Scopri Toys Books Cloud Drive Photos Learn more Learn more CE Scopri Scopri Shop Kindle cliquez_ici Scopri Scopri Sport

Recensioni clienti

4,7 su 5 stelle
7
4,7 su 5 stelle
Macerie (Petit)
Formato: Formato Kindle|Cambia
Prezzo:2,99 €

il 23 agosto 2017
Forse la scrittura non è delle migliori ma le storie si lasciano leggere.
Considerato che il guadagno è devoluto in beneficenza è una buona azione da fare e farsi.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 22 marzo 2017
Ho letto #Macerie in pochi giorni e sarò sincera..leggerlo è una scelta consapevole e cosciente di una lettura "forte" e "dolente". È una raccolta di 18 racconti di scrittori e scrittrici uniti da un unico fil rouge, ciascuno con il suo stile e le sue emozioni, hanno dato voce ad una profonda interiorità, a storie in cui spesso la speranza ha ceduto il posto al fallimento, alla rassegnazione, alla paura, alla fragilità ruotando attorno alla famiglia, i soldi, il lavoro, la malattia, la morte , un terremoto interiore e non solo..quel terremoto che in pochi minuti fa crollare la tua vita, ti spacca il cuore.. ogni certezza, la tua casa, ogni solidità e stabilità.Leggere Macerie e' un pò come sentirsi trasportati da un fiume in piena..la speranza è quella di aggrapparsi a qualcosa con tutte le proprie forze ..è necessario toccare il fondo di Macerie per trovare quella speranza e la voglia di rinascita, due ingredienti fondamentali per ricostruire il presente e "credere" in un futuro più solido per noi e per i nostri figli.Vi ricordo che il ricavato delle vendite di "Macerie" sarà devoluto in beneficenza delle vittime del terremoto del Centro Italia. Buona lettura Ilaria
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 14 aprile 2017
È un ossimoro il modo in cui ho vissuto la lettura di questa raccolta. Piacevole, perché i racconti sono ben curati, ben strutturati, per la maggior parte scorrevoli (di fatto, ho trovato solo un autore un po' difficoltoso, in quanto tende parecchio alla ripetizione dei concetti) e tutti coinvolgenti perché trattano di avvenimenti verosimili, in cui è facile riconoscere noi stessi o qualcuno che ci sta vicino.
Angosciante, perché le realtà descritte (o le non-realtà, come l'incubo che apre la raccolta) rappresentano situazioni, interiori o esterne, davvero terribili, maggiormente tali in quanto si tratta di cose che possono succedere a chiunque. Angosciante anche per l'indubbia capacità di colpire i punti dolenti con cui i racconti sono scritti.
Una raccolta che rende vivide le nostre paure, che colpisce come un pugno e lascia con l'amaro in bocca, ma quando questo succede, per me, significa che ho letto davvero un buon libro, un libro che lascia il segno.
Un punto in più, se ce ne fosse bisogno, è dovuto all'intento solidale della raccolta: il ricavato delle vendite di questo volume va tutto in beneficienza, cosa non da poco.
Raccomandatissimo.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
Recensione di Filomeno Cafagna (Membro del reading Group Blog and the City)
La particolarità di un’antologia risiede nel fatto che ogni storia è un racconto a sé e, per tanto, se dovessi trovare empatia per uno di essi, lo leggeresti sino in fondo; diversamente, lo sorpasseresti a piè pari. Questo è Macerie, un’antologia composta da quindici racconti scritti da dodici autori, introdotti dalla splendida prefazione di Antonella Cilento che risulta difficile non condividere, sia prima che dopo la completa lettura dell’opera.
Quindici sfaccettature di disperazione, paure e sprazzi di speranza tra i quali emerge dirompente il racconto di Vincenzo De Marco, “Io sono Tamer”, nel quale non vi è lemma che non sia pregno di pathos, che ti prende dalla presentazione del protagonista e ti lascia là nel canale di Sicilia, ad uno sputo dalle coste di Lampedusa, dove finisce il viaggio di Tamer. Potrai anche avere il cuore di ghiaccio ma non riuscirai a fermare quella lacrima ribelle che istigata dalla penna di De Marco, lascerà il tuo dotto lacrimale.
Nessun altro racconto incluso nell’antologia riuscirà a scatenare in me le stesse emozioni, anche se scritto dallo stesso autore.
Gli altri brani diciamo che, per cavalleria non proprio indirizzata al genere femminile, si piazzano secondi exequo facendosi eco tra di loro con perle di saggezza come quella proposta da Anna Marino: “Alle volte bisogna un po’ morire per tornare a rinascere, come fa una fenice dalle proprie ceneri. Questo è il mondo, questo è il destino di ogni singolo essere umano. Bisogna vagare nel buio per accorgersi di quanto potente e accecante sia la luce. Ognuno soffre, ognuno grida, ognuno gioca con la propria vita e, troppo spesso, con quella degli altri. Confermiamo quotidianamente il nostro voler essere superiori, forti, capaci di sottomettere il prossimo e poi… e poi di colpo, il destino ci pone davanti a uno specchio e ci chiede: “Chi sei tu veramente? Cosa vuoi farne della tua vita? Perché stai facendo del male a te stesso?” Nessuno è immune dall’errare, ma tutti possiamo essere migliori, tutti possiamo cambiare, ed è questo il potere del libero arbitrio, il potere di tutti noi.” Quanta verità e quanta introspezione richiedono queste parole!
L’antologia Macerie propone ad un “povero lettore” come me, che della Costa ha seguito tutto il suo percorso di crescita letteraria, una Maddalena nuova, più matura e di classe (non che prima non lo fosse), attenta alla condizione delle donne affette da carcinoma. Metamorfosi? Cambio di genere letterario? Mi auguro di sì, in quanto ritengo che la fase erotica di Maddalena Costa debba ritenersi conclusa, ed anche alla grande, con il romanzo Suite 203, ed ora debba volare verso nuovi lidi/orizzonti che aspettano solo di essere esplorati dal suo estro.
Ad majora.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 30 gennaio 2017
Antologia che contiene 18 storie di 13 autori ,ognuno con il suo stile ,con il suo racconto, ogni storia è uno spaccato di vita vera, vita che non risparmia nessuno in nessun modo, ma la forza di risorgere si trova dentro noi stessi ,la rinascita avviene sulle macerie di quello che siamo stati e si diventa più forti, forza che è stata dimenticata o mai scoperta. Vi lascio un pezzo del racconto TERRA PROMESSA di Claudio Santoro
"Diventa troppo poco, però, quando ti risollevi, quando hai finalmente acquisito la capacità che sognavi, quella di fare ciò che desideravi; di trovare la forza d’animo o forse il coraggio, o forse solo un po’ di fortuna. La fortuna di sentire dentro di te quel poco d’ottimismo in più, quella serenità che non sai neppure spiegare, come non sapevi spiegare il male dei giorni bui."
L'antologia è scritta con uno stile dark ,curato e ricercato
CONSIGLIATISSIMO
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 2 febbraio 2017
Come sempre in una raccolta di racconti di autori diversi coesistono mondi paralleli, qui legati dal filo rosso delle Macerie assurte a simbolo di rovina di una certa condizione umana. Nella prefazione e introduzione, già di per sé interessanti da leggere, sono efficacemente illustrate possibili chiavi di lettura di voci così diverse, accomunate dall'esprimere, ognuna a modo suo, una sofferenza. Nel complesso è una raccolta interessante, da affrontare a piccole dosi per metabolizzare le scosse provenienti dalle pagine. Non dirò quali racconti mi hanno colpita maggiormente, ogni lettore troverà "i suoi" che per un breve arco di tempo lo terranno inchiodato all’e-reader e, come succede nelle letture migliori, continueranno a parlargli anche dopo aver "spento" l'ultima pagina. A quelli, dedico queste cinque stelle.
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 20 dicembre 2016
Una fantastica raccolta di storie per una buona causa. Sarebbe bello avere anche la sua versione cartacea. Un must have!
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso


Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui