo ,una favola scritta con maestria , talento , poetica e tanto cuore. Se non si è disposti a metterlo in gioco un libro del genere non può essere letto. Le pagine scorrono via tra citazioni di sonetti di Shakespeare e non solo musiche da sogno e tanto altro. Koraline non delude mai anzi credo che in questo libro si sia superata. Se questo è il suo modo di inseguire i sogni spero che la sua vita si svolga per la maggiorparte nel mondo onirico.Il filo conduttore è l'amore come tutti i romance ma, la domanda che guida tutto il libro è: E' meglio aver amato e perso o non aver amato affatto. Beh credo che ognuno risponderà in base a ciò che è stata la propria esperienza, il libro è una favola e come ogni favola che si rispetti ci sono tante situazioni che si alternano così come le emozioni che ne scaturiscono amore, odio, rabbia, rancore,dolore e felicità.Questo libro ti porta in paradiso e poi all'inferno facendoti passare per il purgatorio insieme ai protagonisti le emozioni si susseguono e ti senti sulle montagne russe. Che dire non credo che in nessuna lingua esistano termini coniati per definirlo posso dire solo stupendo. I due personaggi principali sono Snow White si proprio Biancaneve è lei che racconta tutta la storia. Snow è una ragazza di 22 anni con capelli lunghi castani occhi nocciola, figlia di un candidato alla presidenza degli Stati Uniti una ragazza che ha vissuto una vita senza aver realmente vissuto con una vita decisa per lei in tutto dai suoi genitori loro hanno deciso anche chi sarà suo marito , Berry il suo medico ,un uomo con diversi anni più di lei. Snow stà per sposarlo e decide di fare una vacanza con la sua amica Brenda a Nashville qui lei conoscerà il Mandriano l'uomo più rozzo e selvaggio che lei abbia mai visto ma, che lei scoprirà essere tanto più di questo. Red questo è il nome con cui lui si è presentato a lei. La prima volta che lo intravede si rende conto di quanto quest'uomo la destabilizzi, non solo per la sua bellezza che già da sola basterebbe ma Snow sente che c'è altro molto altro Red è bellissimo muscoloso possente,ha un fisico mastodontico, ma sarà quando lo frequenterà quando annegherà nell'oceano dei suoi occhi azzurri che capirà che quella facciata nasconde un uomo che ama con tutto se stesso , che si concede anima corpo e cuore che ha un romanticismo d'altri tempi infatti decanta Shakespeare , suona il violino in e che quando ama la persona amata diventa la sua unica ragione di vita Beh che dire una storia magnifica partorita da una mente per me eccelsa.Non lo consiglio lo straconsiglio. Complimenti Koraline
0Commento| 5 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 14 febbraio 2017
Ragazze, tenetevi forte, perchè un uomo come Red potrebbe travolgervi, anzi, togliete il potrebbe, Red è travolgente!!!
Si capisce che ne sono entusiasta? Che mi piacesse come scrive Koraline era cosa nota, ma con questo ultimo suo romanzo mi ha proprio steso.

La storia di Red e Snow è una favola dei giorni nostri.
Lei è la figlia del futuro presidente degli Stati Uniti, il suo nome è Snow White, ebbene sì, proprio Biancaneve. Snow appartiene ad una famiglia benestante e super protettiva nei suoi confronti. Snow è cresciuta in un mondo dove l'apparenza è tutto ciò che conta.
La sua vita è come un palcoscenico, dove lei è la prima attrice, recita nel migliore dei modi, deve essere perfetta e fare tutto in modo perfetto.
La sua è una vita dove tutto è già stato programmato. Questa che passerà in Tennessee è la prima vacanza senza i genitori e senza il fidanzato, Berry.
Snow parte con Brenda, sua amica, alla volta di Nashville, dove i genitori di quest'ultima hanno una villa per le vacanze.

Red è il mandriano per cui Brenda ha perso la testa. Lui è un casino totale - passatemi il termine- è SESSO allo stato puro. Carismatico e passionale.
Così Maschio. E' un villano, prepotente, ma dolce in modo disarmante.
Ha un sorriso struggente e i suoi occhi blu sono capaci di brillare come diamanti.
Recensione completa sul blog
review image
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso
il 6 febbraio 2017
Ho letto il libro trasportata da una valanga di dolcezza. Ricordandomi del successo di Koraline, 703 ragioni per dire sì, mi aspettavo un romanzo che seguisse quel filone, invece, con sorpresa, e devo dire con sorpresa positiva, ho trovato una storia totalmente diversa. Non è semplice confermarsi, soddisfare le aspettative delle lettrici e creare qualcosa di nuovo che si discosti tanto dai precedenti lavori. Ebbene, Koraline in questo ci è riuscita. Non solo ha scritto una storia totalmente diversa, ma ha proprio creato un personaggio totalmente opposto a ciò a cui ci aveva abituati e lo ha reso unico e inimitabile. La forza di questo romanzo, secondo me, è proprio Red: personaggio forte, coerente, positivo, che dà qualcosa di concreto al lettore. Ci insegna davvero a guardare oltre i pregiudizi, ad ammirare la bellezza dell'anima, superando la barriera del corpo, che, ovviamente, non è per nulla da buttare, anzi. Red viene descritto come un dio, al limite della perfezione fisica, ma la bellezza di questo personaggio sono i suoi gesti, le sue parole, il suo essere cocciuto e duro non solo nella carne, ma soprattutto nella capoccia. Perché, sì, Red è un testardo cronico, irrecuperabile, e noi amiamo i personaggi che pretendono tutto al solo fine di dare tutto. Ho amato la sua gelosia, qualche volta un po' esagerata, ma pur sempre adorabile. Ho adorato il suo voler, a tutti i costi, rendere felice Snow. Lui veniva sempre dopo con lei, lui si metteva in secondo piano, a parte nei momenti in cui esplodeva di gelosia e pretendeva l'esclusiva. A quel punto erano scintille. Red è di certo un protagonista più forte di Snow che, al contrario di lui, non ho amato particolarmente. Troppo debole, troppo immatura, poco combattiva, ma ci stava, in qualche modo si dovevano pur bilanciare le dinamiche della storia. La trama è apparentemente molto lineare, segue un filo ben preciso, fino a quando BOOM, arrivano i colpi di scena e succede tutto talmente velocemente che si è costretti a mangiare le pagine una dopo l'altra. Ho qualche dubbio su Winky che non sto qui a menzionare per evitare di fare spoiler. Red è una vera e propria favola, romantico, dolce, adatto a chi ama sognare e immergersi in storie da batticuore. La scrittura è molto scorrevole e ho trovato a tratti molto divertenti i pensieri di Snow, soprattutto quando analizzava Berry. Consiglio il libro a lettrici romantiche e ben disposte a sognare.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione? Segnala un abuso

I clienti hanno guardato questi articoli

703 volte tua
5,99 €
Suite 703
3,99 €
Prova ad amarmi
1,99 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui